Ibra: oggi addio alla Svezia. Poi Fonseca e mercato.

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
211,793
Reaction score
32,281
Tuttosport in edicola: una partita per chiudere definitivamente il cerchio. E omaggiare così il più grande campione della propria Nazionale. Questa sera, in una Friends Arena di Solna completamente esaurita in ogni ordine di posto, si disputerà l’amichevole tra la Svezia e la Serbia, con l’evento che verrà dedicato totalmente o quasi (anche perché ci sono 90’ da giocare) a Zlatan Ibrahimovic, ritenuto per l’appunto il più forte calciatore locale di tutti i tempi, davanti quindi a icone come Liedholm, Nordahl, sino ai più recenti Larsson e Ravelli. Ibra (che a meno di colpi di teatro dell’ultimo secondo non scenderà in campo, ma assisterà solo al match) riceverà dunque al termine dell’incontro un grande tributo da parte dei suoi connazionali, che lo ringrazieranno così per quasi vent’anni al servizio dell’attacco della Svezia. Verranno dunque condivisi gol, record, momenti chiave e nostalgici di una leggenda che ha sicuramente fatto la storia della sua nazionale. Ovviamente dopo la serata a lui dedicata, Ibrahimovic tornerà a respirare l’aria milanese, con una immersione totale nel Diavolo. Dopo mesi di programmazione e idee dietro le quinte insieme a Moncada e Furlani, si passerà perciò alla concretezza delle azioni, con l’ufficialità del tecnico Fonseca che potrebbe arrivare finalmente la prossima settimana, ma soprattutto col mercato rossonero che entrerà definitivamente nel vivo, con la questione dell’attaccante che sostituirà Giroud biglietto da visita di una nuova era. Quella targata Ibra, ma da dirigente, non più da calciatore.

01heqxnwn330f10tw6t7.jpg
 

Ramza Beoulve

Well-known member
Registrato
7 Febbraio 2016
Messaggi
4,429
Reaction score
2,842
Tuttosport in edicola: una partita per chiudere definitivamente il cerchio. E omaggiare così il più grande campione della propria Nazionale. Questa sera, in una Friends Arena di Solna completamente esaurita in ogni ordine di posto, si disputerà l’amichevole tra la Svezia e la Serbia, con l’evento che verrà dedicato totalmente o quasi (anche perché ci sono 90’ da giocare) a Zlatan Ibrahimovic, ritenuto per l’appunto il più forte calciatore locale di tutti i tempi, davanti quindi a icone come Liedholm, Nordahl, sino ai più recenti Larsson e Ravelli. Ibra (che a meno di colpi di teatro dell’ultimo secondo non scenderà in campo, ma assisterà solo al match) riceverà dunque al termine dell’incontro un grande tributo da parte dei suoi connazionali, che lo ringrazieranno così per quasi vent’anni al servizio dell’attacco della Svezia. Verranno dunque condivisi gol, record, momenti chiave e nostalgici di una leggenda che ha sicuramente fatto la storia della sua nazionale. Ovviamente dopo la serata a lui dedicata, Ibrahimovic tornerà a respirare l’aria milanese, con una immersione totale nel Diavolo. Dopo mesi di programmazione e idee dietro le quinte insieme a Moncada e Furlani, si passerà perciò alla concretezza delle azioni, con l’ufficialità del tecnico Fonseca che potrebbe arrivare finalmente la prossima settimana, ma soprattutto col mercato rossonero che entrerà definitivamente nel vivo, con la questione dell’attaccante che sostituirà Giroud biglietto da visita di una nuova era. Quella targata Ibra, ma da dirigente, non più da calciatore.

01heqxnwn330f10tw6t7.jpg
Inutile megalomane...

Scimmietta di cardinale...
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
211,793
Reaction score
32,281
Tuttosport in edicola: una partita per chiudere definitivamente il cerchio. E omaggiare così il più grande campione della propria Nazionale. Questa sera, in una Friends Arena di Solna completamente esaurita in ogni ordine di posto, si disputerà l’amichevole tra la Svezia e la Serbia, con l’evento che verrà dedicato totalmente o quasi (anche perché ci sono 90’ da giocare) a Zlatan Ibrahimovic, ritenuto per l’appunto il più forte calciatore locale di tutti i tempi, davanti quindi a icone come Liedholm, Nordahl, sino ai più recenti Larsson e Ravelli. Ibra (che a meno di colpi di teatro dell’ultimo secondo non scenderà in campo, ma assisterà solo al match) riceverà dunque al termine dell’incontro un grande tributo da parte dei suoi connazionali, che lo ringrazieranno così per quasi vent’anni al servizio dell’attacco della Svezia. Verranno dunque condivisi gol, record, momenti chiave e nostalgici di una leggenda che ha sicuramente fatto la storia della sua nazionale. Ovviamente dopo la serata a lui dedicata, Ibrahimovic tornerà a respirare l’aria milanese, con una immersione totale nel Diavolo. Dopo mesi di programmazione e idee dietro le quinte insieme a Moncada e Furlani, si passerà perciò alla concretezza delle azioni, con l’ufficialità del tecnico Fonseca che potrebbe arrivare finalmente la prossima settimana, ma soprattutto col mercato rossonero che entrerà definitivamente nel vivo, con la questione dell’attaccante che sostituirà Giroud biglietto da visita di una nuova era. Quella targata Ibra, ma da dirigente, non più da calciatore.

01heqxnwn330f10tw6t7.jpg
.
 
Registrato
15 Maggio 2018
Messaggi
6,914
Reaction score
1,934
Tuttosport in edicola: una partita per chiudere definitivamente il cerchio. E omaggiare così il più grande campione della propria Nazionale. Questa sera, in una Friends Arena di Solna completamente esaurita in ogni ordine di posto, si disputerà l’amichevole tra la Svezia e la Serbia, con l’evento che verrà dedicato totalmente o quasi (anche perché ci sono 90’ da giocare) a Zlatan Ibrahimovic, ritenuto per l’appunto il più forte calciatore locale di tutti i tempi, davanti quindi a icone come Liedholm, Nordahl, sino ai più recenti Larsson e Ravelli. Ibra (che a meno di colpi di teatro dell’ultimo secondo non scenderà in campo, ma assisterà solo al match) riceverà dunque al termine dell’incontro un grande tributo da parte dei suoi connazionali, che lo ringrazieranno così per quasi vent’anni al servizio dell’attacco della Svezia. Verranno dunque condivisi gol, record, momenti chiave e nostalgici di una leggenda che ha sicuramente fatto la storia della sua nazionale. Ovviamente dopo la serata a lui dedicata, Ibrahimovic tornerà a respirare l’aria milanese, con una immersione totale nel Diavolo. Dopo mesi di programmazione e idee dietro le quinte insieme a Moncada e Furlani, si passerà perciò alla concretezza delle azioni, con l’ufficialità del tecnico Fonseca che potrebbe arrivare finalmente la prossima settimana, ma soprattutto col mercato rossonero che entrerà definitivamente nel vivo, con la questione dell’attaccante che sostituirà Giroud biglietto da visita di una nuova era. Quella targata Ibra, ma da dirigente, non più da calciatore.

01heqxnwn330f10tw6t7.jpg

Addio anche la Milan proprio no???
Inutile, anzi, dannoso
 
Alto
head>