Cardinale:"Io non seleziono giocatori. Faccio crescere valore".

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
207,491
Reaction score
29,479
Cardinale al Financial Times:"Il nostro compito come investitori di private equity è far crescere il valore delle nostre imprese», ha spiegato Cardinale a proposito del modo in cui si lavora a RedBird.

"Non selezioniamo i giocatori per i Boston Red Sox, il Liverpool, i New York Yankees o il Milan; queste decisioni sono lasciate alla gestione di questi asset che hanno competenze in questi settori

«Non diciamo a David Ellison quali film fare o non fare alla Skydance; non diciamo a Ben Affleck o Matt Damon quali film fare o non fare presso Artists Equity; e non diciamo a LeBron James e al partner commerciale Maverick Carter quali progetti intraprendere o non intraprendere con The SpringHill Company

"Uno dei vantaggi di passare 20 anni in Goldman Sachs è che la cultura svolge un ruolo critico in tutto ciò che facciamo come azienda. Non ho tolleranza per comportamenti politici o mancanza di collegialità. A RedBird abbiamo una cultura di collegialità, collaborazione e sovra-comunicazione. Nessuno lavora da solo, ma do a tutti un’esperienza imprenditoriale con spazio per correre. Mi aspetto che tutti prendano l’iniziativa e abbiano la mentalità di costruire la propria impresa, affinché alla fine la somma delle parti sia maggiore del suo complesso

«In ogni impresa, è essenziale svegliarsi ogni giorno con un chiaro scopo e un senso di urgenza. Non c’è stata molta innovazione nel private equity per quattro decenni, i rendimenti si sono compressi, eppure non c’è stato alcun cambiamento alle strutture o alle metodologie di investimento. Vogliamo essere un catalizzatore per contribuire a evolvere il paradigma del private equity".


Altre news di giornata


—) Jovic: rischio stangata. Referto decisivo.


—) Cardinale:"Io non selezioni giocatori. Faccio crescere valore".


—) Milan: 10 gol in 5 partite, obiettivi sfumati e tanti ma.


—) Colombo: il Milan valuta cessione. La situazione.


—) Pagelle quotidiani Monza - Milan 4-2. 18 febbraio.


—) Ordine e Condò:"Milan, turnover fallito. Pioli...".


—) Pioli sotto accusa. Turnover non paga. Cambi tardivi


—) Monza: prima volta 4 gol in A. Col Milan...


—) Milan: caso comunicazione. La portavoce ex Elliott...


—) Jovic e Chuku male. Calano chance rinnovo.


—) Edicola: crollo Milan. Male Pioli. Niente sorpasso. Il turnover...


—) Ordine Sabatini:"Jovic? Basta col rinnovo". "Thiaw? Meglio Bisseck".


—) Mauro:"Leao? Se il leader è un rapper...".
 
Registrato
12 Dicembre 2014
Messaggi
9,268
Reaction score
4,081
Cardinale al Financial Times:"Il nostro compito come investitori di private equity è far crescere il valore delle nostre imprese», ha spiegato Cardinale a proposito del modo in cui si lavora a RedBird.

"Non selezioniamo i giocatori per i Boston Red Sox, il Liverpool, i New York Yankees o il Milan; queste decisioni sono lasciate alla gestione di questi asset che hanno competenze in questi settori

«Non diciamo a David Ellison quali film fare o non fare alla Skydance; non diciamo a Ben Affleck o Matt Damon quali film fare o non fare presso Artists Equity; e non diciamo a LeBron James e al partner commerciale Maverick Carter quali progetti intraprendere o non intraprendere con The SpringHill Company

"Uno dei vantaggi di passare 20 anni in Goldman Sachs è che la cultura svolge un ruolo critico in tutto ciò che facciamo come azienda. Non ho tolleranza per comportamenti politici o mancanza di collegialità. A RedBird abbiamo una cultura di collegialità, collaborazione e sovra-comunicazione. Nessuno lavora da solo, ma do a tutti un’esperienza imprenditoriale con spazio per correre. Mi aspetto che tutti prendano l’iniziativa e abbiano la mentalità di costruire la propria impresa, affinché alla fine la somma delle parti sia maggiore del suo complesso

«In ogni impresa, è essenziale svegliarsi ogni giorno con un chiaro scopo e un senso di urgenza. Non c’è stata molta innovazione nel private equity per quattro decenni, i rendimenti si sono compressi, eppure non c’è stato alcun cambiamento alle strutture o alle metodologie di investimento. Vogliamo essere un catalizzatore per contribuire a evolvere il paradigma del private equity".

01habxeeykhmpdztmx7e.jpg
Concentrati pure sulle pu**anate americane e vendici. Sappiamo bene che sei qui per stadio+rivendita a prezzo maggiorato, altro che il blablabla.
 

Swaitak

Senior Member
Registrato
22 Aprile 2019
Messaggi
24,203
Reaction score
15,544
Cardinale al Financial Times:"Il nostro compito come investitori di private equity è far crescere il valore delle nostre imprese», ha spiegato Cardinale a proposito del modo in cui si lavora a RedBird.

"Non selezioniamo i giocatori per i Boston Red Sox, il Liverpool, i New York Yankees o il Milan; queste decisioni sono lasciate alla gestione di questi asset che hanno competenze in questi settori

«Non diciamo a David Ellison quali film fare o non fare alla Skydance; non diciamo a Ben Affleck o Matt Damon quali film fare o non fare presso Artists Equity; e non diciamo a LeBron James e al partner commerciale Maverick Carter quali progetti intraprendere o non intraprendere con The SpringHill Company

"Uno dei vantaggi di passare 20 anni in Goldman Sachs è che la cultura svolge un ruolo critico in tutto ciò che facciamo come azienda. Non ho tolleranza per comportamenti politici o mancanza di collegialità. A RedBird abbiamo una cultura di collegialità, collaborazione e sovra-comunicazione. Nessuno lavora da solo, ma do a tutti un’esperienza imprenditoriale con spazio per correre. Mi aspetto che tutti prendano l’iniziativa e abbiano la mentalità di costruire la propria impresa, affinché alla fine la somma delle parti sia maggiore del suo complesso

«In ogni impresa, è essenziale svegliarsi ogni giorno con un chiaro scopo e un senso di urgenza. Non c’è stata molta innovazione nel private equity per quattro decenni, i rendimenti si sono compressi, eppure non c’è stato alcun cambiamento alle strutture o alle metodologie di investimento. Vogliamo essere un catalizzatore per contribuire a evolvere il paradigma del private equity".

01habxeeykhmpdztmx7e.jpg
Questo esce da qualche fiction americana, me lo immagino nel suo ufficio stravaccato con le gambe sul tavolo a tentare di far canestro nel cestino della spazzatura tutto il giorno
 
Registrato
15 Luglio 2015
Messaggi
4,907
Reaction score
2,084
Cardinale al Financial Times:"Il nostro compito come investitori di private equity è far crescere il valore delle nostre imprese», ha spiegato Cardinale a proposito del modo in cui si lavora a RedBird.

"Non selezioniamo i giocatori per i Boston Red Sox, il Liverpool, i New York Yankees o il Milan; queste decisioni sono lasciate alla gestione di questi asset che hanno competenze in questi settori

«Non diciamo a David Ellison quali film fare o non fare alla Skydance; non diciamo a Ben Affleck o Matt Damon quali film fare o non fare presso Artists Equity; e non diciamo a LeBron James e al partner commerciale Maverick Carter quali progetti intraprendere o non intraprendere con The SpringHill Company

"Uno dei vantaggi di passare 20 anni in Goldman Sachs è che la cultura svolge un ruolo critico in tutto ciò che facciamo come azienda. Non ho tolleranza per comportamenti politici o mancanza di collegialità. A RedBird abbiamo una cultura di collegialità, collaborazione e sovra-comunicazione. Nessuno lavora da solo, ma do a tutti un’esperienza imprenditoriale con spazio per correre. Mi aspetto che tutti prendano l’iniziativa e abbiano la mentalità di costruire la propria impresa, affinché alla fine la somma delle parti sia maggiore del suo complesso

«In ogni impresa, è essenziale svegliarsi ogni giorno con un chiaro scopo e un senso di urgenza. Non c’è stata molta innovazione nel private equity per quattro decenni, i rendimenti si sono compressi, eppure non c’è stato alcun cambiamento alle strutture o alle metodologie di investimento. Vogliamo essere un catalizzatore per contribuire a evolvere il paradigma del private equity".

01habxeeykhmpdztmx7e.jpg
Il "paradigma" accidenti. Insieme a inclusione e sostenibilità fa parte della mia top ten delle parole che inducono il vomito. Ci voleva.
 
Registrato
23 Giugno 2018
Messaggi
10,441
Reaction score
6,549
Cardinale al Financial Times:"Il nostro compito come investitori di private equity è far crescere il valore delle nostre imprese», ha spiegato Cardinale a proposito del modo in cui si lavora a RedBird.

"Non selezioniamo i giocatori per i Boston Red Sox, il Liverpool, i New York Yankees o il Milan; queste decisioni sono lasciate alla gestione di questi asset che hanno competenze in questi settori

«Non diciamo a David Ellison quali film fare o non fare alla Skydance; non diciamo a Ben Affleck o Matt Damon quali film fare o non fare presso Artists Equity; e non diciamo a LeBron James e al partner commerciale Maverick Carter quali progetti intraprendere o non intraprendere con The SpringHill Company

"Uno dei vantaggi di passare 20 anni in Goldman Sachs è che la cultura svolge un ruolo critico in tutto ciò che facciamo come azienda. Non ho tolleranza per comportamenti politici o mancanza di collegialità. A RedBird abbiamo una cultura di collegialità, collaborazione e sovra-comunicazione. Nessuno lavora da solo, ma do a tutti un’esperienza imprenditoriale con spazio per correre. Mi aspetto che tutti prendano l’iniziativa e abbiano la mentalità di costruire la propria impresa, affinché alla fine la somma delle parti sia maggiore del suo complesso

«In ogni impresa, è essenziale svegliarsi ogni giorno con un chiaro scopo e un senso di urgenza. Non c’è stata molta innovazione nel private equity per quattro decenni, i rendimenti si sono compressi, eppure non c’è stato alcun cambiamento alle strutture o alle metodologie di investimento. Vogliamo essere un catalizzatore per contribuire a evolvere il paradigma del private equity".
Come siamo miopi noi milanisti. Nello stesso proprietario abbiamo il Niccolò Copernico della finanza, il Leonardo da Vinci di Wall Street e il Rocco Siffredi del private equity e ci lamentiamo…
 
Registrato
29 Ottobre 2017
Messaggi
5,150
Reaction score
2,456
Cardinale al Financial Times:"Il nostro compito come investitori di private equity è far crescere il valore delle nostre imprese», ha spiegato Cardinale a proposito del modo in cui si lavora a RedBird.

"Non selezioniamo i giocatori per i Boston Red Sox, il Liverpool, i New York Yankees o il Milan; queste decisioni sono lasciate alla gestione di questi asset che hanno competenze in questi settori

«Non diciamo a David Ellison quali film fare o non fare alla Skydance; non diciamo a Ben Affleck o Matt Damon quali film fare o non fare presso Artists Equity; e non diciamo a LeBron James e al partner commerciale Maverick Carter quali progetti intraprendere o non intraprendere con The SpringHill Company

"Uno dei vantaggi di passare 20 anni in Goldman Sachs è che la cultura svolge un ruolo critico in tutto ciò che facciamo come azienda. Non ho tolleranza per comportamenti politici o mancanza di collegialità. A RedBird abbiamo una cultura di collegialità, collaborazione e sovra-comunicazione. Nessuno lavora da solo, ma do a tutti un’esperienza imprenditoriale con spazio per correre. Mi aspetto che tutti prendano l’iniziativa e abbiano la mentalità di costruire la propria impresa, affinché alla fine la somma delle parti sia maggiore del suo complesso

«In ogni impresa, è essenziale svegliarsi ogni giorno con un chiaro scopo e un senso di urgenza. Non c’è stata molta innovazione nel private equity per quattro decenni, i rendimenti si sono compressi, eppure non c’è stato alcun cambiamento alle strutture o alle metodologie di investimento. Vogliamo essere un catalizzatore per contribuire a evolvere il paradigma del private equity".

01habxeeykhmpdztmx7e.jpg



In neretto la spiegazione del siluramento di Maldini.
 
Registrato
28 Agosto 2015
Messaggi
4,109
Reaction score
625
Unica cosa che non ha detto è che "noi non investiamo, il capitale deve derivare dagli utili di bilancio".
 
Registrato
18 Settembre 2017
Messaggi
15,134
Reaction score
6,374
Cardinale al Financial Times:"Il nostro compito come investitori di private equity è far crescere il valore delle nostre imprese», ha spiegato Cardinale a proposito del modo in cui si lavora a RedBird.

"Non selezioniamo i giocatori per i Boston Red Sox, il Liverpool, i New York Yankees o il Milan; queste decisioni sono lasciate alla gestione di questi asset che hanno competenze in questi settori

«Non diciamo a David Ellison quali film fare o non fare alla Skydance; non diciamo a Ben Affleck o Matt Damon quali film fare o non fare presso Artists Equity; e non diciamo a LeBron James e al partner commerciale Maverick Carter quali progetti intraprendere o non intraprendere con The SpringHill Company

"Uno dei vantaggi di passare 20 anni in Goldman Sachs è che la cultura svolge un ruolo critico in tutto ciò che facciamo come azienda. Non ho tolleranza per comportamenti politici o mancanza di collegialità. A RedBird abbiamo una cultura di collegialità, collaborazione e sovra-comunicazione. Nessuno lavora da solo, ma do a tutti un’esperienza imprenditoriale con spazio per correre. Mi aspetto che tutti prendano l’iniziativa e abbiano la mentalità di costruire la propria impresa, affinché alla fine la somma delle parti sia maggiore del suo complesso

«In ogni impresa, è essenziale svegliarsi ogni giorno con un chiaro scopo e un senso di urgenza. Non c’è stata molta innovazione nel private equity per quattro decenni, i rendimenti si sono compressi, eppure non c’è stato alcun cambiamento alle strutture o alle metodologie di investimento. Vogliamo essere un catalizzatore per contribuire a evolvere il paradigma del private equity".
🤔 ehhh!!???
 

-Lionard-

Junior Member
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
2,026
Reaction score
1,819
Cardinale al Financial Times:"Il nostro compito come investitori di private equity è far crescere il valore delle nostre imprese», ha spiegato Cardinale a proposito del modo in cui si lavora a RedBird.

"Non selezioniamo i giocatori per i Boston Red Sox, il Liverpool, i New York Yankees o il Milan; queste decisioni sono lasciate alla gestione di questi asset che hanno competenze in questi settori

«Non diciamo a David Ellison quali film fare o non fare alla Skydance; non diciamo a Ben Affleck o Matt Damon quali film fare o non fare presso Artists Equity; e non diciamo a LeBron James e al partner commerciale Maverick Carter quali progetti intraprendere o non intraprendere con The SpringHill Company

"Uno dei vantaggi di passare 20 anni in Goldman Sachs è che la cultura svolge un ruolo critico in tutto ciò che facciamo come azienda. Non ho tolleranza per comportamenti politici o mancanza di collegialità. A RedBird abbiamo una cultura di collegialità, collaborazione e sovra-comunicazione. Nessuno lavora da solo, ma do a tutti un’esperienza imprenditoriale con spazio per correre. Mi aspetto che tutti prendano l’iniziativa e abbiano la mentalità di costruire la propria impresa, affinché alla fine la somma delle parti sia maggiore del suo complesso

«In ogni impresa, è essenziale svegliarsi ogni giorno con un chiaro scopo e un senso di urgenza. Non c’è stata molta innovazione nel private equity per quattro decenni, i rendimenti si sono compressi, eppure non c’è stato alcun cambiamento alle strutture o alle metodologie di investimento. Vogliamo essere un catalizzatore per contribuire a evolvere il paradigma del private equity".
TIpo Maldini e Massara sostituiti da un financial analyst, un talento scout con la passione di FM e un ex calciatore senza esperienza come manager?
 

7AlePato7

Senior Member
Registrato
3 Settembre 2012
Messaggi
24,454
Reaction score
12,258
Cardinale al Financial Times:"Il nostro compito come investitori di private equity è far crescere il valore delle nostre imprese», ha spiegato Cardinale a proposito del modo in cui si lavora a RedBird.

"Non selezioniamo i giocatori per i Boston Red Sox, il Liverpool, i New York Yankees o il Milan; queste decisioni sono lasciate alla gestione di questi asset che hanno competenze in questi settori

«Non diciamo a David Ellison quali film fare o non fare alla Skydance; non diciamo a Ben Affleck o Matt Damon quali film fare o non fare presso Artists Equity; e non diciamo a LeBron James e al partner commerciale Maverick Carter quali progetti intraprendere o non intraprendere con The SpringHill Company

"Uno dei vantaggi di passare 20 anni in Goldman Sachs è che la cultura svolge un ruolo critico in tutto ciò che facciamo come azienda. Non ho tolleranza per comportamenti politici o mancanza di collegialità. A RedBird abbiamo una cultura di collegialità, collaborazione e sovra-comunicazione. Nessuno lavora da solo, ma do a tutti un’esperienza imprenditoriale con spazio per correre. Mi aspetto che tutti prendano l’iniziativa e abbiano la mentalità di costruire la propria impresa, affinché alla fine la somma delle parti sia maggiore del suo complesso

«In ogni impresa, è essenziale svegliarsi ogni giorno con un chiaro scopo e un senso di urgenza. Non c’è stata molta innovazione nel private equity per quattro decenni, i rendimenti si sono compressi, eppure non c’è stato alcun cambiamento alle strutture o alle metodologie di investimento. Vogliamo essere un catalizzatore per contribuire a evolvere il paradigma del private equity".
Nel caso del Milan invece la somma delle parti è inferiore al suo complesso. 10000 dirigenti e nessuno che capisca una fava di calcio. Tutte le decisioni sono demandate al supercoach di sta gran ceppa. E i risultati si vedono, anche ieri 4 pere dal Monza.
 

Similar threads

Alto
head>