Onde evitare ridicole polemiche, dico che questa discussione è frutto solamente dei miei pensieri e della mia visione d'insieme su questa situazione.

Chi come me è stato fermo poco dal lavoro, ed ha ripreso nel picco, o chi addirittura non si è fermato (non parlo di smart working) ha sviluppato una sorta di immunità virtuale al Covid. Perché dico che sia virtuale? Perché diciamo che è nella nostra testa (di me e di cui conosco, molta gente oltretutto) e non è assolutamente reale.
Quando passi ormai dei mesi a lavorare, come detto anche e soprattutto nel picco e vedi gente che: Non tiene la mascherina, la tiene solo sotto il mento, si copre solo la bocca e non il naso, non si lava le mani, non si santifica, be inizi a pensare che c'è qualcosa che non torna! Perché io son stato bravo e continuo ad esserlo nel sanificarmi le mani, nel mettermi la mascherina quando mi avvicino molto ad una persona, ma ho avuto a che fare con tanta gente al lavoro durante il picco (come sempre d'altronde) persone che hanno avuto a che fare con corrieri e via dicendo.
Ho un amico che lavora in Svizzera, li non gli fanno mettere la mascherina, ha avuto a che fare con gente che ha preso il Covid, eppure niente.
Forse siamo immuni, forse siamo asintomatici, forse siamo solo fortunati, ma io paura di prendere questo virus non ne ho. Ormai esco da molto, ho visto come è stato fatto col di dietro il Lockdown (scelta saggia e che condivido!) e via dicendo e nella mia testa, così come in quella di tutte le persone che conosco c'è questo pensiero: Non l'ho preso fino ad ora, non lo prenderò più. Lo sappiamo che c'è sempre tempo per contrarre questo virus, ma il pensiero è questo. Io ormai son tornato alla mia solita vita, esco sempre, vado a fare aperitivo, cena, grigliate, da lunedì palestra e via dicendo. Eppure sto bene, per fortuna.
Le persone più paranoiche che conosco sono quelle che non escono, se non per la spesa, quelle che fanno smart working e via dicendo. Hanno paura della loro ombra, sembra che abbiano subito il lavaggio del cervello e per me è effettivamente così!

Chi esce, ed ha continuato a farlo per mille ragioni, sa benissimo che sto virus non si prende "come ridere" e così facilmente come dicono molti.
È giusto stare attenti, mantenere le norme di sicurezza, ma è giusto ripartire a pieno regime. Ora basta e chi ha continuato a vivere, sa benissimo che è così. Sa benissimo che ne son state dette di crude e di cotte, sa benissimo che molti son stati spacciati come morti per Covid (oltre a consocere dei casi, mi è stato detto da un infermiera) quando in realtà son morti d'altro. Insomma... Si sviluppa questa cosa nella propria testa, forse sbagliata, forse no, ma è così che va. E per ora va bene e mi sembra che c'è solo tanta gente fritta e stranamente questa gente è quella che ancora non lavora e che non esce mai di casa.