Dichiarazioni Pioli, Maldini, Gazidis e giocatori sul Milan campione.

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
156,935
Reaction score
9,499
Tutte le dichiarazioni di PIOLI, MALDINI, GAZIDIS, SCARONI E DEI GIOCATORI. LEGGETE E QUOTATE.

Maldini a Sky:"La costruzione è nata nell’estate del 2019. Quest’anno sono partito subito con l’idea di provare a vincere. Se non c’avessimo provato, sarebbe stata un’occasione persa. Abbiamo cercato di inculcare subito un’idea di forza. Abbiamo cercato di cambiare ragazzi che venivano descritti come complicati. I campionati si vincono con gli uomini forti".

Ibra a DAZN:"Questo lo scudetto che mi ha soddisfatto di più. Quando sono arrivato una giornalista mi disse che i ritorni sono sempre un fallimento. Io ho promesso di riportare il Milan al top. Siamo qui e siamo campioni. Ci abbiamo creduto e sofferto. Quando impari queste cose tutto è possibile. Quanto lo sento mio? Troppo. Ho sofferto troppo. Ne parlerò nei prossimi giorni. Il gruppo è forte. Il mister ha fatto grandi cose. Abbiamo lavorato in silenzio e dimostrato. Era una situazione molto complicata e difficile. Da quando sono arrivato, primi e secondo. Mancava solo un trofeo. Il mister mi dà spazio per essere me. Sono sempre al suo fianco. Pioli un pò stressato negli ultimi tre mesi. Questo per me è il settimo trofeo. Lascio? Prima devo fare cose per stare bene. Se riesco a stare bene non è la mia ultima partita. Devo operarmi? Vediamo cosa succede. Il trofeo è per Mino".

Pioli a DAZN:"Sono felice per i giocatori, per me , per l club e per i tifosi. Tutto il mondo Milan si merita questo scudetto. Sono felice. In cosa siamo stati migliori? Siamo stati più continui. L’ultima partita persa con lo Spezia, e non dovevamo perderla. I giocatori non hanno mai mollato. Sono stati fantastici tutti. Non hanno mai fatto mancare ritmo e intensità. Lo abbiamo meritato, ci abbiamo creduto sempre, abbiamo ribaltato un derby, vinto due volte a Roma. Squadra forte. I dirigenti mi hanno dato un sostegno eccezionale.A questi livelli significa che tutti hanno dato il massimo. Io mi sono divertito a lavorare con questi giocatori. A trovare soluzioni. Sapere che ormai i giocatori conoscono spazi e movimenti, ho provato piacere. E' la cosa più bella che rimane del nostro lavoro. Siamo partiti che volevamo migliorare la scorsa classifica per qualcosa di più importanti. E' stato creato un bel mix tra giovani e meno giovani. Abbiamo sempre voluto fare la partita ed essere coraggiosi. Tutti hanno lavorato come animali senza palla. Credo che come sempre a me piace l'idea di migliorare i giocatori, ma è fondamentale il talento. I dirigenti hanno preso giocatori con talento. E' stato un percorso che ci ha portato ad essere i più forti. Complimenti a tutti. Quanto ho lavorato su Theo? Ha tutto dentro. Quest'anno ha fatto un salto dal punto di vista della mentalità. Lo ha aiutato anche essere diverso fuori dal campo. Theo è un top in tutto. Dedico la vittoria a mio padre, ovunque sarà".

Theo:"Pioli mi ha cambiato come persona e come giocatori. Anche grazie a lui abbiamo vinto. Siamo molto felici. E' una giornata bellissima. Da quando è nato mio figlio sono cambiato. All'inizio è stato difficile, poi sono migliorato anche grazie a Paolo. Io e Leao la fascia sinistra più forte d'Europa? Non lo so. ".

Maldini:"Theo è fortissimo e può ancora crescere. Questi ragazzi hanno dentro qualcosa di speciale. Vincere da calciatore è diverso, ti sfoghi in campo. Da dirigenti ti sfoghi in famiglia. La mia carriera da dirigente c'è solamente perchè c'è il Milan. Ho cercato di entrare al momento giusto e sono stato fortunato. Da dirigente ha responsabilità diverse. Da capitano hai visioni più globali. Da dirigenti devi sempre fare il calcolo che hai tanti giovani, devi dargli fiducia. Uno dei segreti sia aver detto delle cose come a Theo e averle rispettate. Un sacco di cose sono successe perchè abbiamo sempre dato un programma e un'idea credibile. Quando disse alla GDS "HAanno distruto il mio Milan? Non lo rifarei. Avrei dovuto avere maggiore rispetto. Il Milan ha il suo DNA. Una città che spinge. Per cultura non ci buttiamo giù. Questo equilibrio fa sì che il Milan ci metta meno ad arrivare ad un certo livello. Tonali? Chi lo vede tutti i giorni sa quello che vale. Non si finisce mai di imparare: sono giovane come dirigente. I ragazzi ti possono dare più di quello che pensi. Li abbiamo spinti a dare di più".

Gazidis a MTV:"Incredibile veramente. Dopo 3 anni particolari nel mondo e anche per questo club essere ancora ai vertici è un grande orgoglio. Questi tifosi sono speciali, ci hanno spinto ad ogni passo e questi ragazzi sul campo hanno carattere e una forza, voglia incredibile, incredibile. È un grande orgoglio, non solo cosa abbiamo fatto ma come. Questa è una squadra giovane, nel futuro, il prossimo anno, crediamo che possiamo migliorare. Ma per questa sera ci godiamo questo momento. È un lavoro di squadra, non solo dentro il club, sul campo e anche fuori. L’unità con i tifosi è speciale, e con questo supporto tutto è possibile. I nostri tifosi meritano questa sera perché hanno vissuto tanti anni difficili, adesso è un momento di orgoglio per tutti noi. Insieme ce l’abbiamo fatta.Noi ci abbiamo creduto dall’inizio, perché con questa volontà, questa voglia di questo gruppo noi abbiamo sempre saputo che abbiamo qualcosa di speciale. Non posso dire esattamente ma c’è un’unità, una forza dentro questo club… Attraverso tante difficoltà. Ora siamo orgogliosi di questi ragazzi, di questo club e di questi tifosi: l’abbiamo fatto tutti insieme”.

Tonali a DAZN:"Le letterine da bambino? Un ricordo da vincente. Maldini è un vincente e lo ha sempre dimostrato. Anche da dirigenti. E' una grande persona, sta con noi tutti i giorni. Per un giocatore è bello sentirsi protetti. Cosa mi tatuo? Non lo so. Credo sul braccio sinistro. Da bambino speravo di vincere la CL. Oggi da campione d'Italia non c'è cosa più bella. Grazie ai tifosi, ci hanno dato una grande energia".


Maignan a MTV:"Emozione molto forte, abbiamo lavorato tutta la stagione per questo. Ho detto prima che lavoriamoncre, quest’anno abbiamo vinto e Milano è rossonera. La curva è stata straordinaria!”.

Scaroni a MTV:"Che emozione è? Un’emozione pazzesca, inimmaginabile. Io per tutto l’anno ho detto che volevo arrivare quarto, siamo arrivati primi. Una gioia pazzesca per me e tutti i tifosi che hanno aspettato 12 anni questa gioia. Abbiamo giocato bene, una squadra giovane, fresca, abbiamo mostrato un calcio diverso da quello che si vede in itailia. Abbiamo meritato. Una partita stupenda, abbiamo meritato contro una squadra che non è affatto male. In un momento difficile pensare che almeno i milanisti hanno una grande gioia mi rende lieto".

Saele a Sky:"Una felicità che non posso descrivere. Ora siamo tutti felici. Abbiamo un gruppo unito e lo abbiamo fatto vedere”.

Romagnoli a MTV:"Credo che sia meritato. Sono tanti anni che soffro e ora ce lo godiamo fino alla fine. Colgo l’occasione per ringraziare tutti, è un momento indimenticabile. Non so quello che farò nel futuro ma intanto sono orgoglioso di fare parte di questa squadra, siamo stati i più forti e l’abbiamo dimostrato”.

Kalulu:"Non so se vedete bene? Campioni d’Italia. Così tutti capiscono. Non so che è successo, tutta la squadra ha lavorato tanto in allenamento. Abbiamo tutti lavorato molto bene, siamo Campioni d’Italia. Quando sei giovane puoi crescere, per me eravamo già forti ma siamo cresciuti tanto, anche grazie ai tifosi”.Provo sempre ad essere freddo in campo per avere la lucidità di fare tutto, l’emozione stasera è incredibile. Adesso voglio godermi tutto e sono molto contento”.


In aggiornamento costante. Leggete e quotate
.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
156,935
Reaction score
9,499
Tutte le dichiarazioni di PIOLI, MALDINI, GAZIDIS, SCARONI E DEI GIOCATORI. LEGGETE E QUOTATE.

Maldini a Sky:"La costruzione è nata nell’estate del 2019. Quest’anno sono partito subito con l’idea di provare a vincere. Se non c’avessimo provato, sarebbe stata un’occasione persa. Abbiamo cercato di inculcare subito un’idea di forza. Abbiamo cercato di cambiare ragazzi che venivano descritti come complicati. I campionati si vincono con gli uomini forti".

Ibra a DAZN:"Questo lo scudetto che mi ha soddisfatto di più. Quando sono arrivato una giornalista mi disse che i ritorni sono sempre un fallimento. Io ho promesso di riportare il Milan al top. Siamo qui e siamo campioni. Ci abbiamo creduto e sofferto. Quando impari queste cose tutto è possibile. Quanto lo sento mio? Troppo. Ho sofferto troppo. Ne parlerò nei prossimi giorni. Il gruppo è forte. Il mister ha fatto grandi cose. Abbiamo lavorato in silenzio e dimostrato. Era una situazione molto complicata e difficile. Da quando sono arrivato, primi e secondo. Mancava solo un trofeo. Il mister mi dà spazio per essere me. Sono sempre al suo fianco. Pioli un pò stressato negli ultimi tre mesi. Questo per me è il settimo trofeo. Lascio? Prima devo fare cose per stare bene. Se riesco a stare bene non è la mia ultima partita. Devo operarmi? Vediamo cosa succede. Il trofeo è per Mino".

Pioli a DAZN:"Sono felice per i giocatori, per me , per l club e per i tifosi. Tutto il mondo Milan si merita questo scudetto. Sono felice. In cosa siamo stati migliori? Siamo stati più continui. L’ultima partita persa con lo Spezia, e non dovevamo perderla. I giocatori non hanno mai mollato. Sono stati fantastici tutti. Non hanno mai fatto mancare ritmo e intensità. Lo abbiamo meritato, ci abbiamo creduto sempre, abbiamo ribaltato un derby, vinto due volte a Roma. Squadra forte. I dirigenti mi hanno dato un sostegno eccezionale.A questi livelli significa che tutti hanno dato il massimo. Io mi sono divertito a lavorare con questi giocatori. A trovare soluzioni. Sapere che ormai i giocatori conoscono spazi e movimenti, ho provato piacere. E' la cosa più bella che rimane del nostro lavoro. Siamo partiti che volevamo migliorare la scorsa classifica per qualcosa di più importanti. E' stato creato un bel mix tra giovani e meno giovani. Abbiamo sempre voluto fare la partita ed essere coraggiosi. Tutti hanno lavorato come animali senza palla. Credo che come sempre a me piace l'idea di migliorare i giocatori, ma è fondamentale il talento. I dirigenti hanno preso giocatori con talento. E' stato un percorso che ci ha portato ad essere i più forti. Complimenti a tutti. Quanto ho lavorato su Theo? Ha tutto dentro. Quest'anno ha fatto un salto dal punto di vista della mentalità. Lo ha aiutato anche essere diverso fuori dal campo. Theo è un top in tutto. Dedico la vittoria a mio padre, ovunque sarà".

Theo:"Pioli mi ha cambiato come persona e come giocatori. Anche grazie a lui abbiamo vinto. Siamo molto felici. E' una giornata bellissima. Da quando è nato mio figlio sono cambiato. All'inizio è stato difficile, poi sono migliorato anche grazie a Paolo. Io e Leao la fascia sinistra più forte d'Europa? Non lo so. ".

Maldini:"Theo è fortissimo e può ancora crescere. Questi ragazzi hanno dentro qualcosa di speciale. Vincere da calciatore è diverso, ti sfoghi in campo. Da dirigenti ti sfoghi in famiglia. La mia carriera da dirigente c'è solamente perchè c'è il Milan. Ho cercato di entrare al momento giusto e sono stato fortunato. Da dirigente ha responsabilità diverse. Da capitano hai visioni più globali. Da dirigenti devi sempre fare il calcolo che hai tanti giovani, devi dargli fiducia. Uno dei segreti sia aver detto delle cose come a Theo e averle rispettate. Un sacco di cose sono successe perchè abbiamo sempre dato un programma e un'idea credibile. Quando disse alla GDS "HAanno distruto il mio Milan? Non lo rifarei. Avrei dovuto avere maggiore rispetto. Il Milan ha il suo DNA. Una città che spinge. Per cultura non ci buttiamo giù. Questo equilibrio fa sì che il Milan ci metta meno ad arrivare ad un certo livello. Tonali? Chi lo vede tutti i giorni sa quello che vale. Non si finisce mai di imparare: sono giovane come dirigente. I ragazzi ti possono dare più di quello che pensi. Li abbiamo spinti a dare di più".

Gazidis a MTV:"Incredibile veramente. Dopo 3 anni particolari nel mondo e anche per questo club essere ancora ai vertici è un grande orgoglio. Questi tifosi sono speciali, ci hanno spinto ad ogni passo e questi ragazzi sul campo hanno carattere e una forza, voglia incredibile, incredibile. È un grande orgoglio, non solo cosa abbiamo fatto ma come. Questa è una squadra giovane, nel futuro, il prossimo anno, crediamo che possiamo migliorare. Ma per questa sera ci godiamo questo momento. È un lavoro di squadra, non solo dentro il club, sul campo e anche fuori. L’unità con i tifosi è speciale, e con questo supporto tutto è possibile. I nostri tifosi meritano questa sera perché hanno vissuto tanti anni difficili, adesso è un momento di orgoglio per tutti noi. Insieme ce l’abbiamo fatta.Noi ci abbiamo creduto dall’inizio, perché con questa volontà, questa voglia di questo gruppo noi abbiamo sempre saputo che abbiamo qualcosa di speciale. Non posso dire esattamente ma c’è un’unità, una forza dentro questo club… Attraverso tante difficoltà. Ora siamo orgogliosi di questi ragazzi, di questo club e di questi tifosi: l’abbiamo fatto tutti insieme”.

Tonali a DAZN:"Le letterine da bambino? Un ricordo da vincente. Maldini è un vincente e lo ha sempre dimostrato. Anche da dirigenti. E' una grande persona, sta con noi tutti i giorni. Per un giocatore è bello sentirsi protetti. Cosa mi tatuo? Non lo so. Credo sul braccio sinistro. Da bambino speravo di vincere la CL. Oggi da campione d'Italia non c'è cosa più bella. Grazie ai tifosi, ci hanno dato una grande energia".


Maignan a MTV:"Emozione molto forte, abbiamo lavorato tutta la stagione per questo. Ho detto prima che lavoriamoncre, quest’anno abbiamo vinto e Milano è rossonera. La curva è stata straordinaria!”.

Scaroni a MTV:"Che emozione è? Un’emozione pazzesca, inimmaginabile. Io per tutto l’anno ho detto che volevo arrivare quarto, siamo arrivati primi. Una gioia pazzesca per me e tutti i tifosi che hanno aspettato 12 anni questa gioia. Abbiamo giocato bene, una squadra giovane, fresca, abbiamo mostrato un calcio diverso da quello che si vede in itailia. Abbiamo meritato. Una partita stupenda, abbiamo meritato contro una squadra che non è affatto male. In un momento difficile pensare che almeno i milanisti hanno una grande gioia mi rende lieto".

Saele a Sky:"Una felicità che non posso descrivere. Ora siamo tutti felici. Abbiamo un gruppo unito e lo abbiamo fatto vedere”.

Romagnoli a MTV:"Credo che sia meritato. Sono tanti anni che soffro e ora ce lo godiamo fino alla fine. Colgo l’occasione per ringraziare tutti, è un momento indimenticabile. Non so quello che farò nel futuro ma intanto sono orgoglioso di fare parte di questa squadra, siamo stati i più forti e l’abbiamo dimostrato”.

Kalulu:"Non so se vedete bene? Campioni d’Italia. Così tutti capiscono. Non so che è successo, tutta la squadra ha lavorato tanto in allenamento. Abbiamo tutti lavorato molto bene, siamo Campioni d’Italia. Quando sei giovane puoi crescere, per me eravamo già forti ma siamo cresciuti tanto, anche grazie ai tifosi”.Provo sempre ad essere freddo in campo per avere la lucidità di fare tutto, l’emozione stasera è incredibile. Adesso voglio godermi tutto e sono molto contento”.


In aggiornamento costante. Leggete e quotate
.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
156,935
Reaction score
9,499
Tutte le dichiarazioni di PIOLI, MALDINI, GAZIDIS, SCARONI E DEI GIOCATORI. LEGGETE E QUOTATE.

Maldini a Sky:"La costruzione è nata nell’estate del 2019. Quest’anno sono partito subito con l’idea di provare a vincere. Se non c’avessimo provato, sarebbe stata un’occasione persa. Abbiamo cercato di inculcare subito un’idea di forza. Abbiamo cercato di cambiare ragazzi che venivano descritti come complicati. I campionati si vincono con gli uomini forti".

Ibra a DAZN:"Questo lo scudetto che mi ha soddisfatto di più. Quando sono arrivato una giornalista mi disse che i ritorni sono sempre un fallimento. Io ho promesso di riportare il Milan al top. Siamo qui e siamo campioni. Ci abbiamo creduto e sofferto. Quando impari queste cose tutto è possibile. Quanto lo sento mio? Troppo. Ho sofferto troppo. Ne parlerò nei prossimi giorni. Il gruppo è forte. Il mister ha fatto grandi cose. Abbiamo lavorato in silenzio e dimostrato. Era una situazione molto complicata e difficile. Da quando sono arrivato, primi e secondo. Mancava solo un trofeo. Il mister mi dà spazio per essere me. Sono sempre al suo fianco. Pioli un pò stressato negli ultimi tre mesi. Questo per me è il settimo trofeo. Lascio? Prima devo fare cose per stare bene. Se riesco a stare bene non è la mia ultima partita. Devo operarmi? Vediamo cosa succede. Il trofeo è per Mino".

Pioli a DAZN:"Sono felice per i giocatori, per me , per l club e per i tifosi. Tutto il mondo Milan si merita questo scudetto. Sono felice. In cosa siamo stati migliori? Siamo stati più continui. L’ultima partita persa con lo Spezia, e non dovevamo perderla. I giocatori non hanno mai mollato. Sono stati fantastici tutti. Non hanno mai fatto mancare ritmo e intensità. Lo abbiamo meritato, ci abbiamo creduto sempre, abbiamo ribaltato un derby, vinto due volte a Roma. Squadra forte. I dirigenti mi hanno dato un sostegno eccezionale.A questi livelli significa che tutti hanno dato il massimo. Io mi sono divertito a lavorare con questi giocatori. A trovare soluzioni. Sapere che ormai i giocatori conoscono spazi e movimenti, ho provato piacere. E' la cosa più bella che rimane del nostro lavoro. Siamo partiti che volevamo migliorare la scorsa classifica per qualcosa di più importanti. E' stato creato un bel mix tra giovani e meno giovani. Abbiamo sempre voluto fare la partita ed essere coraggiosi. Tutti hanno lavorato come animali senza palla. Credo che come sempre a me piace l'idea di migliorare i giocatori, ma è fondamentale il talento. I dirigenti hanno preso giocatori con talento. E' stato un percorso che ci ha portato ad essere i più forti. Complimenti a tutti. Quanto ho lavorato su Theo? Ha tutto dentro. Quest'anno ha fatto un salto dal punto di vista della mentalità. Lo ha aiutato anche essere diverso fuori dal campo. Theo è un top in tutto. Dedico la vittoria a mio padre, ovunque sarà".

Pioli a Mediaset:”“Dietro allo scudetto c’è tanta felicità e tanta riconoscenza nei confronti del club che mi ha scelto due anni e mezzo fa. I miei dirigenti sono stati fantastici così come il mio staff e i miei giocatori. Ho allenato un gruppo eccezionale che è andato sopra tutti e sopra tutto. Si può aprire un ciclo? Godiamoci la vittoria ma sappiamo che il campionato italiano è sempre più competitivo. La Champions l’abbiamo assaggiata in questa stagione ma siamo il Milan e vogliamo essere competitivi in Italia e in Europa. Dedico questa vittoria a mio papà che ovunque sarà, sono sicuro che sarà orgoglioso”.”

Theo:"Pioli mi ha cambiato come persona e come giocatori. Anche grazie a lui abbiamo vinto. Siamo molto felici. E' una giornata bellissima. Da quando è nato mio figlio sono cambiato. All'inizio è stato difficile, poi sono migliorato anche grazie a Paolo. Io e Leao la fascia sinistra più forte d'Europa? Non lo so. ".

Maldini:"Theo è fortissimo e può ancora crescere. Questi ragazzi hanno dentro qualcosa di speciale. Vincere da calciatore è diverso, ti sfoghi in campo. Da dirigenti ti sfoghi in famiglia. La mia carriera da dirigente c'è solamente perchè c'è il Milan. Ho cercato di entrare al momento giusto e sono stato fortunato. Da dirigente ha responsabilità diverse. Da capitano hai visioni più globali. Da dirigenti devi sempre fare il calcolo che hai tanti giovani, devi dargli fiducia. Uno dei segreti sia aver detto delle cose come a Theo e averle rispettate. Un sacco di cose sono successe perchè abbiamo sempre dato un programma e un'idea credibile. Quando disse alla GDS "HAanno distruto il mio Milan? Non lo rifarei. Avrei dovuto avere maggiore rispetto. Il Milan ha il suo DNA. Una città che spinge. Per cultura non ci buttiamo giù. Questo equilibrio fa sì che il Milan ci metta meno ad arrivare ad un certo livello. Tonali? Chi lo vede tutti i giorni sa quello che vale. Non si finisce mai di imparare: sono giovane come dirigente. I ragazzi ti possono dare più di quello che pensi. Li abbiamo spinti a dare di più".

Gazidis a MTV:"Incredibile veramente. Dopo 3 anni particolari nel mondo e anche per questo club essere ancora ai vertici è un grande orgoglio. Questi tifosi sono speciali, ci hanno spinto ad ogni passo e questi ragazzi sul campo hanno carattere e una forza, voglia incredibile, incredibile. È un grande orgoglio, non solo cosa abbiamo fatto ma come. Questa è una squadra giovane, nel futuro, il prossimo anno, crediamo che possiamo migliorare. Ma per questa sera ci godiamo questo momento. È un lavoro di squadra, non solo dentro il club, sul campo e anche fuori. L’unità con i tifosi è speciale, e con questo supporto tutto è possibile. I nostri tifosi meritano questa sera perché hanno vissuto tanti anni difficili, adesso è un momento di orgoglio per tutti noi. Insieme ce l’abbiamo fatta.Noi ci abbiamo creduto dall’inizio, perché con questa volontà, questa voglia di questo gruppo noi abbiamo sempre saputo che abbiamo qualcosa di speciale. Non posso dire esattamente ma c’è un’unità, una forza dentro questo club… Attraverso tante difficoltà. Ora siamo orgogliosi di questi ragazzi, di questo club e di questi tifosi: l’abbiamo fatto tutti insieme”.

Tonali a DAZN:"Le letterine da bambino? Un ricordo da vincente. Maldini è un vincente e lo ha sempre dimostrato. Anche da dirigenti. E' una grande persona, sta con noi tutti i giorni. Per un giocatore è bello sentirsi protetti. Cosa mi tatuo? Non lo so. Credo sul braccio sinistro. Da bambino speravo di vincere la CL. Oggi da campione d'Italia non c'è cosa più bella. Grazie ai tifosi, ci hanno dato una grande energia".


Maignan a MTV:"Emozione molto forte, abbiamo lavorato tutta la stagione per questo. Ho detto prima che lavoriamoncre, quest’anno abbiamo vinto e Milano è rossonera. La curva è stata straordinaria!”.

Scaroni a MTV:"Che emozione è? Un’emozione pazzesca, inimmaginabile. Io per tutto l’anno ho detto che volevo arrivare quarto, siamo arrivati primi. Una gioia pazzesca per me e tutti i tifosi che hanno aspettato 12 anni questa gioia. Abbiamo giocato bene, una squadra giovane, fresca, abbiamo mostrato un calcio diverso da quello che si vede in itailia. Abbiamo meritato. Una partita stupenda, abbiamo meritato contro una squadra che non è affatto male. In un momento difficile pensare che almeno i milanisti hanno una grande gioia mi rende lieto".

Saele a Sky:"Una felicità che non posso descrivere. Ora siamo tutti felici. Abbiamo un gruppo unito e lo abbiamo fatto vedere”.

Romagnoli a MTV:"Credo che sia meritato. Sono tanti anni che soffro e ora ce lo godiamo fino alla fine. Colgo l’occasione per ringraziare tutti, è un momento indimenticabile. Non so quello che farò nel futuro ma intanto sono orgoglioso di fare parte di questa squadra, siamo stati i più forti e l’abbiamo dimostrato”.

Kalulu:"Non so se vedete bene? Campioni d’Italia. Così tutti capiscono. Non so che è successo, tutta la squadra ha lavorato tanto in allenamento. Abbiamo tutti lavorato molto bene, siamo Campioni d’Italia. Quando sei giovane puoi crescere, per me eravamo già forti ma siamo cresciuti tanto, anche grazie ai tifosi”.Provo sempre ad essere freddo in campo per avere la lucidità di fare tutto, l’emozione stasera è incredibile. Adesso voglio godermi tutto e sono molto contento”.


In aggiornamento costante. Leggete e quotate
.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
156,935
Reaction score
9,499
Tutte le dichiarazioni di PIOLI, MALDINI, GAZIDIS, SCARONI E DEI GIOCATORI. LEGGETE E QUOTATE.

Maldini a Sky:"La costruzione è nata nell’estate del 2019. Quest’anno sono partito subito con l’idea di provare a vincere. Se non c’avessimo provato, sarebbe stata un’occasione persa. Abbiamo cercato di inculcare subito un’idea di forza. Abbiamo cercato di cambiare ragazzi che venivano descritti come complicati. I campionati si vincono con gli uomini forti".

Ibra a DAZN:"Questo lo scudetto che mi ha soddisfatto di più. Quando sono arrivato una giornalista mi disse che i ritorni sono sempre un fallimento. Io ho promesso di riportare il Milan al top. Siamo qui e siamo campioni. Ci abbiamo creduto e sofferto. Quando impari queste cose tutto è possibile. Quanto lo sento mio? Troppo. Ho sofferto troppo. Ne parlerò nei prossimi giorni. Il gruppo è forte. Il mister ha fatto grandi cose. Abbiamo lavorato in silenzio e dimostrato. Era una situazione molto complicata e difficile. Da quando sono arrivato, primi e secondo. Mancava solo un trofeo. Il mister mi dà spazio per essere me. Sono sempre al suo fianco. Pioli un pò stressato negli ultimi tre mesi. Questo per me è il settimo trofeo. Lascio? Prima devo fare cose per stare bene. Se riesco a stare bene non è la mia ultima partita. Devo operarmi? Vediamo cosa succede. Il trofeo è per Mino".

Pioli a DAZN:"Sono felice per i giocatori, per me , per l club e per i tifosi. Tutto il mondo Milan si merita questo scudetto. Sono felice. In cosa siamo stati migliori? Siamo stati più continui. L’ultima partita persa con lo Spezia, e non dovevamo perderla. I giocatori non hanno mai mollato. Sono stati fantastici tutti. Non hanno mai fatto mancare ritmo e intensità. Lo abbiamo meritato, ci abbiamo creduto sempre, abbiamo ribaltato un derby, vinto due volte a Roma. Squadra forte. I dirigenti mi hanno dato un sostegno eccezionale.A questi livelli significa che tutti hanno dato il massimo. Io mi sono divertito a lavorare con questi giocatori. A trovare soluzioni. Sapere che ormai i giocatori conoscono spazi e movimenti, ho provato piacere. E' la cosa più bella che rimane del nostro lavoro. Siamo partiti che volevamo migliorare la scorsa classifica per qualcosa di più importanti. E' stato creato un bel mix tra giovani e meno giovani. Abbiamo sempre voluto fare la partita ed essere coraggiosi. Tutti hanno lavorato come animali senza palla. Credo che come sempre a me piace l'idea di migliorare i giocatori, ma è fondamentale il talento. I dirigenti hanno preso giocatori con talento. E' stato un percorso che ci ha portato ad essere i più forti. Complimenti a tutti. Quanto ho lavorato su Theo? Ha tutto dentro. Quest'anno ha fatto un salto dal punto di vista della mentalità. Lo ha aiutato anche essere diverso fuori dal campo. Theo è un top in tutto. Dedico la vittoria a mio padre, ovunque sarà".

Pioli a Mediaset:”“Dietro allo scudetto c’è tanta felicità e tanta riconoscenza nei confronti del club che mi ha scelto due anni e mezzo fa. I miei dirigenti sono stati fantastici così come il mio staff e i miei giocatori. Ho allenato un gruppo eccezionale che è andato sopra tutti e sopra tutto. Si può aprire un ciclo? Godiamoci la vittoria ma sappiamo che il campionato italiano è sempre più competitivo. La Champions l’abbiamo assaggiata in questa stagione ma siamo il Milan e vogliamo essere competitivi in Italia e in Europa. Dedico questa vittoria a mio papà che ovunque sarà, sono sicuro che sarà orgoglioso”.”

Theo:"Pioli mi ha cambiato come persona e come giocatori. Anche grazie a lui abbiamo vinto. Siamo molto felici. E' una giornata bellissima. Da quando è nato mio figlio sono cambiato. All'inizio è stato difficile, poi sono migliorato anche grazie a Paolo. Io e Leao la fascia sinistra più forte d'Europa? Non lo so. ".

Maldini:"Theo è fortissimo e può ancora crescere. Questi ragazzi hanno dentro qualcosa di speciale. Vincere da calciatore è diverso, ti sfoghi in campo. Da dirigenti ti sfoghi in famiglia. La mia carriera da dirigente c'è solamente perchè c'è il Milan. Ho cercato di entrare al momento giusto e sono stato fortunato. Da dirigente ha responsabilità diverse. Da capitano hai visioni più globali. Da dirigenti devi sempre fare il calcolo che hai tanti giovani, devi dargli fiducia. Uno dei segreti sia aver detto delle cose come a Theo e averle rispettate. Un sacco di cose sono successe perchè abbiamo sempre dato un programma e un'idea credibile. Quando disse alla GDS "HAanno distruto il mio Milan? Non lo rifarei. Avrei dovuto avere maggiore rispetto. Il Milan ha il suo DNA. Una città che spinge. Per cultura non ci buttiamo giù. Questo equilibrio fa sì che il Milan ci metta meno ad arrivare ad un certo livello. Tonali? Chi lo vede tutti i giorni sa quello che vale. Non si finisce mai di imparare: sono giovane come dirigente. I ragazzi ti possono dare più di quello che pensi. Li abbiamo spinti a dare di più".

Gazidis a MTV:"Incredibile veramente. Dopo 3 anni particolari nel mondo e anche per questo club essere ancora ai vertici è un grande orgoglio. Questi tifosi sono speciali, ci hanno spinto ad ogni passo e questi ragazzi sul campo hanno carattere e una forza, voglia incredibile, incredibile. È un grande orgoglio, non solo cosa abbiamo fatto ma come. Questa è una squadra giovane, nel futuro, il prossimo anno, crediamo che possiamo migliorare. Ma per questa sera ci godiamo questo momento. È un lavoro di squadra, non solo dentro il club, sul campo e anche fuori. L’unità con i tifosi è speciale, e con questo supporto tutto è possibile. I nostri tifosi meritano questa sera perché hanno vissuto tanti anni difficili, adesso è un momento di orgoglio per tutti noi. Insieme ce l’abbiamo fatta.Noi ci abbiamo creduto dall’inizio, perché con questa volontà, questa voglia di questo gruppo noi abbiamo sempre saputo che abbiamo qualcosa di speciale. Non posso dire esattamente ma c’è un’unità, una forza dentro questo club… Attraverso tante difficoltà. Ora siamo orgogliosi di questi ragazzi, di questo club e di questi tifosi: l’abbiamo fatto tutti insieme”.

Tonali a DAZN:"Le letterine da bambino? Un ricordo da vincente. Maldini è un vincente e lo ha sempre dimostrato. Anche da dirigenti. E' una grande persona, sta con noi tutti i giorni. Per un giocatore è bello sentirsi protetti. Cosa mi tatuo? Non lo so. Credo sul braccio sinistro. Da bambino speravo di vincere la CL. Oggi da campione d'Italia non c'è cosa più bella. Grazie ai tifosi, ci hanno dato una grande energia".


Maignan a MTV:"Emozione molto forte, abbiamo lavorato tutta la stagione per questo. Ho detto prima che lavoriamoncre, quest’anno abbiamo vinto e Milano è rossonera. La curva è stata straordinaria!”.

Scaroni a MTV:"Che emozione è? Un’emozione pazzesca, inimmaginabile. Io per tutto l’anno ho detto che volevo arrivare quarto, siamo arrivati primi. Una gioia pazzesca per me e tutti i tifosi che hanno aspettato 12 anni questa gioia. Abbiamo giocato bene, una squadra giovane, fresca, abbiamo mostrato un calcio diverso da quello che si vede in itailia. Abbiamo meritato. Una partita stupenda, abbiamo meritato contro una squadra che non è affatto male. In un momento difficile pensare che almeno i milanisti hanno una grande gioia mi rende lieto".

Saele a Sky:"Una felicità che non posso descrivere. Ora siamo tutti felici. Abbiamo un gruppo unito e lo abbiamo fatto vedere”.

Romagnoli a MTV:"Credo che sia meritato. Sono tanti anni che soffro e ora ce lo godiamo fino alla fine. Colgo l’occasione per ringraziare tutti, è un momento indimenticabile. Non so quello che farò nel futuro ma intanto sono orgoglioso di fare parte di questa squadra, siamo stati i più forti e l’abbiamo dimostrato”.

Kalulu:"Non so se vedete bene? Campioni d’Italia. Così tutti capiscono. Non so che è successo, tutta la squadra ha lavorato tanto in allenamento. Abbiamo tutti lavorato molto bene, siamo Campioni d’Italia. Quando sei giovane puoi crescere, per me eravamo già forti ma siamo cresciuti tanto, anche grazie ai tifosi”.Provo sempre ad essere freddo in campo per avere la lucidità di fare tutto, l’emozione stasera è incredibile. Adesso voglio godermi tutto e sono molto contento”.


In aggiornamento costante. Leggete e quotate
.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
156,935
Reaction score
9,499
Tutte le dichiarazioni di PIOLI, MALDINI, GAZIDIS, SCARONI E DEI GIOCATORI. LEGGETE E QUOTATE.

Maldini a Sky:"La costruzione è nata nell’estate del 2019. Quest’anno sono partito subito con l’idea di provare a vincere. Se non c’avessimo provato, sarebbe stata un’occasione persa. Abbiamo cercato di inculcare subito un’idea di forza. Abbiamo cercato di cambiare ragazzi che venivano descritti come complicati. I campionati si vincono con gli uomini forti".

Ibra a DAZN:"Questo lo scudetto che mi ha soddisfatto di più. Quando sono arrivato una giornalista mi disse che i ritorni sono sempre un fallimento. Io ho promesso di riportare il Milan al top. Siamo qui e siamo campioni. Ci abbiamo creduto e sofferto. Quando impari queste cose tutto è possibile. Quanto lo sento mio? Troppo. Ho sofferto troppo. Ne parlerò nei prossimi giorni. Il gruppo è forte. Il mister ha fatto grandi cose. Abbiamo lavorato in silenzio e dimostrato. Era una situazione molto complicata e difficile. Da quando sono arrivato, primi e secondo. Mancava solo un trofeo. Il mister mi dà spazio per essere me. Sono sempre al suo fianco. Pioli un pò stressato negli ultimi tre mesi. Questo per me è il settimo trofeo. Lascio? Prima devo fare cose per stare bene. Se riesco a stare bene non è la mia ultima partita. Devo operarmi? Vediamo cosa succede. Il trofeo è per Mino".

Pioli a DAZN:"Sono felice per i giocatori, per me , per l club e per i tifosi. Tutto il mondo Milan si merita questo scudetto. Sono felice. In cosa siamo stati migliori? Siamo stati più continui. L’ultima partita persa con lo Spezia, e non dovevamo perderla. I giocatori non hanno mai mollato. Sono stati fantastici tutti. Non hanno mai fatto mancare ritmo e intensità. Lo abbiamo meritato, ci abbiamo creduto sempre, abbiamo ribaltato un derby, vinto due volte a Roma. Squadra forte. I dirigenti mi hanno dato un sostegno eccezionale.A questi livelli significa che tutti hanno dato il massimo. Io mi sono divertito a lavorare con questi giocatori. A trovare soluzioni. Sapere che ormai i giocatori conoscono spazi e movimenti, ho provato piacere. E' la cosa più bella che rimane del nostro lavoro. Siamo partiti che volevamo migliorare la scorsa classifica per qualcosa di più importanti. E' stato creato un bel mix tra giovani e meno giovani. Abbiamo sempre voluto fare la partita ed essere coraggiosi. Tutti hanno lavorato come animali senza palla. Credo che come sempre a me piace l'idea di migliorare i giocatori, ma è fondamentale il talento. I dirigenti hanno preso giocatori con talento. E' stato un percorso che ci ha portato ad essere i più forti. Complimenti a tutti. Quanto ho lavorato su Theo? Ha tutto dentro. Quest'anno ha fatto un salto dal punto di vista della mentalità. Lo ha aiutato anche essere diverso fuori dal campo. Theo è un top in tutto. Dedico la vittoria a mio padre, ovunque sarà".

Pioli a Mediaset:”“Dietro allo scudetto c’è tanta felicità e tanta riconoscenza nei confronti del club che mi ha scelto due anni e mezzo fa. I miei dirigenti sono stati fantastici così come il mio staff e i miei giocatori. Ho allenato un gruppo eccezionale che è andato sopra tutti e sopra tutto. Si può aprire un ciclo? Godiamoci la vittoria ma sappiamo che il campionato italiano è sempre più competitivo. La Champions l’abbiamo assaggiata in questa stagione ma siamo il Milan e vogliamo essere competitivi in Italia e in Europa. Dedico questa vittoria a mio papà che ovunque sarà, sono sicuro che sarà orgoglioso”.”

Theo:"Pioli mi ha cambiato come persona e come giocatori. Anche grazie a lui abbiamo vinto. Siamo molto felici. E' una giornata bellissima. Da quando è nato mio figlio sono cambiato. All'inizio è stato difficile, poi sono migliorato anche grazie a Paolo. Io e Leao la fascia sinistra più forte d'Europa? Non lo so. ".

Maldini:"Theo è fortissimo e può ancora crescere. Questi ragazzi hanno dentro qualcosa di speciale. Vincere da calciatore è diverso, ti sfoghi in campo. Da dirigenti ti sfoghi in famiglia. La mia carriera da dirigente c'è solamente perchè c'è il Milan. Ho cercato di entrare al momento giusto e sono stato fortunato. Da dirigente ha responsabilità diverse. Da capitano hai visioni più globali. Da dirigenti devi sempre fare il calcolo che hai tanti giovani, devi dargli fiducia. Uno dei segreti sia aver detto delle cose come a Theo e averle rispettate. Un sacco di cose sono successe perchè abbiamo sempre dato un programma e un'idea credibile. Quando disse alla GDS "HAanno distruto il mio Milan? Non lo rifarei. Avrei dovuto avere maggiore rispetto. Il Milan ha il suo DNA. Una città che spinge. Per cultura non ci buttiamo giù. Questo equilibrio fa sì che il Milan ci metta meno ad arrivare ad un certo livello. Tonali? Chi lo vede tutti i giorni sa quello che vale. Non si finisce mai di imparare: sono giovane come dirigente. I ragazzi ti possono dare più di quello che pensi. Li abbiamo spinti a dare di più".

Gazidis a MTV:"Incredibile veramente. Dopo 3 anni particolari nel mondo e anche per questo club essere ancora ai vertici è un grande orgoglio. Questi tifosi sono speciali, ci hanno spinto ad ogni passo e questi ragazzi sul campo hanno carattere e una forza, voglia incredibile, incredibile. È un grande orgoglio, non solo cosa abbiamo fatto ma come. Questa è una squadra giovane, nel futuro, il prossimo anno, crediamo che possiamo migliorare. Ma per questa sera ci godiamo questo momento. È un lavoro di squadra, non solo dentro il club, sul campo e anche fuori. L’unità con i tifosi è speciale, e con questo supporto tutto è possibile. I nostri tifosi meritano questa sera perché hanno vissuto tanti anni difficili, adesso è un momento di orgoglio per tutti noi. Insieme ce l’abbiamo fatta.Noi ci abbiamo creduto dall’inizio, perché con questa volontà, questa voglia di questo gruppo noi abbiamo sempre saputo che abbiamo qualcosa di speciale. Non posso dire esattamente ma c’è un’unità, una forza dentro questo club… Attraverso tante difficoltà. Ora siamo orgogliosi di questi ragazzi, di questo club e di questi tifosi: l’abbiamo fatto tutti insieme”.

Tonali a DAZN:"Le letterine da bambino? Un ricordo da vincente. Maldini è un vincente e lo ha sempre dimostrato. Anche da dirigenti. E' una grande persona, sta con noi tutti i giorni. Per un giocatore è bello sentirsi protetti. Cosa mi tatuo? Non lo so. Credo sul braccio sinistro. Da bambino speravo di vincere la CL. Oggi da campione d'Italia non c'è cosa più bella. Grazie ai tifosi, ci hanno dato una grande energia".


Maignan a MTV:"Emozione molto forte, abbiamo lavorato tutta la stagione per questo. Ho detto prima che lavoriamoncre, quest’anno abbiamo vinto e Milano è rossonera. La curva è stata straordinaria!”.

Scaroni a MTV:"Che emozione è? Un’emozione pazzesca, inimmaginabile. Io per tutto l’anno ho detto che volevo arrivare quarto, siamo arrivati primi. Una gioia pazzesca per me e tutti i tifosi che hanno aspettato 12 anni questa gioia. Abbiamo giocato bene, una squadra giovane, fresca, abbiamo mostrato un calcio diverso da quello che si vede in itailia. Abbiamo meritato. Una partita stupenda, abbiamo meritato contro una squadra che non è affatto male. In un momento difficile pensare che almeno i milanisti hanno una grande gioia mi rende lieto".

Saele a Sky:"Una felicità che non posso descrivere. Ora siamo tutti felici. Abbiamo un gruppo unito e lo abbiamo fatto vedere”.

Romagnoli a MTV:"Credo che sia meritato. Sono tanti anni che soffro e ora ce lo godiamo fino alla fine. Colgo l’occasione per ringraziare tutti, è un momento indimenticabile. Non so quello che farò nel futuro ma intanto sono orgoglioso di fare parte di questa squadra, siamo stati i più forti e l’abbiamo dimostrato”.

Kalulu:"Non so se vedete bene? Campioni d’Italia. Così tutti capiscono. Non so che è successo, tutta la squadra ha lavorato tanto in allenamento. Abbiamo tutti lavorato molto bene, siamo Campioni d’Italia. Quando sei giovane puoi crescere, per me eravamo già forti ma siamo cresciuti tanto, anche grazie ai tifosi”.Provo sempre ad essere freddo in campo per avere la lucidità di fare tutto, l’emozione stasera è incredibile. Adesso voglio godermi tutto e sono molto contento”.


In aggiornamento costante. Leggete e quotate
.
 
Registrato
28 Luglio 2017
Messaggi
6,250
Reaction score
2,449
Ragazzi, Theo mi ha fatto letteralmente venire nelle dichiarazioni a sky calcio club.

"Adesso chi é il Campione? Chi é il più forte? Sempre a sparlare eh?"

Gli ha dato due rumbe a tutti i giornalisti ahah. Stop finita e tutti zitti!! Grande Theo!!!
Eccole, le ho trovate fratelli!!! Avevo bisogna della mia dose di Milanismo e finalmente le ho trovate :D


Incredibile, per essere sicuro le ho scaricate e messe su Vimeo per i posteri :D
Conto fatto apposta per questo motivo.
 

Similar threads

Alto
head>