Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 4 di 4 PrimaPrima ... 234
Risultati da 31 a 35 di 35
  1. #31
    Member L'avatar di Il Genio
    Data Registrazione
    May 2015
    Località
    MB
    Messaggi
    2,205
    Citazione Originariamente Scritto da Milanforever26 Visualizza Messaggio
    Che solone mi tocca leggere...
    Intanto partiamo da un aspetto: qui si parla di personaggi pubblici, che mi spiace per loro, ma siccome "vendono la loro privacy per denaro" poi non è che possono invocare un diritto all'oblio sulle loro questioni personali quando gli fa comodo..salvo poi andare su tutti i giornali a raccontare la propria disgrazia di turno (specie se sono in un periodo di scarso lavoro...). Quindi che la gente dibatta su la vita "privata" di un attrice/attore è normale, e quando ci si espone al giudizio pubblico non esiste che tutti ti diano ragione o torto. Se poi ognuno dovesse commentare solo in base alla propria conoscenza personale dei fatti non ne parlerebbe nessuno (mentre ormai ogni TG dedica almeno un servizio a sto scandalo)..e comunque chissà perché "non ne dovrebbe parlare" solo chi critica..chi invece appoggia la questione e fa moralismo facile va bene, lui può parlare, anche se non sa nulla.

    Secondo: invocare un "non sapete come sono andate le cose" ha senso fino ad un certo punto, perché in questi ambiti "si sa benissimo come vanno le cose", perché va così da sempre...se poi dal tempo degli egizi ad oggi non si è ancora capito che gli uomini, di solito, amano la f.i.g.4 e che amano averne tanta e che se una gliela da sono più accondiscendenti..bé..mi spiace, qualcuno deve essersi perso gli ultimi 5000 anni di storia..
    Darla via, in realtà, è spesso un lascia passare per chi non è molto bravo..in TV, nel cinema, sono certo lavorino migliaia di donne capaci, loro stesse difendendo ste colleghe abusate poi dicono "anch'io ho ricevuto proposte ma ho rifiutato" e così facendo in realtà confermano che darla non è un obbligo ma una scorciatoia..
    E in effetti chi ha il potere in questo caso?
    L'attricetta incapace (tipo la argento di turno, che recita con la grazia di una cornacchia) che dandola via ottiene un ruolo a scapito di colleghe magari più capaci ma più "dignitose", o il regista che va le avance?
    Mettiamo per assurdo che tutte avessero sempre detto no al ***** di turno, che fa, non produceva più film?...Ma in realtà l'uomo si comporta così perché DA SEMPRE trova molte disposte a usare la scorciatoia, salvo poi pentirsi quando fa più comodo..

    E poi, guardiamola dalla parità dei sessi. Un attore incapace, non ha speranze..o impara a recitare bene oppure si cerca un altro lavoro..l'attricetta incapace invece ha due strade: cercarsi un altro lavoro, vendere il corpo per arrivare ad hollywood..se sceglie la seconda, si può davvero dire che è stata costretta? Certo, c'è una forma palese di ricatto..ma non è questione di vita o di morte, è questione di arrivare dove non si arriva col solo talento forse.

    Se poi parliamo dell'abuso di potere mi metto a ridere, perché scusate ma esiste da SEMPRE in OGNI LAVORO ed esisterà in ETERNO perché è nella natura umana....l'esercizio del potere, da parte chi ne ha, da sempre avviene dominando chi sta sotto..se poi vogliamo sovvertire la storia, prego, accomodatevi, ma non ci riuscirete mai..al massimo spingerete solo la polvere più in fondo al tappeto.

    Che questi scandali emergano va anche bene, questo tizio va punito, ovvio dato che ha compiuto dei reati..ma questa levata di moralismo a difesa di donne "abusate" per diventare attrici milionarie mi fa molto ridere...soprattutto quando arriva da attrici che hanno basato tutta la loro carriera solo sull'avvenenza fisica, sapendo bene che se lavoravano era solo perché il loro corpo glielo permetteva.
    Complimenti, sinceri

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Località
    Advertising world
    Messaggi
    Many
     

  3. #32
    Senior Member L'avatar di Milanforever26
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    14,439
    Citazione Originariamente Scritto da Albijol Visualizza Messaggio
    ma ci credi veramente a questa cosa? Le uniche che hanno bisogno del pappone sono le africane. Ad esempio le Rumene essendo comunitarie possono lavorare quanto vogliono...e esentasse.
    Moltissime escrot/prostitute di ogni nazionalità sono COSTRETTE da papponi senza scrupoli che le portano qui dicendogli che lavoreranno, poi una volta qui sono sole e le mettono in mezzo ad una strada battere, minacciandole di botte o peggio di uccidere loro cari in patria...

    Non capisco come si possa paragonare chi per vivere vende il proprio corpo a pochi spicci con chi va a letto col capo/produttore/quello che è per fare carriera...nella prostituzione non fai carriera, sempre lì rimani..e sempre schiava sei..

    Le stesse escort scelgono loro di farlo per lavoro (e guadagnano bene eh, parliamo anche di 20mila al mese e più) ma diciamo che è diverso, a loro va bene così..altre usano il sesso per arrivare ad altro..

    Comunque inutile continuare sta discussione..ci sarà sempre chi vede vittime in ogni circostanza, e chi invece, magari più cinicamente, vede furbizia..
    Si torna a giocare e a tifare davvero

  4. #33
    Member L'avatar di cris
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Bergamo
    Messaggi
    2,306
    a me questo non sembra uno stupro ma uno "scambio" per ottenere qualcosa. Ridicole che ora dopo che sono diventate milionarie e famose grazie a quella loro "concessione" fanno queste manfrine.

    completamente non equiparabili a chi gli stupri li subisce sul serio.

  5. #34
    Junior Member L'avatar di Edric
    Data Registrazione
    May 2016
    Messaggi
    654
    Citazione Originariamente Scritto da Milanforever26 Visualizza Messaggio
    Che solone mi tocca leggere...
    Intanto partiamo da un aspetto: qui si parla di personaggi pubblici, che mi spiace per loro, ma siccome "vendono la loro privacy per denaro" poi non è che possono invocare un diritto all'oblio sulle loro questioni personali quando gli fa comodo..salvo poi andare su tutti i giornali a raccontare la propria disgrazia di turno (specie se sono in un periodo di scarso lavoro...). Quindi che la gente dibatta su la vita "privata" di un attrice/attore è normale, e quando ci si espone al giudizio pubblico non esiste che tutti ti diano ragione o torto. Se poi ognuno dovesse commentare solo in base alla propria conoscenza personale dei fatti non ne parlerebbe nessuno (mentre ormai ogni TG dedica almeno un servizio a sto scandalo)..e comunque chissà perché "non ne dovrebbe parlare" solo chi critica..chi invece appoggia la questione e fa moralismo facile va bene, lui può parlare, anche se non sa nulla.
    E anche questo commento andrebbe salvato a futura memoria, a dimostrazione di come, per una comprensione corretta degli argomenti che si stanno leggendo, sia necessario avere delle basi minime culturali che consentano di superare (o, meglio, consentano di "provare a superare, almeno parzialmente") la lente distorta della propria prospettiva specifica.
    Pirandello sarebbe fiero e orgoglioso se avesse potuto vivere fino all'epoca di internet.

    Il fatto che si parli di personaggi pubblici, ad esempio, non c'entra nulla con lo scrivere GIUDIZI su di una persona (famosa o meno che sia) senza supporto di fatti a controprova di alcunché.

    Perché qua non si trattava di "parlare" generalmente (come dici tu) di un argomento che, certo, nessuno vuol vietare (anche se, nota a margine, sarebbe il caso di parlare di un qualsiasi argomento solo DOPO che lo si conosce almeno un minimo).

    Qua si parlava di un fatto specifico e ben definito, di scrivere dei giudizi drastici ed insultanti su una o più persone (pubbliche o meno che siano non fa alcuna differenza) e di farlo (appunto) senza avere il supporto dei fatti ma, ciononostante, scagliando questi "giudizi" coi toni della CERTEZZA, certezza basata, nella migliore delle ipotesi, su generalizzazioni alla "così va il mondo" (che, stoicamente, infatti non manchi di ripropoporre).

    Se non riesci ad afferrare la differenza fra una "generalizzazione" ed un "particolare" o se, magari, non riesci a comprendere che l'esistenza di una NON comprova automaticamente l'esistenza dell'altro, allora è probabile che tu debba approfondire un po' meglio il tuo "bagaglio culturale" personale (o magari solo smettere di "lasciarlo in panchina").

    Altrimenti puoi anche scegliere di continuare ad avallare le "maldicenze da vicinato" applicate alla cronaca.

    Ah, altra nota a margine, sarebbe interessante anche approfondire l'equivalenza, da te enunciata più sopra, fra il "vendere la propria privacy per denaro" e il "non godere di nessun diritto alla privacy" (bello "slogan" da usare in una discussione ma, a mio parere, una stupidata immane, oltre che pericolosa).

    Dove vogliamo tracciare la soglia di questo principio ? Gli "slogan" in genere tendono anche ad essere "universali" e, in tal caso, il tuo smartphone, o magari il tuo account facebook (ed i pubblicitari con loro), avrebbero qualcosa da dirti a proposito del TUO diritto alla privacy.

    Sto, chiaramente, "estremizzando" il concetto (ma nemmeno troppo) però, come vedi, spesso la realtà poi è un po' più complessa e sfaccettata degli "slogan" che i media (ed i commentatori) faciloni usano per "spiegarla".

    Secondo: invocare un "non sapete come sono andate le cose" ha senso fino ad un certo punto, perché in questi ambiti "si sa benissimo come vanno le cose", perché va così da sempre...se poi dal tempo degli egizi ad oggi non si è ancora capito che gli uomini, di solito, amano la f.i.g.4 e che amano averne tanta e che se una gliela da sono più accondiscendenti..bé..mi spiace, qualcuno deve essersi perso gli ultimi 5000 anni di storia..
    Darla via, in realtà, è spesso un lascia passare per chi non è molto bravo..in TV, nel cinema, sono certo lavorino migliaia di donne capaci, loro stesse difendendo ste colleghe abusate poi dicono "anch'io ho ricevuto proposte ma ho rifiutato" e così facendo in realtà confermano che darla non è un obbligo ma una scorciatoia..
    E in effetti chi ha il potere in questo caso?
    L'attricetta incapace (tipo la argento di turno, che recita con la grazia di una cornacchia) che dandola via ottiene un ruolo a scapito di colleghe magari più capaci ma più "dignitose", o il regista che va le avance?
    Mettiamo per assurdo che tutte avessero sempre detto no al ***** di turno, che fa, non produceva più film?...Ma in realtà l'uomo si comporta così perché DA SEMPRE trova molte disposte a usare la scorciatoia, salvo poi pentirsi quando fa più comodo..

    E poi, guardiamola dalla parità dei sessi. Un attore incapace, non ha speranze..o impara a recitare bene oppure si cerca un altro lavoro..l'attricetta incapace invece ha due strade: cercarsi un altro lavoro, vendere il corpo per arrivare ad hollywood..se sceglie la seconda, si può davvero dire che è stata costretta? Certo, c'è una forma palese di ricatto..ma non è questione di vita o di morte, è questione di arrivare dove non si arriva col solo talento forse.

    Se poi parliamo dell'abuso di potere mi metto a ridere, perché scusate ma esiste da SEMPRE in OGNI LAVORO ed esisterà in ETERNO perché è nella natura umana....l'esercizio del potere, da parte chi ne ha, da sempre avviene dominando chi sta sotto..se poi vogliamo sovvertire la storia, prego, accomodatevi, ma non ci riuscirete mai..al massimo spingerete solo la polvere più in fondo al tappeto.

    Che questi scandali emergano va anche bene, questo tizio va punito, ovvio dato che ha compiuto dei reati..ma questa levata di moralismo a difesa di donne "abusate" per diventare attrici milionarie mi fa molto ridere...soprattutto quando arriva da attrici che hanno basato tutta la loro carriera solo sull'avvenenza fisica, sapendo bene che se lavoravano era solo perché il loro corpo glielo permetteva.


    E qua siamo veramente al Festival delle generalizzazioni spacciate come "fatti concreti" o "prove probanti".

    Giusto per non perdere le prossime due ore mi limiterò ad un paio di domande su questo "calderone di banalità".

    - Affermi, con parole saccenti di chi la "Sa lunga" (s rigorosamente maiuscola) su come gira il mondo, e a "sostegno" del tuo argomento, che la "storia (s rigorosamente minuscola) non si sovverte" perché, per l'appunto, "così va il mondo e così è sempre andato".

    Bene, mi puoi dire quanti schiavi possiedi legalmente ?
    O forse pensi che l'averla abolita sia stato solo "nascondere la polvere sotto il tappeto" ?

    - Mi puoi dire, dato che nel tuo discorso implichi ilarmente che qualcuno sostenga (o abbia sostenuto) che sia possibile cancellare l'abuso di potere dal mondo, esattamente DOVE sarebbe stata proposta quest'idea ?

    Com'era quel discorso di "distorcere le idee degli altri per assecondarle alla propria prospettiva" ?

  6. #35
    Senior Member L'avatar di Milanforever26
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    14,439
    Citazione Originariamente Scritto da Edric Visualizza Messaggio
    E anche questo commento andrebbe salvato a futura memoria, a dimostrazione di come, per una comprensione corretta degli argomenti che si stanno leggendo, sia necessario avere delle basi minime culturali che consentano di superare (o, meglio, consentano di "provare a superare, almeno parzialmente") la lente distorta della propria prospettiva specifica.
    Pirandello sarebbe fiero e orgoglioso se avesse potuto vivere fino all'epoca di internet.
    ........
    Ho copiato solo la prima parte sennò facevamo due pagine...
    Adesso c'è sta nuova moda di criticare i commenti che girano sul web (tendenzialmente pessimi, ma ahimé rispecchiano la società non è che la distorcono..) ma sai cosa c'è? Io tendo sempre a fare una riflessione personale e mi chiedo, ha senso muovere tali critiche quando TUTTI i siti di informazione (per soldi, perché fai visualizzazioni così) oggi permettono a CHIUNQUE di commentare liberamente? Quando tu lasci la possibilità di commentare stai spalancando una porta...la "porta del bar"..ovvero stai lasciando alla gente la possibilità di esprimere ciò che pensano, anche ciò che è brutto e negativo, come se stessero parlando con gli amici al bar..quindi soffermarsi sulla forma di questi commenti, o sul contenuto volgare/banale/di cattivo gusto è abbastanza privo di senso per me. Tu mi citi Pirandello, io ti cito Wilde invece, e sai che per me quella che molti chiamano "la maschera dell'anonimato del web" in realtà non è altro che la vera faccia della gente? Quando ti senti "al sicuro" dici quello che pensi davvero..quindi si, anche a me infastidisce leggere la gente starnazzare sul web la propria ignoranza, ma è la loro natura, almeno il web ci dice chi c'è in giro..
    Poi mi dici che ho generalizzato alla "così va il mondo", bé, non è generalizzare..va così davvero! Io che dovrei farci, condannare la voglia di f.i.g.4? Guarda nel mio piccolo ti dico, mi rendo conto che se mi arriva in ditta una rappresentante gnocca la ascolto molto più volentieri, benché sia educato con tutti, se una è "bona" di certo mi scoccia meno il tempo che mi fa perdere..e sfido ogni uomo etero a dire il contrario o a non ammettere che se la barista/cameriera è carina il bar tira di più, e al negozio la commessa gnocca non vende di più?...
    Sul tuo paragone con la privacy del mio cellulare non vorrei nemmeno farti presente la differenza tra commentare uscite pubbliche di un VIP con per esempio l'andare a spiare le foto hot rubate dal cellulare di Jennifer Lowrence..se non ci vedi una differenza..dov'è il confine? Non lo so, purtroppo quando va male sti vip in tv ci raccontano tutto di loro, malattie incluse, drammi e ogni quant'altro..angelina jolie ha raccontato di essersi fatta levare i seni...la compianta Lady D, prima di morire inseguita dai paparazzi ci "giocava" per motivi non ben definiti..forse sono sti VIP a doversi dare un contegno..

    L'ultima parte mi fa un po' sorridere perché parli di schiavitù...bé, la polvere è si stata spazzata sotto al tappeto anche qui, abbiamo solo dato la cipria allo schiavismo, oggi non li andiamo più a prendere in catene, lasciamo che vengano direttamente da soli pagando, su bagnarole della morte, stipati peggio delle bestie..Non facciamo nulla per aiutarli davvero a vivere nella loro terra ma lasciamo che vengano qui "accolti" per andare a ricoprire nel 90% dei casi gli strati più bassi della società, tutte quelle brave persone non razziste che ci ricordano che "gli immigrati sono risorse, fanno i lavori che noi non vogliamo più fare..." quanto malcelato disprezzo in queste parole io ci vedo...

    Comunque dai smetto di annoiarti, sei libero di dipingermi come meglio credi..quanto a ste attrici molestate non cambio di una virgola il mio pensiero, chi la da per fare carriera non mi fa nessuna pena, è una scelta loro (riservo al pena per chi subisce abusi veri abominevoli, non è pietà selettiva, ma ci sono scale di dolore che meritano rispetto)..qualcuna ha detto no, altre hanno ceduto, giovato della loro scelta e oggi si pentono..come quelle che si rifanno le tette, o fanno i calendari nude, e poi dopo 15 anni se la carriera gli va bene se ne escono con "non lo rifarei"...gli dobbiamo credere? Ognuno ha la sua idea.

    Poi vabbé, nessuno di noi sa cosa faceva realmente il porcello Weinstein nel camerino di turno..come nessuno di noi sa cosa si sono detti realmente montella e mirabelli o cosa succede nello spogliatoio del milan, o cosa combinava galliani durante le trattative con preziosi...chiudiamo Milan World, dunque?
    Si torna a giocare e a tifare davvero

Pagina 4 di 4 PrimaPrima ... 234

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.