Cardinale:"Il Milan è di Redbird. Siamo secondi e puntiamo a vincere...".

Registrato
8 Settembre 2016
Messaggi
8,415
Reaction score
2,619
"Non ci sono colloqui con alcun investitore che possa ottenere il controllo o la governance del Milan."

Ma nessun giornalaio ha avuto le palle di chiedergli delle carte trovate dalla GF, circa la cessione di quote a PIF ?
Ma questa intervista e` reale, o e` un foglio precompilato con domande e risposte, che FurlAno ha chiesto alla redazione di pubblicare?
Questa risposta non esclude che possa arrivare un investitore che si prenda intanto il 49% e poi in futuro anche di più.
 
Registrato
8 Settembre 2016
Messaggi
8,415
Reaction score
2,619
Puntiamo a vincere? Bene, allora si firmi Conte subito e si prendano quei 3 giocatori che mancano a questa squadra. Allora si che da tifoso potrei dire: “percepisco che la mia società vuole vincere”. Però diciamocelo chiaramente, il “problema” siamo anche noi tifosi. Record di abbonamenti e stadio sold out anche contro il Lecce.
Mi ripeto: io spero solo in Ibra.
Io su questa cosa non sono convinto.
Non credo cioè che se lo stadio fosse mezzo vuoto allora spenderebbero di più oppure venderebbero la società, secondo me adeguerebbero le spese alle entrate.
Meno soldi dal botteghino porterebbero a meno soldi spesi per la squadra.
 

Mika

Senior Member
Registrato
29 Aprile 2017
Messaggi
14,116
Reaction score
6,544
"Non ci sono colloqui con alcun investitore che possa ottenere il controllo o la governance del Milan."

Ma nessun giornalaio ha avuto le palle di chiedergli delle carte trovate dalla GF, circa la cessione di quote a PIF ?
Ma questa intervista e` reale, o e` un foglio precompilato con domande e risposte, che FurlAno ha chiesto alla redazione di pubblicare?
A livello ufficiale PIF entrava al 41% quindi effettivamente non prendeva il controllo e la Governance ma sicuramente sarebbe stato un entrata graduale, a stadio costruito prendeva tutto. Ma tanto ormai anche questo treno se ne è andato.
 

Zenos

Senior Member
Registrato
30 Agosto 2012
Messaggi
22,972
Reaction score
11,343
Cardinale a Il Sole 24 Ore:"Vorrei chiarire i fatti una volta per tutte: RedBird è l’azionista di controllo del 99,93% di AC Milan; il restante 0,07% è costituito da singoli investitori italiani che sono tifosi di lunga data del clu. Ho anche chiesto ai New York Yankees di investire una piccola quota di minoranza insieme a RedBird come parte del nostro investimento complessivo, data la forte partnership di 25 anni che ho con loro. Elliott ha fornito un prestito a RedBird con una durata di tre anni e zero diritti di governance. Questo prestito non è diverso da qualsiasi altro finanziamento di terzi che avremmo potuto ottenere, con l’ulteriore vantaggio che Elliott ha portato un track record di miglioramento di AC Milan prima della nostra acquisizione".

"PIoli? Sono appena arrivato e non ho alcuna intenzione di vendere il Milan. Il mio obiettivo è costruire una realtà insieme solida e vincente. Perché dovrei rinunciare alla proprietà? Non ci sono colloqui con alcun investitore che possa ottenere il controllo o la governance del Milan. Non siamo in testa al campionato? Siamo comunque al secondo posto. E non smetteremo mai di puntare a vincere".

"Il 40% delle aziende che abbiamo in portafoglio è costituito da società nate da zero , tutte con flussi di cassa positivi o in pareggio operativo fin dall’inizio e tutte che hanno occupato un segmento nel loro settore che prima non esisteva o che prima era poco significativo".

"Yes Network? Lo sport è uno degli elementi fondamentali della mia idea di piattaforma. Il nostro portafoglio di attività sportive rappresenta un valore totale di 30 miliardi di dollari, di cui 5 miliardi di dollari di valore per le società che abbiamo creato. Credo nel modello della ‘public private partnership’, che è fondato sull'unione fra le comunità e fra chi ha i soldi e chi non li ha. Il caso del Milan è perfetto. C’è il Milan, che è insieme un’impresa e una squadra di calcio. C’è la proprietà, che è RedBird. C’è la comunità dei tifosi. C’è la città.. Ho legami professionali e di amicizia con l’attore Ben Affleck, il cantante John Bon Jovi e il giocatore di basket Lebron James. Affleck ha un’intelligenza dirompente, è un vulcano sempre in attività. Lui, Bon Jovi e Lebron hanno due punti in comune: pensano costantemente a nuove realtà di mercato che oggi mancano e sono, a livello caratteriale, dei Maverick, dei solitari fuori dal branco".

01htqnp6crkan4bbqbb2.jpg
Ma sbaglio o alla domanda su pioli ha risposto tipo: che ore sono? Pasta asciutta.
 

FreddieM83

Junior Member
Registrato
27 Luglio 2018
Messaggi
494
Reaction score
287
Io su questa cosa non sono convinto.
Non credo cioè che se lo stadio fosse mezzo vuoto allora spenderebbero di più oppure venderebbero la società, secondo me adeguerebbero le spese alle entrate.
Meno soldi dal botteghino porterebbero a meno soldi spesi per la squadra.
Non intendevo questo, anzi sono d’accordo con te sull’adeguamento delle spese. Intendevo che, massimizzando ai botteghini, la proprietà è erroneamente convinta che al popolo milanista vada bene la situazione attuale e non percepiscano il malessere che invece c’è.
 

FreddieM83

Junior Member
Registrato
27 Luglio 2018
Messaggi
494
Reaction score
287
A livello ufficiale PIF entrava al 41% quindi effettivamente non prendeva il controllo e la Governance ma sicuramente sarebbe stato un entrata graduale, a stadio costruito prendeva tutto. Ma tanto ormai anche questo treno se ne è andato.
Io non sono convinto che sia un treno passato. L’operazione era troppo avanti per essere interrotta. Si vociferava addirittura di una quota PIF per l’acquisto dei terreni dello stadio. Ovvio che a indagine in corso un riassetto societario sia bloccato. Comunque, su questo fronte, meno veline ci sono e meglio è.
 
Registrato
15 Maggio 2018
Messaggi
6,789
Reaction score
1,811
Già lo vedo, all'ingresso di Milanello verrà installato un nuovo cartello,
dal layout uguale a quello a appeso sulle colline californiane....

Mylanelwood
 

Similar threads

Alto
head>