Elezioni Regionali Sardegna 2024

Toby rosso nero

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
41,529
Reaction score
22,485
A livello nazionale le fanfare pedogrilline sono fumo negli occhi.

Però c'è un effettivo problema di gestione della maggioranza da parte della Meloni. Questa è solo una minima parte della battaglia in corso per far fuori Salvini e mettere il von der lyenista, draghiano, atlantista (e LGBT-friendly) Zaia leader della Lega, e la Meloni sta supportando in ogni modo questa strategia a medio termine mettendo all'angolo la lega salviniana.
 

Toby rosso nero

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
41,529
Reaction score
22,485
A livello nazionale le fanfare pedogrilline sono fumo negli occhi.

Però c'è un effettivo problema di gestione della maggioranza da parte della Meloni. Questa è solo una minima parte della battaglia in corso per far fuori Salvini e mettere il von der lyenista, draghiano, atlantista (e LGBT-friendly) Zaia leader della Lega, e la Meloni sta supportando in ogni modo questa strategia a medio termine mettendo all'angolo la lega salviniana.


E guarda caso... leggevo ora le notizie, qual è stato il PRIMISSIMO commento di Salvini alla sconfitta?

Salvini: "Si va avanti. Ora blindare Zaia alla regione."

A volte la politica è così semplice per chi vuole vederne i risvolti dietro le maschere ... :asd:
 
Registrato
8 Maggio 2016
Messaggi
5,159
Reaction score
1,306
Autogol clamoroso della Meloni, che ha imposto il suo candidato e ha fatto il passo più lungo della gamba. Penso stia iniziando la parabola discendente di Fratelli d'Italia.
Occhio allo sciacallo che non vede l'ora di far pesare questa sconfitta in vista delle europee e di delegittimare la leadership della Meloni. Potrebbe iniziare una risalita della Lega.

Faranno passare questa sconfitta come una sconfitta ininfluente, ma gli equilibri cambieranno parecchio adesso.
Non tanto nel centrosinistra, dove tutto è ancora da costruire (e non sarà facile), quanto nel centrodestra.

Sicuramente la Meloni deve preoccuparsi molto più degli "amici".
 

fabri47

Senior Member
Registrato
15 Dicembre 2016
Messaggi
28,494
Reaction score
5,629
Autogol clamoroso della Meloni, che ha imposto il suo candidato e ha fatto il passo più lungo della gamba. Penso stia iniziando la parabola discendente di Fratelli d'Italia.
Occhio allo sciacallo che non vede l'ora di far pesare questa sconfitta in vista delle europee e di delegittimare la leadership della Meloni. Potrebbe iniziare una risalita della Lega.

Faranno passare questa sconfitta come una sconfitta ininfluente, ma gli equilibri cambieranno parecchio adesso.
Non tanto nel centrosinistra, dove tutto è ancora da costruire (e non sarà facile), quanto nel centrodestra.

Sicuramente la Meloni deve preoccuparsi molto più degli "amici".
La Lega non risale. Più probabile risalga il PD, senza Schlein, o Forza Italia con un candidato più credibile di Tajani. Da notare che i Forzisti hanno fatto un 6%, oltre quella percentuale non scendono, con un segretario presentabile (o magari Piersilvio :asd: ) possono dire la loro.
 

Blu71

Senior Member
Registrato
27 Agosto 2012
Messaggi
41,913
Reaction score
15,255
Inutile girarci troppo intorno: Meloni ha imposto il candidato e certi suoi "alleati" non l'hanno appoggiata per indebolirla.
 
Registrato
23 Giugno 2018
Messaggi
10,491
Reaction score
6,626
Però c'è un effettivo problema di gestione della maggioranza da parte della Meloni.
Come dico sin da prima delle elezioni, anzi in realtà già dai tempi di Berlusconi, il problema alla base è che la coalizione di cdx, per abitudine a vederli quasi sempre insieme, viene vista come “naturale” ma è sempre stata assolutamente innaturale perché mette insieme un partito con spinte autonomiste(Lega), un partito spiccatamente centralista(Alleanza Nazionale prima, Fratelli d’Italia ora) e un partito che è un minestrone di ex-Dc/PSI(FI).
A mio parere è una situazione di incompatibilità del tutto equivalente a certi minestroni che abbiamo visto nel csx(partiti con falce e martello in coalizione con uomini culturalmente di destra come Mastella e Di Pietro) e stiamo vedendo adesso con PD+ 5 stelle.
Giorgia Meloni mi sembra si stia barcamenando abbastanza bene, ma non è Silvio Berlusconi. Riuscisse a tenere tutti insiemi per cinque anni, sarebbe un autentico miracolo.
 

Stanis La Rochelle

Senior Member
Registrato
1 Settembre 2012
Messaggi
13,950
Reaction score
4,980
Ce ne vuole per rianimare questi morti viventi di politici e mostri femministi.. complimenti alla testardaggine e alle grandi prove di forza della Meloni, se prima si diceva che il merito della vittoria sarebbe stato tutto suo, ugualmente per onestà intellettuale la sconfitta deve essere attribuita tutta a lei.
Va va a fare le foto assieme a Zelecoso e la Von Der Kulen, vedi come interessa alla gente.

E' un impresa degna di Pinoli perdere contro la schlein...

Basterebbe fare due cose per governare a vita nello scenario politico attuale, ma figuriamoci. Almeno ora la Meloni abbassa la cresta, la trovo davvero insopportabile.
 

fabri47

Senior Member
Registrato
15 Dicembre 2016
Messaggi
28,494
Reaction score
5,629
E' un impresa degna di Pinoli perdere contro la schlein...

Basterebbe fare due cose per governare a vita nello scenario politico attuale, ma figuriamoci. Almeno ora la Meloni abbassa la cresta, la trovo davvero insopportabile.
Per me lei non decide nulla di testa sua, segue tutti i consigli di Aspen a partire dal sostegno all'Ukrainah.
 

Toby rosso nero

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
41,529
Reaction score
22,485
Come dico sin da prima delle elezioni, anzi in realtà già dai tempi di Berlusconi, il problema alla base è che la coalizione di cdx, per abitudine a vederli quasi sempre insieme, viene vista come “naturale” ma è sempre stata assolutamente innaturale perché mette insieme un partito con spinte autonomiste(Lega), un partito spiccatamente centralista(Alleanza Nazionale prima, Fratelli d’Italia ora) e un partito che è un minestrone di ex-Dc/PSI(FI).
A mio parere è una situazione di incompatibilità del tutto equivalente a certi minestroni che abbiamo visto nel csx(partiti con falce e martello in coalizione con uomini culturalmente di destra come Mastella e Di Pietro) e stiamo vedendo adesso con PD+ 5 stelle.
Giorgia Meloni mi sembra si stia barcamenando abbastanza bene, ma non è Silvio Berlusconi. Riuscisse a tenere tutti insiemi per cinque anni, sarebbe un autentico miracolo.

Concordo, tenere assieme queste coalizioni di destra è più difficile di quel che sembra, anche se alla base di questo disagio attuale più che le differenze di partito ci sono i numeri che per i politici sono sempre la cosa prioritaria : la Lega con l'8% e FDi a 30% ha spaccato equilibri che rispettivamente con un 15% / 25% sarebbero stati più solidi. In seconda istanza, c'è la consueta svolta "governativa" del partito di maggioranza (succede sempre, succederebbe anche se fosse Rifondazione Comunista a prendere il 30%) che va contro gli ideali programmatici comuni tra Lega e FDI, che comunque sulla carta sarebbero tanti al di là dell'autonomia.

E comunque, anche Berlusconi ha avuto i suoi bei problemi oltre la magistratura. Infatti vanta una lunga serie di "traditori" nei suoi governi: Bossi, Fini, Follini, in parte anche Casini.

La Meloni mi sembra che accentri tutto troppo su di sé.
 
Registrato
8 Maggio 2016
Messaggi
5,159
Reaction score
1,306
La Lega non risale. Più probabile risalga il PD, senza Schlein, o Forza Italia con un candidato più credibile di Tajani. Da notare che i Forzisti hanno fatto un 6%, oltre quella percentuale non scendono, con un segretario presentabile (o magari Piersilvio :asd: ) possono dire la loro.
Tu dici FI possa risalire?

Non so, perchè la Lega può farsi forza di questo inciampo in Sardegna per risalire. Salvini aspetta solo passi falsi del genere.
Vedremo dai sondaggi nelle prossime settimane, io credo che la Lega possa guadagnare qualcosa.
L'elettore medio di centrodestra ragiona molto per coalizione, sostiene il partito che gli sembra possa guidare meglio la coalzione. E l'aver perso la Sardegna può far ragionare l'elettore di CDX in questo senso.

L'unica speranza di risalire per il CSX invece è che entrambi i partiti vadano di pari passo e che nessuno dei due cerchi di scavalcare l'altro. Questo significa, fra le altre cose, sostenere a livello locale sempre il canditato più forte, senza mai far prevalere il "bandierismo". Molto difficile.
Qui il PD, primo partito della lista, per esempio ha scelto a ragione di sostenere il candidato 5S. Sarà sempre così?
Non credo, più che altro al contrario. Il PD si mangia i 5S a livello amministrativo, e i 5S soffriranno di questo complesso.

Qualche piccolo cambio di equilibrio comunque lo vedo.
 
Alto
head>