Governo: pronta vendita di Poste Italiane

Sam

Junior Member
Registrato
16 Luglio 2018
Messaggi
3,082
Reaction score
3,703
è un progetto che viene da lontano iniziato a inizio anni 90 dopo la caduta di craxi. Qualsiasi cosa in pancia al governo che produce denari va ceduta ai privati. Ma sarà cosi in tutti i paesi del mondo.
In realtà è iniziato anche prima.
Precisamente dalla fine degli anni ‘70, in cui il Governo ha pianificato la separazione tra il Tesoro e la Banca d’Italia, rendendo quindi la Lira una moneta privata e non più sovrana, dando inizio all’impennata fuori controllo del debito pubblico.

Naturalmente fu un diktat a cui il “Signor” Ciampi si presterà senza batter ciglio.
 

Nomaduk

Well-known member
Registrato
4 Marzo 2022
Messaggi
3,990
Reaction score
2,083
In realtà è iniziato anche prima.
Precisamente dalla fine degli anni ‘70, in cui il Governo ha pianificato la separazione tra il Tesoro e la Banca d’Italia, rendendo quindi la Lira una moneta privata e non più sovrana, dando inizio all’impennata fuori controllo del debito pubblico.

Naturalmente fu un diktat a cui il “Signor” Ciampi si presterà senza batter ciglio.

Si ma quella lì è un altra storia. L'emissione della moneta a debito è la più grande truffa della storia ai danni dell'umanità. Talmente grande e ben fatta che solo poche persone al mondo l'hanno capita. E chi sa se ne guarda bene dal parlarne.
 
  • Like
Reactions: Sam

Sam

Junior Member
Registrato
16 Luglio 2018
Messaggi
3,082
Reaction score
3,703
Si ma quella lì è un altra storia. L'emissione della moneta a debito è la più grande truffa della storia ai danni dell'umanità. Talmente grande e ben fatta che solo poche persone al mondo l'hanno capita. E chi sa se ne guarda bene dal parlarne.
Eh, purtroppo, non è proprio un’altra storia, amico mio. Magari lo fosse…
In realtà è la radice dei mali, perché è il tassello primario che i soliti noti usano per portare i Paesi alla deindustrializzazione.
Prima li si indebita, poi li si ricatta.

L’imposizione dei cosiddetti mercati su queste privatizzazioni passa proprio per il debito.
È il classico gioco dello strozzino.

Ho avuto l’onore di discuterne davanti ad un caffè con il grande Pucciarelli. Un uomo di immensa cultura e umanità, a cui il Sistema ha provato in più e più modo a distruggerlo umanamente sommergendolo di cause in tribunale.
 

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
34,725
Reaction score
10,574
avevano deciso lo scorso anno di far calare il debito pubblico vendendo partecipazioni statali per 22 miliardi

a novembre hanno venduto anche il 25% Monte dei Paschi

comunque venerdì si è chiuso con il record l'investimento delle famiglie per il BTP valore, con la terza sessione chiusa a 18,3 miliardi

le famiglie italiane ora detengono il 14% del debito pubblico italiano
 

Nomaduk

Well-known member
Registrato
4 Marzo 2022
Messaggi
3,990
Reaction score
2,083
avevano deciso lo scorso anno di far calare il debito pubblico vendendo partecipazioni statali per 22 miliardi

a novembre hanno venduto anche il 25% Monte dei Paschi

22 miliardi sono noccioline rispetto al debito pubblico. Sono tutte manfrine per vendere tutto ai privati. Il debito pubblico per come è creato non potrà essere ripagato nemmeno tra 250anni
 

Stanis La Rochelle

Senior Member
Registrato
1 Settembre 2012
Messaggi
13,784
Reaction score
4,775
22 miliardi sono noccioline rispetto al debito pubblico. Sono tutte manfrine per vendere tutto ai privati. Il debito pubblico per come è creato non potrà essere ripagato nemmeno tra 250anni

Ogni volta se ne escono sempre con la supercazzola del debito. Abbiamo 2mila e passa miliardi di debito, cosa ci facciamo con 20 miliardi? Una tantum poi!
Ma possibile che nessuno faccia mai notare sta assurdità?

Un paio di mesi di interessi e son già andati quei 20 miliardi...

Una volta che hai venduto tutto poi cosa cavolo rimane?

Se il governo fosse furbo potrebbe trollare i mercati scorporando poste e tenendosi solo la parte bancaria, lasciando ai privati solo la parte della logistica.
 

Milanoide

Junior Member
Registrato
9 Agosto 2015
Messaggi
4,189
Reaction score
1,213
Boh! Starei attento alle semplificazioni ed ai presunti fili rossi della Storia.
L'economia (reale) moderna non si sarebbe sviluppata senza la Finanza.
Maledetti banchieri fiorentini. E lombardi dopo.
Ma se l'indebitamento degli Stati nasce e deriva dalle manie di grandezza guerrafondaie di un sovrano la colpa è di chi gli prestò i denari o di Luigi XIV?
E se crei una cultura e delle norme secondo cui il denaro è sterco del demonio che uomini titolati non dovrebbero maneggiare, la colpa di fare i prestatori è di chi si è trovato in quella posizione?
 
Alto
head>