Amadeus: "La Rai mi ha chiesto il sesto Sanremo. Ferragni?..."

fabri47

Senior Member
Registrato
15 Dicembre 2016
Messaggi
28,069
Reaction score
5,429
Amadeus, direttore artistico del Festival della Canzone italiana, a Repubblica parla di Sanremo, rivendicando il fatto di essere indipendente dalla politica: "Lavoro in autonomia. La politica resti fuori dal Festival di Sanremo. La famiglia è la mia forza. Sempre me stesso, la gente mi conosce: non fingo...La politica deve stare lontana da Sanremo. Il Festival è il più grande appuntamento musicale del Paese e chiunque lo fa, deve farlo in assoluta indipendenza. Dichiaro per chi faccio il tifo, non ho mai dichiarato per chi voto. Se sono stato attaccato da destra e sinistra vuol dire che sono una persona libera. Quando prendo una decisione penso solo al bene del programma, non a farmi delle amicizie che possono tornarmi utili. Mai fatto nella vita, non comincio a 61 anni".

Su Sanremo e la possibilità di un sesto Sanremo di fila: "Voglio portare a casa il quinto e ho promesso all’azienda di dare una risposta sul sesto. Il fatto che me lo chiedano mi rende orgoglioso per una questione di rispetto, il giorno dopo ci metteremo seduti con la Rai e affronteremo il tema. Il sesto sarebbe un record: un motivo per cui on voglio è che non trovo moralmente giusto farne uno in più di seguito rispetto a Pippo (Baudo) e Mike (Bongiorno)".

Su Chiara Ferragni, co-conduttrice di Sanremo 2023, e lo scandalo del Pandoro: "Provo dispiacere per chi vive questa situazione. Chiara è una professionista dedita al lavoro, è successo un cortocircuito che non conosco. Lascia tutti con l'amaro in bocca. Quando sei a un certo livello la svista non ti è permessa . Trapattoni diceva 'il posto più bello dove stare sulla nave è l'albero maestro, ma è anche quello dove sei più esposto ai venti e non puoi permetterti nessun errore".
 
Registrato
2 Maggio 2015
Messaggi
6,610
Reaction score
1,605
Amadeus, direttore artistico del Festival della Canzone italiana, a Repubblica parla di Sanremo, rivendicando il fatto di essere indipendente dalla politica: "Lavoro in autonomia. La politica resti fuori dal Festival di Sanremo. La famiglia è la mia forza. Sempre me stesso, la gente mi conosce: non fingo...La politica deve stare lontana da Sanremo. Il Festival è il più grande appuntamento musicale del Paese e chiunque lo fa, deve farlo in assoluta indipendenza. Dichiaro per chi faccio il tifo, non ho mai dichiarato per chi voto. Se sono stato attaccato da destra e sinistra vuol dire che sono una persona libera. Quando prendo una decisione penso solo al bene del programma, non a farmi delle amicizie che possono tornarmi utili. Mai fatto nella vita, non comincio a 61 anni".

Su Sanremo e la possibilità di un sesto Sanremo di fila: "Voglio portare a casa il quinto e ho promesso all’azienda di dare una risposta sul sesto. Il fatto che me lo chiedano mi rende orgoglioso per una questione di rispetto, il giorno dopo ci metteremo seduti con la Rai e affronteremo il tema. Il sesto sarebbe un record: un motivo per cui on voglio è che non trovo moralmente giusto farne uno in più di seguito rispetto a Pippo (Baudo) e Mike (Bongiorno)".

Su Chiara Ferragni, co-conduttrice di Sanremo 2023, e lo scandalo del Pandoro: "Provo dispiacere per chi vive questa situazione. Chiara è una professionista dedita al lavoro, è successo un cortocircuito che non conosco. Lascia tutti con l'amaro in bocca. Quando sei a un certo livello la svista non ti è permessa . Trapattoni diceva 'il posto più bello dove stare sulla nave è l'albero maestro, ma è anche quello dove sei più esposto ai venti e non puoi permetterti nessun errore".
Il troppo stroppia. Amadeus deve stare attento a non stufare le persone dato che va in onda 300 giorni su 365.
Se farà un altro Sanremo a me non dispiacerebbe, sa lavorare bene, attento ai conti, e sa accontentare un pò tutti.
Più che altro c'è il serio rischio che dopo di lui venga qualcuno che per fare audience oserà ancora di più tra trapper e disagiati vari stile Rose Chemical, e in una Rai di destra sicuramente non piacerà. E se invece chiameranno qualcuno di più istituzionale stile Baglioni o Morandi c'è il rischio di un bel flop rispetto i Sanremo di Amadeus, quindi un sesto ci può stare ma dovrebbe togliersi qualche programma visto che ne fa troppi.
 

fabri47

Senior Member
Registrato
15 Dicembre 2016
Messaggi
28,069
Reaction score
5,429
Il troppo stroppia. Amadeus deve stare attento a non stufare le persone dato che va in onda 300 giorni su 365.
Se farà un altro Sanremo a me non dispiacerebbe, sa lavorare bene, attento ai conti, e sa accontentare un pò tutti.
Più che altro c'è il serio rischio che dopo di lui venga qualcuno che per fare audience oserà ancora di più tra trapper e disagiati vari stile Rose Chemical, e in una Rai di destra sicuramente non piacerà. E se invece chiameranno qualcuno di più istituzionale stile Baglioni o Morandi c'è il rischio di un bel flop rispetto i Sanremo di Amadeus, quindi un sesto ci può stare ma dovrebbe togliersi qualche programma visto che ne fa troppi.
Più che altro nessuno, specie i conduttori di punta, vuole andare dopo Amadeus. Gli unici che lo vorranno fare saranno i giovani tipo Cattelan e De Martino. Amadeus per me arriverà anche al settimo di questo passo, se gli ascolti rimarranno quelli.
 

Similar threads

Alto
head>