Ibrahimovic

  • Ultimi post
  • Ultime notizie

Fabry_cekko

Senior Member
Veramente stavamo andando in B quando è arrivato Berlusconi.
Ma poi per dire che il PSG non ha tradizione o storia ce ne vuole.

fai finta di non capire...nel 87 noi avevamo già vinto 2 Champions e più di 10 Scudetti questo significa avere una bella tradizione
il PSG che storia c'ha? in Coppa dei Campioni che ha fatto? 2 Scudetti in Ligue 1 che schifo sono?

Roma, Lazio, Fiorentina, Torino, Genoa insomma mezza Italia più mezza Inghilterra, altre squadre in tutta Europa hanno più storia del PSG...saranno sicuramente 30-40 club con una storia migliore
 
.

andre

No pain, no gain
fai finta di non capire...nel 87 noi avevamo già vinto 2 Champions e più di 10 Scudetti questo significa avere una bella tradizione
il PSG che storia c'ha? in Coppa dei Campioni che ha fatto? 2 Scudetti in Ligue 1 che schifo sono?

Roma, Lazio, Fiorentina, Torino, Genoa insomma mezza Italia più mezza Inghilterra, altre squadre in tutta Europa hanno più storia del PSG...saranno sicuramente 30-40 club con una storia migliore

Speriamo fallisca allora, non merita di poter gareggiare con le altre squadre.
 
Ma non ti rendi conto che tu stesso fai notare la differenza tra Milan e PSG? Sono imparagonabili. Il Milan oltre che una storia aveva un settore giovanile avviato, sapeva puntarci, sapeva muoversi. Gli errori di mercato da te citati dimostrano che non sempre venivano presi i TOP TOP TOP di ogni squadra, venivano fatti colpi economici e gli acquisti sbagliati rendono l'idea di come vi fosse una traccia umana nel tutto, non come il PSG di ora che non fa altro che prendere il Big dei Big da ogni squadra, per poi rovinarlo miseramente e non ottenere nulla di concreto. E' un paragone che non sussiste.
Ma infatti non voglio dire che Milan e PSG siano uguali eh, il Milan prima dell'avvento di Berlusconi vinse fior di scudetti e già due Coppe dei Campioni, quindi... quello che voglio dire è che la mentalità di Berlusconi non fu diversa da quella degli arabi di adesso, cioè una mentalità spendacciona, poi c'era tutta la struttura Milan a fare la differenza al contrario del PSG. Non mi permetto di paragonare il Milan al PSG, sia chiaro, sarebbe un insulto per noi e un onore troppo grande per loro.

E invece ti sbagli. Di questo passo non costruiranno nulla. Porteranno avanti solo una finanza errata e consumistica basata sulle mode del momento. Il PSG è paragonabile al consumatore medio, il tale che compra qualunque cosa in voga nel determinato momento dell'anno o all'uscita di un nuovo modello di smartphone. Il PSG conta sulle esplosioni dei calciatori di altre squadre, perché incapace di costruirsi un'identità e di farli crescere lì. Cavani è esploso nel Napoli, Silva è esploso nel Milan, Pjanic, obiettivo di mercato, è esploso nella Roma. Ciò ti dimostra come siano latenti e pieni di lacune in ogni dove. L'unica cosa che hanno è i soldi. Non hanno né progetti seri né capacità per portarsi avanti nel tempo. Non c'è neanche vivaio decente. Non si può paragonare col Chelsea perché al di là dei soldi, ha costruito da sé bandiere del Club, grazie alle quali ha avuto modo di costruirsi un'identità: Lampard, Drogba, Terry ecc. Ciò che fa il PSG è saccheggiare altre squadre ben più blasonate e con storia, ne prende i migliori pezzi e li incastona dentro di sé a vuoto. Il Chelsea è stato in grado di formarsi da sé, facendo dei soldi qualcosa di relativo. E poi non ha mai preso tutti i big di ogni squadra, se si escludono le volte di Sheva e co. Ma ripeto, è stato in grado di crearsi delle bandiere in Lampard, in Drogba, in Terry, in Ashley Cole, in Cech. Cosa che il PSG non è in grado di fare e mai farà. Per di più nessuno si ricorderà mai dei giocatori che ha perché sono stati nel PSG. La gente ricorderà Ibra per le annate a Milano, la gente ricorderà Thiago Silva per il Milan, Cavani per il Napoli, Verratti per la squadra a cui verrà ceduto etc. Il PSG non ha identità, è solo una fonte di soldi e nulla più. Uscirà sempre dalla Champions, così come il City e se in francia vince è perché non ha concorrenza. In una Serie A perderebbe dalla Juve, in una Liga verrebbe macinata da Barça e Real. Nella Bundesliga prenderebbe gli schiaffi dal Bayern e nella Premier verrebbe macinata da Arsenal e Chelsea. Questa è la realtà. Non avrà mai spazio né vincerà mai nulla finché esse esisteranno e finché si baserà solo su soldi e mode. PSG e City hanno saputo solo rovinare il calcio. Punto.
Chi te lo dice che Verratti, ad esempio, non possa diventare una bandiera? Chi te lo dice non possa diventarla Ibra? Chi te lo dice che non possa diventarla Sirigu, Digne o Rabiot? Da questo punto di vista sei prevenuto, il Chelsea è vero che le ha create ma si sono rese tali soltanto dopo tanti anni e in più sono state acquistate non meno dei giocatori del PSG, Lampard dal West Ham, Cole dall'Arsenal, Drogba dal Marsiglia. Su quanto i loro acquisti siano futuribili o meno non puoi esprimerti, né puoi dire che siano "incastonati a vuoto" perché io al momento vedo una squadra con due palle così, non da CL ma di alto livello.
Quell'"uscirà sempre dalla Champions" e "non vincerà mai nulla" davvero non lo capisco... è ingiustificato, se continueranno a spendere le vittorie arriveranno, innegabilmente, questi pareri sono dettati dall'odio, mi spiace ma sei pregiudizievole.
Il discorso del paragone con gli altri campionati poi non sta in piedi, è ovvio che alcune squadre messe in campionati diversi renderanno diversamente perché non tutti i campionati hanno la stessa qualità.
 

rossovero

New member
Veramente stavamo andando in B quando è arrivato Berlusconi.
Ma poi per dire che il PSG non ha tradizione o storia ce ne vuole.

Niente revisionismi. Il Milan non stava andando in B. C´era stato 3 anni prima, nel´82-83, dopodiché sono arrivati un ottavo e un quinto posto. Nell´85-86 (Berlusconi arrivó a febbraio se non sbaglio) il Milan chiuse settimo e la stagione dopo (la prima, effettiva stagione con Berlusconi presidente) arrivammo quinti. Questi i risultati SPORTIVI.
 

Rui Costa

New member
Ma infatti non voglio dire che Milan e PSG siano uguali eh, il Milan prima dell'avvento di Berlusconi vinse fior di scudetti e già due Coppe dei Campioni, quindi... quello che voglio dire è che la mentalità di Berlusconi non fu diversa da quella degli arabi di adesso, cioè una mentalità spendacciona, poi c'era tutta la struttura Milan a fare la differenza al contrario del PSG. Non mi permetto di paragonare il Milan al PSG, sia chiaro, sarebbe un insulto per noi e un onore troppo grande per loro.
La mentalità fu diversa, non si andavano a prendere big di ogni squadra schiavizzandosi ad essi, li si adattava al Milan stesso, più grande di qualunque calciatore. Proprio per via di storia e filosofia il modo di investire soldi, per quanto lievemente esoso, fu decisamente differente. Posso capire non li paragonassi del tutto, ma davvero è un confronto che non sussiste anche a livello di investimenti. Il PSG non ha fatto altro che sbagliare. Il Milan, almeno, sbagliava con un po' di classe.
Chi te lo dice che Verratti, ad esempio, non possa diventare una bandiera? Chi te lo dice non possa diventarla Ibra? Chi te lo dice che non possa diventarla Sirigu, Digne o Rabiot? Da questo punto di vista sei prevenuto, il Chelsea è vero che le ha create ma si sono rese tali soltanto dopo tanti anni e in più sono state acquistate non meno dei giocatori del PSG, Lampard dal West Ham, Cole dall'Arsenal, Drogba dal Marsiglia. Su quanto i loro acquisti siano futuribili o meno non puoi esprimerti, né puoi dire che siano "incastonati a vuoto" perché io al momento vedo una squadra con due palle così, non da CL ma di alto livello.Quell'"uscirà sempre dalla Champions" e "non vincerà mai nulla" davvero non lo capisco... è ingiustificato, se continueranno a spendere le vittorie arriveranno, innegabilmente, questi pareri sono dettati dall'odio, mi spiace ma sei pregiudizievole.Il discorso del paragone con gli altri campionati poi non sta in piedi, è ovvio che alcune squadre messe in campionati diversi renderanno diversamente perché non tutti i campionati hanno la stessa qualità.
Verratti diventare una bandiera del PSG? Ma dai. Il ragazzo pensa solo alla Juventus, ha un procuratore che non fa altro che programmare il suo futuro altrove, l'estate scorsa era già ad un passo dal trasferimento e al momento si sta solo ''adattando'' alla situazione, ma avendo capito che quello non è l'ambiente ideale, farebbe carte false per un ritorno in Italia, alla Juve, però. E credo che avverrà. Comunque non rimarrà. Ibra bandiera? Proprio lui che ha cambiato ogni maglia in vita sua? Casomai se lo è stato, lo è stato all'Inter. Perlopiù anche al Milan nel suo biennio, molto più decisivo di quanto lo è ora, molto più carismatico, anche se pare che invece di finire in declino, continui a migliorare, di sicuro il miglior attaccante al mondo, roba che neanche Falcao, Suarez, Lewandoski e Cavani. Al PSG rimarrà ancora per poco, anche perché è a fine carriera, troppo vecchio e troppo inadatto ad essere una bandiera. Digne e Rabiot te li passo, lo potranno diventare sicuramente, poiché giocatori di medio livello, non alla pari con altri del loro ruolo in giro per l'europa, stesso dicasi per Sirigu. E queste ''debolezze'' non le rendono davvero bandiere. Poco prima hai detto che vinceranno prima o poi in Europa ecc, ora ti smentisci dicendo che non sono da CL. Quindi, anche tu lo sai. E' lampante. Non sono da CL e difficilmente lo saranno di questo passo. Nah, non ho motivo per odiare la squadra, ne disprezzo semplicemente la politica societaria, così come quella del City. Politiche così le possono adottare solo squadre come il Real, con storia ed una logica per i pezzi da 90 messi tutti insieme. Qui è tutto diverso. Gente come Nasri, Dzeko, ecc si è rovinata la carriera, è questa la realtà. E lo stesso accade nel PSG. Non hanno nulla di concreto. E' una società vuota che segue lo stesso schema di Paris Hilton: consumatrice media che compra ciò che è in voga al momento. Il discorso sugli altri campionati si riallaccia a quanto in Europa siano deboli, al di là degli acquisti stratosferici, non c'è né filosofia né logica né nulla. Perdono con tutte le citate sotto tutti gli aspetti. E non è odio, ma evidenza.
 

Fabry_cekko

Senior Member
Niente revisionismi. Il Milan non stava andando in B. C´era stato 3 anni prima, nel´82-83, dopodiché sono arrivati un ottavo e un quinto posto. Nell´85-86 (Berlusconi arrivó a febbraio se non sbaglio) il Milan chiuse settimo e la stagione dopo (la prima, effettiva stagione con Berlusconi presidente) arrivammo quinti. Questi i risultati SPORTIVI.

[MENTION=55]andre[/MENTION]:facepalm:
 
La mentalità fu diversa, non si andavano a prendere big di ogni squadra schiavizzandosi ad essi, li si adattava al Milan stesso, più grande di qualunque calciatore. Proprio per via di storia e filosofia il modo di investire soldi, per quanto lievemente esoso, fu decisamente differente. Posso capire non li paragonassi del tutto, ma davvero è un confronto che non sussiste anche a livello di investimenti. Il PSG non ha fatto altro che sbagliare. Il Milan, almeno, sbagliava con un po' di classe.
Ma quale schiavitù e schiavitù... vabbè dai, stai tergiversando con un po' di retorica. La mentalità di Berlusconi è stata una mentalità spendacciona e grazie a Dio si è riusciti a costruire indipendentemente dal suo non capirne di calcio; niente di "lievemente" esoso, su acquisti come Lentini non si può sorvolare. Detto ciò non paragono le due società e i due ambienti ma Berlusconi è stato un arabo ante litteram.

Verratti diventare una bandiera del PSG? Ma dai. Il ragazzo pensa solo alla Juventus, ha un procuratore che non fa altro che programmare il suo futuro altrove, l'estate scorsa era già ad un passo dal trasferimento e al momento si sta solo ''adattando'' alla situazione, ma avendo capito che quello non è l'ambiente ideale, farebbe carte false per un ritorno in Italia, alla Juve, però. E credo che avverrà. Comunque non rimarrà. Ibra bandiera? Proprio lui che ha cambiato ogni maglia in vita sua? Casomai se lo è stato, lo è stato all'Inter. Perlopiù anche al Milan nel suo biennio, molto più decisivo di quanto lo è ora, molto più carismatico, anche se pare che invece di finire in declino, continui a migliorare, di sicuro il miglior attaccante al mondo, roba che neanche Falcao, Suarez, Lewandoski e Cavani. Al PSG rimarrà ancora per poco, anche perché è a fine carriera, troppo vecchio e troppo inadatto ad essere una bandiera. Digne e Rabiot te li passo, lo potranno diventare sicuramente, poiché giocatori di medio livello, non alla pari con altri del loro ruolo in giro per l'europa, stesso dicasi per Sirigu. E queste ''debolezze'' non le rendono davvero bandiere. Poco prima hai detto che vinceranno prima o poi in Europa ecc, ora ti smentisci dicendo che non sono da CL. Quindi, anche tu lo sai. E' lampante. Non sono da CL e difficilmente lo saranno di questo passo. Nah, non ho motivo per odiare la squadra, ne disprezzo semplicemente la politica societaria, così come quella del City. Politiche così le possono adottare solo squadre come il Real, con storia ed una logica per i pezzi da 90 messi tutti insieme. Qui è tutto diverso. Gente come Nasri, Dzeko, ecc si è rovinata la carriera, è questa la realtà. E lo stesso accade nel PSG. Non hanno nulla di concreto. E' una società vuota che segue lo stesso schema di Paris Hilton: consumatrice media che compra ciò che è in voga al momento. Il discorso sugli altri campionati si riallaccia a quanto in Europa siano deboli, al di là degli acquisti stratosferici, non c'è né filosofia né logica né nulla. Perdono con tutte le citate sotto tutti gli aspetti. E non è odio, ma evidenza.
Questi sono tutti pregiudizi e previsioni che non puoi fare, chi te la da la garanzia che Verratti non sarà una bandiera? Le voci? Ma sta bene, passi anche Verratti ma nomi validi per ambire ad essere simbolo del PSG ci sono e anche tu li hai sottoscritti, quindi passino Verratti, passi Ibrahimovic ma i nomi papabili restano, poi soltanto il tempo ci dirà se succederà. Dire che il PSG non avrà bandiere, non avrà futuro è inesatto, è inesatto perché non prevedibile e se non prevedibile vuol dire che le uniche basi su cui fondi i tuoi giudizi sono l'odio e un partito preso contro gli arabi nel calcio.
Detto ciò, non mi sono smentito da nessuna parte, è ovvio, palese che il PSG non sia una squadra in grado di vincere la CL ad oggi 2013/2014, ciò nonostante resta una delle migliori squadre d'Europa che in futuro potrà ambire alla vittoria della CL, quindi non so niente che tu mi dici di sapere. Di questo passo, come hai scritto tu, devono continuare perché se c'è un dogma imprescindibile nel mondo del calcio è che non si vince senza soldi(o investendo nelle proprie strutture o investendo direttamente negli uomini)e il PSG i soldi li ha, l'unica variante sarà l'interesse della proprietà. Il PSG fallirà se e soltanto se la proprietà si annoierà di continuare di questo passo ma continuando di questo passo i successi arriveranno.
 
Alto
head>
AdBlock Detected

We get it, advertisements are annoying!

Sure, ad-blocking software does a great job at blocking ads, but it also blocks useful features of our website. For the best site experience please disable your AdBlocker.

I've Disabled AdBlock    No Thanks