CDM, passa riforma Giustizia. "Era il sogno di Silvio"

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
35,938
Reaction score
11,341
Il Consiglio dei ministri approva la riforma della Giustizia, inclusa la separazione delle carriere per i magistrati.

Applauso finale del governo per una riforma storica


Meloni:

"Rispettato un altro impegno preso con gli italiani. Nel programma del centrodestra avevamo scritto che avremmo riformato la giustizia, e il Consiglio dei Ministri ha approvato il disegno di legge costituzionale da sottoporre al Parlamento per avere finalmente una giustizia più equa ed efficiente. Una riforma giusta, necessaria e storica"


Tajani commosso:

"Era il sogno del nostro fondatore Silvio Berlusconi, per tutti gli italiani e non per la sua persona, ora tocca al parlamento"


Nordio:

"Questo provvedimento epocale si articola su tre principi fondamentali: il primo è la separazione carriere, che attua il principio fondamentale del processo accusatorio voluto da Vassalli, gli altri sono la composizione e la elezione del Csm

La separazione delle carriere non è soltanto una ottemperanza politica nei confronti dell'elettorato che ci ha dato il mandato di attuare questa riforma, e al quale elettorato abbiamo l'obbligo di rispondere in questo modo, ma è anche una ragione tecnica, strutturale e dogmatica giuridica perché un processo accusatorio come quello che ha voluto Vassalli non può reggere sulle fondamenta di una Costituzione che era stata scritta quando era vigente invece il processo inquisitorio voluto da Mussolini. Quindi una ragione tecnica e una ragione politica

Il secondo punto della riforma è la composizione e elezione del Consiglio superiore della magistratura: questo organo di autogoverno della magistratura in questi ultimi anni, non solo a detta mia o altri esponenti della maggioranza ma di moltissimi magistrati, non ha dato buona prova di sé e scandali come quelli di Palamara o di altri hanno eccitato le varie proteste che non hanno portato a rimedi a quelli della degenerazione correntizia
Interrompere questo legame che ha portato a tutta una serie di anomalie è stato il nostro compito principale, attraverso il sorteggio.

La magistratura costituisce un ordine autonomo e indipendente da ogni altro potere, ed è composta dalla magistratura della carriera giudicante e da quella della carriera requirente
Abbiamo dato rilevanza costituzionale anche al fatto che la magistratura requirente è, deve essere e resterà indipendente da qualsiasi interferenza del potere esecutivo, da qualsiasi pressione di altri organismi gode e godrà delle stesse garanzie di indipendenza della magistratura giudicante"


Mantovano, sottosegretario alla Presidenza:

"Non darei così per scontato che si arrivi al referendum, nel senso che se vale l'adesione alla sostanza che viene proposta dal governo e se vi sarà un confronto nel merito in Parlamento di fronte a un testo che certamente non è blindato ma aperto al contributo dell'intero Parlamento, non è così certo che si arrivi al referendum."


 
Ultima modifica:

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
35,938
Reaction score
11,341
mi aspettavo però un collegamento del partito necrofilo da ologramma tipo zelensky, con Berlusconi che parlava dall'aldilà con qualche battutaccia sui giudici boccassini e mesiano
 

Zenos

Senior Member
Registrato
30 Agosto 2012
Messaggi
23,149
Reaction score
11,605
Il Consiglio dei ministri approva la riforma della Giustizia, inclusa la separazione delle carriere per i magistrati.

Applauso finale del governo per una riforma storica


Meloni:

"Rispettato un altro impegno preso con gli italiani. Nel programma del centrodestra avevamo scritto che avremmo riformato la giustizia, e il Consiglio dei Ministri ha approvato il disegno di legge costituzionale da sottoporre al Parlamento per avere finalmente una giustizia più equa ed efficiente. Una riforma giusta, necessaria e storica"


Tajani commosso:

"Era il sogno del nostro fondatore Silvio Berlusconi, per tutti gli italiani e non per la sua persona, ora tocca al parlamento"


Nordio:

"Questo provvedimento epocale si articola su tre principi fondamentali: il primo è la separazione carriere, che attua il principio fondamentale del processo accusatorio voluto da Vassalli, gli altri sono la composizione e la elezione del Csm

La separazione delle carriere non è soltanto una ottemperanza politica nei confronti dell'elettorato che ci ha dato il mandato di attuare questa riforma, e al quale elettorato abbiamo l'obbligo di rispondere in questo modo, ma è anche una ragione tecnica, strutturale e dogmatica giuridica perché un processo accusatorio come quello che ha voluto Vassalli non può reggere sulle fondamenta di una Costituzione che era stata scritta quando era vigente invece il processo inquisitorio voluto da Mussolini. Quindi una ragione tecnica e una ragione politica

Il secondo punto della riforma è la composizione e elezione del Consiglio superiore della magistratura: questo organo di autogoverno della magistratura in questi ultimi anni, non solo a detta mia o altri esponenti della maggioranza ma di moltissimi magistrati, non ha dato buona prova di sé e scandali come quelli di Palamara o di altri hanno eccitato le varie proteste che non hanno portato a rimedi a quelli della degenerazione correntizia
Interrompere questo legame che ha portato a tutta una serie di anomalie è stato il nostro compito principale, attraverso il sorteggio.

La magistratura costituisce un ordine autonomo e indipendente da ogni altro potere, ed è composta dalla magistratura della carriera giudicante e da quella della carriera requirente
Abbiamo dato rilevanza costituzionale anche al fatto che la magistratura requirente è, deve essere e resterà indipendente da qualsiasi interferenza del potere esecutivo, da qualsiasi pressione di altri organismi gode e godrà delle stesse garanzie di indipendenza della magistratura giudicante"


Mantovano, sottosegretario alla Presidenza:

"Non darei così per scontato che si arrivi al referendum, nel senso che se vale l'adesione alla sostanza che viene proposta dal governo e se vi sarà un confronto nel merito in Parlamento di fronte a un testo che certamente non è blindato ma aperto al contributo dell'intero Parlamento, non è così certo che si arrivi al referendum."
Senza leggere il testo se era il sogno di silvio significa che ci hanno inc.lato
 
Registrato
23 Giugno 2018
Messaggi
10,634
Reaction score
6,790
Nella pratica non servirà a nulla.
Nella pratica raddoppierebbero i costi. Due “CSM”, due concorsi, due apparati burocratici/amministrativi ecc. E ci saranno ancor più problemi a coprire i già enormi buchi in organico. Ma tanto pagano i cittadini, sia a livello economico sia a livello di malfunzionamenti.
 
Alto
head>