Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 35

  1. #1

    Wanda e Mr Pink nella cordata di Xi Jinping. La Cina avanza.

    La Gazzetta dello Sport di oggi, 13 maggio 2015, ancora una volta, riporta informazioni che questo portale aveva anticipato mesi fa. Il gruppo Wanda e Mister Pink, infatti, sarebbero due degli imprenditori che farebbero parte della lista dei futuri soci così come stabilito dal presidente Xi. Questi due colossi farebbero parte di una lista segreta e Berlusconi avrebbe preso nota. Il presidente Xi ragiona in conference call con Berlusconi, ma non sarà il governo a comprare il Milan. Nella trattativa infatti si intrecciano anche Mediaset e quote di mercato orientali dove far entrare Fininvest. Con questi due nomi, il presidente Xi ha fatto intendere chi saranno coloro che tenteranno la scalata all'impero rossonero tramite una società veicolo creata ad hoc. I due colossi quindi sarebbero Wanda Group, società leader nel settore immobiliare, con 25 miliardi di patrimonio, e Mr Pink, guru di bevande al ginseng, con un portafoglio di 3 miliardi. Negli ultimi giorni invece si sarebbe raffreddato l'interesse di Zong. In ribasso anche le quotazioni di Bee.
    Ma cosa convincerà Berlusconi? L'ex premier ha stabilito due paletti: vuole un Milan in grado di entrare stabilmente nel gotha del calcio europeo. Ed ha richiesto investimenti pari a 200M annui. Le cordate spingono per acquistare subito la maggioranza, ma è più probabile che la scalata sarà graduale.
    Ad ogni modo, il rapporto Cina-Milan è molto forte, infatti va ricordato anche l'incontro di due mesi fa con APECF foundation a Villa Gernetto: in quell'occasione venne firmato un accordo a scopi commerciali oltre ad un memorandum d'intesa. E chissà che non riguardi anche il Milan.

    Ultima modifica di Il Re dell'Est; 13-05-2015 alle 09:37
    Con il Milan nel sangue, nella mente e nel cuore.

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #2
    Senior Member L'avatar di Super_Lollo
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    23,109
    200 milioni annui .. Fosse vero
    Gattuso : " il giorno che arrivò Kaka a Milanello ci guardammo tutti in faccia chiedendoci chi fosse quello sfigato con gli occhialini ,due ore dopo iniziammo la partitella. Primo pallone toccato da Kaka mi salta come nulla fosse arriva davanti a Nesta si sposta la palla e spara un missile all incrocio dei pali. Che ci crediate o meno in quel momento capii che avremmo rivinto la Champions guidati da quello sfigato con gli occhialini "

  4. #3
    Senior Member L'avatar di Dumbaghi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    20,615
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    La Gazzetta dello Sport di oggi, 13 maggio 2015, ancora una volta, riporta informazioni che questo portale aveva anticipato mesi fa. Il gruppo Wanda e Mister Pink, infatti, sarebbero due degli imprenditori che farebbero parte della lista dei futuri soci così come stabilito dal presidente Xi. Questi due colossi farebbero parte di una lista segreta e Berlusconi avrebbe preso nota. Il presidente Xi ragiona in conference call con Berlusconi, ma non sarà il governo a comprare il Milan. Nella trattativa infatti si intrecciano anche Mediaset e quote di mercato orientali dove far entrare Fininvest. Con questi due nomi, il presidente Xi ha fatto intendere chi saranno coloro che tenteranno la scalata all'impero rossonero tramite una società veicolo creata ad hoc. I due colossi quindi sarebbero Wanda Group, società leader nel settore immobiliare, con 25 miliardi di patrimonio, e Mr Pink, guru di bevande al ginseng, con un portafoglio di 3 miliardi. Negli ultimi giorni invece si sarebbero raffreddato l'interesse di Zong. In ribasso anche le quotazioni di Bee.
    Ma cosa convincerà Berlusconi? L'ex premier ha stabilito due paletti: vuole un Milan in grado di entrare stabilmente nel gotha del calcio europeo. Ed ha richiesto investimenti pari a 200M annui. Le cordate spingono per acquistare subito la maggioranza, ma è più probabile che la scalata sarà graduale.
    Ad ogni modo, il rapporto Cina-Milan è molto forte, infatti va ricordato anche l'incontro di due mesi fa con APECF foundation a Villa Germetto: in quell'occasione venne firmato un accordo a scopi commerciali oltre ad un memorandum d'intesa. E chissà che non riguardi anche il Milan.


  5. #4
    Junior Member L'avatar di Superpippo9
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    341
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    La Gazzetta dello Sport di oggi, 13 maggio 2015, ancora una volta, riporta informazioni che questo portale aveva anticipato mesi fa. Il gruppo Wanda e Mister Pink, infatti, sarebbero due degli imprenditori che farebbero parte della lista dei futuri soci così come stabilito dal presidente Xi. Questi due colossi farebbero parte di una lista segreta e Berlusconi avrebbe preso nota. Il presidente Xi ragiona in conference call con Berlusconi, ma non sarà il governo a comprare il Milan. Nella trattativa infatti si intrecciano anche Mediaset e quote di mercato orientali dove far entrare Fininvest. Con questi due nomi, il presidente Xi ha fatto intendere chi saranno coloro che tenteranno la scalata all'impero rossonero tramite una società veicolo creata ad hoc. I due colossi quindi sarebbero Wanda Group, società leader nel settore immobiliare, con 25 miliardi di patrimonio, e Mr Pink, guru di bevande al ginseng, con un portafoglio di 3 miliardi. Negli ultimi giorni invece si sarebbero raffreddato l'interesse di Zong. In ribasso anche le quotazioni di Bee.
    Ma cosa convincerà Berlusconi? L'ex premier ha stabilito due paletti: vuole un Milan in grado di entrare stabilmente nel gotha del calcio europeo. Ed ha richiesto investimenti pari a 200M annui. Le cordate spingono per acquistare subito la maggioranza, ma è più probabile che la scalata sarà graduale.
    Ad ogni modo, il rapporto Cina-Milan è molto forte, infatti va ricordato anche l'incontro di due mesi fa con APECF foundation a Villa Germetto: in quell'occasione venne firmato un accordo a scopi commerciali oltre ad un memorandum d'intesa. E chissà che non riguardi anche il Milan.

    Secondo me questi de La Gazzetta stanno facendo soldi vendendo copie con il vostro lavoro!!!! Non sanno nemmeno chi sono i personaggi che citano!!!

  6. #5
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    La Gazzetta dello Sport di oggi, 13 maggio 2015, ancora una volta, riporta informazioni che questo portale aveva anticipato mesi fa. Il gruppo Wanda e Mister Pink, infatti, sarebbero due degli imprenditori che farebbero parte della lista dei futuri soci così come stabilito dal presidente Xi. Questi due colossi farebbero parte di una lista segreta e Berlusconi avrebbe preso nota. Il presidente Xi ragiona in conference call con Berlusconi, ma non sarà il governo a comprare il Milan. Nella trattativa infatti si intrecciano anche Mediaset e quote di mercato orientali dove far entrare Fininvest. Con questi due nomi, il presidente Xi ha fatto intendere chi saranno coloro che tenteranno la scalata all'impero rossonero tramite una società veicolo creata ad hoc. I due colossi quindi sarebbero Wanda Group, società leader nel settore immobiliare, con 25 miliardi di patrimonio, e Mr Pink, guru di bevande al ginseng, con un portafoglio di 3 miliardi. Negli ultimi giorni invece si sarebbero raffreddato l'interesse di Zong. In ribasso anche le quotazioni di Bee.
    Ma cosa convincerà Berlusconi? L'ex premier ha stabilito due paletti: vuole un Milan in grado di entrare stabilmente nel gotha del calcio europeo. Ed ha richiesto investimenti pari a 200M annui. Le cordate spingono per acquistare subito la maggioranza, ma è più probabile che la scalata sarà graduale.
    Ad ogni modo, il rapporto Cina-Milan è molto forte, infatti va ricordato anche l'incontro di due mesi fa con APECF foundation a Villa Germetto: in quell'occasione venne firmato un accordo a scopi commerciali oltre ad un memorandum d'intesa. E chissà che non riguardi anche il Milan.


    Ci sarà da ridere quando tutto sarà ufficiale, noi tutte queste notizie le sapevamo già da mesi.Poco meno di un mese e sapremo tutto non ne posso più.

  7. #6
    Member L'avatar di Gekyn
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Ventimiglia (IM)
    Messaggi
    2,860
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    La Gazzetta dello Sport di oggi, 13 maggio 2015, ancora una volta, riporta informazioni che questo portale aveva anticipato mesi fa. Il gruppo Wanda e Mister Pink, infatti, sarebbero due degli imprenditori che farebbero parte della lista dei futuri soci così come stabilito dal presidente Xi. Questi due colossi farebbero parte di una lista segreta e Berlusconi avrebbe preso nota. Il presidente Xi ragiona in conference call con Berlusconi, ma non sarà il governo a comprare il Milan. Nella trattativa infatti si intrecciano anche Mediaset e quote di mercato orientali dove far entrare Fininvest. Con questi due nomi, il presidente Xi ha fatto intendere chi saranno coloro che tenteranno la scalata all'impero rossonero tramite una società veicolo creata ad hoc. I due colossi quindi sarebbero Wanda Group, società leader nel settore immobiliare, con 25 miliardi di patrimonio, e Mr Pink, guru di bevande al ginseng, con un portafoglio di 3 miliardi. Negli ultimi giorni invece si sarebbero raffreddato l'interesse di Zong. In ribasso anche le quotazioni di Bee.
    Ma cosa convincerà Berlusconi? L'ex premier ha stabilito due paletti: vuole un Milan in grado di entrare stabilmente nel gotha del calcio europeo. Ed ha richiesto investimenti pari a 200M annui. Le cordate spingono per acquistare subito la maggioranza, ma è più probabile che la scalata sarà graduale.
    Ad ogni modo, il rapporto Cina-Milan è molto forte, infatti va ricordato anche l'incontro di due mesi fa con APECF foundation a Villa Germetto: in quell'occasione venne firmato un accordo a scopi commerciali oltre ad un memorandum d'intesa. E chissà che non riguardi anche il Milan.

    Così segreta questa lista che gli 007 di MW lo sapevano già da mesi......
    GIORNALAI

  8. #7
    Member L'avatar di bmb
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    3,130
    Querela?

  9. #8
    200mln l'anno? secondo me 200mln andrebbero spesi il primo anno e poi un max di 50/60 l'anno.
    non si deve stravolgere tutto ogni anno.

  10. #9
    Senior Member L'avatar di Super_Lollo
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    23,109
    Citazione Originariamente Scritto da Dapone Visualizza Messaggio
    200mln l'anno? secondo me 200mln andrebbero spesi il primo anno e poi un max di 50/60 l'anno.
    non si deve stravolgere tutto ogni anno.
    Non è un problema che mi pongo ...

    avere 200 milioni all anno significa tornare top in 3 anni .. ma top da champions.. altro che Thoirchio ...

    con quei soldi porti via i giocatori al Real Madrid per intenderci
    Gattuso : " il giorno che arrivò Kaka a Milanello ci guardammo tutti in faccia chiedendoci chi fosse quello sfigato con gli occhialini ,due ore dopo iniziammo la partitella. Primo pallone toccato da Kaka mi salta come nulla fosse arriva davanti a Nesta si sposta la palla e spara un missile all incrocio dei pali. Che ci crediate o meno in quel momento capii che avremmo rivinto la Champions guidati da quello sfigato con gli occhialini "

  11. #10

    Wanda e Mr Pink nella cordata di Xi Jinping. La Cina avanza.

    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    La Gazzetta dello Sport di oggi, 13 maggio 2015, ancora una volta, riporta informazioni che questo portale aveva anticipato mesi fa. Il gruppo Wanda e Mister Pink, infatti, sarebbero due degli imprenditori che farebbero parte della lista dei futuri soci così come stabilito dal presidente Xi. Questi due colossi farebbero parte di una lista segreta e Berlusconi avrebbe preso nota. Il presidente Xi ragiona in conference call con Berlusconi, ma non sarà il governo a comprare il Milan. Nella trattativa infatti si intrecciano anche Mediaset e quote di mercato orientali dove far entrare Fininvest. Con questi due nomi, il presidente Xi ha fatto intendere chi saranno coloro che tenteranno la scalata all'impero rossonero tramite una società veicolo creata ad hoc. I due colossi quindi sarebbero Wanda Group, società leader nel settore immobiliare, con 25 miliardi di patrimonio, e Mr Pink, guru di bevande al ginseng, con un portafoglio di 3 miliardi. Negli ultimi giorni invece si sarebbe raffreddato l'interesse di Zong. In ribasso anche le quotazioni di Bee.
    Ma cosa convincerà Berlusconi? L'ex premier ha stabilito due paletti: vuole un Milan in grado di entrare stabilmente nel gotha del calcio europeo. Ed ha richiesto investimenti pari a 200M annui. Le cordate spingono per acquistare subito la maggioranza, ma è più probabile che la scalata sarà graduale.
    Ad ogni modo, il rapporto Cina-Milan è molto forte, infatti va ricordato anche l'incontro di due mesi fa con APECF foundation a Villa Gernetto: in quell'occasione venne firmato un accordo a scopi commerciali oltre ad un memorandum d'intesa. E chissà che non riguardi anche il Milan.
    E se SB utlizzasse Mr Bee, magari d'accordo con la Doyen, per sollecitare di tanto in tanto i cinesi a darsi una mossa?
    Strano che quando ci sia un pò di calma salta fuori una dichiarazione, e subito dopo i cinesi riappaiono...
    Tutto sommato anche per la Doyen un Milan danaroso farebbe gola come cliente, con tutti i giocatori che si ritrovano e che debbon far girare per incrementare il business.
    Ipotesi un pò azzardata, ma a pensarci bene ci starebbe anche.

    A suo tempo avevo scritto:

    "Vorrei tornare su questo argomento specificando una cosa: La Doyen, piaccia o meno, oggi è una realtà. Discutibile finchè si vuole, più o meno fuori dalle leggi del calcio (UEFA), ma pur sempre esistente.
    Ma questo non ci riguarda, nella misura in cui non sia pretendente all'acquisto del Milan: che il Milan debbe finire in buone mani, anche danarose, lo auspichiamo tutti, ma credo nessuno vorrebbe che i nostri proprietari siano sospetti dal punto di vista sportivo.
    Deciderà l'UEFA se Doyen sia legale o meno, se sia giusto che abbia la proprietà dei cartellini dei giocatori, oppure agisca come un procuratore degli stessi con percentuali sui trasferimenti, degli stipendi, dei diritti di immagine che possono arrivare al 90%, cosa peraltro fattibile in assenza di concorrenza e con capacità finanziarie imponenti. Un pò come i cravattari, insomma.
    La Doyen esiste, dalla Doyen o attraverso la Doyen si può comprare, questo non è certo immorale.
    Anche perchè la loro politica li ha portati ad avere la comproprietà o la cogestione di una gran parte del mercato.
    Un pò quello che ha fatto finora Pozzo con l'Udinese, ma all'ennesima potenza.
    Avrebbe potuto farlo anche il Milan, se Galliani avesse avuto quel lampo di genio che la "sua fronte inutilmente spaziosa (cit.)" non gli ha permesso di avere. Oppure se avesse avuto la modestia di affidare ad altri l'incarico per conto del Milan. Una cosa semplice: comprare giocatori giovani con alto potenziale. La colpa non è solo sua, se non ci arriva. Doveva capirlo Berlusconi che gli ha mantenuto l'incarico senza rendersi conto che non si può fare scouting con i piedi sotto il tavolo di Giannino. Ma tant'è, inutile recriminare.
    La situazione è questa: La Doyen ha giocatori, il Milan sembra avere qualcosa da spendere per il mercato, occorre fare buon viso e sfruttare per il meglio la situazione.
    Quello che a mio parere appare importante è che, acquistando un giocatore, si tagli definitivamente il cordone ombelicale che lo lega alla Doyen.
    Qualcuno ci ha provato, passando alle vie legali dopo che la Doyen si era pappata il 50% della transazione di 20 Mln più le comissioni sul trasferimento di Marcos Rojo dallo Sporting Lisbona al M.Utd, rivolgendosi al Trbunale Arbitrale dello Sport.
    Solo così si può sperare di ritornare grandi e non di diventare un deposito di giocatori altrui.""

    Secondo me sarebbe la soluzione ottimale: Milan in mano ai cinesi che immettono denaro anche per il mercato, la Doyen come fornitore per acquisire giocatori di qualità a titolo definitivo, per non subire "diktat" di alcun tipo.
    Una situazione del genere potrebbe piacere a tutti, specialmente a Berlusconi: che l'abbia capito?

Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.