Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 23

  1. #11
    Senior Member L'avatar di 666psycho
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Messaggi
    10,500
    Citazione Originariamente Scritto da Aron Visualizza Messaggio
    E prima ancora chi li ha rovinati?
    Quando si trovano sempre giustificazioni non è mai un buon segnale.

    chiaro... ma la mia era più una provocazione,
    #GallianiVia #MAIUNAGIOIA!
    Inutile discutere con gli ignoranti, meglio ignorarli...

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #12
    Senior Member L'avatar di Super_Lollo
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    23,199
    Esatto , punto di non ritorno e il male , quello più grande che sta uccidendo questa squadra ha un nome e cognome : Silvio Berlusconi .

    Non se ne andrà e non venderà mai ... Bisogna solo aspettare che la natura faccia il suo corso ... Purtroppo
    Gattuso : " il giorno che arrivò Kaka a Milanello ci guardammo tutti in faccia chiedendoci chi fosse quello sfigato con gli occhialini ,due ore dopo iniziammo la partitella. Primo pallone toccato da Kaka mi salta come nulla fosse arriva davanti a Nesta si sposta la palla e spara un missile all incrocio dei pali. Che ci crediate o meno in quel momento capii che avremmo rivinto la Champions guidati da quello sfigato con gli occhialini "

  4. #13
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    12,837
    Citazione Originariamente Scritto da Aron Visualizza Messaggio
    E prima ancora chi li ha rovinati?
    Quando si trovano sempre giustificazioni non è mai un buon segnale.
    A me invece pare che quelle siano giustificazioni verso Inzaghi. Non si può sentire che il flop di due 22enni abbia rovinato Inzaghi o anche solo gli abbia dato problemi. Bonaventura, Menez, Honda, sono sempre stati abili e arruolabili, nemmeno un raffreddore, quindi la mancanza di El Shaarawy non è un peso enorme da sostenere.

    Non è colpa di Elsha o De Sciglio se ci rintaniamo in 10 contro il Torino e prendiamo 27 tiri. 27.
    E non è colpa loro se la squadra non sa fare mezzo fraseggio e che tutti i punti ce li hanno portati praticamente Menez, Bonaventura e Diego Lopez, e Honda nelle prime 3 partite.

    E non venitemi a dire "eh ma è colpa della società che non gli ha comprato centrocampisti"... è vero, ma ieri il Torino giocava con Vives, Gazzi e Farnerud.

    Le scuse stanno a zero, Inzaghi ha avuto 7 mesi di tempo e la squadra è solo peggiorata. Se vuoi continuare con "siamo un cantiere, squadra in allestimento, ecc." fai pure, ma i risultati sono sotto gli occhi di tutti.

  5. #14
    Citazione Originariamente Scritto da Louis Gara Visualizza Messaggio
    A me invece pare che quelle siano giustificazioni verso Inzaghi. Non si può sentire che il flop di due 22enni abbia rovinato Inzaghi o anche solo gli abbia dato problemi. Bonaventura, Menez, Honda, sono sempre stati abili e arruolabili, nemmeno un raffreddore, quindi la mancanza di El Shaarawy non è un peso enorme da sostenere.

    Non è colpa di Elsha o De Sciglio se ci rintaniamo in 10 contro il Torino e prendiamo 27 tiri. 27.
    E non è colpa loro se la squadra non sa fare mezzo fraseggio e che tutti i punti ce li hanno portati praticamente Menez, Bonaventura e Diego Lopez, e Honda nelle prime 3 partite.

    E non venitemi a dire "eh ma è colpa della società che non gli ha comprato centrocampisti"... è vero, ma ieri il Torino giocava con Vives, Gazzi e Farnerud.

    Le scuse stanno a zero, Inzaghi ha avuto 7 mesi di tempo e la squadra è solo peggiorata. Se vuoi continuare con "siamo un cantiere, squadra in allestimento, ecc." fai pure, ma i risultati sono sotto gli occhi di tutti.
    Quoto.
    Il rosso e il nero,due colori comuni,una passione unica!
    #WeAreACMilan

    "Ricordiamoglielo al mondo chi eravamo e che potremmo ritornare!" (Tiziano Ferro ai milanisti)

    #Lanuovaeraèqui #Vivalesocietànormali

    "Digo lo que pienso,tómame como soy. No intentes amarrarme, ni dominarme, yo soy quien elige como equivocarme."
    (Shakira)

  6. #15
    Senior Member L'avatar di The Ripper
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    13,655
    Citazione Originariamente Scritto da Aron Visualizza Messaggio
    .
    Inzaghi quindi nella tua analisi ne esce puito e candido come il culetto diun bambino.

    Troppi trip mentali. Con un Cavasin qualunque avremmo ALMENO 9 punti in più

  7. #16
    La verità è che ci illudiamo sempre, a Berlusconi del Milan non importa niente e difficilmente gli importerà ancora, speriamo solo che questa fase in cui l'obiettivo è tirare avanti finisca presto.

  8. #17
    Member
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Veneto
    Messaggi
    2,596
    Citazione Originariamente Scritto da Aron Visualizza Messaggio
    Eh sì, la resa dei conti è inevitabile.

    Facendo un'analisi fredda e spietata:

    1- E' stato un errore dare una squadra da assemblare

    Quando si mette un allenatore nuovo e perdipiù così inesperto, una società è obbligato a tutelarlo il più possibile sia a parole sia con i fatti. Non si tutela un allenatore con dichiarazioni del tipo "vinciamo lo scudetto", "colmato il gap con la Juve", "obbligatorio arrivare terzi".
    Soprattutto, non lo si tutela dandogli una rosa composta perlopiù dagli stessi giocatori provenienti da una stagione disastrosa. Una rosa che avrebbe dovuto essere rifondata per spezzare i legami col passato.
    La rosa invece è stata solo puntellata con una campagna acquisti fatta di poche certezze, Alex e Diego Lopez, e molte incertezze di cui a oggi si può dire che solo Bonaventura è pienamente promosso, mentre gli altri o sono bocciati o sono rimandati (Menez in quest'ultima categoria).

    Conte alla Juve aveva dei giocatori dal ruolo preciso. Pirlo era il regista. Vidal e Marchisio le mezz'ali. Matri la prima punta. Vucinic la seconda.
    Conte ha dovuto preoccuparsi di motivare i giocatori e di dare un'identità alla squadra.
    Inzaghi questa fortuna non l'ha avuta.

    Il risultato è stato una squadra che ha iniziato il campionato senza una formazione precisa che ha fatto continui esperimenti che si stanno ancora protraendo.

    Peggio ancora, qualunque modulo si usi c'è sempre una parte scoperta a ulteriore prova di come sia assemblata male la rosa.
    Utilizzando il 4-3-3, si gioca con Menez punta centrale e De Jong regista. Peccato che Menez non sia una vera prima punta e De Jong non sia un regista. Si gioca col 4-4-2? Ok. De Jong e Montolivo giocano in posizioni a loro congeniali, ma Bonaventura è costretto a fare l'ala e a perdere pericolosità in fase offensiva e mancherebbe comunque una prima punta di peso.
    Qualunque formazione si faccia...sarà comunque sbagliata. Si può al massimo cercare di fare il meno peggio.


    2- assenza di trascinatori

    Dove sono i trascinatori in questa squadra?
    Non ce ne sono.
    Montolivo è il capitano, ma non è un vero trascinatore.
    Menez ha colpi da campione, ma gioca bene quando gira la squadra. Se la squadra gira male, Menez gioca male.
    Bonaventura è un ottimo giocatore, un potenziale campione, ma non ha la personalità per trascinare gli altri.
    De Jong ha personalità, ma non ha comunque il carisma e la carica di Gattuso. E non sono comunque i giocatori di questo tipo a poter trascinare una squadra.

    I trascinatori sono i giocatori che hanno sia classe sia personalità. Quelli che fanno la differenza a prescindere da come giocano i loro compagni.
    Menez ha la classe, ma non la personalità. Non può ricoprire questo ruolo.
    Tevez invece lo farebbe.

    3- assenza di leader

    Non essere trascinatori non impedisce di essere dei leader. Un leader può avere una personalità di molto superiore a quella di un trascinatore. Gattuso e Ambrosini erano dei leader. Seedorf in campo era un leader. Nesta e Maldini non ne parliamo.
    Purtroppo questo Milan non ha giocatori di personalità, non ha leader.


    4- El Shaarawy e De Sciglio sono dei flop

    La società Milan ha diverse colpe e problemi, ma se c'è una cosa che non sbaglia sono le cessioni che fanno rumore.
    El Shaarawy lo volevano cedere nell'estate 2013. De Sciglio è stato vicino alla cessione in ogni sessione di mercato.

    A oggi El Shaarawy e De Sciglio sono dei flop in tutto e per tutto. Al quarto anno di Milan invece di avere una progressione, o perlomeno di ritrovare lo smalto di due anni fa, si sono perfino involuti.
    Non hanno personalità, non hanno costanza, non hanno carisma...Non sono da Milan.

    5- El Shaarawy e De Sciglio hanno aggravato il lavoro di Inzaghi

    Inzaghi era sicuro di poter avere un buon El Shaarawy e un buon De Sciglio, pensando di lavorare unicamente sul farli esplodere definitivamente. E' accaduto invece ciò che non si aspettava. Dall'essere i capisaldi della rosa, si sono rivelati i flop più amari.

    6- Gli equivoci Menez e De Jong

    Bisogna uscire da questi due equivoci.

    Menez non è un campione e non è una prima punta. E' un giocatore che può ricoprire qualsiasi ruolo d'attacco, ma non si può dargli l'incarico di essere il bomber nè dargli il fardello di trascinare la squadra. Menez dev'essere un valore aggiunto.

    De Jong sembra che mandi in tilt allenatori e società. E' un giocatore normale e con molti limiti rispetti ad altri centrocampisti d'interdizione. Non fa la doppia fase, non è bravo nei colpi di testa, non è tecnico (anche se non un fabbro come Muntari), non è veloce e non è duttile. Rimedia a questi limiti con un'ottima intensità e concentrazione. Quando gli mancano queste due cose, anche solo un po', inizia a sparire dal rettangolo di gioco.
    Allora...perchè farlo giocare in mezzo dove dovrebbe stare un regista? Non ha senso.
    De Jong nel centrocampo a tre potrebbe fare solo la mezz'ala di contenimento, ruolo che comunque non ha mai fatto.
    Nel centrocampo a tre può fare la diga solo alla condizione di essere affiancato da due mezz'ali a piede invertito con due palle così. Quindi Pjanic e Vidal, per fare un esempio. O anche Montolivo stesso e Pjanic. Ma con il solo Montolivo è impossibile.
    Va bene principalmente in un centrocampo a due, ma facendo un centrocampo di questo tipo si torna ai problemi del punto 1 e ci si collega al punto 7

    7- si pagano gli acquisti sbagliati della gestione Allegri

    Con Inzaghi c'è stata comunque una campagna acquisti che nelle intenzioni è stata decente. Tutti giocatori dai piedi buoni, a parte Armero.

    Con Allegri sono arrivati invece Muntari, Poli, lo stesso De Jong (non me ne vogliano i suoi estimatori, ma comunque non è un giocatore di qualità), Constant (urgh!), Emanuelson...
    E questi giocatori sono ancora qui.
    Dubito che vedremo Poli e Muntari al Milan ancora a lungo. Fortunatamente hanno mercato.

    8- pochi saltatori.

    Hai voglia a evitare i goal sulle palle inattive senza saltatori.
    Di sicuro c'è un problema soprattutto psicologico, ma fisicamente di saltatori non ce ne sono abbastanza.
    Abbiamo solo i centrali di difesa, ma tutti gli altri non sono colpitori di testa.
    Son cose che si pagano sia sui calci piazzati in attacco sia soprattutto su quelli in difesa.



    BILANCIO

    La rosa va rifondata.
    Ovunque.
    Ci vogliono facce nuove e acquisti fatti con criterio.

    Via assolutamente i flop El Shaarawy e De Sciglio.
    Via i giovani inconsistenti come Saponara.
    Via anche i capisaldi Montolivo e De Jong.
    Via giocatori inutili come Muntari, Poli ed Essien.

    Restino Bonaventura, Diego Lopez, Alex, Rami, Honda (spesso criticato ma che in realtà da geometria in attacco quando il suo rendimento non è ad alto livello), Menez (solo come dodicesimo uomo).

    Berlusconi metta l'allenatore che più gli piaccia, cioè Conte.
    E' inutile avere un allenatore che si sa già che andrà via.
    Terim sapeva già ad agosto che Ancelotti lo avrebbe sostituito o a stagione in corso o a fine stagione. E lo sapevano anche i giocatori, che ne erano condizionati.
    E' la stessa cosa per Inzaghi.
    Complimenti @Aron bellissimo post!!ultimamente ci troviamo parecchio d accordo io e te dopo un inizio "difficile"
    L unica cosa per me menez é un titolare,ne dobbiamo prendere due mostrosamente forti pre prendergli il posto e inzaghi comunque ha parecchie da colpe...il cambio di ieri mi ha fatto capire di che pasta é fatto a livello di allenatore.

  9. #18
    La sapete qual'è la triste verità? Siamo fregati. Berlusconi non vende perchè ipervaluta L'asset milan (sicuramente non perchè sia scemo ma perchè gli conviene) e non investe perchè servirebbero troppi soldi. L'unica speranza che ci rimane per vedere il milan competitivo nel breve periodo è una: ELEZIONI (o una prematura e alquanto improbablile dipartita del Nano)

  10. #19
    Senior Member
    Data Registrazione
    Apr 2014
    Messaggi
    10,201
    Citazione Originariamente Scritto da The Ripper Visualizza Messaggio
    Inzaghi quindi nella tua analisi ne esce puito e candido come il culetto diun bambino.

    Troppi trip mentali. Con un Cavasin qualunque avremmo ALMENO 9 punti in più
    Non esattamente.
    Inzaghi ha delle colpe, ma queste finiscono dove iniziano quelle di proprietà, società e giocatori, che sono tante.

    Per farla breve: con Conte ieri di sicuro non si sarebbe visto lo scempio a cui abbiamo assistito. Tuttavia con Conte e la stessa identica rosa non si rimedia a dei problemi sia strutturali sia qualitativi.

    Spero che comunque vada a finire il ciclo Inzaghi si metta fine al guardiolismo al Milan.
    Abbiamo già dato, basta.

    D'ora in avanti solo allenatori fatti e finiti.

  11. #20
    Senior Member
    Data Registrazione
    Apr 2014
    Messaggi
    10,201
    Citazione Originariamente Scritto da Louis Gara Visualizza Messaggio
    A me invece pare che quelle siano giustificazioni verso Inzaghi. Non si può sentire che il flop di due 22enni abbia rovinato Inzaghi o anche solo gli abbia dato problemi. Bonaventura, Menez, Honda, sono sempre stati abili e arruolabili, nemmeno un raffreddore, quindi la mancanza di El Shaarawy non è un peso enorme da sostenere.

    Non è colpa di Elsha o De Sciglio se ci rintaniamo in 10 contro il Torino e prendiamo 27 tiri. 27.
    E non è colpa loro se la squadra non sa fare mezzo fraseggio e che tutti i punti ce li hanno portati praticamente Menez, Bonaventura e Diego Lopez, e Honda nelle prime 3 partite.

    E non venitemi a dire "eh ma è colpa della società che non gli ha comprato centrocampisti"... è vero, ma ieri il Torino giocava con Vives, Gazzi e Farnerud.

    Le scuse stanno a zero, Inzaghi ha avuto 7 mesi di tempo e la squadra è solo peggiorata. Se vuoi continuare con "siamo un cantiere, squadra in allestimento, ecc." fai pure, ma i risultati sono sotto gli occhi di tutti.
    La tremenda partita di ieri è segnato da grosse responsabilità di Inzaghi. La mia comunque è un'analisi su tutta la stagione fino a ora.
    L'involuzione di El Shaarawy e De Sciglio ci ha tolto due titolari teoricamente inamovibili. In una rosa con molti limiti è un danno enorme.

    Non avrei mai immaginato di dire (come penso molti altri): "per carità, metti Armero o chi vuoi a sinistra, ma non De Sciglio!!!".

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.