Sconcerti:"Milan, 8 al mercato".

admin

Administrator
Membro dello Staff
Mario Sconcerti sul mercato del Milan:"Voto 8. E’ stata la prima squadra a non far gestire ai giocatori chiusure di contratti importanti. Non ha perso Donnarumma, lo ha difeso fino a un confine, poi si è alzato dal tavolo e ha comprato al volo il sostituto. Mai far diventare un sentimento un giocatore, chiunque sia. L’amore è per la bandiera, non per chi la sventola. Il Milan è sulla stessa linea di Juve e Inter, ma deve andargli tutto bene. Non ha riserve per Kessiè e Bennacer, ha due centravanti importanti e macchinosi, può dipendere troppo da Diaz, avrebbe bisogno di 12 gol di Leao, gli mancano i gol imprevisti. Ma ha un gioco compiuto, è stata costruita una squadra”.
 

Stylox10

Active member
Visto da fuori potrebbe anche avere senso ciò che dice, in effetti Rebic Ibra Leao Giroud non sono per niente male.
In realtà però pare che sono noi rossoneri ci rendiamo davvero conto che:

Ibra farà 20 partite

Rebic è troppo “pazzo” per darti garanzie

Leao non ha voglia di sudare

Griroud è un punto di domanda (seppur si sia presentato bene e con ottimo CV)

ci mettessero tutti il 100% sarei anche tranquillo ma purtroppo sappiamo già che non è così.
Preferire Leao ad Hauge,ad esempio, l’anno scorso penso ci sia costato dal 4 ai 6 punti…
 

Swaitak

Senior Member
Mario Sconcerti sul mercato del Milan:"Voto 8. E’ stata la prima squadra a non far gestire ai giocatori chiusure di contratti importanti. Non ha perso Donnarumma, lo ha difeso fino a un confine, poi si è alzato dal tavolo e ha comprato al volo il sostituto. Mai far diventare un sentimento un giocatore, chiunque sia. L’amore è per la bandiera, non per chi la sventola. Il Milan è sulla stessa linea di Juve e Inter, ma deve andargli tutto bene. Non ha riserve per Kessiè e Bennacer, ha due centravanti importanti e macchinosi, può dipendere troppo da Diaz, avrebbe bisogno di 12 gol di Leao, gli mancano i gol imprevisti. Ma ha un gioco compiuto, è stata costruita una squadra”.
si voto 8
 

Jino

Senior Member
Non so voi, ma quando leggo il nome di questo personaggio ho i conati e mi rifiuto di leggere ogni sua dichiarazione.
Pure io, ma su una cosa per una volta gli do ragione. Mai far diventare un sentimento un calciatore. La Juventus è sempre stato un club senza pietà, ha cacciato bandiere come Del Piero perchè finite, ha cacciato gente che gli aveva fatto vincere tutto in Europa come Ravanelli perchè lo reputava finito. Il Milan per decenni invece si è fatto investire da sentimenti, da riconoscenze, ed ha sempre tenuto oltre modo calciatori. Il Club deve essere SEMPRE sopra a tutto.
 

Sculacciacciughe

Member Sproporzionat
Pure io, ma su una cosa per una volta gli do ragione. Mai far diventare un sentimento un calciatore. La Juventus è sempre stato un club senza pietà, ha cacciato bandiere come Del Piero perchè finite, ha cacciato gente che gli aveva fatto vincere tutto in Europa come Ravanelli perchè lo reputava finito. Il Milan per decenni invece si è fatto investire da sentimenti, da riconoscenze, ed ha sempre tenuto oltre modo calciatori. Il Club deve essere SEMPRE sopra a tutto.
Non so cosa abbia scritto, non lo leggo.
 

Ecthelion

Member
Mario Sconcerti sul mercato del Milan:"Voto 8. E’ stata la prima squadra a non far gestire ai giocatori chiusure di contratti importanti. Non ha perso Donnarumma, lo ha difeso fino a un confine, poi si è alzato dal tavolo e ha comprato al volo il sostituto. Mai far diventare un sentimento un giocatore, chiunque sia. L’amore è per la bandiera, non per chi la sventola. Il Milan è sulla stessa linea di Juve e Inter, ma deve andargli tutto bene. Non ha riserve per Kessiè e Bennacer, ha due centravanti importanti e macchinosi, può dipendere troppo da Diaz, avrebbe bisogno di 12 gol di Leao, gli mancano i gol imprevisti. Ma ha un gioco compiuto, è stata costruita una squadra”.
Incredibile, credo sia la prima volta da anni che concordo con questo personaggio. Ma voto 8 no, per ora assolutamente no. Vedremo al 31 Agosto.
 

KILPIN_91

Member
Mario Sconcerti sul mercato del Milan:"Voto 8. E’ stata la prima squadra a non far gestire ai giocatori chiusure di contratti importanti. Non ha perso Donnarumma, lo ha difeso fino a un confine, poi si è alzato dal tavolo e ha comprato al volo il sostituto. Mai far diventare un sentimento un giocatore, chiunque sia. L’amore è per la bandiera, non per chi la sventola. Il Milan è sulla stessa linea di Juve e Inter, ma deve andargli tutto bene. Non ha riserve per Kessiè e Bennacer, ha due centravanti importanti e macchinosi, può dipendere troppo da Diaz, avrebbe bisogno di 12 gol di Leao, gli mancano i gol imprevisti. Ma ha un gioco compiuto, è stata costruita una squadra”.
😂🤦‍♂️finita
 

SoloMVB

Senior Member
Visto da fuori potrebbe anche avere senso ciò che dice, in effetti Rebic Ibra Leao Giroud non sono per niente male.
In realtà però pare che sono noi rossoneri ci rendiamo davvero conto che:

Ibra farà 20 partite

Rebic è troppo “pazzo” per darti garanzie

Leao non ha voglia di sudare

Griroud è un punto di domanda (seppur si sia presentato bene e con ottimo CV)

ci mettessero tutti il 100% sarei anche tranquillo ma purtroppo sappiamo già che non è così.
Preferire Leao ad Hauge,ad esempio, l’anno scorso penso ci sia costato dal 4 ai 6 punti…
Ibra 20 partite?In quale videogioco?
 

SoloMVB

Senior Member
Sconcerti posasse il fiasco una buona volta,sarà un mercato da 9,non da 8,se al 31 agosto avranno portato un totale di 18-20 gol in più sulla trequarti,numeri che oggi ci sogniamo e se avranno aggiunto almeno un ricambio dei 2 titolari a centrocampo,altrimenti sai che risate a gennaio con la coppa d'Africa.
 
Alto
head>
AdBlock Detected

We get it, advertisements are annoying!

Sure, ad-blocking software does a great job at blocking ads, but it also blocks useful features of our website. For the best site experience please disable your AdBlocker.

I've Disabled AdBlock    No Thanks