Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 19 di 28 PrimaPrima ... 91718192021 ... UltimaUltima
Risultati da 181 a 190 di 277

Discussione: Uscire dall'Euro

  1. #181
    Senior Member L'avatar di runner
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    7,206
    dai ragazzi però bisogna ammettere che la crisi attuale è una crisi meramente di liquidità....

    bisogna stampare moneta alla grande e fare in modo che le aziende riabbiano i mutui e i prestiti se no è un caos....ormai si parla solo ed esclusivamente che c' è la crisi come se fossimo nel dopo guerra, ma dopo un conflitto si deve ricostruire, qui si è bloccato il meccanismo e basta!!

    purtroppo si sta tirando avanti senza capire il problema, ma è legato all' 80% alla liquidità e un buon 20% alla competitività (intesa come ammodernamento e vendita all' estero ad esempio)

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #182
    Morto che parla
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da runner Visualizza Messaggio
    dai ragazzi però bisogna ammettere che la crisi attuale è una crisi meramente di liquidità....

    bisogna stampare moneta alla grande e fare in modo che le aziende riabbiano i mutui e i prestiti se no è un caos....ormai si parla solo ed esclusivamente che c' è la crisi come se fossimo nel dopo guerra, ma dopo un conflitto si deve ricostruire, qui si è bloccato il meccanismo e basta!!

    purtroppo si sta tirando avanti senza capire il problema, ma è legato all' 80% alla liquidità e un buon 20% alla competitività (intesa come ammodernamento e vendita all' estero ad esempio)
    In Italia fare una camicia di buona qualità costa 12-13 euro circa.
    In Vietnam, 2,8.

    In Italia fare un sedile per water (non chiedetemi come lo so) costa fra i 15 e i 18 euro.
    In cina 7.

    E posso andare avanti così per un bel po'.



    La crisi NON è sulla liquidità. Chiaramente, soprattutto in fase iniziale, ha accentuato il fenomeno, ma la liquidità in un paio di anni si ripristina.

  4. #183
    Senior Member L'avatar di runner
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    7,206
    Citazione Originariamente Scritto da Morto che parla Visualizza Messaggio
    In Italia fare una camicia di buona qualità costa 12-13 euro circa.
    In Vietnam, 2,8.

    In Italia fare un sedile per water (non chiedetemi come lo so) costa fra i 15 e i 18 euro.
    In cina 7.

    E posso andare avanti così per un bel po'.



    La crisi NON è sulla liquidità. Chiaramente, soprattutto in fase iniziale, ha accentuato il fenomeno, ma la liquidità in un paio di anni si ripristina.
    ma cosa significa...noi facciamo qualità e comunque siamo una nazione densamente popolata....

    la liquidità è come l' olio nel motore se non lo metti non funziona nulla....tanto è vero che negli USA lo hanno capito e hanno stampato dollari ovunque

  5. #184
    Morto che parla
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da runner Visualizza Messaggio
    ma cosa significa...noi facciamo qualità e comunque siamo una nazione densamente popolata....

    la liquidità è come l' olio nel motore se non lo metti non funziona nulla....tanto è vero che negli USA lo hanno capito e hanno stampato dollari ovunque
    Chiedilo alla società tessile che sta fallendo o a quella dei sanitari se noi facciamo qualità e loro no.
    Non parliamo di missili nucleari, parliamo di prodotti a basso contenuto tecnologico.
    Oggigiorno il Far East e la Cina forniscono prodotti "terra terra" della medesima qualità di quelli italiani, anche grazie ai medesimi imprenditori italiani che sono andati là a produrre, facendosi fregare i disegni, i brevetti, i marchi.
    Una volta che impari come si fa una cosa, hai il progetto, le materie prime sono le stesse (ma là costano meno), la manodopera (che là costa meno), puoi stampare tutta la carta che vuoi.

  6. #185
    Senior Member L'avatar di runner
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    7,206
    Citazione Originariamente Scritto da Morto che parla Visualizza Messaggio
    Chiedilo alla società tessile che sta fallendo o a quella dei sanitari se noi facciamo qualità e loro no.
    Non parliamo di missili nucleari, parliamo di prodotti a basso contenuto tecnologico.
    Oggigiorno il Far East e la Cina forniscono prodotti "terra terra" della medesima qualità di quelli italiani, anche grazie ai medesimi imprenditori italiani che sono andati là a produrre, facendosi fregare i disegni, i brevetti, i marchi.
    Una volta che impari come si fa una cosa, hai il progetto, le materie prime sono le stesse (ma là costano meno), la manodopera (che là costa meno), puoi stampare tutta la carta che vuoi.
    a parte che io ho detto che l' 80% del problema e come al solito tu estrapoli solo quello che ti pare per tirare l' acqua al tuo mulino...

    secondariamente ci sono dei problemi di competitività molto grossi e della concorrenza sleale (se pensi solo a tutte le aziende di cinesi a prato illegali che producono a basso costo in Italia)
    io dico solo che tutti gli stati che erano in difficoltà di liquidità hanno stampato e creato dei nuovi circuiti di crescita economica che li hanno tirati fuori dalla crisi

    io lavoro in un' azienda che fa qualità e i miei clienti sono in tutto il Mondo (o quasi) e pagano quello che dico io perchè siamo Italiani che sanno lavorare
    io non so bene che parametri guardi, ma senza soldi non si fa nulla e per tenere attivo un circuito economico devono esserci i soldi se no non funziona nulla (sia ciò che è competitivo sia ciò che non lo è)

  7. #186
    Milano vende moda L'avatar di Marilson
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    UK
    Messaggi
    3,692
    Citazione Originariamente Scritto da runner Visualizza Messaggio
    dai ragazzi però bisogna ammettere che la crisi attuale è una crisi meramente di liquidità....

    bisogna stampare moneta alla grande e fare in modo che le aziende riabbiano i mutui e i prestiti se no è un caos....ormai si parla solo ed esclusivamente che c' è la crisi come se fossimo nel dopo guerra, ma dopo un conflitto si deve ricostruire, qui si è bloccato il meccanismo e basta!!

    purtroppo si sta tirando avanti senza capire il problema, ma è legato all' 80% alla liquidità e un buon 20% alla competitività (intesa come ammodernamento e vendita all' estero ad esempio)
    sarei tendenzialmente ancora filo-Euro, ma sto cominciando a perdere la pazienza. Stampare moneta ora sarebbe fondamentale per far ripartire la domanda di beni e servizi, ma sono le fottute banche che hanno in mano tutto. Se non instituiscono una specie di "ministero dell'economia" europeo tanto vale tornare alla lira. Il signoraggio in mano a pochi, stiamo arrivando alla fame.

  8. #187
    Morto che parla
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da runner Visualizza Messaggio
    a parte che io ho detto che l' 80% del problema e come al solito tu estrapoli solo quello che ti pare per tirare l' acqua al tuo mulino...

    secondariamente ci sono dei problemi di competitività molto grossi e della concorrenza sleale (se pensi solo a tutte le aziende di cinesi a prato illegali che producono a basso costo in Italia)
    io dico solo che tutti gli stati che erano in difficoltà di liquidità hanno stampato e creato dei nuovi circuiti di crescita economica che li hanno tirati fuori dalla crisi

    io lavoro in un' azienda che fa qualità e i miei clienti sono in tutto il Mondo (o quasi) e pagano quello che dico io perchè siamo Italiani che sanno lavorare
    io non so bene che parametri guardi, ma senza soldi non si fa nulla e per tenere attivo un circuito economico devono esserci i soldi se no non funziona nulla (sia ciò che è competitivo sia ciò che non lo è)
    Nessun mulino, tranquillo.

    Semplicemente, il tuo 80% è strainflazionato. Ma STRAinfalzionato.


    Io ti dico quello che vedo ogni giorno (oggi ho chiuso una proposta di concordato preventivo di una società che fa mobili da cucina, e ne ho cominciata una che realizza infissi per finestre): tutti i prodotti a basso contenuto economico sono fatti IN oriente e costano la metà della metà della metà. Euro, o non Euro.
    Non parlo di contraffazioni fatte da quattro cinesi a Prato, parlo di società che in Cina hanno capannoni da 50.000 metri quadri come ridere, che fatturano, come ridere, 90/100 milioni l'anno, e sono considerate "pulci", come dimensioni globali.

    Parlo di sanitari, di tessile, di attrezzi da giardino, di imballaggi, di prodotti per l'edilizia, posate, scegli tu un settore qualsiasi che non sia altamente condizionato dalla tecnologia interna.
    Un prodotto qualsiasi facilmente replicabile, là, NON E' una replica. Se usi materie prime scadenti, assembli male i pezzi, usi progetti scadenti, sì, fai una replica.
    Se realizzi un prodotto UGUALE in tutto e per tutto, tranne che nel prezzo, non è una replica. La "qualità" italiana può esserci in alcuni settori, ma in tutti quelli low tech sostanzialmente non esiste.

    Poi, se vuoi, continuiamo a dire che il problema è la liquidità, ma è come dire che, se ti entra un ladro in casa e per sbaglio la incendia, il problema è il ladro.
    Ho visto anche società che han chiuso semplicemente perché le banche non hanno più fornito respiro, ma il problema è a monte: tutte hanno un calo di fatturato. Ma TUTTE quelle che chiudono. Perché? Talvolta, il settore è in crisi (le librerie familiari non ce la fanno a competere, se uno vuole un libro oggi lo prende su internet, o va in mondadori/feltrinelli. Oppure i piccoli supermercati, non reggono più il confronto con Coop o Esselunga), ma il problema è sempre lo stesso: se il prodotto è valido, ma altrove costa meno, il consumatore lo cerca altrove. E se tu qui non puoi andare sotto un certo prezzo, se no vai in perdita, hai chiuso.

    Delle ultime sette aziende che ho seguito personalmente nelle procedure concorsuali, 1 è fallita, 1 si è trasformata in una commerciale pura, e 4 sono in procinto di spostare la produzione in bulgaria/romania/est europa. Stessi prodotti, meno spese.
    La fiat fa le auto in polonia e in italia, c'è differenza? Nessuna. Se non nel costo.

  9. #188
    Member L'avatar di Solo
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    1,729
    Ovviamente il modo migliore per battere la concorrenza basata sul prezzo e competere sui mercati internazionali con una moneta troppo forte (20-30%) per la tua economia.

    Oh wait.

  10. #189
    Morto che parla
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Solo Visualizza Messaggio
    Ovviamente il modo migliore per battere la concorrenza basata sul prezzo e competere sui mercati internazionali con una moneta troppo forte (20-30%) per la tua economia.

    Oh wait.
    Ma dai Solo. Non veniamoci a raccontare che con la lira saremmo competitivi (anche perché, come già visto, vuol dire pagare di più TUTTO quello che ci serve per produrre) con Romania/Bulgaria/Repubblica Ceca/Polonia/Cina/Vietnam/Bangladesh/Indonesia/Brasile/Argentina. Cioè, non è che parliamo esattamente di quattro gatti.

    E' ovvio che la liquidità manca e l'euro ci toglie respiro, ma i problemi GROSSI sono altrove.

  11. #190
    Member L'avatar di Solo
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    1,729
    Citazione Originariamente Scritto da Morto che parla Visualizza Messaggio
    Ma dai Solo. Non veniamoci a raccontare che con la lira saremmo competitivi (anche perché, come già visto, vuol dire pagare di più TUTTO quello che ci serve per produrre) con Romania/Bulgaria/Repubblica Ceca/Polonia/Cina/Vietnam/Bangladesh/Indonesia/Brasile/Argentina. Cioè, non è che parliamo esattamente di quattro gatti.

    E' ovvio che la liquidità manca e l'euro ci toglie respiro, ma i problemi GROSSI sono altrove.
    Costo dell'energia? Costo del lavoro? Capita quando tassi tutto e di più per rincorrere i deliri psichedelici di Bruxelles. Burocrazia? C'era, come tutte il resto, anche vent'anni fa. Solo che c'era pure la Lira.

    E la produttività? Eh, certo. Ti cala il fatturato, le banche non ti danno un'euro e tu dovresti investire per migliorarla? Ma chi?

    La produttività aumenta con la produzione. Se non vendi, e quindi non produci, la produttività non aumenterà mai.



    Guarda caso ogni volta che abbiamo irrigidito o fissato il cambio le esportazioni hanno rallentato (ovvio, diventavano meno convenienti) e così la produttività e ciao competitività.

    E siccome non si può riformare sotto le bombe...

Pagina 19 di 28 PrimaPrima ... 91718192021 ... UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.