Bozza dpcm:sì calcetto,slittano discoteche

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
23,669
Reaction score
4,965
Alle buone abitudini non si dovrebbe mai rinunciare ed anche stavolta Caslino diffonde la bozza del nuovo dpcm.

Fa discutere il rinvio di un mese addirittura di discoteche,anche quelle all'aperto,ma per come è scritto potrebbero rientrare anche i locali con musica.

Ecco le misure:

-15 giugno teatri e cinema,zone giochi nei parchi,parchi giochi tematici,centri estivi per bambini,centri scommesse,centri benessere e terme

-25 giugno sport di contatto amatoriali

-1 luglio processi in tribunale

-14 luglio crociere,discoteche,fiere,congressi


spettacoli all'aperto potranno avere massimo 1000 presenti e quelli al chiuso massimo 200 spettatori.

Dal 16 giugno si potrà andare nei Balcani nei paesi fuori dall'UE
Per andare fuori dall'UE niente turismo fino al 30 giugno almeno

Il Sole 24 Ore
 

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
23,669
Reaction score
4,965
si parlava di riaprire discoteche all'aperto a breve,invece solita mazzata CTS e un mese di attesa

vedo molto male il turismo straniero,soprattutto i giovani


bene le partite tra amatori dal 25 giugno

la giustizia dal 1 luglio...prima voglio vederla,tra il dire e il fare ci vuole nulla a continuare a rinviare processi
 

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
23,669
Reaction score
4,965
capisco che ad alcuni dpcm ricordi il coronavirus,come il rosso con un toro,però apprezzate questa chicca:

"Chi sbarca dalle navi è obbligato a comunicare immediatamente il proprio ingresso in Italia al Dipartimento di prevenzione dell'azienda sanitaria competente per territorio e sono sottoposte alla sorveglianza sanitaria e all'isolamento fiduciario per un periodo di quattordici giorni presso la residenza, il domicilio o la dimora abituale in Italia"


A Lampedusa sono già in fila stanotte :yaoming:

sempre il double standard: leggi per gli idioti,leggi comuni cittadini,invece per gli altri via libera eccezionale
 

AntaniPioco

Senior Member
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
16,753
Reaction score
634
Ma un imprenditore gestore di uno di questi luoghi che denunci Conte per l'annientamento economico di queste attività?
Questi sono dpcm, c'è una firma ben precisa di queste condanne al fallimento per le imprese, non possono accettare passivamente questa cosa. I modi per ripartire CI SONO
 
Registrato
13 Gennaio 2014
Messaggi
24,358
Reaction score
4,500
Ma un imprenditore gestore di uno di questi luoghi che denunci Conte per l'annientamento economico di queste attività?
Questi sono dpcm, c'è una firma ben precisa di queste condanne al fallimento per le imprese, non possono accettare passivamente questa cosa. I modi per ripartire CI SONO

Mah, qualsiasi Governo ci fosse, avrebbe una solo possibilità: sperare che il virus sparisca da solo senza fare nulla

- Mantieni distanziamento sociale rovinando di fatto, alcune attività? Governo ladro.

- Lasci liberi tutti di fare quello che vogliono e muore la gente:? Governo assassino.
 

Milanforever26

Senior Member
Registrato
6 Giugno 2014
Messaggi
39,442
Reaction score
3,094
Oggettivamente le discoteche sono l'esatto opposto delle linee guida sul distanziamento sociale..nessuno va in disco per stare lontano dagli altri, è un ambiente del tutto ingestibile da questo punto di vista
 

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
23,669
Reaction score
4,965
Oggettivamente le discoteche sono l'esatto opposto delle linee guida sul distanziamento sociale..nessuno va in disco per stare lontano dagli altri, è un ambiente del tutto ingestibile da questo punto di vista

quelle all'aperto già sono diverse da quelle al chiuso e comunque c'è chi va a ballare da sposato/fidanzato,non per forza ammassato agli altri.

per esempio in quelle all'aperto potresti creare delle aree ed ognuno balla nella sua dove prenota.

non è come prima,ma almeno fai lavorare la gente e divertire un minimo le persone
 

Milanforever26

Senior Member
Registrato
6 Giugno 2014
Messaggi
39,442
Reaction score
3,094
quelle all'aperto già sono diverse da quelle al chiuso e comunque c'è chi va a ballare da sposato/fidanzato,non per forza ammassato agli altri.

per esempio in quelle all'aperto potresti creare delle aree ed ognuno balla nella sua dove prenota.

non è come prima,ma almeno fai lavorare la gente e divertire un minimo le persone

Guarda capisco a pieno, ma oggettivamente considerare le discoteche luoghi dove la gente sta lontana è impossibile dai..anche quelle all'aperto le piste sono comunque ambienti super affollati dove mantenere le distanze non è possibile..

Poi oh, io la vedo così..magari sbaglio, del resto non vado in disco da anni ormai
 

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
23,669
Reaction score
4,965
Guarda capisco a pieno, ma oggettivamente considerare le discoteche luoghi dove la gente sta lontana è impossibile dai..anche quelle all'aperto le piste sono comunque ambienti super affollati dove mantenere le distanze non è possibile..

Poi oh, io la vedo così..magari sbaglio, del resto non vado in disco da anni ormai

sì,ma ci sono pure le aree privè o quelle in spiaggia per le disco in spiaggia.
zone con tavolini o divanetti e spazio privato per ballare.
quelle persone che prenotano lì non vanno necessariamente in pista,anzi solitamente pagano di più proprio per non stare con la massa.
quindi dico se aumenti queste aree avrai una capienza ridotta,però lavori.
poi non so se convenga economicamente al proprietario/gestore eh,magari se non entrano centinaia di persone i costi sono superiori ai ricavi e preferiscono stare chiusi.
 

Clarenzio

Senior Member
Registrato
16 Luglio 2015
Messaggi
15,571
Reaction score
1,068
Ma un imprenditore gestore di uno di questi luoghi che denunci Conte per l'annientamento economico di queste attività?
Questi sono dpcm, c'è una firma ben precisa di queste condanne al fallimento per le imprese, non possono accettare passivamente questa cosa. I modi per ripartire CI SONO

La triste verità, ma viviamo in un Paese di invidiosi, ignoranti e rancorosi, molti Italiani nel 2020 non riescono ancora ad empatizzare col piccolo imprenditore finito in mezzo alla strada per le azioni di un governo scellerato.. Purtroppo questi gestori si ritroverebbero a combattere da soli,
 
Alto
head>