Calabria:”Juve e Inter favorite noi senza limiti”

  • Ultimi post
  • Ultime notizie

admin

Administrator
Membro dello Staff
Davide Calabria al CorSport:”Milan senza limiti con Ibra. Juve e Inter le favorite, noi la variabile. Io voglio tornare in nazionale “

Intervista completa:"Le mie condizioni? Mi sento bene e ieri sono rientrato in gruppo».

"Se avessi rimandato l'operazione sarei campone d'Europa? Non ho rimpianti e sono contento che l’Italia abbia vinto l’Europeo. La scelta di operarmi l’ho presa insieme a Pioli e non credo che sarei stato convocato: Mancini non mi aveva telefonato né inserito tra i pre convocati. Visto com’è andata, giusto così».


"Donnarumma? Restiamo amici, anche se le nostre carriere hanno preso due strade diverse. In questa vicenda ci sono cose che non sappiamo: ognuno ha fatto le sue scelte e ha le sue responsabilità. Se è stato giusto per la sua carriera andare al Psg lo vedremo. Quando prendi una decisione del genere è perché credi che sia il meglio per il tuo percorso di crescita. E’ una scelta rispettabile. Ognuno vuole il meglio per se stesso e se lo lui lo avrà, sarò contento. Certo, mi dispiace non vederlo più a Milanello".


"Calhanoglu? Anche in questo caso non so le dinamiche della trattativa e non mi piace commentare le scelte degli altri. Se lo riteneva giusto, ha fatto bene ad andare all’Inter. Gli auguro il meglio e sarò contento di rivederlo al derby, ma state certi che darò tutto per batterlo".

"Kessie? Con Franck ho un bellissimo rapporto e mi auguro che trovi un accordo per il prolungamento. Eravamo entrambi in scadenza nel 2022: io ho sistemato tutto in fretta e ora tocca a lui. Kessie è fondamentale per la squadra e il Milan è uno dei club più importanti al mondo: mi auguro di averlo ancora come compagno».


"Milan oggi più forte? Difficile dirlo: complici le vacanze e gli infortuni non ci siamo ancora ritrovati tutti insieme. E poi il calciomercato è aperto...».

"I nuovi acquisti? Sembrano vogliosi e con talento. Giroud non lo scopro io: è un campione che ha vinto tanto. Maignan vuole lavorare e dimostrare che può essere protagonista anche in Italia".
 
Ultima modifica:
.

admin

Administrator
Membro dello Staff
Intervista completa:"Le mie condizioni? Mi sento bene e ieri sono rientrato in gruppo».

"Se avessi rimandato l'operazione sarei campone d'Europa? Non ho rimpianti e sono contento che l’Italia abbia vinto l’Europeo. La scelta di operarmi l’ho presa insieme a Pioli e non credo che sarei stato convocato: Mancini non mi aveva telefonato né inserito tra i pre convocati. Visto com’è andata, giusto così».

"Donnarumma? Restiamo amici, anche se le nostre carriere hanno preso due strade diverse. In questa vicenda ci sono cose che non sappiamo: ognuno ha fatto le sue scelte e ha le sue responsabilità. Se è stato giusto per la sua carriera andare al Psg lo vedremo. Quando prendi una decisione del genere è perché credi che sia il meglio per il tuo percorso di crescita. E’ una scelta rispettabile. Ognuno vuole il meglio per se stesso e se lo lui lo avrà, sarò contento. Certo, mi dispiace non vederlo più a Milanello".


"Calhanoglu? Anche in questo caso non so le dinamiche della trattativa e non mi piace commentare le scelte degli altri. Se lo riteneva giusto, ha fatto bene ad andare all’Inter. Gli auguro il meglio e sarò contento di rivederlo al derby, ma state certi che darò tutto per batterlo".

"Kessie? Con Franck ho un bellissimo rapporto e mi auguro che trovi un accordo per il prolungamento. Eravamo entrambi in scadenza nel 2022: io ho sistemato tutto in fretta e ora tocca a lui. Kessie è fondamentale per la squadra e il Milan è uno dei club più importanti al mondo: mi auguro di averlo ancora come compagno».

"Milan oggi più forte? Difficile dirlo: complici le vacanze e gli infortuni non ci siamo ancora ritrovati tutti insieme. E poi il calciomercato è aperto... Dobbiamo cercare di fare il meglio possibile. Se nessuno crederà in noi, come l'anno scorso, tanto meglio. Obiettivo migliorarsi"

"L'Inter la favorita d'obbligo perchè campione. Poi mettola Juve"

"Con Ibra per tutte le partite avremmo vinto? Non lo so, ma fino a che c'è stato, eravamo davanti noi. Alla lunga ci è mancato anche se inizialmente abbiamo tenuto duro. Avesse giocato sempre avremmo fatto più punti"

"La fascia, mi piacerebbe? Sono quello da più tempo al Milan, ma la questione sarà un dibattito interno. Un pezzo di stoffa al braccio non mi cambia la vita, ma mi renderebbe orgoglioso".


"I nuovi acquisti? Sembrano vogliosi e con talento. Giroud non lo scopro io: è un campione che ha vinto tanto. Maignan vuole lavorare e dimostrare che può essere protagonista anche in Italia".
 
Ultima modifica:

admin

Administrator
Membro dello Staff
Davide Calabria al CorSport:”Milan senza limiti con Ibra. Juve e Inter le favorite, noi la variabile. Io voglio tornare in nazionale “ Intervista completa:"Le mie condizioni? Mi sento bene e ieri sono rientrato in gruppo». "Se avessi rimandato l'operazione sarei campone d'Europa? Non ho rimpianti e sono contento che l’Italia abbia vinto l’Europeo. La scelta di operarmi l’ho presa insieme a Pioli e non credo che sarei stato convocato: Mancini non mi aveva telefonato né inserito tra i pre convocati. Visto com’è andata, giusto così». "Donnarumma? Restiamo amici, anche se le nostre carriere hanno preso due strade diverse. In questa vicenda ci sono cose che non sappiamo: ognuno ha fatto le sue scelte e ha le sue responsabilità. Se è stato giusto per la sua carriera andare al Psg lo vedremo. Quando prendi una decisione del genere è perché credi che sia il meglio per il tuo percorso di crescita. E’ una scelta rispettabile. Ognuno vuole il meglio per se stesso e se lo lui lo avrà, sarò contento. Certo, mi dispiace non vederlo più a Milanello". "Calhanoglu? Anche in questo caso non so le dinamiche della trattativa e non mi piace commentare le scelte degli altri. Se lo riteneva giusto, ha fatto bene ad andare all’Inter. Gli auguro il meglio e sarò contento di rivederlo al derby, ma state certi che darò tutto per batterlo". "Kessie? Con Franck ho un bellissimo rapporto e mi auguro che trovi un accordo per il prolungamento. Eravamo entrambi in scadenza nel 2022: io ho sistemato tutto in fretta e ora tocca a lui. Kessie è fondamentale per la squadra e il Milan è uno dei club più importanti al mondo: mi auguro di averlo ancora come compagno». "Milan oggi più forte? Difficile dirlo: complici le vacanze e gli infortuni non ci siamo ancora ritrovati tutti insieme. E poi il calciomercato è aperto...». "I nuovi acquisti? Sembrano vogliosi e con talento. Giroud non lo scopro io: è un campione che ha vinto tanto. Maignan vuole lavorare e dimostrare che può essere protagonista anche in Italia".
.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Intervista completa:"Le mie condizioni? Mi sento bene e ieri sono rientrato in gruppo».

"Se avessi rimandato l'operazione sarei campone d'Europa? Non ho rimpianti e sono contento che l’Italia abbia vinto l’Europeo. La scelta di operarmi l’ho presa insieme a Pioli e non credo che sarei stato convocato: Mancini non mi aveva telefonato né inserito tra i pre convocati. Visto com’è andata, giusto così».

"Donnarumma? Restiamo amici, anche se le nostre carriere hanno preso due strade diverse. In questa vicenda ci sono cose che non sappiamo: ognuno ha fatto le sue scelte e ha le sue responsabilità. Se è stato giusto per la sua carriera andare al Psg lo vedremo. Quando prendi una decisione del genere è perché credi che sia il meglio per il tuo percorso di crescita. E’ una scelta rispettabile. Ognuno vuole il meglio per se stesso e se lo lui lo avrà, sarò contento. Certo, mi dispiace non vederlo più a Milanello".


"Calhanoglu? Anche in questo caso non so le dinamiche della trattativa e non mi piace commentare le scelte degli altri. Se lo riteneva giusto, ha fatto bene ad andare all’Inter. Gli auguro il meglio e sarò contento di rivederlo al derby, ma state certi che darò tutto per batterlo".

"Kessie? Con Franck ho un bellissimo rapporto e mi auguro che trovi un accordo per il prolungamento. Eravamo entrambi in scadenza nel 2022: io ho sistemato tutto in fretta e ora tocca a lui. Kessie è fondamentale per la squadra e il Milan è uno dei club più importanti al mondo: mi auguro di averlo ancora come compagno».

"Milan oggi più forte? Difficile dirlo: complici le vacanze e gli infortuni non ci siamo ancora ritrovati tutti insieme. E poi il calciomercato è aperto... Dobbiamo cercare di fare il meglio possibile. Se nessuno crederà in noi, come l'anno scorso, tanto meglio. Obiettivo migliorarsi"

"L'Inter la favorita d'obbligo perchè campione. Poi mettola Juve"

"Con Ibra per tutte le partite avremmo vinto? Non lo so, ma fino a che c'è stato, eravamo davanti noi. Alla lunga ci è mancato anche se inizialmente abbiamo tenuto duro. Avesse giocato sempre avremmo fatto più punti"

"La fascia, mi piacerebbe? Sono quello da più tempo al Milan, ma la questione sarà un dibattito interno. Un pezzo di stoffa al braccio non mi cambia la vita, ma mi renderebbe orgoglioso".


"I nuovi acquisti? Sembrano vogliosi e con talento. Giroud non lo scopro io: è un campione che ha vinto tanto. Maignan vuole lavorare e dimostrare che può essere protagonista anche in Italia".

.
 

pazzomania

Senior Member
Intervista completa:"Le mie condizioni? Mi sento bene e ieri sono rientrato in gruppo».

"Se avessi rimandato l'operazione sarei campone d'Europa? Non ho rimpianti e sono contento che l’Italia abbia vinto l’Europeo. La scelta di operarmi l’ho presa insieme a Pioli e non credo che sarei stato convocato: Mancini non mi aveva telefonato né inserito tra i pre convocati. Visto com’è andata, giusto così».

"Donnarumma? Restiamo amici, anche se le nostre carriere hanno preso due strade diverse. In questa vicenda ci sono cose che non sappiamo: ognuno ha fatto le sue scelte e ha le sue responsabilità. Se è stato giusto per la sua carriera andare al Psg lo vedremo. Quando prendi una decisione del genere è perché credi che sia il meglio per il tuo percorso di crescita. E’ una scelta rispettabile. Ognuno vuole il meglio per se stesso e se lo lui lo avrà, sarò contento. Certo, mi dispiace non vederlo più a Milanello".


"Calhanoglu? Anche in questo caso non so le dinamiche della trattativa e non mi piace commentare le scelte degli altri. Se lo riteneva giusto, ha fatto bene ad andare all’Inter. Gli auguro il meglio e sarò contento di rivederlo al derby, ma state certi che darò tutto per batterlo".

"Kessie? Con Franck ho un bellissimo rapporto e mi auguro che trovi un accordo per il prolungamento. Eravamo entrambi in scadenza nel 2022: io ho sistemato tutto in fretta e ora tocca a lui. Kessie è fondamentale per la squadra e il Milan è uno dei club più importanti al mondo: mi auguro di averlo ancora come compagno».

"Milan oggi più forte? Difficile dirlo: complici le vacanze e gli infortuni non ci siamo ancora ritrovati tutti insieme. E poi il calciomercato è aperto... Dobbiamo cercare di fare il meglio possibile. Se nessuno crederà in noi, come l'anno scorso, tanto meglio. Obiettivo migliorarsi"

"L'Inter la favorita d'obbligo perchè campione. Poi mettola Juve"

"Con Ibra per tutte le partite avremmo vinto? Non lo so, ma fino a che c'è stato, eravamo davanti noi. Alla lunga ci è mancato anche se inizialmente abbiamo tenuto duro. Avesse giocato sempre avremmo fatto più punti"

"La fascia, mi piacerebbe? Sono quello da più tempo al Milan, ma la questione sarà un dibattito interno. Un pezzo di stoffa al braccio non mi cambia la vita, ma mi renderebbe orgoglioso".


"I nuovi acquisti? Sembrano vogliosi e con talento. Giroud non lo scopro io: è un campione che ha vinto tanto. Maignan vuole lavorare e dimostrare che può essere protagonista anche in Italia".
Grande Calabria! Davvero una mosca bianca..
 

Djici

Senior Member
Intervista completa:"Le mie condizioni? Mi sento bene e ieri sono rientrato in gruppo».

"Se avessi rimandato l'operazione sarei campone d'Europa? Non ho rimpianti e sono contento che l’Italia abbia vinto l’Europeo. La scelta di operarmi l’ho presa insieme a Pioli e non credo che sarei stato convocato: Mancini non mi aveva telefonato né inserito tra i pre convocati. Visto com’è andata, giusto così».

"Donnarumma? Restiamo amici, anche se le nostre carriere hanno preso due strade diverse. In questa vicenda ci sono cose che non sappiamo: ognuno ha fatto le sue scelte e ha le sue responsabilità. Se è stato giusto per la sua carriera andare al Psg lo vedremo. Quando prendi una decisione del genere è perché credi che sia il meglio per il tuo percorso di crescita. E’ una scelta rispettabile. Ognuno vuole il meglio per se stesso e se lo lui lo avrà, sarò contento. Certo, mi dispiace non vederlo più a Milanello".


"Calhanoglu? Anche in questo caso non so le dinamiche della trattativa e non mi piace commentare le scelte degli altri. Se lo riteneva giusto, ha fatto bene ad andare all’Inter. Gli auguro il meglio e sarò contento di rivederlo al derby, ma state certi che darò tutto per batterlo".

"Kessie? Con Franck ho un bellissimo rapporto e mi auguro che trovi un accordo per il prolungamento. Eravamo entrambi in scadenza nel 2022: io ho sistemato tutto in fretta e ora tocca a lui. Kessie è fondamentale per la squadra e il Milan è uno dei club più importanti al mondo: mi auguro di averlo ancora come compagno».

"Milan oggi più forte? Difficile dirlo: complici le vacanze e gli infortuni non ci siamo ancora ritrovati tutti insieme. E poi il calciomercato è aperto... Dobbiamo cercare di fare il meglio possibile. Se nessuno crederà in noi, come l'anno scorso, tanto meglio. Obiettivo migliorarsi"

"L'Inter la favorita d'obbligo perchè campione. Poi mettola Juve"

"Con Ibra per tutte le partite avremmo vinto? Non lo so, ma fino a che c'è stato, eravamo davanti noi. Alla lunga ci è mancato anche se inizialmente abbiamo tenuto duro. Avesse giocato sempre avremmo fatto più punti"

"La fascia, mi piacerebbe? Sono quello da più tempo al Milan, ma la questione sarà un dibattito interno. Un pezzo di stoffa al braccio non mi cambia la vita, ma mi renderebbe orgoglioso".


"I nuovi acquisti? Sembrano vogliosi e con talento. Giroud non lo scopro io: è un campione che ha vinto tanto. Maignan vuole lavorare e dimostrare che può essere protagonista anche in Italia".
Se pure lui lo dice che non ci siamo rinforzati...
 
Alto
head>
AdBlock Detected

We get it, advertisements are annoying!

Sure, ad-blocking software does a great job at blocking ads, but it also blocks useful features of our website. For the best site experience please disable your AdBlocker.

I've Disabled AdBlock    No Thanks