Fonseca: uomo di mondo, la moda, Zorro, l'Ucraina.

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
60,861
Reaction score
26,831
Il Corriere della Sera fa un ritratto dell'allenatore con le qualità che piacciono al Milan.
Fonseca è uomo di mondo e internazionale: nasce in Africa, in Mozambico, ex colonia portoghese diventata indipendente nel 1975. Resta in Africa fino a 14 anni, poi si trasferisce a Barreiro.
Grande fan di Zorro fin da bambino, tanto da mascherarsi in Champions in una conferenza. Fonseca spiega che da bambino era povero e per chi è povero Zorro è la maschera più semplice da creare per Carnevale.
Fonseca ha un forte legame con l'Ucraina: la sua seconda moglie, sposata nel lago di Como, è di origine ucraine ed è capo ufficio stampa di Akhmetov, il presidente dello Shakhtar.
Appassionato di cavalli, musica e batteria, e soprattutto di moda.
"Mia moglie cura il mio outfit, è una specialista. Amo i vestiti, le scarpe e confesso di essere attento alle ultime tendenze pur non seguendo molto vicino alle novità della monda. Però è un aspetto che mi piace molto, soprattutto per le scarpe. I vestiti me li stiro io da solo. Sono andato via di casa molto presto quindi ho imparato a fare un po' tutto, anche cucinare."

9b882c51fb22275c8d3f52f48d19918fc1408f9f.jpg
Hanno già iniziato?
Cristo santo.
 

Blu71

Senior Member
Registrato
27 Agosto 2012
Messaggi
42,023
Reaction score
15,337
Che imbarazzo che provo da tifoso. Più che un club di calcio, sembra un qualcosa di sorta di club moderno, molto attento all'apparenza in primo piano, con cavolate varie, dal software nel scegliere i giocatori, nelle scelte di un allenatore, dirigenti imbarazzanti, presidente imbarazzante, ecc... da uomini e donne ormai andiamo solo bene.

In una parola: circo.
 
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
60,861
Reaction score
26,831
Lo sa che a Milano la Z è quella di ibra e non di zorro ?
Con buona pace sua e del sergente garcia
 

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
36,106
Reaction score
11,439
sarebbe interessante sapere tattica, staff etc ma vedo che ai quotidiani interessi altro
 

Didaco

Member
Registrato
13 Giugno 2015
Messaggi
1,358
Reaction score
246
Il Corriere della Sera fa un ritratto dell'allenatore con le qualità che piacciono al Milan.
Fonseca è uomo di mondo e internazionale: nasce in Africa, in Mozambico, ex colonia portoghese diventata indipendente nel 1975. Resta in Africa fino a 14 anni, poi si trasferisce a Barreiro.
Grande fan di Zorro fin da bambino, tanto da mascherarsi in Champions in una conferenza. Fonseca spiega che da bambino era povero e per chi è povero Zorro è la maschera più semplice da creare per Carnevale.
Fonseca ha un forte legame con l'Ucraina: la sua seconda moglie, sposata nel lago di Como, è di origine ucraine ed è capo ufficio stampa di Akhmetov, il presidente dello Shakhtar.
Appassionato di cavalli, musica e batteria, e soprattutto di moda.
"Mia moglie cura il mio outfit, è una specialista. Amo i vestiti, le scarpe e confesso di essere attento alle ultime tendenze pur non seguendo molto vicino alle novità della monda. Però è un aspetto che mi piace molto, soprattutto per le scarpe. I vestiti me li stiro io da solo. Sono andato via di casa molto presto quindi ho imparato a fare un po' tutto, anche cucinare."

9b882c51fb22275c8d3f52f48d19918fc1408f9f.jpg
Benvenuta Katerina!
 

gabri65

BFMI-class member
Registrato
26 Giugno 2018
Messaggi
21,670
Reaction score
16,986
Che imbarazzo che provo da tifoso. Più che un club di calcio, sembra un qualcosa di sorta di club moderno, molto attento all'apparenza in primo piano, con cavolate varie, dal software nel scegliere i giocatori, nelle scelte di un allenatore, dirigenti imbarazzanti, presidente imbarazzante, ecc... da uomini e donne ormai andiamo solo bene.

E' evidente che questo è stato scelto per il suo status sociale e non per competenza e tecnica da allenatore.

Piacione, un tipo che si presta bene alla mediaticità, un po' frivolo e cosmopolita.

Andrà a nozze con gli ideali della Trojana Moreno, gli creeranno intorno gadgets, linee di moda (tipo camicie ben stirate e con il logo Milan), verrà coinvolto in eventi progressisti, etc etc. Ovviamente faranno cross-over commerciali con Leao, che si sposa bene con questa mentalità. Tutta quella roba lì.

Non siamo più un club di calcio glorioso e con ancora il secondo posto nelle CL vinte, siamo un minestrone indistinguibile che cavalca il mainstream, una vetrina per smerciare bimbominkiate e ammeriganate.

Sì, insomma, una Udinese ben vestita a cui interessa più essere vicina al GF Vip piuttosto che alla finale di una coppa europea.

Tutti uniti sotto il bandierone a ingozzarsi di hamburgers nel nuovo stadio e, alè, il gioco è fatto. Mentre ti ingozzi dai una sbirciatina al tabellone, e se perdiamo, pazienza.

Purtroppo la stragrande maggioranza della gente questa cosa non l'ha capita, o non gli interessa, o ci gode sopra perché siamo un concorrente in meno nella corsa a vincere qualcosa.

E' dura, gente.

Se questa cosa ingrana e gonfia il portafogli di questi maledetti, possiamo anche chiudere per sempre con i sogni.
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

Similar threads

Alto
head>