Zangrillo:"Sheva persona perbene, ma non adatto per noi"

Tifo'o

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
32,702
Reaction score
1,812
Il presidente del Genoa Zangrillo è tornato a parlare del'esonero di Sheva ai TeleNord:

"Andrij è una persona perbene, molto preparata e con tante qualità ma in quel momento, con tanti infortuni, la differenza sta in quello che i calciatori richiedevano, cioè un allenatore che compartecipasse con loro alla vittoria o alla sconfitta. Doveva essere un fratello maggiore, che vivesse con loro i risultati. Blessin oggi è l'allenatore giusto per questo momento del Genoa. Noi siamo ancora in un work in progress in cui la figura di Shevchenko non era forse la figura adatta. L'ho detto, abbiamo fatto degli errori ma abbiamo corretto il tiro. Tutti sanno che Shevchenko è arrivato prima di Spors. In quel momento c'è stato un disallineamento che tutti hanno pagato ma l'abbiamo corretto velocemente. Era un'alchimia che in quel momento non funzionava. Voglio però mandargli un saluto per il momento che sta attraversando come tutti gli ucraini in questo momento in cui tutti noi ci sentiamo impotenti".
 
Registrato
26 Settembre 2016
Messaggi
3,739
Reaction score
1,071
Il presidente del Genoa Zangrillo è tornato a parlare del'esonero di Sheva ai TeleNord:

"Andrij è una persona perbene, molto preparata e con tante qualità ma in quel momento, con tanti infortuni, la differenza sta in quello che i calciatori richiedevano, cioè un allenatore che compartecipasse con loro alla vittoria o alla sconfitta. Doveva essere un fratello maggiore, che vivesse con loro i risultati. Blessin oggi è l'allenatore giusto per questo momento del Genoa. Noi siamo ancora in un work in progress in cui la figura di Shevchenko non era forse la figura adatta. L'ho detto, abbiamo fatto degli errori ma abbiamo corretto il tiro. Tutti sanno che Shevchenko è arrivato prima di Spors. In quel momento c'è stato un disallineamento che tutti hanno pagato ma l'abbiamo corretto velocemente. Era un'alchimia che in quel momento non funzionava. Voglio però mandargli un saluto per il momento che sta attraversando come tutti gli ucraini in questo momento in cui tutti noi ci sentiamo impotenti".

Sheva sempre e per sempre nel mio cuore.
Sogno uno Sheva allenatore del Milan che in finale di Champions batte il Liverpool allo scadere. Si merita di vendicarsi il nostro Andrji, so che resterà un sogno il mio, ma volevo comunque condividerlo.
 
Alto
head>