Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 4 di 11 PrimaPrima ... 23456 ... UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 109

  1. #31
    E come si sente per noi comuni cittadini questo calo dello spread, evviva, evviva...oh wait

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #32
    Bannato
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Qui
    Messaggi
    9,029
    Citazione Originariamente Scritto da runner Visualizza Messaggio
    si esatto dipende quando ci sono le aste ed è ovvio infatti devi guardare la media di quelle precedenti, indubbio che stavolta sia andata bene, ma le altre?

    è come dire vendi Ibra e hai 30 mld da investire nel mercato. Impossibile visto il buco

    tale quale nelle finanze pubbliche, nel caso in cui realmente ci sia un trend migliore andrebbe a vantaggio non certo del popolo
    ma se questo fa evitare manovrine da 3/4 miliardi che colpiscono la gente comune...un po cambia...certo non abbattiamo il debito,non aumentiamo gli occupati pero qualcosa fa.

  4. #33
    Membro e rettile
    Data Registrazione
    Oct 2013
    Messaggi
    6,172
    In sè è una buona notizia, però

    1) Il governo c'entra poco: infatti sono calati tutti gli spread, non solo quello italiano, quindi era un fenomeno internazionale e soprattutto speculativo dovuto alle turbolenze finanziarie europee

    2) Dire che la BCE c'entra poco è falso: infatti se Draghi non avesse imposto meccanismi regolatori alla suddetta istituzione, (mettendosi contro i tedeschi), col cavolo che sarebbe sceso: fosse stato per i tedeschi saremmo ancora a quota 450 se non di più

    3) La discesa dello spread non significa nulla se l'Europa non cambia le politiche economiche: insomma è sceso perchè gli stati hanno aumentato le tasse, ma se non si torna a crescere basta una nuova fibrillazione e ci ritroviamo al punto di partenza: il problema dell'Europa rimane la crescita non lo spread

    4) In Italia poi non è stato fatto nulla: solo tasse senza fare nessuna riforma e nessun taglio della spesa pubblica improduttiva

    5) Ergo: gli ultimi governi italiani e la mummia che sta al Quirinale hanno poco di che vantarsi

  5. #34
    Senior Member L'avatar di juventino
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Latina
    Messaggi
    9,783
    "Lo Spread è una truffa" (cit.)
    Una notizia positiva, ma i meriti delle nostre istituzioni sono minimi, se non inesistenti.
    Vincere non è importante, la plusvalenza è l'unica cosa che conta
    La carta igienica usata è un quotidiano migliore di Tuttosport
    Gli unici tifosi che merita la Juventus sono i membri del suo CDA

  6. #35
    Senior Member L'avatar di runner
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    7,206
    Citazione Originariamente Scritto da Doctore Visualizza Messaggio
    ma se questo fa evitare manovrine da 3/4 miliardi che colpiscono la gente comune...un po cambia...certo non abbattiamo il debito,non aumentiamo gli occupati pero qualcosa fa.
    infatti non ho detto che di per se sia una cosa negativa (anzi l' esatto opposto) dico solo che sarà difficile riuscire a tramutarlo in un vantaggio così diretto e reale per i cittadini

  7. #36
    Morto che parla
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Livestrong Visualizza Messaggio
    È una visione un po' miope però. Far fallire gli usa vorrebbe dire perdere miliardi di interessi sul prestito.
    Ma il discorso infatti è basato in tale senso, e vuole essere espanso ad ogni situazione.

    a) inutile fare i catastrofici, è nell'interesse di tutti che tutto vada "a posto".
    b) siccome l'interesse è, per l'appunto, di tutti, pure il singolo paese in difficoltà deve fare la sua parte, non bighellonando.

  8. #37
    Morto che parla
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da mandraghe Visualizza Messaggio
    In sè è una buona notizia, però

    1) Il governo c'entra poco: infatti sono calati tutti gli spread, non solo quello italiano, quindi era un fenomeno internazionale e soprattutto speculativo dovuto alle turbolenze finanziarie europee Infatti qua di politica nessuno ha parlato fino ad ora

    2) Dire che la BCE c'entra poco è falso: infatti se Draghi non avesse imposto meccanismi regolatori alla suddetta istituzione, (mettendosi contro i tedeschi), col cavolo che sarebbe sceso: fosse stato per i tedeschi saremmo ancora a quota 450 se non di più E che discorso sarebbe? La BCE non è la "Bundes Central Bank". E' naturale e normale che la BCE debba fare gli interessi dell'Europa. E' allarmante il contrario semmai.

    3) La discesa dello spread non significa nulla se l'Europa non cambia le politiche economiche: insomma è sceso perchè gli stati hanno aumentato le tasse, ma se non si torna a crescere basta una nuova fibrillazione e ci ritroviamo al punto di partenza: il problema dell'Europa rimane la crescita non lo spread. La crescita non cambierà fino a quando i paesi produttori non diventeranno consumatori, esaurendo l'effetto diluente della ricchezza economica. Questo è un discorso finanziario, non economico: sullo spread un potere ce lo abbiamo, sulla crescita, in fin dei conti, no.

    4) In Italia poi non è stato fatto nulla: solo tasse senza fare nessuna riforma e nessun taglio della spesa pubblica improduttiva. A parte la riforma delle pensioni che nel medio/lungo periodo sarà quella che terrà quasi tutta l'economia del Paese a galla.

    5) Ergo: gli ultimi governi italiani e la mummia che sta al Quirinale hanno poco di che vantarsi
    .

  9. #38
    Morto che parla
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da juventino Visualizza Messaggio
    "Lo Spread è una truffa" (cit.)
    Una notizia positiva, ma i meriti delle nostre istituzioni sono minimi, se non inesistenti.
    C'è un bellissimo articolo del Sole 24 ore che cade a pennello, visto che il decreto "Baby Pensioni" ha compiuto da poco 40 anni (e, ridere per non piangere, pesa ancora sui conti dello Stato). Basta cercare e ti esce subito.

    Pensa che un decreto fatto 40 anni fa oggi costa lo 0,4% del PIL. 7,5 miliardi. Oggi, perché prima era molto di più.
    Immaginati cosa può impattare, nel complesso, la sproporzione fra il metodo contributivo e quello retributivo. O meglio, immaginati cosa può aver creato, per 40 anni, questo sistema.

  10. #39
    Senior Member L'avatar di Splendidi Incisivi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Napoli
    Messaggi
    30,767
    Citazione Originariamente Scritto da Morto che parla Visualizza Messaggio
    C'è un bellissimo articolo del Sole 24 ore che cade a pennello, visto che il decreto "Baby Pensioni" ha compiuto da poco 40 anni (e, ridere per non piangere, pesa ancora sui conti dello Stato). Basta cercare e ti esce subito.

    Pensa che un decreto fatto 40 anni fa oggi costa lo 0,4% del PIL. 7,5 miliardi. Oggi, perché prima era molto di più.
    Immaginati cosa può impattare, nel complesso, la sproporzione fra il metodo contributivo e quello retributivo. O meglio, immaginati cosa può aver creato, per 40 anni, questo sistema.
    Secondo Il Messaggero qualcosa come 150 miliardi di euro.

  11. #40
    Morto che parla
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Splendidi Incisivi Visualizza Messaggio
    Secondo Il Messaggero qualcosa come 150 miliardi di euro.
    Su che periodo di riferimento?
    Parliamo solo di delta fra contributivo e retributivo?

Pagina 4 di 11 PrimaPrima ... 23456 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.