E.Ruggeri su Mannoia: "'Ti diremo un altro no?' ci sta meglio il 'sì'"

fabri47

Senior Member
Registrato
15 Dicembre 2016
Messaggi
27,632
Reaction score
5,192
Enrico Ruggeri, intervistato da Francesca Fialdini a "Da Noi A Ruota Libera", si è espresso in merito al cambio di testo voluto da Fiorella Mannoia nel suo brano "Quello che le donne non dicono" passando dal "ti diremo ancora un altro si" a "un altro no".

Le parole del cantautore, autore tra l'altro della canzone: "Io mi soffermerei sulla lingua italiana. La canzone, a un certo punto, dice 'portami delle rose, nuove cose e ti diremo ancora un altro sì', che vuol dire 'qualora tu continui ad essere l'uomo carino che sei stato all'inizio e che forse non sei più, io continuerò a dire sì', quindi in questo senso, secondo me, dal punto di vista letterale ci sta meglio il 'sì', poi ognuno la canta come gli pare".

Ruggeri, tra l'altro, tornerà a condurre in Rai, precisamente su Rai 2, con il programma "Gli Occhi del Musicista" a partire da martedì 19 dicembre in seconda serata dove racconterà i cantautori italiani tra cui Toto Cutugno, Luigi Tenco, Sergio Endrigo, Franco Califano e Pierangelo Bertoli
 

Toby rosso nero

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
39,827
Reaction score
19,601
Fossi io l'autore la querelei, ma immagino non si possa fare, la canzone è anche sua e avrà i diritti.

Dove si può querelare però gli autori dovrebbero cominciare a svuotare conti in banca a suon di denunce, così passa la voglia a questi mentecatti. La cancel culture e la revisione delle opere passate sono un crimine del patrimonio artistico umano.
 

dadensa

Junior Member
Registrato
31 Maggio 2018
Messaggi
303
Reaction score
312
Enrico Ruggeri, intervistato da Francesca Fialdini a "Da Noi A Ruota Libera", si è espresso in merito al cambio di testo voluto da Fiorella Mannoia nel suo brano "Quello che le donne non dicono" passando dal "ti diremo ancora un altro si" a "un altro no".

Le parole del cantautore, autore tra l'altro della canzone: "Io mi soffermerei sulla lingua italiana. La canzone, a un certo punto, dice 'portami delle rose, nuove cose e ti diremo ancora un altro sì', che vuol dire 'qualora tu continui ad essere l'uomo carino che sei stato all'inizio e che forse non sei più, io continuerò a dire sì', quindi in questo senso, secondo me, dal punto di vista letterale ci sta meglio il 'sì', poi ognuno la canta come gli pare".

Ruggeri, tra l'altro, tornerà a condurre in Rai, precisamente su Rai 2, con il programma "Gli Occhi del Musicista" a partire da martedì 19 dicembre in seconda serata dove racconterà i cantautori italiani tra cui Toto Cutugno, Luigi Tenco, Sergio Endrigo, Franco Califano e Pierangelo Bertoli
Anche perchè con "portami delle rose, nuove cose e ti diremo ancora un altro no" si passa direttamente dal patriarcato all'uomo zerbino stile Servi della Gleba di Elio e le storie tese.
 

fabri47

Senior Member
Registrato
15 Dicembre 2016
Messaggi
27,632
Reaction score
5,192
Enrico Ruggeri, intervistato da Francesca Fialdini a "Da Noi A Ruota Libera", si è espresso in merito al cambio di testo voluto da Fiorella Mannoia nel suo brano "Quello che le donne non dicono" passando dal "ti diremo ancora un altro si" a "un altro no".

Le parole del cantautore, autore tra l'altro della canzone: "Io mi soffermerei sulla lingua italiana. La canzone, a un certo punto, dice 'portami delle rose, nuove cose e ti diremo ancora un altro sì', che vuol dire 'qualora tu continui ad essere l'uomo carino che sei stato all'inizio e che forse non sei più, io continuerò a dire sì', quindi in questo senso, secondo me, dal punto di vista letterale ci sta meglio il 'sì', poi ognuno la canta come gli pare".

Ruggeri, tra l'altro, tornerà a condurre in Rai, precisamente su Rai 2, con il programma "Gli Occhi del Musicista" a partire da martedì 19 dicembre in seconda serata dove racconterà i cantautori italiani tra cui Toto Cutugno, Luigi Tenco, Sergio Endrigo, Franco Califano e Pierangelo Bertoli
Faccio una correzione, il programma di Ruggeri parte domani, quindi il 12 dicembre :) * .
 

singer

Junior Member
Registrato
23 Febbraio 2017
Messaggi
530
Reaction score
223
Fossi io l'autore la querelei, ma immagino non si possa fare, la canzone è anche sua e avrà i diritti.

Dove si può querelare però gli autori dovrebbero cominciare a svuotare portafogli a suon di denunce, così passa la voglia a questi mentecatti. La cancel culture e la revisione delle opere passate sono un crimine del patrimonio artistico umano.
Non si tratta di querelare.
Però immagino che l'autore del testo (che mi pare essere proprio Ruggeri) potrebbe pretendere che non venga alterato, o per lo meno non in modo tale che possa essere ricondotto a lui.
 

fabri47

Senior Member
Registrato
15 Dicembre 2016
Messaggi
27,632
Reaction score
5,192
Non si tratta di querelare.
Però immagino che l'autore del testo (che mi pare essere proprio Ruggeri) potrebbe pretendere che non venga alterato, o per lo meno non in modo tale che possa essere ricondotto a lui.
E' scritto nel topic, è lui l'autore (assieme a Luigi Schiavone).
 

numero 3

Member
Registrato
28 Maggio 2014
Messaggi
3,787
Reaction score
1,151
Ma la strofa" i complimenti del playboy " non è catcalling? Allora cambiamo tutto a questo punto....
" i complimenti della zia " ci starebbe meglio
 
Alto
head>