Germania, pubblicati verbali Covid. Politica comandava scienza

Stanis La Rochelle

Senior Member
Registrato
1 Settembre 2012
Messaggi
13,784
Reaction score
4,774
Una delle cose più idiote che ricordo erano i libri in quarantena in biblioteca.... Praticamente tu prendevi in prestito un libro e dopo che lo riportavi lo tenevano tipo 7 giorni in quarantena prima di rimetterlo in circolo.


Mi veniva una gran depressione ogni volta che ci pensavo. E' una cacata questa, ma era proprio l'evidenza di come la gente era (è) rincoglionita e non in grado di pensare, mi faceva impazzire. Anche facendo notare contraddizioni evidenti non ce n'era proprio. Non ne uscivi mica. Parlare con le zanzare era più proficuo...

Voglio dire sta gente sarà andata al supermercato a fare la spesa no? Secondo questa logica dovevano mettere la spesa in quarantena dei giorni prima di aprire un pacco di pasta!

Queste assurdità esagerate che venivano puntualmente smentite dagli stessi protocolli in altre situazioni mi mandavano in bestia. Eppure tutti ci andavano appresso.

Come quelli che impazzivano a strofinare di amuchina ogni cosa, però poi col cane che scorazza ovunque e tocca tutto che si fa? Lo si immerge nella candeggina ogni volta che si torna in casa?

Si mettono in quarantena i peli persi del cane sul divano? Se davvero credi a certe cose non puoi mica farlo a fase alterne e solo dove ti è più comodo!

Dal post covid ho una paura enorme della "brava gente comune"
 
Ultima modifica:
Registrato
19 Luglio 2018
Messaggi
12,139
Reaction score
4,221
Secondo me il vairus era talmente mortifero che la fase di decesso e contagio avvenivano quasi contemporaneamente.

Pero` questi dettagli tecnici dovresti chiederli alla scienzah vera (quella con la H finale), rappresentata dai vari luminari.

p.s. ma che fine hanno fatto? come fanno ora senza ospitate TV? gli tocca lavorare e andare davvero in ospedale?
Dici? Secondo me siamo tutti morti e questo è Matrix versione coronavirus. O the last of us Covid edition…

e qualcuno di questi premi Nobel si è riciclato in polita, qualcuno ruba lo stipendio, qualche altro scrive libri inutili…è una vita dura per le virostar
 

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
34,717
Reaction score
10,565
bassetti prova a parlare di qualsiasi malattia come epidemia: l'altro giorno batterio "mangiacarne", oggi febbre dengue
purtroppo per lui però i followers sono andati e anche i bonifici sulla partita iva...

il bello è che il suo ultimo libro sia "pinocchi in camice", sarà un'autobiografia suppongo
 
Registrato
27 Agosto 2014
Messaggi
1,196
Reaction score
74
Anche in Spagna è stato così. Un comitato scientifico che comandava tutto che poi si è scoperto che non esisteva... Assurdo.
 

gabri65

BFMI-class member
Registrato
26 Giugno 2018
Messaggi
20,957
Reaction score
15,518
Tra l'altro poi era un concetto talmente logico e banale e proprio per questo scientifico al mille per mille: il vaccino serve per non ammalarsi e di certo non per evitare di infettare gli altri, in quanto interviene sullo sviluppo di sintomi gravi e non sulla possibilità di contrarre il virus. Ricordo i fanatici pro governativi che giustificavano in questo modo il fatto che ci fossero positivi vaccinati e al tempo stesso dicevano di aver fatto il vaccino per senso civico e altruismo e non per evitare di ammalarsi, quindi per mero egoismo: un mix di malafede e ignoranza clamoroso. Personalmente il vaccino lo feci per non sviluppare sintomi ed avere la possibilità di spostarmi, senza trovare scuse ipocrite. La terza dose, completamente inutile, ho invece dovuto farla per poter continuare a lavorare, grazie all'abominio targato Draghi.
Altre cose scontate ed evidenti e sempre negate da certi fanatici erano: l'inaffidabilità, specie per gli effetti collaterali sulle giovani donne, di Astrazeneca, e il fatto che mettere troppe restrizioni fosse non solo inutile ma addirittura dannoso. Anche queste cose stra-risapute, tanto che per la prima, Astrazeneca non è mai stato autorizzato nel "suo" paese, cioè la Svezia, mentre proprio in germania dopo un po' è stato vietato per le donne giovani; per la seconda cosa, c'è stato anche uno studio pubblicato su una rivista che spiegava come le restrizioni abbiano allungato la vita al covid.
Ma tanto in questi casi sai com'è, o si fa finta di nulla o si sfodera il solito "eh ma si sapeva!"...in effetti già all'epoca queste cose "si sapevano", peccato che gli stessi che dicono di saperle all'epoca le bollavano come terrapiattismi :D

Poi c'era il grande classico della "normalità".

Pur di non riconoscere che in quello stesso momento si stavano facendo sodomizzare dal Sistema, si accanivano ad asserire che era tutto tornato come prima. Pazzesco.

A quasi 4 anni di distanza vedo ancora gente al supermercato con la mascherina. Ma sicuramente sono io che ho le allucinazioni.
 
Registrato
8 Settembre 2016
Messaggi
8,240
Reaction score
2,510
In Germania un tribunale federale ha ordinato la pubblicazione dei verbali del Robert Koch Institute, paragonabile al nostro Istituto Superiore di Sanità, dopo che la causa è stata vinta dal ricorrente Multipolar.

Mille pagine di verbali mostrano una certa sudditanza della scienza nei confronti della politica.

Per Zdf e Der Spiegel ha un contenuto potenzialmente esplosivo

Una cosa colpisce innanzitutto: una persona, censurata per nome e cognome, a cui si fa riferimento quando si è presa la decisione di passare da rischio moderato a rischio alto il 17 marzo 2020.
Secondo l'istituto è del personale e lo si fa per privacy, secondo la rivista Multipolar è un politico invece.

Ad esempio il 30 ottobre 2020 è scritto che le mascherine servissero unicamente sul luogo di lavoro se indossate da personale formato, sostituite dopo tot. ore e della marca giusta professionale.
Non c'entrava assolutamente nulla l'obbligo esteso a tutta la popolazione in ogni contesto, come poi avvenuto nell'inverno del medesimo anno, perchè si legge non ci fosse alcuna indicazione scientifica a riguardo.

E' stata una scelta politica, non sanitaria.

Il 16 dicembre 2020 un verbale dichiarava chiaramente che le restrizioni severe portassero più danni del covid stesso.
Anche qui la politica ha scelto diversamente, seppur non sfiorando minimamente i livelli apicali italiani.

Il 16 gennaio 2021 un verbale definisce il vaccino Astrazeneca meno efficace degli altri e che andrebbe discusso.
Eppure fino a fine marzo 2021 la commissione nazionale per le vaccinazioni consigliava di farlo a tutti, poi sono passati agli over60 e al richiamo

Il 5 marzo 2021 un verbale definisce "non giustificabile scientificamente" la discriminazione tra vaccinati o guariti e non vaccinati.

Vaccinarsi serviva unicamente ad averne effetto personale, compresi effetti avversi postumi, non per dividere la popolazione.
Ancora una volta green pass e altre restrizioni alla vita dei cittadini sono mera volontà politica, come avvenuto a settembre 2021 con la regola 3G.

A maggio 2024 Multipolar chiederà di avere i verbali da aprile 2021 fino alla fine.


Il Mitte
Sta venendo fuori ciò che comunque era palese.
Speriamo inizino le condanne, il passato è passato ma bisogna fare in modo che non possa più succedere nel futuro.
Anche i tribunali comunque si sono fatti condizionare dalla politica e non va bene.
 
Alto
head>