Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 24
  1. #1
    Member
    Data Registrazione
    Jun 2018
    Messaggi
    2,582

    Violenza nei luoghi più impensabili

    Apro questa discussione per condividere due notizie di cronaca che mi hanno turbato.

    Ieri in Lombardia un ragazzo di 25 anni è morto accoltellato a una festa di paese da un uomo padre di due figli. Secondo le ricostruzioni, l'uomo si sarebbe allontanato dal cuore della festa per far andare in bicicletta il figlio piccolo. Contemporaneamente la vittima sarebbe andata a bere a una fontanella. L'uomo sarebbe stato colpito da schizzi d'acqua. Da qui sarebbe nata una colluttazione tra il 25enne e l'uomo e quest'ultimo avrebbe tirato fuori un coltello a serramanico colpendo il giovane(poi deceduto a causa di una ferita al fianco). Il tutto davanti al figlio...

    Oggi ho letto di un genitore ferito durante una festa di bambini a scuola. Sempre secondo le varie ricostruzioni, un genitore avrebbe rimproverato un campagno di classe della figlia e sarebbero arrivati madre e zio del bimbo a chiedere spiegazioni. Da qui una discussione durante la quale il genitore che aveva rimproverato il bimbo avrebbe tirato fuori un taglierino(o simili), ferendo un altro genitore intervenuto per calmare la situazione(fortunamente solo ferito).


    A chiunque può capitare di polemizzare per qualcosa. Ad esempio, a me capita di farlo con chi parcheggia nei posti riservati ai portatori di handicap senza averne titolo. Continuerò a farlo perché è più forte di me, ma trovo molto inquietante sapere che persino padri di famiglia vanno armati a feste di paese o scolastiche e non esitano a usare violenza per futili motivi.

  2. #2
    Senior Member L'avatar di 7vinte
    Data Registrazione
    Aug 2017
    Località
    Altamura
    Messaggi
    8,582
    Citazione Originariamente Scritto da sunburn Visualizza Messaggio
    Apro questa discussione per condividere due notizie di cronaca che mi hanno turbato.

    Ieri in Lombardia un ragazzo di 25 anni è morto accoltellato a una festa di paese da un uomo padre di due figli. Secondo le ricostruzioni, l'uomo si sarebbe allontanato dal cuore della festa per far andare in bicicletta il figlio piccolo. Contemporaneamente la vittima sarebbe andata a bere a una fontanella. L'uomo sarebbe stato colpito da schizzi d'acqua. Da qui sarebbe nata una colluttazione tra il 25enne e l'uomo e quest'ultimo avrebbe tirato fuori un coltello a serramanico colpendo il giovane(poi deceduto a causa di una ferita al fianco). Il tutto davanti al figlio...

    Oggi ho letto di un genitore ferito durante una festa di bambini a scuola. Sempre secondo le varie ricostruzioni, un genitore avrebbe rimproverato un campagno di classe della figlia e sarebbero arrivati madre e zio del bimbo a chiedere spiegazioni. Da qui una discussione durante la quale il genitore che aveva rimproverato il bimbo avrebbe tirato fuori un taglierino(o simili), ferendo un altro genitore intervenuto per calmare la situazione(fortunamente solo ferito).


    A chiunque può capitare di polemizzare per qualcosa. Ad esempio, a me capita di farlo con chi parcheggia nei posti riservati ai portatori di handicap senza averne titolo. Continuerò a farlo perché è più forte di me, ma trovo molto inquietante sapere che persino padri di famiglia vanno armati a feste di paese o scolastiche e non esitano a usare violenza per futili motivi.
    Sono assolutamente d'accordo, è spaventoso.
    L'altra sera un anziano di 83 anni a Napoli non riusciva a dormire per il rumore ed ha ucciso il proprietario di un chiosco
    Testa alta e giocare a calcio!

  3. #3
    Bannato
    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    4,489
    Questa è la ragione per la quale bisogna sapersi difendere, e chi non lo sa fare è bene che impari.

    C’è pieno di vigliacchi che usano armi quando vogliono far male a qualcuno per futili motivi.

  4. #4
    Citazione Originariamente Scritto da sunburn Visualizza Messaggio
    Apro questa discussione per condividere due notizie di cronaca che mi hanno turbato.

    Ieri in Lombardia un ragazzo di 25 anni è morto accoltellato a una festa di paese da un uomo padre di due figli. Secondo le ricostruzioni, l'uomo si sarebbe allontanato dal cuore della festa per far andare in bicicletta il figlio piccolo. Contemporaneamente la vittima sarebbe andata a bere a una fontanella. L'uomo sarebbe stato colpito da schizzi d'acqua. Da qui sarebbe nata una colluttazione tra il 25enne e l'uomo e quest'ultimo avrebbe tirato fuori un coltello a serramanico colpendo il giovane(poi deceduto a causa di una ferita al fianco). Il tutto davanti al figlio...

    Oggi ho letto di un genitore ferito durante una festa di bambini a scuola. Sempre secondo le varie ricostruzioni, un genitore avrebbe rimproverato un campagno di classe della figlia e sarebbero arrivati madre e zio del bimbo a chiedere spiegazioni. Da qui una discussione durante la quale il genitore che aveva rimproverato il bimbo avrebbe tirato fuori un taglierino(o simili), ferendo un altro genitore intervenuto per calmare la situazione(fortunamente solo ferito).


    A chiunque può capitare di polemizzare per qualcosa. Ad esempio, a me capita di farlo con chi parcheggia nei posti riservati ai portatori di handicap senza averne titolo. Continuerò a farlo perché è più forte di me, ma trovo molto inquietante sapere che persino padri di famiglia vanno armati a feste di paese o scolastiche e non esitano a usare violenza per futili motivi.
    Non mi sorprendo più di nulla,al sud sono nate faide tra le più cruente per una semplice precedenza non data o per 1 uovo lanciato da un carro a carnevale.

  5. #5
    Member L'avatar di Andrea Red&Black
    Data Registrazione
    Feb 2019
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,535
    Citazione Originariamente Scritto da sunburn Visualizza Messaggio
    Apro questa discussione per condividere due notizie di cronaca che mi hanno turbato.

    Ieri in Lombardia un ragazzo di 25 anni è morto accoltellato a una festa di paese da un uomo padre di due figli. Secondo le ricostruzioni, l'uomo si sarebbe allontanato dal cuore della festa per far andare in bicicletta il figlio piccolo. Contemporaneamente la vittima sarebbe andata a bere a una fontanella. L'uomo sarebbe stato colpito da schizzi d'acqua. Da qui sarebbe nata una colluttazione tra il 25enne e l'uomo e quest'ultimo avrebbe tirato fuori un coltello a serramanico colpendo il giovane(poi deceduto a causa di una ferita al fianco). Il tutto davanti al figlio...

    Oggi ho letto di un genitore ferito durante una festa di bambini a scuola. Sempre secondo le varie ricostruzioni, un genitore avrebbe rimproverato un campagno di classe della figlia e sarebbero arrivati madre e zio del bimbo a chiedere spiegazioni. Da qui una discussione durante la quale il genitore che aveva rimproverato il bimbo avrebbe tirato fuori un taglierino(o simili), ferendo un altro genitore intervenuto per calmare la situazione(fortunamente solo ferito).


    A chiunque può capitare di polemizzare per qualcosa. Ad esempio, a me capita di farlo con chi parcheggia nei posti riservati ai portatori di handicap senza averne titolo. Continuerò a farlo perché è più forte di me, ma trovo molto inquietante sapere che persino padri di famiglia vanno armati a feste di paese o scolastiche e non esitano a usare violenza per futili motivi.
    hai ragione ma il mondo e l' Italia sono posti sempre più sicuri a dispetto della nostra percezione che è fortemente condizionata dai media. Oggi se un terrorista si fa esplodere in Sri Lanka, tutto il mondo vede il video facebook dopo 5 minuti, questo crea la percezione che il mondo sia un posto sempre più allo sbando. La realtà è che gli omicidi e i crimini violenti sono ai minimi storici d sempre, Italia compresa. I tassi di criminalità sono in costante diminuzione da 20 anni. Nel mondo ci sono più morti suicidi che ammazzati per la prima volta nella storia. Le guerre sono sempre più limitate a piccoli conflitti locali, la maggior parte del mondo vive in paesi democratici mentre fino a 100 anni fa in dittature o semi dittature. 2 miliardi di persone sono uscite dalla povertà assoluta negli ultimi 40 anni. Questo per dire che le statisiche (a differenza delle percezioni) ci dicono che il mondo è un posto sempre più sicuro.
    "Chi è pronto a barattare le libertà fondamentali dell'uomo per comprarsi briciole di temporanea sicurezza, non merita né la libertà né la sicurezza" - Benjamin Franklin

  6. #6
    BFMI-class member L'avatar di gabri65
    Data Registrazione
    Jun 2018
    Messaggi
    4,003
    Citazione Originariamente Scritto da sunburn Visualizza Messaggio
    Apro questa discussione per condividere due notizie di cronaca che mi hanno turbato.

    Ieri in Lombardia un ragazzo di 25 anni è morto accoltellato a una festa di paese da un uomo padre di due figli. Secondo le ricostruzioni, l'uomo si sarebbe allontanato dal cuore della festa per far andare in bicicletta il figlio piccolo. Contemporaneamente la vittima sarebbe andata a bere a una fontanella. L'uomo sarebbe stato colpito da schizzi d'acqua. Da qui sarebbe nata una colluttazione tra il 25enne e l'uomo e quest'ultimo avrebbe tirato fuori un coltello a serramanico colpendo il giovane(poi deceduto a causa di una ferita al fianco). Il tutto davanti al figlio...

    Oggi ho letto di un genitore ferito durante una festa di bambini a scuola. Sempre secondo le varie ricostruzioni, un genitore avrebbe rimproverato un campagno di classe della figlia e sarebbero arrivati madre e zio del bimbo a chiedere spiegazioni. Da qui una discussione durante la quale il genitore che aveva rimproverato il bimbo avrebbe tirato fuori un taglierino(o simili), ferendo un altro genitore intervenuto per calmare la situazione(fortunamente solo ferito).


    A chiunque può capitare di polemizzare per qualcosa. Ad esempio, a me capita di farlo con chi parcheggia nei posti riservati ai portatori di handicap senza averne titolo. Continuerò a farlo perché è più forte di me, ma trovo molto inquietante sapere che persino padri di famiglia vanno armati a feste di paese o scolastiche e non esitano a usare violenza per futili motivi.
    Secondo me è tutto riconducibile all'egoismo ormai diventato padrone.

    Pensiamo solo a noi stessi, la comunità non esiste, non esiste rispetto e chiunque è un nemico. Ognuno si sente libero di fare ciò che vuole, e nessuno deve interferire. Se qualcuno lo fa, è un affronto troppo duro da digerire, e allora si va a vie di fatto.
    Ed è tutto colpa di:

    1) scuola non più educativa, adesso sono i maestri a rimediarne dagli alunni
    2) genitori non in grado, sono i primi bambinoni incoscienti, a loro volta poco educati dai precedenti

    Mi spiace, ma è in questi casi che penso a pugno duro e regime, ci farebbe di molto ma di molto bene.
    "Tutto quello che si muove sull'erba, colpiscilo. Se è la palla, pazienza." -- Nereo Rocco ai suoi difensori

    #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT #433OUT

  7. #7
    A me in realtà sembra strano che ci siano così pochi morti in giro per "futili motivi". C'è una maleducazione e un menefreghismo totale in giro, le persone fanno quel cavolo che gli pare e non si pensa mai minimamente ai disagi (a volte gravi) che si provocano agli altri con certi comportamenti. Per me è un mistero che ci siano così pochi "squartamenti" in giro.

    Tante gente manco si rende conto che rischia la vita anche per banalità totali, c'è ancora molto autocontrollo in giro. D'altronde la prospettiva del carcere per qualche stupidata non è molto allettante per l'uomo comune.

    Potranno essere futili motivi, ma goccia dopo goccia alla fine qualcuno implode. La cosa no sense è che a implodere normalmente sono le persone che subiscono meno certi atteggiamenti, mentre chi dovrebbe "ammazzare tutti" ha una capacità di resistenza enorme e riesce a sopportare.
    E' qualcosa che faccio sempre fatica a capire, un po' come a lamentarsi sempre e comunque siano quelli che alla fine stanno bene e non chi vive disagi reali

  8. #8
    Senior Member L'avatar di Clarenzio
    Data Registrazione
    Jul 2015
    Località
    Milano
    Messaggi
    11,904
    Citazione Originariamente Scritto da Andrea Red&Black Visualizza Messaggio
    hai ragione ma il mondo e l' Italia sono posti sempre più sicuri a dispetto della nostra percezione che è fortemente condizionata dai media. Oggi se un terrorista si fa esplodere in Sri Lanka, tutto il mondo vede il video facebook dopo 5 minuti, questo crea la percezione che il mondo sia un posto sempre più allo sbando. La realtà è che gli omicidi e i crimini violenti sono ai minimi storici d sempre, Italia compresa. I tassi di criminalità sono in costante diminuzione da 20 anni. Nel mondo ci sono più morti suicidi che ammazzati per la prima volta nella storia. Le guerre sono sempre più limitate a piccoli conflitti locali, la maggior parte del mondo vive in paesi democratici mentre fino a 100 anni fa in dittature o semi dittature. 2 miliardi di persone sono uscite dalla povertà assoluta negli ultimi 40 anni. Questo per dire che le statisiche (a differenza delle percezioni) ci dicono che il mondo è un posto sempre più sicuro.
    D'accordo sulla prima parte, non sulla seconda: quelle che chiami democrazie sono tutte oligarchie ben mascherate, ad iniziare dai presunti ex Paesi comunisti come Russia e Cina. In altri come l'India governano le caste, in altri ancora le tribù (vedi la Libia di Gheddafi o l'Iraq).
    "Berlusconi ha un rapporto tutto suo con la verità. E' un mentitore professionale: mente a tutti, anche a se stesso, al punto da credere alle sue menzogne"
    "Tutti più o meno si amano. Silvio Berlusconi di più: non solo si ama, lui si corrisponde anche"
    (I. Montanelli)

  9. #9
    Member L'avatar di Andrea Red&Black
    Data Registrazione
    Feb 2019
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,535
    Citazione Originariamente Scritto da Clarenzio Visualizza Messaggio
    D'accordo sulla prima parte, non sulla seconda: quelle che chiami democrazie sono tutte oligarchie ben mascherate, ad iniziare dai presunti ex Paesi comunisti come Russia e Cina. In altri come l'India governano le caste, in altri ancora le tribù (vedi la Libia di Gheddafi o l'Iraq).
    be se pensiamo che mezza europa era una dittatura fino agli anni 1970/90, ci sembra impossibile ma è così. portogallo, spagna, grecia oltre che tutti i paesi dell' Est. Non pariamo di africa, sud america, e asia.
    "Chi è pronto a barattare le libertà fondamentali dell'uomo per comprarsi briciole di temporanea sicurezza, non merita né la libertà né la sicurezza" - Benjamin Franklin

  10. #10
    Senior Member L'avatar di willcoyote85
    Data Registrazione
    Oct 2018
    Messaggi
    8,985
    Citazione Originariamente Scritto da Clarenzio Visualizza Messaggio
    D'accordo sulla prima parte, non sulla seconda: quelle che chiami democrazie sono tutte oligarchie ben mascherate, ad iniziare dai presunti ex Paesi comunisti come Russia e Cina. In altri come l'India governano le caste, in altri ancora le tribù (vedi la Libia di Gheddafi o l'Iraq).
    tipo l'italia.

    comunque, certa gente si riconosce spesso dalla faccia. bisogna saper cedere il passo, purtroppo. e dare un occhio alla provenienza del contendente...

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.



P. Iva 03003620600