1917 (film)

Tifo'o

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
36,728
Reaction score
5,519
Ieri ho visto questo film.. ma che roba è ? Clamoroso, film davvero folle che ti tiene attaccato allo schermo per tutto il tempo.

Capolavoro, se non lo avete visto allora fatelo.
 
Registrato
19 Luglio 2018
Messaggi
12,139
Reaction score
4,221
Film davvero bellissimo, nel genere un capolavoro.
Stilisticamente meraviglioso perché è un unico piano sequenza dall’inizio alla fine.
Il regista e la troupe hanno provato per 6 mesi prima di girare. Tantissima roba e infatti ha vinto l’oscar alla fotografia e credo fosse candidato a moglie film
 

vota DC

Senior Member
Registrato
3 Settembre 2012
Messaggi
7,128
Reaction score
863
Uno degli ultimi che avevo visto al cinema. Grazie alla missione sulla quale è basata il film sono riusciti a rendere interessante uno scenario spesso snobbato perché troppo statico: il fronte occidentale era il peggiore in assoluto (molto più statico dell'Isonzo che a sua volta era molto più statico dello scenario orientale).
 
Registrato
28 Agosto 2012
Messaggi
3,107
Reaction score
953
Vado controcorrente, e dico che non mi è piaciuto. Al netto degli innegabili meriti in ambito di regia e fotografia, chi come me è abituato ai film sulla WW2 credo lo abbia trovato troppo lento, anche se dato il contesto storico non si può fare molto.
 

Tifo'o

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
36,728
Reaction score
5,519
Vado controcorrente, e dico che non mi è piaciuto. Al netto degli innegabili meriti in ambito di regia e fotografia, chi come me è abituato ai film sulla WW2 credo lo abbia trovato troppo lento, anche se dato il contesto storico non si può fare molto.

Io invece aspettavo proprio qualcosa su questo conflitto.. sulla seconda guerra mondiale, onestamente, mi stavano anche stancando con Brad Pitt che avrà fatto la metà dei film sul secondo conflitto mondiale nella sua carriera.. tra ******** Senza Gloria, Allied, Fury... poi altri film come Salvate il soldato Ryan, operazione valchiria, Pear Harbor ecc.. aggiungiamo poi tutti i film sull'olocausto.. per carità tutti grandi film che trattano temi importanti.. ma la solfa è sempre quella I tedeschi cattivi i giapponesi cattivi gli americani buoni. Anzi l'unico ad uscire dallo schema è stato Clint dedicando il punto di vista dei giapponesi.. ma è stata un'eccezione.

1917 invece è stato per me qualcosa di nuovo su un conflitto che è stato forse dimenticato troppo quando la seconda guerra mondiale è stata proprio la conseguenza della prima.
 
Ultima modifica:

BB7

ADVANCED
Registrato
27 Agosto 2012
Messaggi
3,102
Reaction score
20
Un film molto valido che rende al meglio se visto sul grande schermo. L'idea di un piano sequenza unico è resa bene e i tagli sono coperti in modo intelligente. Purtroppo anche io l'ho trovato un po' troppo lento (ai miei amici che si aspettavano il classico film di guerra non è proprio piaciuto invece) in alcune fasi ma tutto sommato godibile. Invece della fotografia secondo me il reparto sonoro è quello che merita più lodi. Gli effetti audio degli spari ti fanno immedesimare tantissimo e la colonna sonora è davvero incredibile specialmente nella scena finale della "corsa" che vale da sola il biglietto.
Non lo definisco un capolavoro ma è sicuramente un film sulla guerra che merita di essere visto proprio perchè originale.
 

mandraghe

Membro e rettile
Registrato
10 Ottobre 2013
Messaggi
14,519
Reaction score
5,841
Io invece aspettavo proprio qualcosa su questo conflitto.. sulla seconda guerra mondiale, onestamente, mi stavano anche stancando con Brad Pitt che avrà fatto la metà dei film sul secondo conflitto mondiale nella sua carriera.. tra ******** Senza Gloria, Allied, Fury... poi altri film come Salvate il soldato Ryan, operazione valchiria, Pear Harbor ecc.. aggiungiamo poi tutti i film sull'olocausto.. per carità tutti grandi film che trattano temi importanti.. ma la solfa è sempre quella I tedeschi cattivi i giapponesi cattivi gli americani buoni. Anzi l'unico ad uscire dallo schema è stato Clint dedicando il punto di vista dei giapponesi.. ma è stata un'eccezione.

1917 invece è stato per me qualcosa di nuovo su un conflitto che è stato forse dimenticato troppo quando la seconda guerra mondiale è stata proprio la conseguenza della prima.


Io sono appassionato sia della prima che della seconda Guerra. Ma preferisco indagare sulla prima. Per tanti motivi. Anzi tutto la prima guerra è stata molto peggiore della seconda. Non in termini numerici ma in termini diciamo psicologici e sociali. Basti pensare che nella prima guerra si fece indiscriminato uso di gas e che le cure mediche, benché evolute rispetto a tutte le altre guerre erano ancora molto approssimative. Per non parlare della sindrome di shock post traumatico che colpì milioni di reduci.

Inoltre la cosa più assurda è che tutti gli eserciti entrarono in guerra credendo di fare un tipo di guerra, quella di movimento, ritrovandosi invece in un'estenuante guerra di posizione logorante con offensive sanguinose che costavano centinaia di migliaia di morti per conquistare pochi, inutili KM di territorio. Ecco se si cerca una guerra dove la stupidità, la ferocia e l'inettitudine delle classi dirigenti europee ha dato il suo peggio la WWI è l'esempio più importante. Per tacere della stupidità dei generali, specie quelli francesi, che praticamente dall'offensiva dello Chemin des Dames, progettata dall'idiota Nivelle nel 1917, sfibrò l'esercito francese che da allora non si è più ripreso. Basti pensare che in una guerra che aveva dimostrato la superiorità della difesa sull'attacco il quartier generale francese aveva come impostazione di base l'offensiva continua, circostanza aberrante che provocò milioni di morti per nulla.

Dopo aver letto tanti libri sulla prima guerra ho concluso che oggi una guerra combattutta in simili condizioni durerebbe pochissimo, perché dopo poco tempo i soldati di entrambi gli schieramenti marcerebbero contro i loro governi scatenando una mega rivoluzione. Come abbiano fatto milioni di soldati a resistere per anni nel fango, nel freddo, in mezzo a topi, cimici, neve, pioggia, fame, morendo per ordini assurdi, quando non addirittura colpiti da fuoco amico o perfino fucilati, combattendo una guerra iniziata non si sa bene per cosa, è un fatto che ancora oggi mi spiego poco. I soldati della seconda guerra morivano uguale, ma rispetto a quelli della prima logisticamente erano assistiti al meglio: avevano vestiario, cibo, carburante, munizioni, turni di riposo, trattamento più umano ecc. Inoltre nella seconda il livello dei generali e delle classi dirigenti, perfino quelle naziste, o meglio tedesche, perché di comandanti nazisti, la Wehrmacht, almeno fino al '43 ne ebbe pochi, era molto superiore rispetto alla prima. Solo l'Italia fa eccezione ed infatti l'8 settembre ha praticamente segnato la fine del nostro esercito.

Ancora oggi si contesta a inglesi e francesi l'appeaseament verso Hitler. In realtà sia inglesi che francesi erano ancora così traumatizzati dalle carneficine della prima guerra che non volevano iniziarne un'altra che sarebbe stata ben peggiore. Quando vedo un libro come quello di Hobsbawn che nel raccontare il XX secolo dedica due paginette alla prima guerra mi infurio ancora oggi. Eppure nasce tutto in quei 4 anni: il fascismo, il nazismo, il comunismo, la democrazia, il pacifismo, la società di massa, l'Unione Europea, l'emancipazione della donna, l'aeronautica, la meccanizzazione delle società, l'industrializzazione, l'intervento statale nell'economia, le telecomunicazioni, ecc. ecc.
 

Tifo'o

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
36,728
Reaction score
5,519
Io sono appassionato sia della prima che della seconda Guerra. Ma preferisco indagare sulla prima. Per tanti motivi. Anzi tutto la prima guerra è stata molto peggiore della seconda. Non in termini numerici ma in termini diciamo psicologici e sociali. Basti pensare che nella prima guerra si fece indiscriminato uso di gas e che le cure mediche, benché evolute rispetto a tutte le altre guerre erano ancora molto approssimative. Per non parlare della sindrome di shock post traumatico che colpì milioni di reduci.

Inoltre la cosa più assurda è che tutti gli eserciti entrarono in guerra credendo di fare un tipo di guerra, quella di movimento, ritrovandosi invece in un'estenuante guerra di posizione logorante con offensive sanguinose che costavano centinaia di migliaia di morti per conquistare pochi, inutili KM di territorio. Ecco se si cerca una guerra dove la stupidità, la ferocia e l'inettitudine delle classi dirigenti europee ha dato il suo peggio la WWI è l'esempio più importante. Per tacere della stupidità dei generali, specie quelli francesi, che praticamente dall'offensiva dello Chemin des Dames, progettata dall'idiota Nivelle nel 1917, sfibrò l'esercito francese che da allora non si è più ripreso. Basti pensare che in una guerra che aveva dimostrato la superiorità della difesa sull'attacco il quartier generale francese aveva come impostazione di base l'offensiva continua, circostanza aberrante che provocò milioni di morti per nulla.

Dopo aver letto tanti libri sulla prima guerra ho concluso che oggi una guerra combattutta in simili condizioni durerebbe pochissimo, perché dopo poco tempo i soldati di entrambi gli schieramenti marcerebbero contro i loro governi scatenando una mega rivoluzione. Come abbiano fatto milioni di soldati a resistere per anni nel fango, nel freddo, in mezzo a topi, cimici, neve, pioggia, fame, morendo per ordini assurdi, quando non addirittura colpiti da fuoco amico o perfino fucilati, combattendo una guerra iniziata non si sa bene per cosa, è un fatto che ancora oggi mi spiego poco. I soldati della seconda guerra morivano uguale, ma rispetto a quelli della prima logisticamente erano assistiti al meglio: avevano vestiario, cibo, carburante, munizioni, turni di riposo, trattamento più umano ecc. Inoltre nella seconda il livello dei generali e delle classi dirigenti, perfino quelle naziste, o meglio tedesche, perché di comandanti nazisti, la Wehrmacht, almeno fino al '43 ne ebbe pochi, era molto superiore rispetto alla prima. Solo l'Italia fa eccezione ed infatti l'8 settembre ha praticamente segnato la fine del nostro esercito.

Ancora oggi si contesta a inglesi e francesi l'appeaseament verso Hitler. In realtà sia inglesi che francesi erano ancora così traumatizzati dalle carneficine della prima guerra che non volevano iniziarne un'altra che sarebbe stata ben peggiore. Quando vedo un libro come quello di Hobsbawn che nel raccontare il XX secolo dedica due paginette alla prima guerra mi infurio ancora oggi. Eppure nasce tutto in quei 4 anni: il fascismo, il nazismo, il comunismo, la democrazia, il pacifismo, la società di massa, l'Unione Europea, l'emancipazione della donna, l'aeronautica, la meccanizzazione delle società, l'industrializzazione, l'intervento statale nell'economia, le telecomunicazioni, ecc. ecc.

Avendo visto questo film dopo il periodo di leva mi ero praticamente commosso.. io che mi lamentavo con i sergenti per le trincee che scavavamo sotto il diluvio per 4 giorni nelle foreste piena di insetti schifosi.. quando era soltanto un periodo limitato. Sapevamo che venerdì saremmo tornati a casa per il weekend fatto una bella doccia e messo Netflix. Questi invece stavano in quelle orribili trincee senza igiene al freddo senza sapere quando sarebbe finita. Ed è la cosa maggiormente snervante è, quando finirà? Domani, un mese un anno anni?? I francesi dopo Napoleone non sono riusciti a creare una generazione di generali adeguata, nonostante la sconfitta di Waterloo Napoleone anche oggi viene considerato, insieme ad Alessandro Magno e Cesare, tra i Più brillanti. Ma la verità è che la 1 guerra mondiale ha portato nuovi modi fare guerra che prima ci si sognava. Basti pensare solo ai carri armati ed ai caccia.. oltre ai Gas. Il salto tra fine 800 ed 1914 nella metodologia di guerra è stato maggiore di un salto tra 700- 900 per dire.

Per quanto riguarda la fine della prima guerra mondiale. Onestamente non si può giudicare, ad oggi è troppo semplice parlare a vanvera e dire "se questo se quell'altro".. la verità è che l'aria che tirava nel 1919 è immaginabile per noi.
 

Jino

Senior Member
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
56,448
Reaction score
4,235
Lo volevo vedere al cinema, poi tutto questo casino covid ha fatto saltare tutti i piani... c'è in qualche piattaforma di streaming?
 
Alto
head>