Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 26
  1. #1
    Amministratore L'avatar di Admin
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    100,176

    Milan: il metodo Giampaolo. Droni, video e tattica.

    La Gazzetta dello Sport in edicola oggi, 17 giugno, dedica l'ennesimo articolo a Marco Giampaolo. Questa volta, al suo metodo di lavoro. Giampaolo, come Sarri, ha scritto, per l'esame di Coverciano, una tesi sulla settimana tipo dell'allenatore. Una full immersion, come la definisce il tecnico.

    Giampaolo non è un allenatore spacca muscoli. Il suo lavoro è più sulla testa che sulle gambe, fermo restando il concetto di intensità. Giampaolo è pignolo con la linea difensiva. Per la fase di costruzione si ispira a Guardiola. L'esercizio preferito è l'undici contro zero, sviluppo dell'azione senza avversari. Inoltre, gli allenamenti vengono seguiti da un drone e si fa uso di sessioni video. L'avversario viene studiato con grandissima cura.

    Come scritto nella tesi, Giampaolo non ama inondare la squadra di troppe parole durante l'intervallo. Le analisi sulla partita vanno fatte il martedì a bocce ferme.

    Giampaolo dà grande importante al rapporto con lo staff medico e con i fisioterapisti. Con i media, la linea è abbottonata e coperta. Poche informazioni alla stampa riguardo le intenzione di formazione.
    Segui MilanWorld su Facebook e Twitter per restare aggiornato su tutte le notizie!

    FB: https://www.facebook.com/MilanWorldForum

    Twitter: https://twitter.com/MilanWorldForum

  2. #2
    Senior Member L'avatar di __king george__
    Data Registrazione
    Jun 2015
    Messaggi
    6,018
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    La Gazzetta dello Sport in edicola oggi, 17 giugno, dedica l'ennesimo articolo a Marco Giampaolo. Questa volta, al suo metodo di lavoro. Giampaolo, come Sarri, ha scritto, per l'esame di Coverciano, una tesi sulla settimana tipo dell'allenatore. Una full immersion, come la definisce il tecnico.

    Giampaolo non è un allenatore spacca muscoli. Il suo lavoro è più sulla testa che sulle gambe, fermo restando il concetto di intensità. Giampaolo è pignolo con la linea difensiva. Per la fase di costruzione si ispira a Guardiola. L'esercizio preferito è l'undici contro zero, sviluppo dell'azione senza avversari. Inoltre, gli allenamenti vengono seguiti da un drone e si fa uso di sessioni video. L'avversario viene studiato con grandissima cura.

    Come scritto nella tesi, Giampaolo non ama inondare la squadra di troppe parole durante l'intervallo. Le analisi sulla partita vanno fatte il martedì a bocce ferme.

    Giampaolo dà grande importante al rapporto con lo staff medico e con i fisioterapisti. Con i media, la linea è abbottonata e coperta. Poche informazioni alla stampa riguardo le intenzione di formazione.
    azz i ritorni dei droni...era Brocchi che li usava giusto?

  3. #3
    Senior Member L'avatar di willcoyote85
    Data Registrazione
    Oct 2018
    Messaggi
    8,947
    Citazione Originariamente Scritto da __king george__ Visualizza Messaggio
    azz i ritorni dei droni...era Brocchi che li usava giusto?
    lo stavo per scrivere io. si, brutto segno ahahaha
    #juveout

  4. #4
    Citazione Originariamente Scritto da __king george__ Visualizza Messaggio
    azz i ritorni dei droni...era Brocchi che li usava giusto?
    Brocchi se li usava lo faceva per farsi i video al mare .

  5. #5
    Senior Member L'avatar di __king george__
    Data Registrazione
    Jun 2015
    Messaggi
    6,018
    se non trova la quadra veloce Boban glieli spacca in testa i droni...

  6. #6
    Senior Member
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    11,057
    Citazione Originariamente Scritto da __king george__ Visualizza Messaggio
    azz i ritorni dei droni...era Brocchi che li usava giusto?
    Li hanno usati per primi i due “gemelli diversi”: Sarri e Giampaolo.

  7. #7
    Senior Member L'avatar di 7AlePato7
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Messaggi
    9,334
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    La Gazzetta dello Sport in edicola oggi, 17 giugno, dedica l'ennesimo articolo a Marco Giampaolo. Questa volta, al suo metodo di lavoro. Giampaolo, come Sarri, ha scritto, per l'esame di Coverciano, una tesi sulla settimana tipo dell'allenatore. Una full immersion, come la definisce il tecnico.

    Giampaolo non è un allenatore spacca muscoli. Il suo lavoro è più sulla testa che sulle gambe, fermo restando il concetto di intensità. Giampaolo è pignolo con la linea difensiva. Per la fase di costruzione si ispira a Guardiola. L'esercizio preferito è l'undici contro zero, sviluppo dell'azione senza avversari. Inoltre, gli allenamenti vengono seguiti da un drone e si fa uso di sessioni video. L'avversario viene studiato con grandissima cura.

    Come scritto nella tesi, Giampaolo non ama inondare la squadra di troppe parole durante l'intervallo. Le analisi sulla partita vanno fatte il martedì a bocce ferme.

    Giampaolo dà grande importante al rapporto con lo staff medico e con i fisioterapisti. Con i media, la linea è abbottonata e coperta. Poche informazioni alla stampa riguardo le intenzione di formazione.
    Non si può sostituire Calhanoglu con un drone?
    [B]10 Giugno 2013[/B] ----> Galliani: "Carlitos non mi tradisce"

    [B]26 Giugno 2013[/B] ----> Tevez è un giocatore della Juventus

  8. #8
    Senior Member
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    11,057
    Citazione Originariamente Scritto da __king george__ Visualizza Messaggio
    se non trova la quadra veloce Boban glieli spacca in testa i droni...
    Non penso proprio.

    Notoriamente Giampaolo ha inizi lenti.
    Acquisire i movimenti richiesti dalle varie linee richiede tempo. Dal secondo anno in poi é diverso, ma il primo anno, come con Sacchi, sará necessaria tanta pazienza fino a Novembre.

    Maldini e Biban lo sanno benissimo.
    Maldini é anche passato attraverso il periodo di ambientamento con Sacchi.

    Come detto quest anno servirá grande presenza della societá per isolare la parte tecnica dalle polemiche, almeno nei primi mesi.

  9. #9
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    La Gazzetta dello Sport in edicola oggi, 17 giugno, dedica l'ennesimo articolo a Marco Giampaolo. Questa volta, al suo metodo di lavoro. Giampaolo, come Sarri, ha scritto, per l'esame di Coverciano, una tesi sulla settimana tipo dell'allenatore. Una full immersion, come la definisce il tecnico.

    Giampaolo non è un allenatore spacca muscoli. Il suo lavoro è più sulla testa che sulle gambe, fermo restando il concetto di intensità. Giampaolo è pignolo con la linea difensiva. Per la fase di costruzione si ispira a Guardiola. L'esercizio preferito è l'undici contro zero, sviluppo dell'azione senza avversari. Inoltre, gli allenamenti vengono seguiti da un drone e si fa uso di sessioni video. L'avversario viene studiato con grandissima cura.

    Come scritto nella tesi, Giampaolo non ama inondare la squadra di troppe parole durante l'intervallo. Le analisi sulla partita vanno fatte il martedì a bocce ferme.

    Giampaolo dà grande importante al rapporto con lo staff medico e con i fisioterapisti. Con i media, la linea è abbottonata e coperta. Poche informazioni alla stampa riguardo le intenzione di formazione.
    classico articolo ciclico come per ogni allenatore, la verità è che a novembre sarà gia a rischio esonero

  10. #10
    Citazione Originariamente Scritto da Zosimo2410 Visualizza Messaggio
    Non penso proprio.

    Notoriamente Giampaolo ha inizi lenti.
    Acquisire i movimenti richiesti dalle varie linee richiede tempo. Dal secondo anno in poi é diverso, ma il primo anno, come con Sacchi, sará necessaria tanta pazienza fino a Novembre.

    Maldini e Biban lo sanno benissimo.
    Maldini é anche passato attraverso il periodo di ambientamento con Sacchi.

    Come detto quest anno servirá grande presenza della societá per isolare la parte tecnica dalle polemiche, almeno nei primi mesi.
    Che scenario da incubo.
    Fight fire with fire.

    Alzala Paolo alzala!

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.



P. Iva 03003620600