Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 17

  1. #1
    alias Adamos8181(Fu) L'avatar di Sotiris
    Data Registrazione
    May 2015
    Località
    Modena
    Messaggi
    2,387

    Torres, Suso, El Shaarawy ... tutti fenomeni fuori da Milanello?

    Torres è titolare dell'Atletico Madrid che va in finale di Champions League e lotta per la Liga, Suso sentenzia la Sampdoria nel derby dopo altre buone prove e gol, El Shaarawy è titolare della Roma che è miracolosamente tornata a lottare per il secondo posto .... potrei anche citare Saponara o altri ma sarebbe superfluo ...

    perché ci sono giocatori che da noi sembrano finiti o mai iniziati ma che poi, cambiata aria, sembrano veri e pimpanti, valori aggiunti delle altre squadre?

    E' un problema di allenatori incapaci di valorizzarli? E' un problema di società/ambiente ormai distruttivo per i calciatori?

    La mia opinione è che giocare nel Milan, così come allenare il Milan, oggi come oggi sia quanto di meno desiderabile possibile, non certo per il fatto che siamo una nobile decaduta, quanto piuttosto per la confusione.

    La confusione è la mia parola "magica".
    "And it’s no, nay, never!
    No, nay, never, no more!
    Will I play the wild rover
    No, never, no more...."

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Località
    Advertising world
    Messaggi
    Many
     

  3. #2
    Bannato
    Data Registrazione
    May 2015
    Messaggi
    1,170
    Al Milan tira una brutta aria. Nel calcio per far funzionare le cose servono una dirigenza seria e con obbiettivi precisi e uno spogliatoio solido. Vi ricordate com'era il Milan fino al 2011? ogni giocatore che arrivava riusciva sempre a dare il massimo, non importa quanto fosse limitato tecnicamente o caratterialmente. Io credo che questo abbia influito anche su alcuni dei nostri ex campioni, non credo sia un caso che né Shevshenko né Kakà né Thiago Silva si siano più ripetuti a certi livelli.

    Una volta era praticamente impossibile fallire al Milan, poi è andata come è andata e oggi siamo praticamente distrutti. Anche con l'arrivo dei cinesi sarà difficile ricostruire quell'ambiente vincente e quella disciplina ferrea. Ci vorranno anni.

  4. #3
    Amministratore L'avatar di Admin
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    62,183
    Non parliamo certo di fenomeni ma di giocatori normali che, in ambienti sani, possono rendere al di sopra delle loro possibilità. Il Milan è un ambiente marcio dalla testa ai piedi.
    Segui MilanWorld su Facebook e Twitter per restare aggiornato su tutte le notizie!

    FB: https://www.facebook.com/MilanWorldForum

    Twitter: https://twitter.com/MilanWorldForum

  5. #4
    Senior Member
    Data Registrazione
    Dec 2014
    Messaggi
    6,688
    Il problema è la società, la mia parola sarebbe "caos".. un presidente che mentalmente sta male e due amministratori delegati (un dellinquente e una signora che non sa nulla di calcio), cosi diventa impossibile avere una programazione tecnica rispetabile.

  6. #5
    Senior Member L'avatar di Underhill84
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Livorno
    Messaggi
    8,441
    Citazione Originariamente Scritto da Sotiris Visualizza Messaggio
    Torres è titolare dell'Atletico Madrid che va in finale di Champions League e lotta per la Liga, Suso sentenzia la Sampdoria nel derby dopo altre buone prove e gol, El Shaarawy è titolare della Roma che è miracolosamente tornata a lottare per il secondo posto .... potrei anche citare Saponara o altri ma sarebbe superfluo ...

    perché ci sono giocatori che da noi sembrano finiti o mai iniziati ma che poi, cambiata aria, sembrano veri e pimpanti, valori aggiunti delle altre squadre?

    E' un problema di allenatori incapaci di valorizzarli? E' un problema di società/ambiente ormai distruttivo per i calciatori?

    La mia opinione è che giocare nel Milan, così come allenare il Milan, oggi come oggi sia quanto di meno desiderabile possibile, non certo per il fatto che siamo una nobile decaduta, quanto piuttosto per la confusione.

    La confusione è la mia parola "magica".
    Io penso sia sopratutto in problema di ambiente. E' completamente avvelenato dal marciume di questa società. Tutto il malconento che c'è intorno alla squadra/società lo sentono anche i giocatori.
    "Più che una società sembrate una telenovela, in pochi mesi state offuscando i successi di un'era".

    Il Milan è morto - Galliani è il suo cancro

  7. #6
    Moderatore L'avatar di Tifo'o
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    20,486
    Caos dirigenziali a parte
    Il Milan per storia e prestigio ha sempre avuto problemi con i giocatori buoni. Nel senso che il Milan ha sempre vinto perché aveva campioni in rosa. Bastava anche avere 2/3 fenomeni ed anche il resto della rosa, scarsa, diventava grande squadra. Poi se avevamo 9/10 campioni ancora meglio.

    Se riempi la squadra di buoni giocatori, purtroppo non fai nulla. Noi non siamo la Juve che anche con buoni giocatori riescono a vincere scudetti..

    Noi non siamo capaci di fare le nozze coi fichi secchi.
    "Abbiamo la coppia di giovani punte più giovane del mondo"
    "Non arriva nessuno se non parte nessuno"
    "Siamo la squadra che nel 2013 ha fatto più punti di tutti"
    "Negli ultimi 5 anni siamo sempre saliti sul podio"

  8. #7
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    12,837
    Su Torres Simeone ha fatto un lavoro intenso, Suso ed El Shaarawy sono giocatori che fanno il loro in un buon contesto
    Filippo Inzaghi (proveniente da 5 partite, di cui 4 perse e 1 vinta): "Ho rivisto lo spirito giusto: una l'abbiamo vinta, le altre... le abbiamo giocate bene."

  9. #8
    Bannato
    Data Registrazione
    Nov 2015
    Messaggi
    2,130
    Citazione Originariamente Scritto da Tifo'o Visualizza Messaggio
    Caos dirigenziali a parte
    Il Milan per storia e prestigio ha sempre avuto problemi con i giocatori buoni. Nel senso che il Milan ha sempre vinto perché aveva campioni in rosa. Bastava anche avere 2/3 fenomeni ed anche il resto della rosa, scarsa, diventava grande squadra. Poi se avevamo 9/10 campioni ancora meglio.

    Se riempi la squadra di buoni giocatori, purtroppo non fai nulla. Noi non siamo la Juve che anche con buoni giocatori riescono a vincere scudetti..

    Noi non siamo capaci di fare le nozze coi fichi secchi.
    Questa è una buona considerazione.

    Mi ricordo il vuoto del pre Ancelotti, pur con tutta un'altra aria rispetto ad oggi, può essere paragonato per certi versi alla situazione attuale.
    Ripeto, altra serie A, altro periodo ecc ecc.

  10. #9
    Senior Member L'avatar di hiei87
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Massa
    Messaggi
    5,472
    Un po' gli allenatori, un po' l'ambiente (media, tifosi), un po' lo spogliatoio, privo di esempi positivi e punti di riferimento.
    Metti Rugani al Milan e Romagnoli alla juve, per dire...

  11. #10
    Senior Member L'avatar di diavoloINme
    Data Registrazione
    Apr 2016
    Messaggi
    7,824
    Citazione Originariamente Scritto da Sotiris Visualizza Messaggio
    Torres è titolare dell'Atletico Madrid che va in finale di Champions League e lotta per la Liga, Suso sentenzia la Sampdoria nel derby dopo altre buone prove e gol, El Shaarawy è titolare della Roma che è miracolosamente tornata a lottare per il secondo posto .... potrei anche citare Saponara o altri ma sarebbe superfluo ...

    perché ci sono giocatori che da noi sembrano finiti o mai iniziati ma che poi, cambiata aria, sembrano veri e pimpanti, valori aggiunti delle altre squadre?

    E' un problema di allenatori incapaci di valorizzarli? E' un problema di società/ambiente ormai distruttivo per i calciatori?

    La mia opinione è che giocare nel Milan, così come allenare il Milan, oggi come oggi sia quanto di meno desiderabile possibile, non certo per il fatto che siamo una nobile decaduta, quanto piuttosto per la confusione.

    La confusione è la mia parola "magica".
    Quelli da te citati sono tutti giocatori che completano, migliorano, rafforzano, limano un 11 o una rosa. Sono elementi utilissimi nella costruzione di una squadra ma al milan manca..... la base, lo zoccolo duro. Manca la colonna portante di una squadra. Manca un capitano, mancano i leader. Siamo indietro anni rispetto ad altri clubs. Del resto se perdi i vari gattuso, nesta , maldini, zambrotta, ambrosini , pirlo, ssedorf e li sostituisci con montolivo ed abate.....
    Ma voi ricordate quando seedorf spesso passeggiava in campo e veniva giustamente fischiato da san siro? Ricordate come reagiva?? Alla grandissima. Non a caso, durante il ciclo ancelotti, le più grandi partite del milan coincidono con prestazioni superlative dell'olandese. Nella rosa attuale se la fanno sotto in parecchi e alla prima difficoltà ... black out!!!!

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.