Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 9 di 11 PrimaPrima ... 7891011 UltimaUltima
Risultati da 81 a 90 di 109

  1. #81
    Morto che parla
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Solo Visualizza Messaggio
    1) Bund 2% BTP 4% Spread 200

    2) Bund 4% BTP 5,5% Spread 150

    In quale caso paghiamo meno interessi?

    Ma poi Monti ha firmato il fiscal compact (), quindi i soldi vanno lì, altro che cuneo fiscale o altro...

    Anche sul fatto che le riforme facciano scendere lo spread non sono d'accordo...
    Riforme-->Fiducia-->Riduzione dei tassi.

    Perché dovrebbe essere qualcosa di errato?

    Comunque il decennale da quel che ho letto scende sotto al 4%.

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
     

  3. #82
    Senior Member L'avatar di Fabry_cekko
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    21,791
    Citazione Originariamente Scritto da Solo Visualizza Messaggio
    Ma poi Monti ha firmato il fiscal compact (), quindi i soldi vanno lì, altro che cuneo fiscale o altro...
    chiedo...che cosa poteva fare?
    https://mmacornerblog.wordpress.com

  4. #83
    Member L'avatar di Solo
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    1,729
    Citazione Originariamente Scritto da Morto che parla Visualizza Messaggio
    Riforme-->Fiducia-->Riduzione dei tassi.

    Perché dovrebbe essere qualcosa di errato?

    Comunque il decennale da quel che ho letto scende sotto al 4%.
    Perché lo spread prezza il rischio di ridenominazione in caso di collasso dell'euro.

    Le ventilate riforme strutturali sono essenzialmente riforme dal lato dell'offerta, poco utili a migliorare la situazione nel momento in cui manca domanda (no, quella estera non sarà sufficiente).

    Cosa potrebbe aiutare a risolvere la crisi europea (e diminuire quindi il rischio di ridenominazione)?

    Mentre il sud tira la cinghia il nord dovrebbe allentarla.
    Armonizzazione delle regole europee sul mercato del lavoro con salari allineati alla produttività

    Tanto per dirne due.
    Tutte cose che la Germania non vuole concedere.

    Al momento il rischio di collasso è diminuito, sono aumentati i rendimenti dei Bund, la domanda di BTP ed il gap si è ristretto.

    Non ho certamente visto grandi riforme, anzi, c'è un governo sempre più allo sbando.

  5. #84
    Member L'avatar di Tobi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    3,634
    è da 2 anni circa che lo spread si è stabilizzato sui 250 punti circa eppure i tassi non sono variati di una virgola in positivo.
    E ve lo dice uno che lavora con le piu grosse finanziare d'italia.

  6. #85
    Morto che parla
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Solo Visualizza Messaggio
    Perché lo spread prezza il rischio di ridenominazione in caso di collasso dell'euro.

    Le ventilate riforme strutturali sono essenzialmente riforme dal lato dell'offerta, poco utili a migliorare la situazione nel momento in cui manca domanda (no, quella estera non sarà sufficiente).

    Cosa potrebbe aiutare a risolvere la crisi europea (e diminuire quindi il rischio di ridenominazione)?

    Mentre il sud tira la cinghia il nord dovrebbe allentarla.
    Armonizzazione delle regole europee sul mercato del lavoro con salari allineati alla produttività

    Tanto per dirne due.
    Tutte cose che la Germania non vuole concedere.

    Al momento il rischio di collasso è diminuito, sono aumentati i rendimenti dei Bund, la domanda di BTP ed il gap si è ristretto.

    Non ho certamente visto grandi riforme, anzi, c'è un governo sempre più allo sbando.
    Non ho capito
    a) Perché la domanda estera (2 miliardi di persone) non dovrebbe essere sufficiente.
    b) chi ha detto che le riforme strutturali non dovrebbero essere fatte/non sono importanti.


    Lo sai che con me sfondi una porta aperta circa l'europa uguale per tutti, non solo monetariamente, però stiamo tirando in ballo altri concetti

  7. #86
    Morto che parla
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Tobi Visualizza Messaggio
    è da 2 anni circa che lo spread si è stabilizzato sui 250 punti circa eppure i tassi non sono variati di una virgola in positivo.
    E ve lo dice uno che lavora con le piu grosse finanziare d'italia.
    Per essere uno che lavora con le più grosse finanziarie d'italia, ti informi molto poco.




  8. #87
    Citazione Originariamente Scritto da Tobi Visualizza Messaggio
    è da 2 anni circa che lo spread si è stabilizzato sui 250 punti circa eppure i tassi non sono variati di una virgola in positivo.
    E ve lo dice uno che lavora con le piu grosse finanziare d'italia.
    Continui a sparare dati senza senso. A Gennaio 2012 il rendimento dei BTP a 10 anni era al 6.5%, oggi è poco sotto il 4%.

    L'IRS è sceso (anche se al momento è più o meno uguale a quello di Gennaio 2012) e l'Euribor nell'ultimi 2 anni (ma direi negli ultimi 5) sta toccando i minimi storici. Anche se non ho capito cosa centrino le finanziarie con lo spread...

  9. #88
    Member L'avatar di Solo
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    1,729
    Citazione Originariamente Scritto da Morto che parla Visualizza Messaggio
    Non ho capito
    a) Perché la domanda estera (2 miliardi di persone) non dovrebbe essere sufficiente.
    b) chi ha detto che le riforme strutturali non dovrebbero essere fatte/non sono importanti.


    Lo sai che con me sfondi una porta aperta circa l'europa uguale per tutti, non solo monetariamente, però stiamo tirando in ballo altri concetti
    In breve

    a) E le nostre importazioni? Il commercio estero per fornire contributi importanti alla crescita deve fornire un grande surplus commerciale. Hai visto i numeri del surplus tedesco in percentuale sul PIL? Ti pare che il sud Europa possa replicare qualcosa del genere? L'euro andrebbe a livelli spaziali ben prima di riuscirci, rendono impossibile l'impresa.
    b) le riforme strutturali danno benefici sul medio-lungo periodo, nel breve probabilmente peggiorerebbero la situazione. Prendiamo la riforma del lavoro: probabilmente farebbe aumentare la disoccupazione aumentando lo stress sulla tenuta dell'euro.

  10. #89
    Morto che parla
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Solo Visualizza Messaggio
    In breve

    a) E le nostre importazioni? Il commercio estero per fornire contributi importanti alla crescita deve fornire un grande surplus commerciale. Hai visto i numeri del surplus tedesco in percentuale sul PIL? Ti pare che il sud Europa possa replicare qualcosa del genere? L'euro andrebbe a livelli spaziali ben prima di riuscirci, rendono impossibile l'impresa.
    b) le riforme strutturali danno benefici sul medio-lungo periodo, nel breve probabilmente peggiorerebbero la situazione. Prendiamo la riforma del lavoro: probabilmente farebbe aumentare la disoccupazione aumentando lo stress sulla tenuta dell'euro.
    Per quello sono il primo sostenitore di una legge europea salariale comune o, in estrema necessità, di due Euro (anche se il progetto mi rende molto scettico).

    Che poi, in uno scenario del genere, la Germania sarà sola, perché tutte le altre nazioni Euro spingeranno verso il basso per poter esportare, quindi è più facile che escano loro, piuttosto che altri.

  11. #90
    Morto che parla
    Ospite
    Scusate è una discussione di un mese fa, e probabilmente sarà una cosa banale, ma io vorrei far riflettere su un effetto secondario non indifferente di uno spread basso.

    Non è solo una questione di indebitamento, ma anche di opportunità di investimento. Lo spread basso ha NELL'IMMEDIATO un forte impulso a far ripartire il settore edile (uno dei più colpiti dalla crisi).

    Mi spiego meglio in base alle valutazioni fatte con un investitore oggi:

    Tizio ha 200.000 euro da investire.

    Opzione a) BTP
    - 3% lordo di rendimento--> circa 2,6% netto.
    - nessuna rivalutazione

    Opzione b) appartamento
    - l'affitto dipende dalle zone. Facendo due calcoli, dalle mie parti, con l'ausilio della cedolare secca al 15%, viene un netto circa del 3%.
    - da qui a dieci anni c'è la buona possibilità che si rivaluti.

    Ovviamente, l'investitore mette 200.000 nel mattone.
    Due effetti: il debito non aumenta. L'economia reale riparte.


    Pensiamoci bene prima di dire che lo spread è un'invenzione.

Pagina 9 di 11 PrimaPrima ... 7891011 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.