Maignan: lo juventino razzista è un sindacalista. Denunciato.

  • Ultimi post
  • Ultime notizie
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

Jino

Senior Member
ah quello e' poco ma sicuro. Comunque non so che provvedimenti prendera' la juventus, ma qui in Inghilterra quando beccano questi tifosi prendono ban a vita da ogni stadio, con denuncia annessa alla polizia (insulti razzisti sono un reato penale)
Gli succederà poco e nulla perchè lo stadio in Italia è porto franco. In questi casi dovrebbe essere la società a prendere una misura drastica.
 
.

el_gaucho

Member
Non farla cosi seria.

Sto perbenismo spiccio di oggi mi avanza.

Non sono ne razzista ne omofobo ne penso davvero tanti miei amici abbiano la mamma zocc....

Ma in vari contesti, mi è capitato di usare neg... di m, fr... di m, figlio di p... a qualche conoscente.
Sono esternazioni, se vuoi sbagliate, anzi lo sono, ma che capitano i determinati contesti di euforia o di rabbia.

Ma se pensi davvero che i veri razzisti siano questi..... non la estirperai mai no la discriminazione.

E immagino sia capitato al 99 % degli utenti qui dentro, e sono sicuro che nessuno di loro sia razzista, omofobo o altro.

Anzi ti aggiungo, sai quante volte a lavoro i miei colleghi stranieri mi hanno detto italiani di m dinanzi a vari problemi o argomenti vari?

Almeno 1000 volte, ma come detto, dipendeva dai contesti. Non l' ho affatto presa sul personale.

Comunque bando all' ipocrisia: se tu fossi in un parco, ti scappa il cane e sei col tuo bambino di 3 anni.
Vicino a te ci sono uno di colore e un signore italiano, a chi chiedi di guardarti il bambino per 5 minuti mentre recuperi il cane?

Ecco, visto che la risposta è quasi scontata, questa è l' ipocrisia.
Non sei cattivo e non sei razzista, ma è cosi.
Il tuo mi sembra il classico discorso del fumatore che dice che può smettere quando vuole, ma a smettere non ci prova mai. Se davvero questi sono solo atti di goliardia, giusto per curiosità inizia a vedere se puoi farne a meno di certi linguaggi in determinate circostanze, e se ci riesci con facilità ininterrottamente per molto tempo allora hai ragione tu. Ma poi vai tu dal figlio piccolo di Maignan a dirgli che le offese al padre erano solo uno scherzo di cattivo gusto.
io anni fa dicevo le stesse cose, li chiamo n**** per scherzare ma non sono razzista. Poi vedi posti nuovi e culture diverse e inizi a farti due domande.
Poi il tuo quesito tra l’italiano e il nero per te è scontato perché nel tuo immaginario avviene in Italia sulla base della tua esperienza e visione del mondo. Fai la stessa domanda in un altro paese e potesti stupirti del risultato.
Ricorda che non bisogna essere razzisti per comportarsi come tali.
 
Ultima modifica:

Giofa

Junior Member
Non farla cosi seria.

Sto perbenismo spiccio di oggi mi avanza.

Non sono ne razzista ne omofobo ne penso davvero tanti miei amici abbiano la mamma zocc....

Ma in vari contesti, mi è capitato di usare neg... di m, fr... di m, figlio di p... a qualche conoscente.
Sono esternazioni, se vuoi sbagliate, anzi lo sono, ma che capitano i determinati contesti di euforia o di rabbia.

Ma se pensi davvero che i veri razzisti siano questi..... non la estirperai mai no la discriminazione.

E immagino sia capitato al 99 % degli utenti qui dentro, e sono sicuro che nessuno di loro sia razzista, omofobo o altro.

Anzi ti aggiungo, sai quante volte a lavoro i miei colleghi stranieri mi hanno detto italiani di m dinanzi a vari problemi o argomenti vari?

Almeno 1000 volte, ma come detto, dipendeva dai contesti. Non l' ho affatto presa sul personale.

Comunque bando all' ipocrisia: se tu fossi in un parco, ti scappa il cane e sei col tuo bambino di 3 anni.
Vicino a te ci sono uno di colore e un signore italiano, a chi chiedi di guardarti il bambino per 5 minuti mentre recuperi il cane?

Ecco, visto che la risposta è quasi scontata, questa è l' ipocrisia.
Non sei cattivo e non sei razzista, ma è cosi.
Ma sei serio? La risposta esatta è a nessuno dei due!!!
 

willcoyote85

Senior Member
Non farla cosi seria.

Sto perbenismo spiccio di oggi mi avanza.

Non sono ne razzista ne omofobo ne penso davvero tanti miei amici abbiano la mamma zocc....

Ma in vari contesti, mi è capitato di usare neg... di m, fr... di m, figlio di p... a qualche conoscente.
Sono esternazioni, se vuoi sbagliate, anzi lo sono, ma che capitano i determinati contesti di euforia o di rabbia.

Ma se pensi davvero che i veri razzisti siano questi..... non la estirperai mai no la discriminazione.

E immagino sia capitato al 99 % degli utenti qui dentro, e sono sicuro che nessuno di loro sia razzista, omofobo o altro.

Anzi ti aggiungo, sai quante volte a lavoro i miei colleghi stranieri mi hanno detto italiani di m dinanzi a vari problemi o argomenti vari?

Almeno 1000 volte, ma come detto, dipendeva dai contesti. Non l' ho affatto presa sul personale.

Comunque bando all' ipocrisia: se tu fossi in un parco, ti scappa il cane e sei col tuo bambino di 3 anni.
Vicino a te ci sono uno di colore e un signore italiano, a chi chiedi di guardarti il bambino per 5 minuti mentre recuperi il cane?

Ecco, visto che la risposta è quasi scontata, questa è l' ipocrisia.
Non sei cattivo e non sei razzista, ma è cosi.
si vede che non hai figli...
è più facile che scappi il bambino ahahahahahaah.

hai detto cose impopolari, tanti ti danno ragione ma non hanno il coraggio di scriverlo.
a questo tizio cosa vuoi che gli freghi del colore... c'ha messo in mezzo tante madonne quanto razzismo ma di quello non parla nessuno..... è probabilmente un demente ed ubriaco. stava in curva juve cosa vuoi che capisca su...
questa è tutta pubblicità pro razzismo.
comunque io son d'accordo col daspo a vita e una punizione esemplare. se nn si può, non si può.
 

pazzomania

Senior Member
Il tuo mi sembra il classico discorso del fumatore che dice che può smettere quando vuole, ma a smettere non ci prova mai. Se davvero questi sono solo atti di goliardia, giusto per curiosità inizia a vedere se puoi farne a meno di certi linguaggi in determinate circostanze, e se ci riesci con facilità ininterrottamente per molto tempo allora hai ragione tu. Ma poi vai tu dal figlio piccolo di Maignan a dirgli che le offese al padre erano solo uno scherzo di cattivo gusto.
io anni fa dicevo le stesse cose, li chiamo n**** per scherzare ma non sono razzista. Poi vedi posti nuovi e culture diverse e inizi a farti due domande.
Poi il tuo quesito tra l’italiano e il nero per te è scontato perché nel tuo immaginario avviene in Italia sulla base della tua esperienza e visione del mondo. Fai la stessa domanda in un altro paese e potesti stupirti del risultato.
Ricorda che non bisogna essere razzisti per comportarsi come tali.
Non hai mai pensato di un calciatore pelato che ti fa gol:
ma guarda sto pelato di m.. se doveva segnare proprio a noi!

Se ti segnava Moscardelli al 90' esimo non ti sarebbe mai capitato di dire:
guarda questo barbone di m.. che mi ha fatto gol!

Eppure non penso tu abbia problema con i pelati o quelli con la barba.
Son contesti.
Insulti la caratteristica più spiccante ( magari sbagliando) e la esalti in negativo.

Ti segna Gyasi: guarda sto n... di m.
Ma non è che che odi tutti quelli di colore, su.
Basta ipocrisia!

Vista la sensibilità al razzismo, per carità, meglio evitare di associare colore della pelle ad insulti.
Non sono mica rimbambito del tutto nemmeno io, ho capito cosa intendi.

Ma anche se capita, va contestualizzato, mica son tutti razzisti, anche se lo dicono.
Il razzismo è una cosa seria.
 

Manue

Member
Non hai mai pensato di un calciatore pelato che ti fa gol:
ma guarda sto pelato di m.. se doveva segnare proprio a noi!

Se ti segnava Moscardelli al 90' esimo non ti sarebbe mai capitato di dire:
guarda questo barbone di m.. che mi ha fatto gol!

Eppure non penso tu abbia problema con i pelati o quelli con la barba.
Son contesti.
Insulti la caratteristica più spiccante ( magari sbagliando) e la esalti in negativo.

Ti segna Gyasi: guarda sto n... di m.
Ma non è che che odi tutti quelli di colore, su.
Basta ipocrisia!

Vista la sensibilità al razzismo, per carità, meglio evitare di associare colore della pelle ad insulti.
Non sono mica rimbambito del tutto nemmeno io, ho capito cosa intendi.

Ma anche se capita, va contestualizzato, mica son tutti razzisti, anche se lo dicono.
Il razzismo è una cosa seria.

Come darti torto,
tutti abbiamo detto o pensato, anzi quasi tutti, insulti simili a quelli che hai scritto tu.

Tutt'ora nei gruppi di whatsapp con amici qualcuno insulta kessie con parole tipo "sto n...o di ***** non corre più",
e non parlo certo di razzisti.
Vengono usati termini forti per ferire, poiché quando si è incazzati verso qualcuno, l'istinto prevale e si cerca la via più breve per ferire l'altra persona, pensiamo a litigi con la propria partner.

Detto questo,
io sono a favore del daspo a vita.
Non esiste un atteggiamento del genere.

A me piacerebbe che la parola n...o sparisse dal nostro vocabolario.
Non per buonismo, ma perché non ha senso alcuno.
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Alto
head>
AdBlock Detected

We get it, advertisements are annoying!

Sure, ad-blocking software does a great job at blocking ads, but it also blocks useful features of our website. For the best site experience please disable your AdBlocker.

I've Disabled AdBlock    No Thanks