COVID: ricoveri e vaccini. 123 su 150 non vaccinati

  • Ultimi post
  • Ultime notizie

admin

Administrator
Membro dello Staff
Mentre dall’estero trapelano notizie relative a vaccinati anti COVID finiti in ospedale, in Italia l’ISS conferma l’efficacia del siero. Nei mesi di giugno e luglio su 150 pazienti in terapia intensiva 123 non erano vaccinati (nemmeno una dose). 16 i ricoverati che avevano completato il ciclo vaccinale con entrambe le dosi.
.
 
.

pazzomania

Senior Member
si ma poi consideriamo che l'hanno fatto in un anno quando ci vogliono almeno 4/5 anni eh..da questo punto di vista credo si possa dire tutto ma non ci possiamo proprio lamentare

al momento mi sembra che sono efficaci e ben tollerati..poi se tra 10 anni creeranno problemi che adesso non si vedono non lo so..ma voglio ragionevolmente credere di no
In realtà era pronto dopo 1 settimana, tipo.
Il resto è stato testing.

Sui 4/5 anni di medi che dici, non è proprio cosi, o meglio, la media sarà pure quella, ma i tempi lunghi sono spesso dovuti al fatto che bisogna aspettare i tempi materiali per far si che le persone entrino in contatto col virus.

In questo caso, col mondo impestato e milioni di casi giornalieri questa necessità scemava.

Senza contare le piramidi di cadaveri nell' aspettare il tempo che serve solitamente e le tanto odiate chiusure che avremmo dovuto fare.

Speriamo abbiano fatto bene i conti, che ti devo dire.
 

Clarenzio

Senior Member
Mentre dall’estero trapelano notizie relative a vaccinati anti COVID finiti in ospedale, in Italia l’ISS conferma l’efficacia del siero. Nei mesi di giugno e luglio su 150 pazienti in terapia intensiva 123 non erano vaccinati (nemmeno una dose). 16 i ricoverati che avevano completato il ciclo vaccinale con entrambe le dosi.
Più che il dato fornito dall'ISS (prevedibile) mi stupisce il fatto che vi siano state solo 150 TI in 60 giorni. Se calcoliamo che siamo da mesi sotto i 10 morti giornalieri pare ancora più folle che alcuni politicanti parlino di restrizioni e green pass sul lavoro e per l'accesso a bar/ristoranti.
 

Manue

Member
Si mette in dubbio l'efficacia di vaccinarsi per il covi..ci si attacca a percentuali, dati che arrivano da non si sa dove etc...

La verità è che se anche proteggesse solo il 60-70% questo vaccino (che ci potrebbe stare visto che è stato sviluppato in tempi eccezionalmente veloci) sarebbe comunque la migliore arma che abbiamo ADDESSO contro il virus..l'alternativa sono le chiusure, i lockdown o gli ospedali pieni di intubati..

Ma lo so che il problema sta tutto lì, è pieno di gente che si sente inattaccabile e che vive nella convinzione che loro non si ammaleranno mai pesantemente..

Il problema è la fiducia,
a parer mio ci sta la titubanza in un momento in cui si parte con un vaccino, poi si stoppa,
poi si decide di due sieri differenti ad azione completamente diversa, poi si riapre con gli open day, ecc ecc...

Statisticamente il vaccino funziona, dobbiamo guardare quello.
Guardando la statistica io ribadisco che è inutile vaccinare categorie di cittadini a cui il virus fa poco o niente,
non vedo il senso di vaccinare i 12 enni con sieri sperimentali,
spero che sia assodato che siano sperimentali, dato che ora viene fuori la terza dose, ora viene fuori che dopo 6 mesi Pfitzer scende al 60% di copertura, per non parlare degli altri.

Il discorso della gente inattaccabile vale sempre,
anche quando uno si fuma 24 sigarette la giorno, mangia 4 volte la settimana da mcdonalds, o si ammazza di alcool pesante il weekend.

Io ricordo sempre che non siamo ancora nell'obbligatorietà e se il governo permette una scelta, un motivo ci sarà.

Io sto con il cittadino che monitora l'evolversi degli eventi prendendo tutte le precauzioni del caso,
soprattutto in questo momento dove hanno già confermato che i vaccini attuali in autunno saranno aggiornati.

Ognuno ha la propria vita, una propria quotidianità e saprà se è meglio per se vaccinarsi ora o attendere il momento giusto.

In quasi tutti i tuoi post su questo argomento non fai altro, attraverso espressioni più o meno velate, di sottolineare quanto siano ignoranti coloro che ancora non si sono vaccinati, tipo "possibile che nel 2021...", scusami, ma chi sei?
ma con che titolo ti elevi in una posizione tale?
Ti sei vaccinato? hai fatto il tuo, sei protetto, buon per te.
Piantala di generalizzare su scelte che sono del tutto personali, dai più svariati motivi che tu non puoi conoscere.
 

Milanforever26

Senior Member
In quasi tutti i tuoi post su questo argomento non fai altro, attraverso espressioni più o meno velate, di sottolineare quanto siano ignoranti coloro che ancora non si sono vaccinati, tipo "possibile che nel 2021...", scusami, ma chi sei?
ma con che titolo ti elevi in una posizione tale?
Ti sei vaccinato? hai fatto il tuo, sei protetto, buon per te.
Piantala di generalizzare su scelte che sono del tutto personali, dai più svariati motivi che tu non puoi conoscere.
Io ho sempre detto che tutti hanno dei dubbi (pure io), e che chi per motivi medici non può fare il vaccino (ce ne sono) ovviamente non deve farlo...anche per tutela di queste persone più fragili sarebbe "doveroso" (non obbligatorio) vaccinarsi per chi può..

Non si tratta di intelligenza, si tratta di senso civico...più gente si vaccina meglio è, ergo, se uno si vaccina aiuta il prossimo...ora se ne usciranno i soliti con "ma non è vero, perché rimani contagioso quindi non aiuti nessuno"

Ormai è diventata una specie di roba da tifo calcistico (ci sono perfino quelli vaccinati che danno man forte ai non vaccinati pur di polemizzare)...

Ti do ragione, è anche inutile spendersi in troppi discorsi, ognuno poi fa quello che vuole..ho sempre solo detto che sono contentissimo del modo in cui intendono applicare il green pass e anzi, spero sarà molto rigido perché per me è una misura di buon senso ed efficacie..

Mi fa solo sorridere che quasi sempre (vedo anche tra i miei conoscenti) chi si lamenta del green pass erano gli stessi che si lamentavano delle chiusure..della serie "a noi non va bene un c...."
 

Manue

Member
Io ho sempre detto che tutti hanno dei dubbi (pure io), e che chi per motivi medici non può fare il vaccino (ce ne sono) ovviamente non deve farlo...anche per tutela di queste persone più fragili sarebbe "doveroso" (non obbligatorio) vaccinarsi per chi può..

Non si tratta di intelligenza, si tratta di senso civico...più gente si vaccina meglio è, ergo, se uno si vaccina aiuta il prossimo...ora se ne usciranno i soliti con "ma non è vero, perché rimani contagioso quindi non aiuti nessuno"

Ormai è diventata una specie di roba da tifo calcistico (ci sono perfino quelli vaccinati che danno man forte ai non vaccinati pur di polemizzare)...

Ti do ragione, è anche inutile spendersi in troppi discorsi, ognuno poi fa quello che vuole..ho sempre solo detto che sono contentissimo del modo in cui intendono applicare il green pass e anzi, spero sarà molto rigido perché per me è una misura di buon senso ed efficacie..

Mi fa solo sorridere che quasi sempre (vedo anche tra i miei conoscenti) chi si lamenta del green pass erano gli stessi che si lamentavano delle chiusure..della serie "a noi non va bene un c...."

A me invece ciò che fa cader le braccia è come sia stato bypassato in pieno, dalla maggior parte della gente, il pensiero che da un punto di vista di cure, bisognerebbe far di più contro questo Covid.

Sul serio vogliamo solo affidarci al vaccino e rincorrere ogni variante che si svilupperà ?

Siamo in un periodo storico dove la scienza può curare questo virus,
dopotutto si riesce a convivere con il virus hiv che è molto più dannoso del covid.

Va bene sviluppare vaccini efficaci,
ma non possiamo non avere una cura efficace contro il covid, non nel 2021.


Sul senso civico potremmo aprire un capitolo che non finisce più,
per senso civico ad esempio io farei ingoiare al sigaretta, anche quella elettronica, a tutti coloro che fumano mentre sono in un ristorante all'aperto, oppure quelli che fumano mentre camminano sulla ciclabile, luogo podistico.
Sai avrei anche da ridire a tutti quelli che si fanno il cane, poi però tutto il giorno lo mollano da solo a casa e questo abbaia ininterrottamente.
Oppure a coloro che fanno i lavori di muratura la domenica...

Il senso civico è uno stile di vita, non è un'azione buona che fai facendoti iniettare questo siero.

Sul green pass non ho un punto di vista,
quando entrerà in vigore e vedrò come sarà la convivenza con questa norma,
trarrò le mie conclusioni.
 

Clarenzio

Senior Member
[...]
Mi fa solo sorridere che quasi sempre (vedo anche tra i miei conoscenti) chi si lamenta del green pass erano gli stessi che si lamentavano delle chiusure..della serie "a noi non va bene un c...."

E cosa ci sarebbe di "strano"?
Io ero contro certe restrizioni e sono contro un green pass pensato in questo modo.
Spiega.
 

Milanforever26

Senior Member
E cosa ci sarebbe di "strano"?
Io ero contro certe restrizioni e sono contro un green pass pensato in questo modo.
Spiega.
Che è un atteggiamento da struzzi...da chi vuole mettere la testa sotto la sabbia e fare finta che il covid non esista...oppure uno mi spieghi secondo lui che soluzione ci sarebbe..

Capirei uno che ha goduto delle restrizioni (qualche folgorato c'era) che sia contro il green pass perché vuole restare confinato..

ma non esiste una terza via a chiusure o vaccini OGGI...o si cercano di contenere i contagi, soprattutto i ricoveri col vaccino o si torna ai lockdown quando la situazione precipita..

Uno che è contro entrambe le cose vive fuori dal mondo perché non esiste terza via....pure a me piacerebbe tornare alla mia bella vita di prima, peccato che il virus non faccia quello che gli chiediamo noi
 

willcoyote85

Senior Member
se i dati sono veri sono ottimi, anche perchè c'è un punto che non viene mai preso in considerazione.

i vaccini sono stati fatti per la maggior parte alla gente più fragile.

ipotizzando il 50% delle persone vaccinate, se ci sono 125 TI non vaccinati (e teoricamente tutti tra persone sane) non ci sarebbero 250 TI se non ci fosse il vaccino, ma magari 1250 (considerando la marea di gente a rischio).

speriamo sia vero così e che non siano dati falsati dal caldo o falsati proprio, ma questo non lo credo.
 

Milanforever26

Senior Member
A me invece ciò che fa cader le braccia è come sia stato bypassato in pieno, dalla maggior parte della gente, il pensiero che da un punto di vista di cure, bisognerebbe far di più contro questo Covid.

Sul serio vogliamo solo affidarci al vaccino e rincorrere ogni variante che si svilupperà ?

Siamo in un periodo storico dove la scienza può curare questo virus,
dopotutto si riesce a convivere con il virus hiv che è molto più dannoso del covid.

Va bene sviluppare vaccini efficaci,
ma non possiamo non avere una cura efficace contro il covid, non nel 2021.


Sul senso civico potremmo aprire un capitolo che non finisce più,
per senso civico ad esempio io farei ingoiare al sigaretta, anche quella elettronica, a tutti coloro che fumano mentre sono in un ristorante all'aperto, oppure quelli che fumano mentre camminano sulla ciclabile, luogo podistico.
Sai avrei anche da ridire a tutti quelli che si fanno il cane, poi però tutto il giorno lo mollano da solo a casa e questo abbaia ininterrottamente.
Oppure a coloro che fanno i lavori di muratura la domenica...

Il senso civico è uno stile di vita, non è un'azione buona che fai facendoti iniettare questo siero.

Sul green pass non ho un punto di vista,
quando entrerà in vigore e vedrò come sarà la convivenza con questa norma,
trarrò le mie conclusioni.
Io non credo non si stia lavorando alla cura anche..forse è meno facile di quanto si pensi..

Io parto sempre da un presupposto: la so trovare io una cura? No..quindi perché devo pretendere che qualcun'altro sia in grado di farlo? Di certo ci staranno lavorando ma non è scontato..e non si può attendere..
 
Alto
head>
AdBlock Detected

We get it, advertisements are annoying!

Sure, ad-blocking software does a great job at blocking ads, but it also blocks useful features of our website. For the best site experience please disable your AdBlocker.

I've Disabled AdBlock    No Thanks