Galliani su Donnarumma e sul trofeo Berlusconi

  • Ultimi post
  • Ultime notizie

admin

Administrator
Membro dello Staff
Adriano Galliani sul Milan e sul trofeo Berlusconi contro la Juve:” Sei anni? Non sono mai passati, vedendo le immagini, la musica bellissima, vedendo questi campioni scorrono i ricordi di una vita. Di un Milan acquistato da Silvio Berlusconi 35 anni fa, 30 anni di trofei. Era il 1991, ricordo la vittoria della Juve con gol di un monzese, Casiraghi. Ho ringraziato Agnelli, il dottor Arrivabene, Cherubini, Nedved. Sono stati molti gentili ad accettare l'invito per il venticinquesimo trofeo Berlusconi. Mi sono messo avanti già per il ventiseiesimo. Grazie ancora alla Juventus, come monzese devo ringraziare Berlusconi che sta dando questo sogno a questa città. Tutti noi sognavamo di andare in Serie A, speriamo di andare in Serie A".

L'anno scorso il Monza ha raggiunto il miglior risultato della sua storia, quest'anno non diciamo nulla ma l'obiettivo è quello. Sarà un campionato di B molto difficile, c'è il Parma, il Benevento, squadre forti. Ma contiamo di dire la nostra, la squadra è stata rinforzata".


Finalmente le tre grandi in Champions, credo faccia bene al calcio italiano. Così come ha fatto bene la vittoria agli Europei grazie a un giocatore che il Milan ha preso a 14 anni. L'ho vista con Berlusconi, il nostro entusiasmo sulla parata di Donnarumma è stato un altro episodio indimenticabile".

Allegri? Ci sentiamo tanto, Max mi è stato molto vicino. Come sapete sono stato in terapia intensiva, Allegri chiamava a casa 2 volte al giorno. Non si dimentica, al di là delle vittorie. Gli affetti sono la cosa più importante".
 
.

diavoloINme

Senior Member
Adriano Galliani sul Milan e sul trofeo Berlusconi contro la Juve:” Sei anni? Non sono mai passati, vedendo le immagini, la musica bellissima, vedendo questi campioni scorrono i ricordi di una vita. Di un Milan acquistato da Silvio Berlusconi 35 anni fa, 30 anni di trofei. Era il 1991, ricordo la vittoria della Juve con gol di un monzese, Casiraghi. Ho ringraziato Agnelli, il dottor Arrivabene, Cherubini, Nedved. Sono stati molti gentili ad accettare l'invito per il venticinquesimo trofeo Berlusconi. Mi sono messo avanti già per il ventiseiesimo. Grazie ancora alla Juventus, come monzese devo ringraziare Berlusconi che sta dando questo sogno a questa città. Tutti noi sognavamo di andare in Serie A, speriamo di andare in Serie A".

“L'anno scorso il Monza ha raggiunto il miglior risultato della sua storia, quest'anno non diciamo nulla ma l'obiettivo è quello. Sarà un campionato di B molto difficile, c'è il Parma, il Benevento, squadre forti. Ma contiamo di dire la nostra, la squadra è stata rinforzata".


Finalmente le tre grandi in Champions, credo faccia bene al calcio italiano. Così come ha fatto bene la vittoria agli Europei grazie a un giocatore che il Milan ha preso a 14 anni. L'ho vista con Berlusconi, il nostro entusiasmo sulla parata di Donnarumma è stato un altro episodio indimenticabile".

Allegri? Ci sentiamo tanto, Max mi è stato molto vicino. Come sapete sono stato in terapia intensiva, Allegri chiamava a casa 2 volte al giorno. Non si dimentica, al di là delle vittorie. Gli affetti sono la cosa più importante".
Non il peggior passivo ?
Questo uomo racconta favole da una vita.

Emblematico e malefico il fatto che abbiano organizzato il trofeo berlusconi sfidando la juve per poi a fine gara parlare del suo milan.
Il disegno è cosi malefico da far paura.
 
Alto
head>
AdBlock Detected

We get it, advertisements are annoying!

Sure, ad-blocking software does a great job at blocking ads, but it also blocks useful features of our website. For the best site experience please disable your AdBlocker.

I've Disabled AdBlock    No Thanks