Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 4 di 6 PrimaPrima ... 23456 UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 55

  1. #31
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    La Gazzetta dello Sport in edicola oggi, 8 Marzo 2015, conferma tutte le voci già riportate qui ( Bomba da Sky: Bee Taechaubol e Berlusconi si incontrano in segreto ) ed annuncia che Berlusconi ha ceduto il 30% del Milan al thailandese Bee Taechaubol, Mr Bee, in cambio di 250 milioni di euro.

    Ecco la prima pagina della Gazzetta





    Se la Gazzetta titola così sembra quasi ufficiale. Boh, che dire...Speriamo bene!
    Il rosso e il nero,due colori comuni,una passione unica!
    #WeAreACMilan

    "Ricordiamoglielo al mondo chi eravamo e che potremmo ritornare!" (Tiziano Ferro ai milanisti)

    #Lanuovaeraèqui #Vivalesocietànormali

    "Digo lo que pienso,tómame como soy. No intentes amarrarme, ni dominarme, yo soy quien elige como equivocarme."
    (Shakira)

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #32
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    La Gazzetta dello Sport in edicola oggi, 8 Marzo 2015, conferma tutte le voci già riportate qui ( Bomba da Sky: Bee Taechaubol e Berlusconi si incontrano in segreto ) ed annuncia che Berlusconi ha ceduto il 30% del Milan al thailandese Bee Taechaubol, Mr Bee, in cambio di 250 milioni di euro.

    Ecco la prima pagina della Gazzetta
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    La Gazzetta conferma tutto e scoperchia definitivamente il vaso di pandora. Mister Bee ha incontrato Silvio nella residenza di Arcore, accompagnato da un esperto legale e da un finanziere internazionale. Ed hanno messo tutto nero su bianco. Berlusconi ha venduto il 30% del Milan per circa 250M ed è stato stabilito che entro maggio l'affare dovrà essere concluso. In caso negativo, Berlusconi dovrà pagare una penale piuttosto salata, pari a 25M (10% dell'affare). La regia di questa operazione è stata portata avanti dalla banca internazionale Rothschild. Mister Bee è il rappresentante di una cordata di imprenditori del Singapore e della Thailandia. Contrariamente a quello che si pensa, nell'incontro di giovedì è stato lo stesso Berlusconi a spingere per la definizione dell'affare, con le contestuali firme. All'incontro è stata presente in parte anche Barbara, e ad aiutare Silvio a colloquiare con Mister Bee è stato il finanziere italiano che da anni vive negli Emirati. L'accordo è stato raggiunto, quindi ora via alla due diligence, ossia l'ispezione da parte di ambo le parti dei conti delle rispettive società. L'impressione, tuttavia, è che Silvio stia trattando su più tavoli e che questo incontro gli abbia permesso di fissare una prima valutazione pari a 800M. Ed è per questo motivo che Mister Bee ha preteso l'inserimento della penale. Ancora non è chiaro quali siano gli altri interlocutori, ma pare ci sia di mezzo la banca d'affari Lazard che sarebbe stata incaricata, invece, di vendere tutto il pacchetto azionario. Ecco perché Barbara, dopo un irrigidimento iniziale, sarebbe favorevole alla soluzione thailandese che gli consentirebbe di rimanere al timone della parte manageriale.

    Ma chi è Mister Bee? Questo personaggio, inizialmente, è stato accompagnato in Italia dalla fama del furbetto di quartiere, alla Ricucci. E più che Mister Bee, andrebbe chiamato Mister Bean (parole e musica di Alberto Forchielli, imprenditore e presidente dell’Osservatorio Asia). Aggiungendo che aveva creato 15 società, delle quali 10 già chiuse. E prima dell'interesse rossonero, in patria addirittura non lo conosceva nessuno. Eppure come broker, Mister Bee pare molto bravo a veicolare danaro da parte di gente che evidentemente di lui si fida, eccome. In pratica acquista quote di società, le valorizza e poi le rivende guadagnandoci sopra. Mister Bee è il primogenito della famiglia Saduwat Taechaubol (che non è ben visto nel mondo degli affari thailandese), fondatore dell’azienda di famiglia Country Group Development. Bee ha due lauree: una (con master) in amministrazione aziendale alla prestigiosa università di Bangkok, la Chulalongkorn, e in più ha anche una laurea in ingegneria civile all’università australiana. Ama viaggiare sul filo del rasoio e alcuni lo definiscono un personaggio finto. Ora toccherà alla Fininvest appurare le reali capacità di Mister Bee.


    .
    Con il Milan nel sangue, nella mente e nel cuore.

  4. #33
    Senior Member L'avatar di Dany20
    Data Registrazione
    Dec 2014
    Messaggi
    5,576
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    La Gazzetta conferma tutto e scoperchia definitivamente il vaso di pandora. Mister Bee ha incontrato Silvio nella residenza di Arcore, accompagnato da un esperto legale e da un finanziere internazionale. Ed hanno messo tutto nero su bianco. Berlusconi ha venduto il 30% del Milan per circa 250M ed è stato stabilito che entro maggio l'affare dovrà essere concluso. In caso negativo, Berlusconi dovrà pagare una penale piuttosto salata, pari a 25M (10% dell'affare). La regia di questa operazione è stata portata avanti dalla banca internazionale Rothschild. Mister Bee è il rappresentante di una cordata di imprenditori del Singapore e della Thailandia. Contrariamente a quello che si pensa, nell'incontro di giovedì è stato lo stesso Berlusconi a spingere per la definizione dell'affare, con le contestuali firme. All'incontro è stata presente in parte anche Barbara, e ad aiutare Silvio a colloquiare con Mister Bee è stato il finanziere italiano che da anni vive negli Emirati. L'accordo è stato raggiunto, quindi ora via alla due diligence, ossia l'ispezione da parte di ambo le parti dei conti delle rispettive società. L'impressione, tuttavia, è che Silvio stia trattando su più tavoli e che questo incontro gli abbia permesso di fissare una prima valutazione pari a 800M. Ed è per questo motivo che Mister Bee ha preteso l'inserimento della penale. Ancora non è chiaro quali siano gli altri interlocutori, ma pare ci sia di mezzo la banca d'affari Lazard che sarebbe stata incaricata, invece, di vendere tutto il pacchetto azionario. Ecco perché Barbara, dopo un irrigidimento iniziale, sarebbe favorevole alla soluzione thailandese che gli consentirebbe di rimanere al timone della parte manageriale.

    Ma chi è Mister Bee? Questo personaggio, inizialmente, è stato accompagnato in Italia dalla fama del furbetto di quartiere, alla Ricucci. E più che Mister Bee, andrebbe chiamato Mister Bean (parole e musica di Alberto Forchielli, imprenditore e presidente dell’Osservatorio Asia). Aggiungendo che aveva creato 15 società, delle quali 10 già chiuse. E prima dell'interesse rossonero, in patria addirittura non lo conosceva nessuno. Eppure come broker, Mister Bee pare molto bravo a veicolare danaro da parte di gente che evidentemente di lui si fida, eccome. In pratica acquista quote di società, le valorizza e poi le rivende guadagnandoci sopra. Mister Bee è il primogenito della famiglia Saduwat Taechaubol (che non è ben visto nel mondo degli affari thailandese), fondatore dell’azienda di famiglia Country Group Development. Bee ha due lauree: una (con master) in amministrazione aziendale alla prestigiosa università di Bangkok, la Chulalongkorn, e in più ha anche una laurea in ingegneria civile all’università australiana. Ama viaggiare sul filo del rasoio e alcuni lo definiscono un personaggio finto. Ora toccherà alla Fininvest appurare le reali capacità di Mister Bee.


    Voglio la cessione definitiva.

  5. #34
    Senior Member L'avatar di Underhill84
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Livorno
    Messaggi
    8,441
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    La Gazzetta conferma tutto e scoperchia definitivamente il vaso di pandora. Mister Bee ha incontrato Silvio nella residenza di Arcore, accompagnato da un esperto legale e da un finanziere internazionale. Ed hanno messo tutto nero su bianco. Berlusconi ha venduto il 30% del Milan per circa 250M ed è stato stabilito che entro maggio l'affare dovrà essere concluso. In caso negativo, Berlusconi dovrà pagare una penale piuttosto salata, pari a 25M (10% dell'affare). La regia di questa operazione è stata portata avanti dalla banca internazionale Rothschild. Mister Bee è il rappresentante di una cordata di imprenditori del Singapore e della Thailandia. Contrariamente a quello che si pensa, nell'incontro di giovedì è stato lo stesso Berlusconi a spingere per la definizione dell'affare, con le contestuali firme. All'incontro è stata presente in parte anche Barbara, e ad aiutare Silvio a colloquiare con Mister Bee è stato il finanziere italiano che da anni vive negli Emirati. L'accordo è stato raggiunto, quindi ora via alla due diligence, ossia l'ispezione da parte di ambo le parti dei conti delle rispettive società. L'impressione, tuttavia, è che Silvio stia trattando su più tavoli e che questo incontro gli abbia permesso di fissare una prima valutazione pari a 800M. Ed è per questo motivo che Mister Bee ha preteso l'inserimento della penale. Ancora non è chiaro quali siano gli altri interlocutori, ma pare ci sia di mezzo la banca d'affari Lazard che sarebbe stata incaricata, invece, di vendere tutto il pacchetto azionario. Ecco perché Barbara, dopo un irrigidimento iniziale, sarebbe favorevole alla soluzione thailandese che gli consentirebbe di rimanere al timone della parte manageriale.

    Ma chi è Mister Bee? Questo personaggio, inizialmente, è stato accompagnato in Italia dalla fama del furbetto di quartiere, alla Ricucci. E più che Mister Bee, andrebbe chiamato Mister Bean (parole e musica di Alberto Forchielli, imprenditore e presidente dell’Osservatorio Asia). Aggiungendo che aveva creato 15 società, delle quali 10 già chiuse. E prima dell'interesse rossonero, in patria addirittura non lo conosceva nessuno. Eppure come broker, Mister Bee pare molto bravo a veicolare danaro da parte di gente che evidentemente di lui si fida, eccome. In pratica acquista quote di società, le valorizza e poi le rivende guadagnandoci sopra. Mister Bee è il primogenito della famiglia Saduwat Taechaubol (che non è ben visto nel mondo degli affari thailandese), fondatore dell’azienda di famiglia Country Group Development. Bee ha due lauree: una (con master) in amministrazione aziendale alla prestigiosa università di Bangkok, la Chulalongkorn, e in più ha anche una laurea in ingegneria civile all’università australiana. Ama viaggiare sul filo del rasoio e alcuni lo definiscono un personaggio finto. Ora toccherà alla Fininvest appurare le reali capacità di Mister Bee.
    La parte su Barbara mi spaventa tantissimo non ce ne libereremo mai =_= Peggio ancora se resta Galliani...
    "Più che una società sembrate una telenovela, in pochi mesi state offuscando i successi di un'era".

    Il Milan è morto - Galliani è il suo cancro

  6. #35
    Senior Member L'avatar di Angstgegner
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    9,922
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    La Gazzetta conferma tutto e scoperchia definitivamente il vaso di pandora. Mister Bee ha incontrato Silvio nella residenza di Arcore, accompagnato da un esperto legale e da un finanziere internazionale. Ed hanno messo tutto nero su bianco. Berlusconi ha venduto il 30% del Milan per circa 250M ed è stato stabilito che entro maggio l'affare dovrà essere concluso. In caso negativo, Berlusconi dovrà pagare una penale piuttosto salata, pari a 25M (10% dell'affare). La regia di questa operazione è stata portata avanti dalla banca internazionale Rothschild. Mister Bee è il rappresentante di una cordata di imprenditori del Singapore e della Thailandia. Contrariamente a quello che si pensa, nell'incontro di giovedì è stato lo stesso Berlusconi a spingere per la definizione dell'affare, con le contestuali firme. All'incontro è stata presente in parte anche Barbara, e ad aiutare Silvio a colloquiare con Mister Bee è stato il finanziere italiano che da anni vive negli Emirati. L'accordo è stato raggiunto, quindi ora via alla due diligence, ossia l'ispezione da parte di ambo le parti dei conti delle rispettive società. L'impressione, tuttavia, è che Silvio stia trattando su più tavoli e che questo incontro gli abbia permesso di fissare una prima valutazione pari a 800M. Ed è per questo motivo che Mister Bee ha preteso l'inserimento della penale. Ancora non è chiaro quali siano gli altri interlocutori, ma pare ci sia di mezzo la banca d'affari Lazard che sarebbe stata incaricata, invece, di vendere tutto il pacchetto azionario. Ecco perché Barbara, dopo un irrigidimento iniziale, sarebbe favorevole alla soluzione thailandese che gli consentirebbe di rimanere al timone della parte manageriale.

    Ma chi è Mister Bee? Questo personaggio, inizialmente, è stato accompagnato in Italia dalla fama del furbetto di quartiere, alla Ricucci. E più che Mister Bee, andrebbe chiamato Mister Bean (parole e musica di Alberto Forchielli, imprenditore e presidente dell’Osservatorio Asia). Aggiungendo che aveva creato 15 società, delle quali 10 già chiuse. E prima dell'interesse rossonero, in patria addirittura non lo conosceva nessuno. Eppure come broker, Mister Bee pare molto bravo a veicolare danaro da parte di gente che evidentemente di lui si fida, eccome. In pratica acquista quote di società, le valorizza e poi le rivende guadagnandoci sopra. Mister Bee è il primogenito della famiglia Saduwat Taechaubol (che non è ben visto nel mondo degli affari thailandese), fondatore dell’azienda di famiglia Country Group Development. Bee ha due lauree: una (con master) in amministrazione aziendale alla prestigiosa università di Bangkok, la Chulalongkorn, e in più ha anche una laurea in ingegneria civile all’università australiana. Ama viaggiare sul filo del rasoio e alcuni lo definiscono un personaggio finto. Ora toccherà alla Fininvest appurare le reali capacità di Mister Bee.


    Ci siamo. Magari non sarà Bee, ma la cessione ormai è alle porte. Nessuno è così pazzo da mettere 250 milioni per il 30% di una società se non ha buone intenzioni. Speriamo bene.

  7. #36
    Member
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Veneto
    Messaggi
    2,596
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    La Gazzetta conferma tutto e scoperchia definitivamente il vaso di pandora. Mister Bee ha incontrato Silvio nella residenza di Arcore, accompagnato da un esperto legale e da un finanziere internazionale. Ed hanno messo tutto nero su bianco. Berlusconi ha venduto il 30% del Milan per circa 250M ed è stato stabilito che entro maggio l'affare dovrà essere concluso. In caso negativo, Berlusconi dovrà pagare una penale piuttosto salata, pari a 25M (10% dell'affare). La regia di questa operazione è stata portata avanti dalla banca internazionale Rothschild. Mister Bee è il rappresentante di una cordata di imprenditori del Singapore e della Thailandia. Contrariamente a quello che si pensa, nell'incontro di giovedì è stato lo stesso Berlusconi a spingere per la definizione dell'affare, con le contestuali firme. All'incontro è stata presente in parte anche Barbara, e ad aiutare Silvio a colloquiare con Mister Bee è stato il finanziere italiano che da anni vive negli Emirati. L'accordo è stato raggiunto, quindi ora via alla due diligence, ossia l'ispezione da parte di ambo le parti dei conti delle rispettive società. L'impressione, tuttavia, è che Silvio stia trattando su più tavoli e che questo incontro gli abbia permesso di fissare una prima valutazione pari a 800M. Ed è per questo motivo che Mister Bee ha preteso l'inserimento della penale. Ancora non è chiaro quali siano gli altri interlocutori, ma pare ci sia di mezzo la banca d'affari Lazard che sarebbe stata incaricata, invece, di vendere tutto il pacchetto azionario. Ecco perché Barbara, dopo un irrigidimento iniziale, sarebbe favorevole alla soluzione thailandese che gli consentirebbe di rimanere al timone della parte manageriale.

    Ma chi è Mister Bee? Questo personaggio, inizialmente, è stato accompagnato in Italia dalla fama del furbetto di quartiere, alla Ricucci. E più che Mister Bee, andrebbe chiamato Mister Bean (parole e musica di Alberto Forchielli, imprenditore e presidente dell’Osservatorio Asia). Aggiungendo che aveva creato 15 società, delle quali 10 già chiuse. E prima dell'interesse rossonero, in patria addirittura non lo conosceva nessuno. Eppure come broker, Mister Bee pare molto bravo a veicolare danaro da parte di gente che evidentemente di lui si fida, eccome. In pratica acquista quote di società, le valorizza e poi le rivende guadagnandoci sopra. Mister Bee è il primogenito della famiglia Saduwat Taechaubol (che non è ben visto nel mondo degli affari thailandese), fondatore dell’azienda di famiglia Country Group Development. Bee ha due lauree: una (con master) in amministrazione aziendale alla prestigiosa università di Bangkok, la Chulalongkorn, e in più ha anche una laurea in ingegneria civile all’università australiana. Ama viaggiare sul filo del rasoio e alcuni lo definiscono un personaggio finto. Ora toccherà alla Fininvest appurare le reali capacità di Mister Bee.
    Sembra un farabutto ....mah....a me questo fa paura .IL fatto che abbia i 250 milioni e che voglia prendere pure tutto il resto non mi rassicura,perché non ho ancora capito che progetto ha quando saremo tutti nelle sue mani....

  8. #37
    Junior Member L'avatar di uoteghein
    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    968
    Non ho ben capito.
    Siamo in mano ad un 80enne pluri indagato, rimbecillito, con note e riconosciute collusioni mafiose e ci preoccupiamo di Mr Bee.
    Fossimo in mano ad un santo capisco....

  9. #38
    Senior Member L'avatar di Toby rosso nero
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    11,703
    A me interessa solo che abbia i soldi, abbia voglia di investire, di tornare a vincere e di riportare la passione nei tifosi.
    Aspetto di valutare queste cose, per ora ho dubbi. Tifo una squadra di calcio.

    Che sia un mafioso, un truffatore o uno della Jakuza non mi interessa minimamente. Basta che non faccia illeciti sportivi.

    Fino a che Berlusconi aveva amore della squadra e aveva voglia di investire, a me non dava problemi.
    Della politica o altri comportamenti esterni, mi frega zero.

  10. #39
    quindi passiamo da Mister B italiano noto farabutto , al mister Bee thailandese altro noto farabutto
    Il fu frenguzzo

  11. #40
    Senior Member L'avatar di Z A Z A'
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    13,655
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    La Gazzetta conferma tutto e scoperchia definitivamente il vaso di pandora. Mister Bee ha incontrato Silvio nella residenza di Arcore, accompagnato da un esperto legale e da un finanziere internazionale. Ed hanno messo tutto nero su bianco. Berlusconi ha venduto il 30% del Milan per circa 250M ed è stato stabilito che entro maggio l'affare dovrà essere concluso. In caso negativo, Berlusconi dovrà pagare una penale piuttosto salata, pari a 25M (10% dell'affare). La regia di questa operazione è stata portata avanti dalla banca internazionale Rothschild. Mister Bee è il rappresentante di una cordata di imprenditori del Singapore e della Thailandia. Contrariamente a quello che si pensa, nell'incontro di giovedì è stato lo stesso Berlusconi a spingere per la definizione dell'affare, con le contestuali firme. All'incontro è stata presente in parte anche Barbara, e ad aiutare Silvio a colloquiare con Mister Bee è stato il finanziere italiano che da anni vive negli Emirati. L'accordo è stato raggiunto, quindi ora via alla due diligence, ossia l'ispezione da parte di ambo le parti dei conti delle rispettive società. L'impressione, tuttavia, è che Silvio stia trattando su più tavoli e che questo incontro gli abbia permesso di fissare una prima valutazione pari a 800M. Ed è per questo motivo che Mister Bee ha preteso l'inserimento della penale. Ancora non è chiaro quali siano gli altri interlocutori, ma pare ci sia di mezzo la banca d'affari Lazard che sarebbe stata incaricata, invece, di vendere tutto il pacchetto azionario. Ecco perché Barbara, dopo un irrigidimento iniziale, sarebbe favorevole alla soluzione thailandese che gli consentirebbe di rimanere al timone della parte manageriale.

    Ma chi è Mister Bee? Questo personaggio, inizialmente, è stato accompagnato in Italia dalla fama del furbetto di quartiere, alla Ricucci. E più che Mister Bee, andrebbe chiamato Mister Bean (parole e musica di Alberto Forchielli, imprenditore e presidente dell’Osservatorio Asia). Aggiungendo che aveva creato 15 società, delle quali 10 già chiuse. E prima dell'interesse rossonero, in patria addirittura non lo conosceva nessuno. Eppure come broker, Mister Bee pare molto bravo a veicolare danaro da parte di gente che evidentemente di lui si fida, eccome. In pratica acquista quote di società, le valorizza e poi le rivende guadagnandoci sopra. Mister Bee è il primogenito della famiglia Saduwat Taechaubol (che non è ben visto nel mondo degli affari thailandese), fondatore dell’azienda di famiglia Country Group Development. Bee ha due lauree: una (con master) in amministrazione aziendale alla prestigiosa università di Bangkok, la Chulalongkorn, e in più ha anche una laurea in ingegneria civile all’università australiana. Ama viaggiare sul filo del rasoio e alcuni lo definiscono un personaggio finto. Ora toccherà alla Fininvest appurare le reali capacità di Mister Bee.


    Questa volta ci siamo davvero.
    Sono quasi commosso
    I am the one who KNOCKS!

Pagina 4 di 6 PrimaPrima ... 23456 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.