Anche il Milan (e altri club) a cena con Agnelli nel 2021.

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
168,535
Reaction score
13,607
Come svelato dalle carte in mano agli inquirenti, nell'ambito dei rapporti tra la Juventus e gli altri club, a settembre 2021 Andrea Agnelli organizzò un incontro con altri club presso la residenza di sua madre nel Parco La Mandria. Tra i partecipanti c'erano Luca Percassi, amministratore delegato dell'Atalanta; Enrico Preziosi, presidente del Genoa; Giuseppe Marotta, ex ad della società bianconera e attuale ad dell'Inter; Paolo Scaroni, presidente del cda del Milan; Stefano Campoccia, vicepresidente dell'Udinese; Claudio Fenucci, amministratore delegato del Bologna. All'incontro risultano altresì avere preso parte Paolo Dal Pino, presidente della Lega calcio serie A, e Gabriele Gravina, presidente della Figc. Come riferito da Repubblica, Marotta poté partecipare per motivi personali, e l'Udinese Campoccia, che neanche sapeva del summit ad altissimo livello convocato da Agnelli.

Il giorno successivo, Agnelli, intercettato, dichiara:"Spero solo che da ieri sera… la presenza di Gabriele e Paolo era utile… Spero che nasca qualcosa perché se no non so cosa fare. Adesso bisogna che questo elemento sia foriero di qualcosa di utile perché se no ci schiantiamo piano piano".

Sempre secondo Repubblica, sul tavolo forse c'era la possibilità di creare una nuova media company

Secondo il PM:"A margine della conversazione Andrea Agnelli ribadisce che l'obiettivo fondamentale è aumentare i ricavi del calcio italiano". Il presidente bianconero cercava dunque alleati per tenere a galla la barca – non solo sua – nel momento di tempesta. In quel momento non poteva sapere che era solo l'avvisaglia di uno tsunami che lo avrebbe travolto".
 
Ultima modifica:
Registrato
20 Aprile 2016
Messaggi
11,542
Reaction score
5,555
Come svelato dalle carte in mano agli inquirenti, nell'ambito dei rapporti tra la Juventus e gli altri club, a settembre 2021 Andrea Agnelli organizzò un incontro con altri club presso la residenza di sua madre nel Parco La Mandria. Tra i partecipanti c'erano Luca Percassi, amministratore delegato dell'Atalanta; Enrico Preziosi, presidente del Genoa; Giuseppe Marotta, ex ad della società bianconera e attuale ad dell'Inter; Paolo Scaroni, presidente del cda del Milan; Stefano Campoccia, vicepresidente dell'Udinese; Claudio Fenucci, amministratore delegato del Bologna. All'incontro risultano altresì avere preso parte Paolo Dal Pino, presidente della Lega calcio serie A, e Gabriele Gravina, presidente della Figc. Come riferito da Repubblica, Marotta poté partecipare per motivi personali, e l'Udinese Campoccia, che neanche sapeva del summit ad altissimo livello convocato da Agnelli.

Il giorno successivo, Agnelli, intercettato, dichiara:"Spero solo che da ieri sera… la presenza di Gabriele e Paolo era utile… Spero che nasca qualcosa perché se no non so cosa fare. Adesso bisogna che questo elemento sia foriero di qualcosa di utile perché se no ci schiantiamo piano piano".

Sempre secondo Repubblica, sul tavolo forse c'era la possibilità di creare una nuova media company

Secondo il PM:"A margine della conversazione Andrea Agnelli ribadisce che l'obiettivo fondamentale è aumentare i ricavi del calcio italiano". Il presidente bianconero cercava dunque alleati per tenere a galla la barca – non solo sua – nel momento di tempesta. In quel momento non poteva sapere che era solo l'avvisaglia di uno tsunami che lo avrebbe travolto".
Hanno capito che per loro non c'è speranza e cercano di trascinare giù piu club possibili.
Forse con l'Inter possono farcela, con noi dubito, abbiamo i conti a postissimo e gli arbitri ci penalizzano sempre...
 

Zenos

Senior Member
Registrato
30 Agosto 2012
Messaggi
17,784
Reaction score
5,681
Come svelato dalle carte in mano agli inquirenti, nell'ambito dei rapporti tra la Juventus e gli altri club, a settembre 2021 Andrea Agnelli organizzò un incontro con altri club presso la residenza di sua madre nel Parco La Mandria. Tra i partecipanti c'erano Luca Percassi, amministratore delegato dell'Atalanta; Enrico Preziosi, presidente del Genoa; Giuseppe Marotta, ex ad della società bianconera e attuale ad dell'Inter; Paolo Scaroni, presidente del cda del Milan; Stefano Campoccia, vicepresidente dell'Udinese; Claudio Fenucci, amministratore delegato del Bologna. All'incontro risultano altresì avere preso parte Paolo Dal Pino, presidente della Lega calcio serie A, e Gabriele Gravina, presidente della Figc. Come riferito da Repubblica, Marotta poté partecipare per motivi personali, e l'Udinese Campoccia, che neanche sapeva del summit ad altissimo livello convocato da Agnelli.

Il giorno successivo, Agnelli, intercettato, dichiara:"Spero solo che da ieri sera… la presenza di Gabriele e Paolo era utile… Spero che nasca qualcosa perché se no non so cosa fare. Adesso bisogna che questo elemento sia foriero di qualcosa di utile perché se no ci schiantiamo piano piano".

Sempre secondo Repubblica, sul tavolo forse c'era la possibilità di creare una nuova media company

Secondo il PM:"A margine della conversazione Andrea Agnelli ribadisce che l'obiettivo fondamentale è aumentare i ricavi del calcio italiano". Il presidente bianconero cercava dunque alleati per tenere a galla la barca – non solo sua – nel momento di tempesta. In quel momento non poteva sapere che era solo l'avvisaglia di uno tsunami che lo avrebbe travolto".
Una cena per parlare del calcio italiano in crisi viene usata per trascinare dentro il Milan.
Giù le mani dal Milan Maiali
 
Registrato
8 Febbraio 2019
Messaggi
11,403
Reaction score
3,917
Come svelato dalle carte in mano agli inquirenti, nell'ambito dei rapporti tra la Juventus e gli altri club, a settembre 2021 Andrea Agnelli organizzò un incontro con altri club presso la residenza di sua madre nel Parco La Mandria. Tra i partecipanti c'erano Luca Percassi, amministratore delegato dell'Atalanta; Enrico Preziosi, presidente del Genoa; Giuseppe Marotta, ex ad della società bianconera e attuale ad dell'Inter; Paolo Scaroni, presidente del cda del Milan; Stefano Campoccia, vicepresidente dell'Udinese; Claudio Fenucci, amministratore delegato del Bologna. All'incontro risultano altresì avere preso parte Paolo Dal Pino, presidente della Lega calcio serie A, e Gabriele Gravina, presidente della Figc. Come riferito da Repubblica, Marotta poté partecipare per motivi personali, e l'Udinese Campoccia, che neanche sapeva del summit ad altissimo livello convocato da Agnelli.

Il giorno successivo, Agnelli, intercettato, dichiara:"Spero solo che da ieri sera… la presenza di Gabriele e Paolo era utile… Spero che nasca qualcosa perché se no non so cosa fare. Adesso bisogna che questo elemento sia foriero di qualcosa di utile perché se no ci schiantiamo piano piano".

Sempre secondo Repubblica, sul tavolo forse c'era la possibilità di creare una nuova media company

Secondo il PM:"A margine della conversazione Andrea Agnelli ribadisce che l'obiettivo fondamentale è aumentare i ricavi del calcio italiano". Il presidente bianconero cercava dunque alleati per tenere a galla la barca – non solo sua – nel momento di tempesta. In quel momento non poteva sapere che era solo l'avvisaglia di uno tsunami che lo avrebbe travolto".
Una cena per parlare di calcio e ricavi. Ma repubblica farà qualche ricamino sul Milan
 

Swaitak

Senior Member
Registrato
22 Aprile 2019
Messaggi
16,402
Reaction score
7,159
Come svelato dalle carte in mano agli inquirenti, nell'ambito dei rapporti tra la Juventus e gli altri club, a settembre 2021 Andrea Agnelli organizzò un incontro con altri club presso la residenza di sua madre nel Parco La Mandria. Tra i partecipanti c'erano Luca Percassi, amministratore delegato dell'Atalanta; Enrico Preziosi, presidente del Genoa; Giuseppe Marotta, ex ad della società bianconera e attuale ad dell'Inter; Paolo Scaroni, presidente del cda del Milan; Stefano Campoccia, vicepresidente dell'Udinese; Claudio Fenucci, amministratore delegato del Bologna. All'incontro risultano altresì avere preso parte Paolo Dal Pino, presidente della Lega calcio serie A, e Gabriele Gravina, presidente della Figc. Come riferito da Repubblica, Marotta poté partecipare per motivi personali, e l'Udinese Campoccia, che neanche sapeva del summit ad altissimo livello convocato da Agnelli.

Il giorno successivo, Agnelli, intercettato, dichiara:"Spero solo che da ieri sera… la presenza di Gabriele e Paolo era utile… Spero che nasca qualcosa perché se no non so cosa fare. Adesso bisogna che questo elemento sia foriero di qualcosa di utile perché se no ci schiantiamo piano piano".

Sempre secondo Repubblica, sul tavolo forse c'era la possibilità di creare una nuova media company

Secondo il PM:"A margine della conversazione Andrea Agnelli ribadisce che l'obiettivo fondamentale è aumentare i ricavi del calcio italiano". Il presidente bianconero cercava dunque alleati per tenere a galla la barca – non solo sua – nel momento di tempesta. In quel momento non poteva sapere che era solo l'avvisaglia di uno tsunami che lo avrebbe travolto".
di sicuro con il nostro non si è parlato di Calcio
 

diavoloINme

Senior Member
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
48,899
Reaction score
14,502
Come svelato dalle carte in mano agli inquirenti, nell'ambito dei rapporti tra la Juventus e gli altri club, a settembre 2021 Andrea Agnelli organizzò un incontro con altri club presso la residenza di sua madre nel Parco La Mandria. Tra i partecipanti c'erano Luca Percassi, amministratore delegato dell'Atalanta; Enrico Preziosi, presidente del Genoa; Giuseppe Marotta, ex ad della società bianconera e attuale ad dell'Inter; Paolo Scaroni, presidente del cda del Milan; Stefano Campoccia, vicepresidente dell'Udinese; Claudio Fenucci, amministratore delegato del Bologna. All'incontro risultano altresì avere preso parte Paolo Dal Pino, presidente della Lega calcio serie A, e Gabriele Gravina, presidente della Figc. Come riferito da Repubblica, Marotta poté partecipare per motivi personali, e l'Udinese Campoccia, che neanche sapeva del summit ad altissimo livello convocato da Agnelli.

Il giorno successivo, Agnelli, intercettato, dichiara:"Spero solo che da ieri sera… la presenza di Gabriele e Paolo era utile… Spero che nasca qualcosa perché se no non so cosa fare. Adesso bisogna che questo elemento sia foriero di qualcosa di utile perché se no ci schiantiamo piano piano".

Sempre secondo Repubblica, sul tavolo forse c'era la possibilità di creare una nuova media company

Secondo il PM:"A margine della conversazione Andrea Agnelli ribadisce che l'obiettivo fondamentale è aumentare i ricavi del calcio italiano". Il presidente bianconero cercava dunque alleati per tenere a galla la barca – non solo sua – nel momento di tempesta. In quel momento non poteva sapere che era solo l'avvisaglia di uno tsunami che lo avrebbe travolto".
Vi ricordate quando un anno fa circa parlavamo di rivolta degli schiavi, succursali indegne e pentiti?

Ora capiamo tutto e tutto torna.
Il fuggi fuggi è iniziato da mesi...
 
Registrato
8 Ottobre 2018
Messaggi
36,769
Reaction score
8,721
Come svelato dalle carte in mano agli inquirenti, nell'ambito dei rapporti tra la Juventus e gli altri club, a settembre 2021 Andrea Agnelli organizzò un incontro con altri club presso la residenza di sua madre nel Parco La Mandria. Tra i partecipanti c'erano Luca Percassi, amministratore delegato dell'Atalanta; Enrico Preziosi, presidente del Genoa; Giuseppe Marotta, ex ad della società bianconera e attuale ad dell'Inter; Paolo Scaroni, presidente del cda del Milan; Stefano Campoccia, vicepresidente dell'Udinese; Claudio Fenucci, amministratore delegato del Bologna. All'incontro risultano altresì avere preso parte Paolo Dal Pino, presidente della Lega calcio serie A, e Gabriele Gravina, presidente della Figc. Come riferito da Repubblica, Marotta poté partecipare per motivi personali, e l'Udinese Campoccia, che neanche sapeva del summit ad altissimo livello convocato da Agnelli.

Il giorno successivo, Agnelli, intercettato, dichiara:"Spero solo che da ieri sera… la presenza di Gabriele e Paolo era utile… Spero che nasca qualcosa perché se no non so cosa fare. Adesso bisogna che questo elemento sia foriero di qualcosa di utile perché se no ci schiantiamo piano piano".

Sempre secondo Repubblica, sul tavolo forse c'era la possibilità di creare una nuova media company

Secondo il PM:"A margine della conversazione Andrea Agnelli ribadisce che l'obiettivo fondamentale è aumentare i ricavi del calcio italiano". Il presidente bianconero cercava dunque alleati per tenere a galla la barca – non solo sua – nel momento di tempesta. In quel momento non poteva sapere che era solo l'avvisaglia di uno tsunami che lo avrebbe travolto".
ed ecco che buttano dentro il milan in una cosa che non c'entra niente, ma si sapeva.
sta roba fortunatamente non avrà peso.

maledetto scaroni.
 
Alto
head>