La procura di Napoli ha deciso per il rinvio a giudizio nei confronti di Silvio Berlusconi e Valter Lavitola in merito al caso De Gregorio. L'ex premier è accusato di aver utilizzato, nel 2006, Lavitola da tramite per corrompere De Gregorio con 3 milioni di euro in modo che quest'ultimo passasse dall'IdV a Forza Italia al fine di far cadere il governo Prodi II.
De Gregorio ha invece deciso di patteggiare 20 mesi di reclusione.