Il presidente del Brescia scarica definitivamente Balotelli, da diverso tempo un corpo estraneo nella squadra lombarda.

Le parole di Cellino alla BBC:
"Penso che entrambi abbiamo commesso un errore. Portarlo a Brescia, nella sua città, pensavo lo spingesse ad impegnarsi molto. Anche il mio precedente allenatore ha delle colpe, brutta gestione.
Non è interessasto al futuro del club. Ha un contratto per la Serie A ma non per la B. Se retrocediamo sarà libero di andare dove vuole , da quel che so non gli piace più stare in Italia".