Conferenza Pioli pre Spal - Milan. 30 giugno 2020.

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
200,313
Reaction score
25,755
La conferenza di Pioli pre Spal - Milan. Le dichiarazioni del tecnico:"Se non siamo riusciti ad ottenere risultati in passato significa che qualcosa è mancato. Ma eravamo agli inizi. Per la crescita ci vuole tanto tempo. Non bastano due settimane. C'erano altre abitudini tattiche. C'è voluto tempo per portare avanti il nostro lavoro. Ora abbiamo questo tour de force importante. Trenta punti a disposizione, non possiamo perdere energie per pensare ad altro. Ora abbiamo un'ottima media punti. Cercare di fare due punti a partita sarebbe un buon risultati. Poi vedremo se saranno sufficienti. Non si è mai giocato in questo periodo, così tanto e spetto. Dobbiamo pensare di partita in partita con grande concentrazione. La Spal viene da due sconfitte, ma di misura. Sarà una partita complicata. Panchina importante anche domani? Io ho sempre pensato che l'importante è schierare la formazione migliore, ma i cambi possono essere sempre importanti. Ed ora lo saranno ancora di più. Impensabile pensare che tutti possano giocare ogni tre giorni. I cambi saranno sempre più determinanti. E' il miglior Milan che ho avuto? Credo che stiamo bene, ma anche in passato siamo stati bene. Il calcio è imprevedibile. Dobbiamo mantenere alta la concentrazione. Nel calcio non sai mai quanto possa durare. Dobbiamo sfruttare il momento. Non abbiamo fatto ancora niente. Dobbiamo dimostrare di potercela giocare e vincere contro tutti. Ibra? Psicologicamente sta bene come sempre. E' un leone. Ieri ha fatto un buonissimo allenamento con i ritmi giusti. Se farà bene anche oggi potrebbe essere convocabile per domani. Turnover domani? Io credo che sarà normale fare dei cambi. Non possono scendere in campo sempre gli stessi. Siamo stati bravi a sfruttare le partite iniziali. Ora inizierà anche per noi un periodo complicato e difficile fisicamente. Serviranno tutto. Qualche cambio ci potrà essere. Calhanoglu uno dei leader? Credo sia un grandissimo giocatore. Lo sto spronando. Ha tutto per fare bene. Corre, ha qualità, è generoso. E' arrivato il momento di diventare un top. Per me lo è in tutto quello che fa. Per me è sia leader tecnico che morale. Ed anche i compagni lo riconoscono. Donnarumma? Sta crescendo tanto. Non so se sia il migliore del mondo, ma è tra i 2-3 migliori. E' molto bravo a spronare i compagni e a tenere su l'attenzione dei difensori. Saele? E' un giocatore duttile, dinamico, tecnico. Deve essere meno frenetico. Migliorerà col tempo. Rebic? Non era facile prevedere che sarebbe diventato così importante anche in fase realizzativa. Era stato utilizzato poco, ma non ha mai mollato. E' questa la mentalità di un giocatore che deve avere ambizioni. Le prossime partite? Non ci penso. Penso all'allenamento di stasera. Sarà l'unico allenamento vero di preparazione alla partita di domani, che sarà molto difficile. Il futuro di Donnarumma? Maldini ha già spiegato bene la volontà del club. Vedo Gigio sereno e determinato. Per l'atteggiamento che dimostra, per come lo vedo felice, io lo vedo ancora nel Milan".
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
200,313
Reaction score
25,755
La conferenza di Pioli pre Spal - Milan. Le dichiarazioni del tecnico:"Se non siamo riusciti ad ottenere risultati in passato significa che qualcosa è mancato. Ma eravamo agli inizi. Per la crescita ci vuole tanto tempo. Non bastano due settimane. C'erano altre abitudini tattiche. C'è voluto tempo per portare avanti il nostro lavoro. Ora abbiamo questo tour de force importante. Trenta punti a disposizione, non possiamo perdere energie per pensare ad altro. Ora abbiamo un'ottima media punti. Cercare di fare due punti a partita sarebbe un buon risultati. Poi vedremo se saranno sufficienti. Non si è mai giocato in questo periodo, così tanto e spetto. Dobbiamo pensare di partita in partita con grande concentrazione. La Spal viene da due sconfitte, ma di misura. Sarà una partita complicata. Panchina importante anche domani? Io ho sempre pensato che l'importante è schierare la formazione migliore, ma i cambi possono essere sempre importanti. Ed ora lo saranno ancora di più. Impensabile pensare che tutti possano giocare ogni tre giorni. I cambi saranno sempre più determinanti".

In aggiornamento

.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
200,313
Reaction score
25,755
La conferenza di Pioli pre Spal - Milan. Le dichiarazioni del tecnico:"Se non siamo riusciti ad ottenere risultati in passato significa che qualcosa è mancato. Ma eravamo agli inizi. Per la crescita ci vuole tanto tempo. Non bastano due settimane. C'erano altre abitudini tattiche. C'è voluto tempo per portare avanti il nostro lavoro. Ora abbiamo questo tour de force importante. Trenta punti a disposizione, non possiamo perdere energie per pensare ad altro. Ora abbiamo un'ottima media punti. Cercare di fare due punti a partita sarebbe un buon risultati. Poi vedremo se saranno sufficienti. Non si è mai giocato in questo periodo, così tanto e spetto. Dobbiamo pensare di partita in partita con grande concentrazione. La Spal viene da due sconfitte, ma di misura. Sarà una partita complicata. Panchina importante anche domani? Io ho sempre pensato che l'importante è schierare la formazione migliore, ma i cambi possono essere sempre importanti. Ed ora lo saranno ancora di più. Impensabile pensare che tutti possano giocare ogni tre giorni. I cambi saranno sempre più determinanti. E' il miglior Milan che ho avuto? Credo che stiamo bene, ma anche in passato siamo stati bene. Il calcio è imprevedibile. Dobbiamo mantenere alta la concentrazione. Nel calcio non sai mai quanto possa durare. Dobbiamo sfruttare il momento. Non abbiamo fatto ancora niente. Dobbiamo dimostrare di potercela giocare e vincere contro tutti. Ibra? Psicologicamente sta bene come sempre. E' un leone. Ieri ha fatto un buonissimo allenamento con i ritmi giusti. Se farà bene anche oggi potrebbe essere convocabile per domani. Turnover domani? Io credo che sarà normale fare dei cambi. Non possono scendere in campo sempre gli stessi. Siamo stati bravi a sfruttare le partite iniziali. Ora inizierà anche per noi un periodo complicato e difficile fisicamente. Serviranno tutto. Qualche cambio ci potrà essere".

In aggiornamento

.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
200,313
Reaction score
25,755
La conferenza di Pioli pre Spal - Milan. Le dichiarazioni del tecnico:"Se non siamo riusciti ad ottenere risultati in passato significa che qualcosa è mancato. Ma eravamo agli inizi. Per la crescita ci vuole tanto tempo. Non bastano due settimane. C'erano altre abitudini tattiche. C'è voluto tempo per portare avanti il nostro lavoro. Ora abbiamo questo tour de force importante. Trenta punti a disposizione, non possiamo perdere energie per pensare ad altro. Ora abbiamo un'ottima media punti. Cercare di fare due punti a partita sarebbe un buon risultati. Poi vedremo se saranno sufficienti. Non si è mai giocato in questo periodo, così tanto e spetto. Dobbiamo pensare di partita in partita con grande concentrazione. La Spal viene da due sconfitte, ma di misura. Sarà una partita complicata. Panchina importante anche domani? Io ho sempre pensato che l'importante è schierare la formazione migliore, ma i cambi possono essere sempre importanti. Ed ora lo saranno ancora di più. Impensabile pensare che tutti possano giocare ogni tre giorni. I cambi saranno sempre più determinanti. E' il miglior Milan che ho avuto? Credo che stiamo bene, ma anche in passato siamo stati bene. Il calcio è imprevedibile. Dobbiamo mantenere alta la concentrazione. Nel calcio non sai mai quanto possa durare. Dobbiamo sfruttare il momento. Non abbiamo fatto ancora niente. Dobbiamo dimostrare di potercela giocare e vincere contro tutti. Ibra? Psicologicamente sta bene come sempre. E' un leone. Ieri ha fatto un buonissimo allenamento con i ritmi giusti. Se farà bene anche oggi potrebbe essere convocabile per domani. Turnover domani? Io credo che sarà normale fare dei cambi. Non possono scendere in campo sempre gli stessi. Siamo stati bravi a sfruttare le partite iniziali. Ora inizierà anche per noi un periodo complicato e difficile fisicamente. Serviranno tutto. Qualche cambio ci potrà essere. Calhanoglu uno dei leader? Credo sia un grandissimo giocatore. Lo sto spronando. Ha tutto per fare bene. Corre, ha qualità, è generoso. E' arrivato il momento di diventare un top. Per me lo è in tutto quello che fa. Per me è sia leader tecnico che morale. Ed anche i compagni lo riconoscono. Donnarumma? Sta crescendo tanto. Non so se sia il migliore del mondo, ma è tra i 2-3 migliori. E' molto bravo a spronare i compagni e a tenere su l'attenzione dei difensori. Saele? E' un giocatore duttile, dinamico, tecnico. Deve essere meno frenetico. Migliorerà col tempo. Rebic? Non era facile prevedere che sarebbe diventato così importante anche in fase realizzativa. Era stato utilizzato poco, ma non ha mai mollato. E' questa la mentalità di un giocatore che deve avere ambizioni. Le prossime partite? Non ci penso. Penso all'allenamento di stasera. Sarà l'unico allenamento vero di preparazione alla partita di domani, che sarà molto difficile. Il futuro di Donnarumma? Maldini ha già spiegato bene la volontà del club. Vedo Gigio sereno e determinato. Per l'atteggiamento che dimostra, per come lo vedo felice, io lo vedo ancora nel Milan".

.
 

Mika

Senior Member
Registrato
29 Aprile 2017
Messaggi
12,964
Reaction score
5,443
Per me fa benissimo a caricare i giocatori in conferenza dicendo cose come "Calhanoglu uno dei leader? Credo sia un grandissimo giocatore. Lo sto spronando. Ha tutto per fare bene. Corre, ha qualità, è generoso. E' arrivato il momento di diventare un top. Per me lo è in tutto quello che fa. Per me è sia leader tecnico che morale. Ed anche i compagni lo riconoscono."

In questo periodo c'è da tenere in palla anche chi ha giocato meno prima dello stop visto che dovrà usarli quasi tutti.
 

Similar threads

Alto
head>