Edicola: Milan di forza. Vergogna buu. Il coraggio del Diavolo.

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
203,992
Reaction score
27,285
I quotidiani in edicola sulla vittoria del Milan contro l'Udinese e sugli insulti razzisti a Maignan

GDS: con Jovic e Okafor il Milan ribalta l'Udinese e vince 3-2. Cori razzisti contro Maignan. Gara sospesa per 5 minuti. Il portiere lascia il campo. Serve un segnale forte da parte di tutti. Nel finale i cambi di Pioli decisivi. Il Milan blinda il terzo posto. Ma il gruppo non si sente escluso dalla corsa scudetto. Più del gioco è piaciuto il carattere e la voglia di non abbattersi contro un avversario pieno di spigoli come l'Udinese.

Tuttosport: che Milan. Al Diavolo i razzisti. Una partita vibrante, giocata a viso aperto e pure spettacolare che è stata però macchiata dal solito (come sostiene l’Udinese) o dai soliti idioti che hanno pensato di urlare “scimmia” a Maignan. A poco sono serviti gli appelli a fermarsi fatti tramite gli altoparlanti dello stadio e così il portiere ha fatto da sé dopo il primo gol segnato dal Milan abbandonando la porta, togliendosi i guantoni e fiondandosi negli spogliatoi, seguito dai compagni. Grazie anche al prodigarsi dei giocatori dell’Udinese - che hanno subito solidarizzato con Maignan, quindi invitato quei “tifosi” a smetterla - la partita è potuta proseguire, ma questo - proprio nei giorni in cui il calcio italiano ha scelto di giocare la prima Supercoppa con quattro squadre in Arabia Saudita per esportare il brand (come dicono quelli bravi), è stato una pessima pubblicità in mondovisione per il nostro calcio. Come spiegato, c’è stata anche una partita e quella l’ha vinta segnando due gol negli ultimi dieci minuti, grazie al coraggio di Stefano Pioli (alla 100ª vittoria in rossonero) che ha buttato nella mischia tutti gli attaccanti, trovando il 2-2 con Jovic e il 3-2 con Okafor. Una vittoria che permette ai rossoneri di vincere la 4ª partita di seguito in campionato (finora, oltre a Inter e Juve, ci era riuscita solo la Lazio) e che ridà voce alle speranze scudetto. D’accordo, servirebbe un miracolo ma grazie all’assist dato dalla Supercoppa, il Milan è andato a letto a -6 dall’Inter e sa di poter ancora sfruttare il jolly dello scontro diretto tra Inter e Juve a San Siro tra due settimane.

CorSport: il Milan vince per Maignan. Insulti razzisti. Il portiere lascia il campo. Gara interrotta. Si riprende e l'Udinese la ribalta. Ma Jovic e Okafor regalano la vittoria ai rossoneri. Sono stati i cambi di Pioli a stravolgere lo spartito. Squadra ultra offensiva che nel finale è stata capace di prendersi i tre punti.

Corriere della Sera: Milan, razzismo e gol. Vergogna a Udine: insulti a Maignan e gara sospesa. Poi i rossoneri rimontano con Jovic e vincono con Okafor. 3-2 finale. Quarta vittoria consecutiva che rafforza il terzo posto in classifica e non spegne del tutto le speranze di una rimonta anche se Inter e Juve non perdono un colpo. Ma gli insulti a Maignan marchiano a fuoco il primo tempo e sviliscono lo svantaggio. Pioli (come già ampiamente riferito) centra la centesima vittoria sulla panchina come i grandi maestri.

Repubblica: 20 gennaio 2024 la data della vergogna. Insulti razzisti a Maignan, che lascia il campo. Gara sospesa per 5 minuti. Il Milan tornato in campo non era più lo stesso. Si è afflosciato e ha subito l'1-2 dell'Udinese. Jovic e Okafor, poi, hanno ribaltato la gara. L'episodio degli insulti razzisti a Maignan arriva 11 anni dopo quelli a Boateng il quale, esasperato, scagliò via il pallone con rabbia e uscì togliendosi la maglia.



Solo Lautaro meglio di Jovic e Okafor dalla panchina.

Milan: più gol incassati fuori area, in Serie A.

Pagelle quotidiani Udinese Milan 2-3. 20 gennaio.
 
Ultima modifica:

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
203,992
Reaction score
27,285
CorSport: il Milan vince per Maignan. Insulti razzisti. Il portiere lascia il campo. Gara interrotta. Si riprende e l'Udinese la ribalta. Ma Jovic e Okafor regalano la vittoria ai rossoneri. Sono stati i cambi di Pioli a stravolgere lo spartito. Squadra ultra offensiva che nel finale è stata capace di prendersi i tre punti.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
203,992
Reaction score
27,285
Corriere della Sera: Milan, razzismo e gol. Vergogna a Udine: insulti a Maignan e gara sospesa. Poi i rossoneri rimontano con Jovic e vincono con Okafor. 3-2 finale. Quarta vittoria consecutiva che rafforza il terzo posto in classifica e non spegne del tutto le speranze di una rimonta anche se Inter e Juve non perdono un colpo. Ma gli insulti a Maignan marchiano a fuoco il primo tempo e sviliscono lo svantaggio. Pioli (come già ampiamente riferito) centra la centesima vittoria sulla panchina come i grandi maestri.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
203,992
Reaction score
27,285
Repubblica: 20 gennaio 2024 la data della vergogna. Insulti razzisti a Maignan, che lascia il campo. Gara sospesa per 5 minuti. Il Milan tornato in campo non era più lo stesso. Si è afflosciato e ha subito l'1-2 dell'Udinese. Jovic e Okafor, poi, hanno ribaltato la gara. L'episodio degli insulti razzisti a Maignan arriva 11 anni dopo quelli a Boateng il quale, esasperato, scagliò via il pallone con rabbia e uscì togliendosi la maglia.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
203,992
Reaction score
27,285
Repubblica: 20 gennaio 2024 la data della vergogna. Insulti razzisti a Maignan, che lascia il campo. Gara sospesa per 5 minuti. Il Milan tornato in campo non era più lo stesso. Si è afflosciato e ha subito l'1-2 dell'Udinese. Jovic e Okafor, poi, hanno ribaltato la gara. L'episodio degli insulti razzisti a Maignan arriva 11 anni dopo quelli a Boateng il quale, esasperato, scagliò via il pallone con rabbia e uscì togliendosi la maglia.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
203,992
Reaction score
27,285
Repubblica: 20 gennaio 2024 la data della vergogna. Insulti razzisti a Maignan, che lascia il campo. Gara sospesa per 5 minuti. Il Milan tornato in campo non era più lo stesso. Si è afflosciato e ha subito l'1-2 dell'Udinese. Jovic e Okafor, poi, hanno ribaltato la gara. L'episodio degli insulti razzisti a Maignan arriva 11 anni dopo quelli a Boateng il quale, esasperato, scagliò via il pallone con rabbia e uscì togliendosi la maglia.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
203,992
Reaction score
27,285
I quotidiani in edicola sulla vittoria del Milan contro l'Udinese e sugli insulti razzisti a Maignan

GDS: con Jovic e Okafor il Milan ribalta l'Udinese e vince 3-2. Cori razzisti contro Maignan. Gara sospesa per 5 minuti. Il portiere lascia il campo. Serve un segnale forte da parte di tutti. Nel finale i cambi di Pioli decisivi. Il Milan blinda il terzo posto. Ma il gruppo non si sente escluso dalla corsa scudetto. Più del gioco è piaciuto il carattere e la voglia di non abbattersi contro un avversario pieno di spigoli come l'Udinese.

Tuttosport: che Milan. Al Diavolo i razzisti. Una partita vibrante, giocata a viso aperto e pure spettacolare che è stata però macchiata dal solito (come sostiene l’Udinese) o dai soliti idioti che hanno pensato di urlare “scimmia” a Maignan. A poco sono serviti gli appelli a fermarsi fatti tramite gli altoparlanti dello stadio e così il portiere ha fatto da sé dopo il primo gol segnato dal Milan abbandonando la porta, togliendosi i guantoni e fiondandosi negli spogliatoi, seguito dai compagni. Grazie anche al prodigarsi dei giocatori dell’Udinese - che hanno subito solidarizzato con Maignan, quindi invitato quei “tifosi” a smetterla - la partita è potuta proseguire, ma questo - proprio nei giorni in cui il calcio italiano ha scelto di giocare la prima Supercoppa con quattro squadre in Arabia Saudita per esportare il brand (come dicono quelli bravi), è stato una pessima pubblicità in mondovisione per il nostro calcio. Come spiegato, c’è stata anche una partita e quella l’ha vinta segnando due gol negli ultimi dieci minuti, grazie al coraggio di Stefano Pioli (alla 100ª vittoria in rossonero) che ha buttato nella mischia tutti gli attaccanti, trovando il 2-2 con Jovic e il 3-2 con Okafor. Una vittoria che permette ai rossoneri di vincere la 4ª partita di seguito in campionato (finora, oltre a Inter e Juve, ci era riuscita solo la Lazio) e che ridà voce alle speranze scudetto. D’accordo, servirebbe un miracolo ma grazie all’assist dato dalla Supercoppa, il Milan è andato a letto a -6 dall’Inter e sa di poter ancora sfruttare il jolly dello scontro diretto tra Inter e Juve a San Siro tra due settimane.

CorSport: il Milan vince per Maignan. Insulti razzisti. Il portiere lascia il campo. Gara interrotta. Si riprende e l'Udinese la ribalta. Ma Jovic e Okafor regalano la vittoria ai rossoneri. Sono stati i cambi di Pioli a stravolgere lo spartito. Squadra ultra offensiva che nel finale è stata capace di prendersi i tre punti.

Corriere della Sera: Milan, razzismo e gol. Vergogna a Udine: insulti a Maignan e gara sospesa. Poi i rossoneri rimontano con Jovic e vincono con Okafor. 3-2 finale. Quarta vittoria consecutiva che rafforza il terzo posto in classifica e non spegne del tutto le speranze di una rimonta anche se Inter e Juve non perdono un colpo. Ma gli insulti a Maignan marchiano a fuoco il primo tempo e sviliscono lo svantaggio. Pioli (come già ampiamente riferito) centra la centesima vittoria sulla panchina come i grandi maestri.

Repubblica: 20 gennaio 2024 la data della vergogna. Insulti razzisti a Maignan, che lascia il campo. Gara sospesa per 5 minuti. Il Milan tornato in campo non era più lo stesso. Si è afflosciato e ha subito l'1-2 dell'Udinese. Jovic e Okafor, poi, hanno ribaltato la gara. L'episodio degli insulti razzisti a Maignan arriva 11 anni dopo quelli a Boateng il quale, esasperato, scagliò via il pallone con rabbia e uscì togliendosi la maglia.



Solo Lautaro meglio di Jovic e Okafor dalla panchina.

Milan: più gol incassati fuori area, in Serie A.


Pagelle quotidiani Udinese Milan 2-3. 20 gennaio.
.
 

Similar threads

Alto
head>