Andrés Iniesta

  • Ultimi post
  • Ultime notizie

O Animal

O Animal
Secondo me è lui il vero giocatore più forte del mondo.

Ogni pallone del Barcellona dal 2004 ad oggi è passato dai suoi piedi e il suo lavoro ha reso giocatori migliori i vari Eto'o, Ronaldinho, Messi, ecc ecc. Senza di lui dubito che avremmo la stessa opinione dei grandi talenti che sono passati dal Barcellona negli ultimi 10 anni, soprattutto vedendo quanto hanno reso senza lui (Ronaldinho al Milan e Messi con l'Argentina, no comment please)

Senza parlare dei successi della Spagna che, da quando lui ha preso le chiavi del centrocampo, ha vinto 1 Mondiale e 2 Europei.

E' nato l'11 Maggio 1984 e a 29 anni, salvo gravi infortuni, lo possiamo tranquillamente ritenere la vera minaccia internazionale dei prossimi 4/5 anni.
 
Uno dei centrocampisti più forti di sempre. La sua intelligenza palla al piede non è umana, nessuno penserebbe mai ciò che pensa lui, è un visionario.
 

Snake

Senior Member
giocatore che a gettoni, una partita come quella di ieri col Barca non gliela vedevo fare da un pezzo.
 

Fabry_cekko

Senior Member
uno dei centrocampisti più forti di sempre che ha vinto tutto da protagonista e segnando spesso gol pesantissimi...gol in Semifinale contro il Chelsea 2009, gol in Finale Mondiale 2010, miglior giocatore degli Europei 2012, per non parlare degli Assist stupendi come quello contro l'Arsenal Champions League 2011, qualcuno nel Clasico ecc.ecc.
meritava il Pallone d'oro 2010 e gli potevano dare pure quello del 2012...giocatore che non sparisce MAI nelle partite importanti
l'unico giocatore che ho sempre rispettato del Barcellona
la Spagna dal 2012 è Iniesta...se farà vincere un altro Mondiale alla Spagna e danno il pallone d'oro a Messi non so cosa gli faranno all'Argentino
 

Hammer

New member
Ha "appena" 29 anni. Può andare avanti parecchio ad altissimi livelli. Pazzesco che nel 2010 non abbia ricevuto il Pallone d'Oro.
 

rossovero

New member
Il cavaliere pallido... Ma il discorso vale anche a parti invertite: le grandi squadre in cui ha giocato (Spagna e Barcellona) ne hanno fatto risaltare la classe. Se nasceva gallese (Giggs) o romanista (Totti) il discorso cambiava
 
Alto