La follia di Pioli

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
59,104
Reaction score
24,668
Da Bergamo a Bergamo, la città nerazzurra come crocevia del nostro destino.
E si, perché se idealmente possiamo identificare nello storico 5-0 del Dicembre 2019 l'inizio del ciclo Pioli questo Atalanta-Milan,sempre dicembrino, avrebbe potuto dirci tanto sulla condizione della squadra.

Le ultime 2 vittorie di campionato avevano sortito lo stesso effetto di un brodino per un malato: la squadra non era certo guarita ma per lo meno non si era perso terreno in classifica rispetto alla concorrenza e il risultato pieno aveva regalato un pò di autostima.

Si arriva così a questa trasferta e ci si arriva ancora incerottati, soprattutto in difesa.
C'era molta attesa alla vigilia per capire se qualcuno tra gli infortunati potesse recuperare ma dicembre è il mese per antonomasia della slitta , oltre che di elfi dispettosi, e allora cosa di meglio di qualche recupero posticipato/slittato in casa Milan?

Eravamo tutti curiosi relativamente al piano partita e ci aspettavamo(illusi!!) una partita solida e di sostanza ma Pioli non finisce mai di stupirci e cosa si inventa?
Alla vigilia di una partita comunque decisiva in Champions e con altri 3 turni da giocare solo prima della fine dell'anno apparecchia la partita 'totale'.

A una difesa già a pezzi e con gli uomini contati Pioli chiede una interpretazione dei ruoli fluida e così abbiamo,tra le altre assurdità, il centrale di difesa theo in fase di possesso che fa la mezz'ala con Florenzi che prende il suo posto o addirittura Rejnders che si abbassa disegnando una pseudodifesa a 3 sempre con theo anarchico nel modo di giocare.
Un rude contatto al limite dell'area avversaria potrebbe addirittura farci perdere il forte centrale inventato che pioli non si è guardato nemmeno dallo gestire e salvaguardare.

Ma Gasperini, a differenza di pioli, mi verrebbe da dire, le partite le guarda e così certamente gli sarà venuto in mente il derby e come inzaghi all'epoca si oppose all'interscambio dei nostri calciatori.
Non si fa infatti sparigliare gli uomini e le posizioni ma risponde con l'ordine, sarà il nostro stesso disordine ad affossarci.
E così accade : sulla palla persa o recuperata siamo noi a perdere poi i riferimenti fisici e a subire l'inerzia dell'azione.
I gol che incassiamo sono ridicoli nella dinamica e nella semplicità dell'esecuzione.

Delle giocate dei singoli e gli episodi(gol da corner!!!) ci rimettono in carreggiata per ben 2 volte ma poi veniamo traditi dal 'capitano' e dalla solita fase offensiva fatta di rincorse, sforzi, ritardi.
La partita la pareggiamo, ad onor di cronaca, col 442 e con maggiore presenza in area.

Usciamo da Bergamo col morale a pezzi, con 3 pti persi e con la solita immane risorsa di energie profuse.

Ho sempre stimato e ammirato chi nel calcio vuole proporre ma nelle condizioni in cui versiamo era davvero il caso di chiedere ai ragazzi questo tipo di prestazione?
Mi sarei aspettato fino a gennaio una gestione più 'conservativa' perché non è davvero il caso di spremere i ragazzi ulteriormente trovandosi sempre ad inseguire il risultato.

Per giocare questo tipo di calcio servono leggerezza mentale, tecnica individuale, letture tattiche importanti, gamba , condizione fisica, forza altrimenti è alto il rischio di preparare la partita perfetta per gli altri.
Credo poi che ad alcuni tra i nostri questa partita non la si possa chiedere perché logori fisicamente.


Personalmente ritengo finito il ciclo pioli da gennaio 2023 , l'estate mi è servita solo per 'inquadrarlo' meglio umanamente, e spero sia sollevato dando un'altra possibilità a questo gruppo squadra senza bocciare troppi ragazzi che vanno provati e visti dentro una zona più organizzata.
Ormai il Milan applica l'anti-zona : la rottura della linea viene più semplice che ricomporla.

Qualcuno ci salvi dalla follia di Pioli.
 
Registrato
28 Agosto 2012
Messaggi
10,882
Reaction score
2,403
Da Bergamo a Bergamo, la città nerazzurra come crocevia del nostro destino.
E si, perché se idealmente possiamo identificare nello storico 5-0 del Dicembre 2019 l'inizio del ciclo Pioli questo Atalanta-Milan,sempre dicembrino, avrebbe potuto dirci tanto sulla condizione della squadra.

Le ultime 2 vittorie di campionato avevano sortito lo stesso effetto di un brodino per un malato: la squadra non era certo guarita ma per lo meno non si era perso terreno in classifica rispetto alla concorrenza e il risultato pieno aveva regalato un pò di autostima.

Si arriva così a questa trasferta e ci si arriva ancora incerottati, soprattutto in difesa.
C'era molta attesa alla vigilia per capire se qualcuno tra gli infortunati potesse recuperare ma dicembre è il mese per antonomasia della slitta , oltre che di elfi dispettosi, e allora cosa di meglio di qualche recupero posticipato/slittato in casa Milan?

Eravamo tutti curiosi relativamente al piano partita e ci aspettavamo(illusi!!) una partita solida e di sostanza ma Pioli non finisce mai di stupirci e cosa si inventa?
Alla vigilia di una partita comunque decisiva in Champions e con altri 3 turni da giocare solo prima della fine dell'anno apparecchia la partita 'totale'.

A una difesa già a pezzi e con gli uomini contati Pioli chiede una interpretazione dei ruoli fluida e così abbiamo,tra le altre assurdità, il centrale di difesa theo in fase di possesso che fa la mezz'ala con Florenzi che prende il suo posto o addirittura Rejnders che si abbassa disegnando una pseudodifesa a 3 sempre con theo anarchico nel modo di giocare.
Un rude contatto al limite dell'area avversaria potrebbe addirittura farci perdere il forte centrale inventato che pioli non si è guardato nemmeno dallo gestire e salvaguardare.

Ma Gasperini, a differenza di pioli, mi verrebbe da dire, le partite le guarda e così certamente gli sarà venuto in mente il derby e come inzaghi all'epoca si oppose all'interscambio dei nostri calciatori.
Non si fa infatti sparigliare gli uomini e le posizioni ma risponde con l'ordine, sarà il nostro stesso disordine ad affossarci.
E così accade : sulla palla persa o recuperata siamo noi a perdere poi i riferimenti fisici e a subire l'inerzia dell'azione.
I gol che incassiamo sono ridicoli nella dinamica e nella semplicità dell'esecuzione.

Delle giocate dei singoli e gli episodi(gol da corner!!!) ci rimettono in carreggiata per ben 2 volte ma poi veniamo traditi dal 'capitano' e dalla solita fase offensiva fatta di rincorse, sforzi, ritardi.
La partita la pareggiamo, ad onor di cronaca, col 442 e con maggiore presenza in area.

Usciamo da Bergamo col morale a pezzi, con 3 pti persi e con la solita immane risorsa di energie profuse.

Ho sempre stimato e ammirato chi nel calcio vuole proporre ma nelle condizioni in cui versiamo era davvero il caso di chiedere ai ragazzi questo tipo di prestazione?
Mi sarei aspettato fino a gennaio una gestione più 'conservativa' perché non è davvero il caso di spremere i ragazzi ulteriormente trovandosi sempre ad inseguire il risultato.

Per giocare questo tipo di calcio servono leggerezza mentale, tecnica individuale, letture tattiche importanti, gamba , condizione fisica, forza altrimenti è alto il rischio di preparare la partita perfetta per gli altri.
Credo poi che ad alcuni tra i nostri questa partita non la si possa chiedere perché logori fisicamente.


Personalmente ritengo finito il ciclo pioli da gennaio 2023 , l'estate mi è servita solo per 'inquadrarlo' meglio umanamente, e spero sia sollevato dando un'altra possibilità a questo gruppo squadra senza bocciare troppi ragazzi che vanno provati e visti dentro una zona più organizzata.
Ormai il Milan applica l'anti-zona : la rottura della linea viene più semplice che ricomporla.

Qualcuno ci salvi dalla follia di Pioli.
impeccabile come sempre, proprio ora ho finito di commentare un commento di un altro compagno rossonero in un altro topic e avevo definito utopia calcistica l'idea di calcio di pioli, ma è piu calzante la tua definizione, non si tratta di utopia ma di follia. L'errore di questa e della passata dirigenza è stata asseconodare il delirio calcistico di pioli, poi la gestione atletica criminale dello staff atletico ha fatto il resto.
 

Milanismo

Well-known member
Registrato
4 Dicembre 2022
Messaggi
2,592
Reaction score
1,855
Da Bergamo a Bergamo, la città nerazzurra come crocevia del nostro destino.
E si, perché se idealmente possiamo identificare nello storico 5-0 del Dicembre 2019 l'inizio del ciclo Pioli questo Atalanta-Milan,sempre dicembrino, avrebbe potuto dirci tanto sulla condizione della squadra.

Le ultime 2 vittorie di campionato avevano sortito lo stesso effetto di un brodino per un malato: la squadra non era certo guarita ma per lo meno non si era perso terreno in classifica rispetto alla concorrenza e il risultato pieno aveva regalato un pò di autostima.

Si arriva così a questa trasferta e ci si arriva ancora incerottati, soprattutto in difesa.
C'era molta attesa alla vigilia per capire se qualcuno tra gli infortunati potesse recuperare ma dicembre è il mese per antonomasia della slitta , oltre che di elfi dispettosi, e allora cosa di meglio di qualche recupero posticipato/slittato in casa Milan?

Eravamo tutti curiosi relativamente al piano partita e ci aspettavamo(illusi!!) una partita solida e di sostanza ma Pioli non finisce mai di stupirci e cosa si inventa?
Alla vigilia di una partita comunque decisiva in Champions e con altri 3 turni da giocare solo prima della fine dell'anno apparecchia la partita 'totale'.

A una difesa già a pezzi e con gli uomini contati Pioli chiede una interpretazione dei ruoli fluida e così abbiamo,tra le altre assurdità, il centrale di difesa theo in fase di possesso che fa la mezz'ala con Florenzi che prende il suo posto o addirittura Rejnders che si abbassa disegnando una pseudodifesa a 3 sempre con theo anarchico nel modo di giocare.
Un rude contatto al limite dell'area avversaria potrebbe addirittura farci perdere il forte centrale inventato che pioli non si è guardato nemmeno dallo gestire e salvaguardare.

Ma Gasperini, a differenza di pioli, mi verrebbe da dire, le partite le guarda e così certamente gli sarà venuto in mente il derby e come inzaghi all'epoca si oppose all'interscambio dei nostri calciatori.
Non si fa infatti sparigliare gli uomini e le posizioni ma risponde con l'ordine, sarà il nostro stesso disordine ad affossarci.
E così accade : sulla palla persa o recuperata siamo noi a perdere poi i riferimenti fisici e a subire l'inerzia dell'azione.
I gol che incassiamo sono ridicoli nella dinamica e nella semplicità dell'esecuzione.

Delle giocate dei singoli e gli episodi(gol da corner!!!) ci rimettono in carreggiata per ben 2 volte ma poi veniamo traditi dal 'capitano' e dalla solita fase offensiva fatta di rincorse, sforzi, ritardi.
La partita la pareggiamo, ad onor di cronaca, col 442 e con maggiore presenza in area.

Usciamo da Bergamo col morale a pezzi, con 3 pti persi e con la solita immane risorsa di energie profuse.

Ho sempre stimato e ammirato chi nel calcio vuole proporre ma nelle condizioni in cui versiamo era davvero il caso di chiedere ai ragazzi questo tipo di prestazione?
Mi sarei aspettato fino a gennaio una gestione più 'conservativa' perché non è davvero il caso di spremere i ragazzi ulteriormente trovandosi sempre ad inseguire il risultato.

Per giocare questo tipo di calcio servono leggerezza mentale, tecnica individuale, letture tattiche importanti, gamba , condizione fisica, forza altrimenti è alto il rischio di preparare la partita perfetta per gli altri.
Credo poi che ad alcuni tra i nostri questa partita non la si possa chiedere perché logori fisicamente.


Personalmente ritengo finito il ciclo pioli da gennaio 2023 , l'estate mi è servita solo per 'inquadrarlo' meglio umanamente, e spero sia sollevato dando un'altra possibilità a questo gruppo squadra senza bocciare troppi ragazzi che vanno provati e visti dentro una zona più organizzata.
Ormai il Milan applica l'anti-zona : la rottura della linea viene più semplice che ricomporla.

Qualcuno ci salvi dalla follia di Pioli.
D'accordo in tutto.
 

Zenos

Senior Member
Registrato
30 Agosto 2012
Messaggi
22,197
Reaction score
10,297
Da Bergamo a Bergamo, la città nerazzurra come crocevia del nostro destino.
E si, perché se idealmente possiamo identificare nello storico 5-0 del Dicembre 2019 l'inizio del ciclo Pioli questo Atalanta-Milan,sempre dicembrino, avrebbe potuto dirci tanto sulla condizione della squadra.

Le ultime 2 vittorie di campionato avevano sortito lo stesso effetto di un brodino per un malato: la squadra non era certo guarita ma per lo meno non si era perso terreno in classifica rispetto alla concorrenza e il risultato pieno aveva regalato un pò di autostima.

Si arriva così a questa trasferta e ci si arriva ancora incerottati, soprattutto in difesa.
C'era molta attesa alla vigilia per capire se qualcuno tra gli infortunati potesse recuperare ma dicembre è il mese per antonomasia della slitta , oltre che di elfi dispettosi, e allora cosa di meglio di qualche recupero posticipato/slittato in casa Milan?

Eravamo tutti curiosi relativamente al piano partita e ci aspettavamo(illusi!!) una partita solida e di sostanza ma Pioli non finisce mai di stupirci e cosa si inventa?
Alla vigilia di una partita comunque decisiva in Champions e con altri 3 turni da giocare solo prima della fine dell'anno apparecchia la partita 'totale'.

A una difesa già a pezzi e con gli uomini contati Pioli chiede una interpretazione dei ruoli fluida e così abbiamo,tra le altre assurdità, il centrale di difesa theo in fase di possesso che fa la mezz'ala con Florenzi che prende il suo posto o addirittura Rejnders che si abbassa disegnando una pseudodifesa a 3 sempre con theo anarchico nel modo di giocare.
Un rude contatto al limite dell'area avversaria potrebbe addirittura farci perdere il forte centrale inventato che pioli non si è guardato nemmeno dallo gestire e salvaguardare.

Ma Gasperini, a differenza di pioli, mi verrebbe da dire, le partite le guarda e così certamente gli sarà venuto in mente il derby e come inzaghi all'epoca si oppose all'interscambio dei nostri calciatori.
Non si fa infatti sparigliare gli uomini e le posizioni ma risponde con l'ordine, sarà il nostro stesso disordine ad affossarci.
E così accade : sulla palla persa o recuperata siamo noi a perdere poi i riferimenti fisici e a subire l'inerzia dell'azione.
I gol che incassiamo sono ridicoli nella dinamica e nella semplicità dell'esecuzione.

Delle giocate dei singoli e gli episodi(gol da corner!!!) ci rimettono in carreggiata per ben 2 volte ma poi veniamo traditi dal 'capitano' e dalla solita fase offensiva fatta di rincorse, sforzi, ritardi.
La partita la pareggiamo, ad onor di cronaca, col 442 e con maggiore presenza in area.

Usciamo da Bergamo col morale a pezzi, con 3 pti persi e con la solita immane risorsa di energie profuse.

Ho sempre stimato e ammirato chi nel calcio vuole proporre ma nelle condizioni in cui versiamo era davvero il caso di chiedere ai ragazzi questo tipo di prestazione?
Mi sarei aspettato fino a gennaio una gestione più 'conservativa' perché non è davvero il caso di spremere i ragazzi ulteriormente trovandosi sempre ad inseguire il risultato.

Per giocare questo tipo di calcio servono leggerezza mentale, tecnica individuale, letture tattiche importanti, gamba , condizione fisica, forza altrimenti è alto il rischio di preparare la partita perfetta per gli altri.
Credo poi che ad alcuni tra i nostri questa partita non la si possa chiedere perché logori fisicamente.


Personalmente ritengo finito il ciclo pioli da gennaio 2023 , l'estate mi è servita solo per 'inquadrarlo' meglio umanamente, e spero sia sollevato dando un'altra possibilità a questo gruppo squadra senza bocciare troppi ragazzi che vanno provati e visti dentro una zona più organizzata.
Ormai il Milan applica l'anti-zona : la rottura della linea viene più semplice che ricomporla.

Qualcuno ci salvi dalla follia di Pioli.
Analisi perfetta. Migliore di tanti addetti ai lavori strapagati. Complimenti.
 

Jack92

Junior Member
Registrato
26 Maggio 2017
Messaggi
1,554
Reaction score
1,212
Avessimo giocato come contro la fiorentina a quest’ora si parlava di altro.
Sto seriamente pensando lo faccia apposta oppure è davvero una persona che ha perso il lume della ragione
 
Registrato
10 Marzo 2021
Messaggi
14,391
Reaction score
14,183
Avessimo giocato come contro la fiorentina a quest’ora si parlava di altro.
Sto seriamente pensando lo faccia apposta oppure è davvero una persona che ha perso il lume della ragione

Tifosi o giornalisti?
Contro la fiorentina abbiamo rischiato di portare a casa 1 solo punto, dobbiamo ringraziare San Maignan altrimenti a quest'ora il Milan avrebbe avuto altri 2 punti in meno.
 
Registrato
13 Gennaio 2014
Messaggi
31,581
Reaction score
9,594
Da Bergamo a Bergamo, la città nerazzurra come crocevia del nostro destino.
E si, perché se idealmente possiamo identificare nello storico 5-0 del Dicembre 2019 l'inizio del ciclo Pioli questo Atalanta-Milan,sempre dicembrino, avrebbe potuto dirci tanto sulla condizione della squadra.

Le ultime 2 vittorie di campionato avevano sortito lo stesso effetto di un brodino per un malato: la squadra non era certo guarita ma per lo meno non si era perso terreno in classifica rispetto alla concorrenza e il risultato pieno aveva regalato un pò di autostima.

Si arriva così a questa trasferta e ci si arriva ancora incerottati, soprattutto in difesa.
C'era molta attesa alla vigilia per capire se qualcuno tra gli infortunati potesse recuperare ma dicembre è il mese per antonomasia della slitta , oltre che di elfi dispettosi, e allora cosa di meglio di qualche recupero posticipato/slittato in casa Milan?

Eravamo tutti curiosi relativamente al piano partita e ci aspettavamo(illusi!!) una partita solida e di sostanza ma Pioli non finisce mai di stupirci e cosa si inventa?
Alla vigilia di una partita comunque decisiva in Champions e con altri 3 turni da giocare solo prima della fine dell'anno apparecchia la partita 'totale'.

A una difesa già a pezzi e con gli uomini contati Pioli chiede una interpretazione dei ruoli fluida e così abbiamo,tra le altre assurdità, il centrale di difesa theo in fase di possesso che fa la mezz'ala con Florenzi che prende il suo posto o addirittura Rejnders che si abbassa disegnando una pseudodifesa a 3 sempre con theo anarchico nel modo di giocare.
Un rude contatto al limite dell'area avversaria potrebbe addirittura farci perdere il forte centrale inventato che pioli non si è guardato nemmeno dallo gestire e salvaguardare.

Ma Gasperini, a differenza di pioli, mi verrebbe da dire, le partite le guarda e così certamente gli sarà venuto in mente il derby e come inzaghi all'epoca si oppose all'interscambio dei nostri calciatori.
Non si fa infatti sparigliare gli uomini e le posizioni ma risponde con l'ordine, sarà il nostro stesso disordine ad affossarci.
E così accade : sulla palla persa o recuperata siamo noi a perdere poi i riferimenti fisici e a subire l'inerzia dell'azione.
I gol che incassiamo sono ridicoli nella dinamica e nella semplicità dell'esecuzione.

Delle giocate dei singoli e gli episodi(gol da corner!!!) ci rimettono in carreggiata per ben 2 volte ma poi veniamo traditi dal 'capitano' e dalla solita fase offensiva fatta di rincorse, sforzi, ritardi.
La partita la pareggiamo, ad onor di cronaca, col 442 e con maggiore presenza in area.

Usciamo da Bergamo col morale a pezzi, con 3 pti persi e con la solita immane risorsa di energie profuse.

Ho sempre stimato e ammirato chi nel calcio vuole proporre ma nelle condizioni in cui versiamo era davvero il caso di chiedere ai ragazzi questo tipo di prestazione?
Mi sarei aspettato fino a gennaio una gestione più 'conservativa' perché non è davvero il caso di spremere i ragazzi ulteriormente trovandosi sempre ad inseguire il risultato.

Per giocare questo tipo di calcio servono leggerezza mentale, tecnica individuale, letture tattiche importanti, gamba , condizione fisica, forza altrimenti è alto il rischio di preparare la partita perfetta per gli altri.
Credo poi che ad alcuni tra i nostri questa partita non la si possa chiedere perché logori fisicamente.


Personalmente ritengo finito il ciclo pioli da gennaio 2023 , l'estate mi è servita solo per 'inquadrarlo' meglio umanamente, e spero sia sollevato dando un'altra possibilità a questo gruppo squadra senza bocciare troppi ragazzi che vanno provati e visti dentro una zona più organizzata.
Ormai il Milan applica l'anti-zona : la rottura della linea viene più semplice che ricomporla.

Qualcuno ci salvi dalla follia di Pioli.

Concordo parola per parola.

Talmente folle il Guarpiolismo di ieri, che scendo per una delle rarissime volte negli abissi del complottismo: vuole farsi cacciare?

Ha più senso quello che sia davvero impazzito
 

Jack92

Junior Member
Registrato
26 Maggio 2017
Messaggi
1,554
Reaction score
1,212
Tifosi o giornalisti?
Contro la fiorentina abbiamo rischiato di portare a casa 1 solo punto, dobbiamo ringraziare San Maignan altrimenti a quest'ora il Milan avrebbe avuto altri 2 punti in meno.
La juve è seconda in classifica vincendo le partite 1-0 soffrendo.
Quando abbiamo vinto il campionato pure noi vincevamo cosi
 

Alkampfer

Junior Member
Registrato
8 Settembre 2012
Messaggi
3,031
Reaction score
2,051
ho deciso di non guardare la partita ma immagino che sia stato il solito calcio fluido lgbt di piollo.
per chi dice: " ma chi prendi ? " non ha ben capito che comunque un cambiamento, qualsiasi, può dare nuova linfa.
è psicologia spiccia.
 

hiei87

Senior Member
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
11,909
Reaction score
2,505
Non mi era mai capitato di provare una sensazione di pericolo per la nostra porta non quando venivamo attaccati, ma quando la palla l'avevamo noi. Eravamo sempre messi in campo così male che era palese che avremmo perso palla, ed era palese che se loro fossero riusciti a ripartire subito, ci avrebbero fatto male.
Da un anno a questa parte Pioli ha dato sfoggio a una serie di follie tattiche senza precedenti, e chissà quante ne vedremo ancora. Come dimenticare la formazione di Cremona o il derby di ritorno dell'anno scorso?
Cerco sempre di non essere troppo estremo nei giudizi su un allenatore perchè penso ci sia un motivo se lui lo fa di mestiere e in serie A e io scrivo al massimo sul forum, ma nell'ultimo anno abbiamo visto cose veramente difficili da spiegare e da raccontare.
Alla fine penso che tra i tanti difetti che abbia mister Pioli il peggiore sia di gran lunga la presunzione. Continua a voler inventare calcio in un campionato dominato con merito da due squadre rimaste tatticamente agli anni '60.
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Alto
head>