Modifica app verifica covid. Attenzione alla privacy

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
17,554
Reaction score
1,605
Stasera mi sono imbattuto in una grave situazione andando al cinema.

Ero con una persona e alla cassa il suo green pass è risultato rosso, non era possibile perchè sapevo avesse fatto il tampone ieri e quindi le 48 ore scadranno domani.

Subito sono intervenuto capendo immediatamente il problema e ho detto a quella che ai bei tempi del cinema si chiamava maschera, mentre ora è più un'incapace che non sa nulla di cinema, che l'applicazione è stata modificata nelle scorse ore.

Ora fa scegliere tra verifica "base", valida sul posto di lavoro e nella quasi totalità di attività oltre che trasporti in zona bianca e gialla, in cui valgono i tamponi refertati e verifica "rafforzata" valida per certe limitate attività (ristorazione al chiuso, spettacoli pubblici, cinema e teatri) dove non valgono più i tamponi.

Infatti, una volta corretta l'opzione, il green pass ha ricevuto la spunta verde.

Le persone in fila erano delle vecchie quasi coetanee di Clint Eastwood, forse per questo avevano scelto Cry Macho pure loro, con il green pass stampato dalla farmacia, figuriamoci non avrebbero compreso l'accaduto neanche spiegandolo lentamente con i sottotitoli, ma in caso di fila con persone mentalmente attive una cosa del genere avrebbe comportato far sapere a tutti che questa persona non fosse vaccinata o non avesse avuto il covid.

E la legge parte da domani, quindi oggi quella persona era pienamente titolata ad entrare nel cinema.

Attenzione da domani, sia sulle aziende sia in altri ingressi perchè basta che l'incaricato non sia al corrente di questa faccenda oppure per motivi x faccia la scelta errata per sapere chi ha avuto il covid o il vaccino mentre chi no.
Diciamo che nelle aziende solitamente viene incaricata una persona seria, anche se non sempre è così purtroppo, ma nelle attività dove fa tutto il proprietario e peggio ancora sui trasporti dove fa tutto il conducente il discoso cambia radicalmente.
E parliamo di situazioni dove al 95% si entra con il green pass "base"

Penso che non tarderanno ad arrivare ricorsi d'urgenza al garante della privacy, se non proprio denunce per errori voluti o meno.

Dal 15 dicembre poi chi è stato vaccinato oltre i nove mesi, senza la terza dose, non avrà più il green pass validato.
Insomma nelle feste natalizie rischi di dover passare per uno che non si è vaccinato e dover spiegare tutto quanto ad un perfetto estraneo, se non hai fatto la terza dose.
 

diavoloINme

Senior Member
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
38,706
Reaction score
4,981
Stasera mi sono imbattuto in una grave situazione andando al cinema.

Ero con una persona e alla cassa il suo green pass è risultato rosso, non era possibile perchè sapevo avesse fatto il tampone ieri e quindi le 48 ore scadranno domani.

Subito sono intervenuto capendo immediatamente il problema e ho detto a quella che ai bei tempi del cinema si chiamava maschera, mentre ora è più un'incapace che non sa nulla di cinema, che l'applicazione è stata modificata nelle scorse ore.

Ora fa scegliere tra verifica "base", valida sul posto di lavoro e nella quasi totalità di attività oltre che trasporti in zona bianca e gialla, in cui valgono i tamponi refertati e verifica "rafforzata" valida per certe limitate attività (ristorazione al chiuso, spettacoli pubblici, cinema e teatri) dove non valgono più i tamponi.

Infatti, una volta corretta l'opzione, il green pass ha ricevuto la spunta verde.

Le persone in fila erano delle vecchie quasi coetanee di Clint Eastwood, forse per questo avevano scelto Cry Macho pure loro, con il green pass stampato dalla farmacia, figuriamoci non avrebbero compreso l'accaduto neanche spiegandolo lentamente con i sottotitoli, ma in caso di fila con persone mentalmente attive una cosa del genere avrebbe comportato far sapere a tutti che questa persona non fosse vaccinata o non avesse avuto il covid.

E la legge parte da domani, quindi oggi quella persona era pienamente titolata ad entrare nel cinema.

Attenzione da domani, sia sulle aziende sia in altri ingressi perchè basta che l'incaricato non sia al corrente di questa faccenda oppure per motivi x faccia la scelta errata per sapere chi ha avuto il covid o il vaccino mentre chi no.
Diciamo che nelle aziende solitamente viene incaricata una persona seria, anche se non sempre è così purtroppo, ma nelle attività dove fa tutto il proprietario e peggio ancora sui trasporti dove fa tutto il conducente il discoso cambia radicalmente.
E parliamo di situazioni dove al 95% si entra con il green pass "base"

Penso che non tarderanno ad arrivare ricorsi d'urgenza al garante della privacy, se non proprio denunce per errori voluti o meno.

Dal 15 dicembre poi chi è stato vaccinato oltre i nove mesi, senza la terza dose, non avrà più il green pass validato.
Insomma nelle feste natalizie rischi di dover passare per uno che non si è vaccinato e dover spiegare tutto quanto ad un perfetto estraneo, se non hai fatto la terza dose.
Green pass super, normale , rafforzato : io direi che hanno ampiamente fracassato le palle.
 
Registrato
8 Ottobre 2018
Messaggi
29,674
Reaction score
3,332
Stasera mi sono imbattuto in una grave situazione andando al cinema.

Ero con una persona e alla cassa il suo green pass è risultato rosso, non era possibile perchè sapevo avesse fatto il tampone ieri e quindi le 48 ore scadranno domani.

Subito sono intervenuto capendo immediatamente il problema e ho detto a quella che ai bei tempi del cinema si chiamava maschera, mentre ora è più un'incapace che non sa nulla di cinema, che l'applicazione è stata modificata nelle scorse ore.

Ora fa scegliere tra verifica "base", valida sul posto di lavoro e nella quasi totalità di attività oltre che trasporti in zona bianca e gialla, in cui valgono i tamponi refertati e verifica "rafforzata" valida per certe limitate attività (ristorazione al chiuso, spettacoli pubblici, cinema e teatri) dove non valgono più i tamponi.

Infatti, una volta corretta l'opzione, il green pass ha ricevuto la spunta verde.

Le persone in fila erano delle vecchie quasi coetanee di Clint Eastwood, forse per questo avevano scelto Cry Macho pure loro, con il green pass stampato dalla farmacia, figuriamoci non avrebbero compreso l'accaduto neanche spiegandolo lentamente con i sottotitoli, ma in caso di fila con persone mentalmente attive una cosa del genere avrebbe comportato far sapere a tutti che questa persona non fosse vaccinata o non avesse avuto il covid.

E la legge parte da domani, quindi oggi quella persona era pienamente titolata ad entrare nel cinema.

Attenzione da domani, sia sulle aziende sia in altri ingressi perchè basta che l'incaricato non sia al corrente di questa faccenda oppure per motivi x faccia la scelta errata per sapere chi ha avuto il covid o il vaccino mentre chi no.
Diciamo che nelle aziende solitamente viene incaricata una persona seria, anche se non sempre è così purtroppo, ma nelle attività dove fa tutto il proprietario e peggio ancora sui trasporti dove fa tutto il conducente il discoso cambia radicalmente.
E parliamo di situazioni dove al 95% si entra con il green pass "base"

Penso che non tarderanno ad arrivare ricorsi d'urgenza al garante della privacy, se non proprio denunce per errori voluti o meno.

Dal 15 dicembre poi chi è stato vaccinato oltre i nove mesi, senza la terza dose, non avrà più il green pass validato.
Insomma nelle feste natalizie rischi di dover passare per uno che non si è vaccinato e dover spiegare tutto quanto ad un perfetto estraneo, se non hai fatto la terza dose.
sono ancora 9 mesi la validità del gp?
 

Milanforever26

Senior Member
Registrato
6 Giugno 2014
Messaggi
37,742
Reaction score
1,739
Stasera mi sono imbattuto in una grave situazione andando al cinema.

Ero con una persona e alla cassa il suo green pass è risultato rosso, non era possibile perchè sapevo avesse fatto il tampone ieri e quindi le 48 ore scadranno domani.

Subito sono intervenuto capendo immediatamente il problema e ho detto a quella che ai bei tempi del cinema si chiamava maschera, mentre ora è più un'incapace che non sa nulla di cinema, che l'applicazione è stata modificata nelle scorse ore.

Ora fa scegliere tra verifica "base", valida sul posto di lavoro e nella quasi totalità di attività oltre che trasporti in zona bianca e gialla, in cui valgono i tamponi refertati e verifica "rafforzata" valida per certe limitate attività (ristorazione al chiuso, spettacoli pubblici, cinema e teatri) dove non valgono più i tamponi.

Infatti, una volta corretta l'opzione, il green pass ha ricevuto la spunta verde.

Le persone in fila erano delle vecchie quasi coetanee di Clint Eastwood, forse per questo avevano scelto Cry Macho pure loro, con il green pass stampato dalla farmacia, figuriamoci non avrebbero compreso l'accaduto neanche spiegandolo lentamente con i sottotitoli, ma in caso di fila con persone mentalmente attive una cosa del genere avrebbe comportato far sapere a tutti che questa persona non fosse vaccinata o non avesse avuto il covid.

E la legge parte da domani, quindi oggi quella persona era pienamente titolata ad entrare nel cinema.

Attenzione da domani, sia sulle aziende sia in altri ingressi perchè basta che l'incaricato non sia al corrente di questa faccenda oppure per motivi x faccia la scelta errata per sapere chi ha avuto il covid o il vaccino mentre chi no.
Diciamo che nelle aziende solitamente viene incaricata una persona seria, anche se non sempre è così purtroppo, ma nelle attività dove fa tutto il proprietario e peggio ancora sui trasporti dove fa tutto il conducente il discoso cambia radicalmente.
E parliamo di situazioni dove al 95% si entra con il green pass "base"

Penso che non tarderanno ad arrivare ricorsi d'urgenza al garante della privacy, se non proprio denunce per errori voluti o meno.

Dal 15 dicembre poi chi è stato vaccinato oltre i nove mesi, senza la terza dose, non avrà più il green pass validato.
Insomma nelle feste natalizie rischi di dover passare per uno che non si è vaccinato e dover spiegare tutto quanto ad un perfetto estraneo, se non hai fatto la terza dose.
Ovviamente qui non posso che essere d'accordo, esiste un limite, la gente deve comunque essere rispettata...poi per carità, primo giorno con delle modifiche ci sta che ci possano essere errori ma si sta facendo molto casino con questi cambi di rotta, e purtroppo essendo la pazienza di molti ormai al limite si rischiano situazioni sgradevoli..
 

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
17,554
Reaction score
1,605
In che senso ristretto?
Io ho sentito dell'accorciamento da 12 a 9 mesi, non ulteriormente.
abbiamo già discusso di questa situazione.
le evidenze scientifiche dicono sei mesi e tale diverrà.
ora non era possibile perchè ci sarebbero stati tanti milioni di italiani dall'oggi al domani senza green pass.
anche un politico comprende che non si possano fare dieci milioni di tamponi ogni due giorni
più avanti lo faranno, come è logico che sia
 

Marilson

Milano vende moda
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
5,417
Reaction score
375
Stasera mi sono imbattuto in una grave situazione andando al cinema.

Ero con una persona e alla cassa il suo green pass è risultato rosso, non era possibile perchè sapevo avesse fatto il tampone ieri e quindi le 48 ore scadranno domani.

Subito sono intervenuto capendo immediatamente il problema e ho detto a quella che ai bei tempi del cinema si chiamava maschera, mentre ora è più un'incapace che non sa nulla di cinema, che l'applicazione è stata modificata nelle scorse ore.

Ora fa scegliere tra verifica "base", valida sul posto di lavoro e nella quasi totalità di attività oltre che trasporti in zona bianca e gialla, in cui valgono i tamponi refertati e verifica "rafforzata" valida per certe limitate attività (ristorazione al chiuso, spettacoli pubblici, cinema e teatri) dove non valgono più i tamponi.

Infatti, una volta corretta l'opzione, il green pass ha ricevuto la spunta verde.

Le persone in fila erano delle vecchie quasi coetanee di Clint Eastwood, forse per questo avevano scelto Cry Macho pure loro, con il green pass stampato dalla farmacia, figuriamoci non avrebbero compreso l'accaduto neanche spiegandolo lentamente con i sottotitoli, ma in caso di fila con persone mentalmente attive una cosa del genere avrebbe comportato far sapere a tutti che questa persona non fosse vaccinata o non avesse avuto il covid.

E la legge parte da domani, quindi oggi quella persona era pienamente titolata ad entrare nel cinema.

Attenzione da domani, sia sulle aziende sia in altri ingressi perchè basta che l'incaricato non sia al corrente di questa faccenda oppure per motivi x faccia la scelta errata per sapere chi ha avuto il covid o il vaccino mentre chi no.
Diciamo che nelle aziende solitamente viene incaricata una persona seria, anche se non sempre è così purtroppo, ma nelle attività dove fa tutto il proprietario e peggio ancora sui trasporti dove fa tutto il conducente il discoso cambia radicalmente.
E parliamo di situazioni dove al 95% si entra con il green pass "base"

Penso che non tarderanno ad arrivare ricorsi d'urgenza al garante della privacy, se non proprio denunce per errori voluti o meno.

Dal 15 dicembre poi chi è stato vaccinato oltre i nove mesi, senza la terza dose, non avrà più il green pass validato.
Insomma nelle feste natalizie rischi di dover passare per uno che non si è vaccinato e dover spiegare tutto quanto ad un perfetto estraneo, se non hai fatto la terza dose.

per come la poni, e' certamente una situazione grave dal punto di vista della privacy. Metti caso si fa un errore, uno e' vaccinato ma il green pass non viene accettato, la gente pensa non sia vaccinato e li lincia... finira' a botte sicuro
 
Alto
head>