Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 8 di 9 PrimaPrima ... 6789 UltimaUltima
Risultati da 71 a 80 di 90

  1. #71
    Member
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    2,917
    Citazione Originariamente Scritto da Oronzo Canà Visualizza Messaggio
    ah si sheva venduto perchè doveva imparare l'inglese il disinteresse progressivo della famiglia berlusconi si era capito gia dalla vendita di sheva , fino ad allora non avevano mai venduto i loro top player , da li in poi tutti i giocatori del milan di fronte all'offerta giusta sarebbero partiti . Il signor galliani anzichè cambiare politica societaria ha continuato ad operare come sempre , cioè spendere senza criterio sapendo che alla lunga non avremmo piu retto sta situazione , alla faccia della lungimiranza
    per me nel 2006 era la prima fregatura solo che non eravamo abituati ai tempi allora non se ne accorse nessuno.

    di sicuro se un azienda va male, la colpa va dall'alto al basso:
    presidente
    ceo

    non solo del presidente o solo del ceo.

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #72
    Citazione Originariamente Scritto da davoreb Visualizza Messaggio
    per me nel 2006 era la prima fregatura solo che non eravamo abituati ai tempi allora non se ne accorse nessuno.

    di sicuro se un azienda va male, la colpa va dall'alto al basso:
    presidente
    ceo

    non solo del presidente o solo del ceo.
    logico , infatti ho sempre sostenuto che se in europa non contiamo niente è per colpa di berlusconi che non investe piu (stadio in primis) , ma se in italia , pur fatturando di piu di tutti , facciamo mercati piu schifosi del sassuolo , li è colpa di galliani senza scusanti
    Il fu frenguzzo

  4. #73
    Member L'avatar di Tifoso Di Tastiera
    Data Registrazione
    Jul 2014
    Località
    Germania
    Messaggi
    4,633
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Il problema è sempre lo stesso. Soltanto i soldi aiutano a fare altri soldi, le abilità di ciascuno ti possono arrivare fino a un certo punto ma poi bisogna investire se ci si vuole arricchire. Bisogna seminare. E la semina milionaria non è compito dell'AD ma del proprietario.

    Real e Barca sono due esempi particolari perché azionariati popolari, mentre il 51% del Bayern è di proprietà di una società di tifosi. Tuttavia almeno il Bayern ha potuto aumentare significativamente i ricavi non grazie all'abilità dei suoi dirigenti, ma perché sono entrati in società colossi quali Allianz, Adidas e Audi. Insomma i dirigenti tedeschi potevano essere bravi quanto volevano, ma senza i milioni investiti nello stadio (che non sono stati messi di tasca propria dai dirigenti) certamente oggi il Bayern non avrebbe fatto questa scalata.

    Galliani negli ultimi anni non è stato con le mani in mano ma si è impegnato molto per aumentare i ricavi da sponsor, e infatti il Milan in Italia è la squadra che guadagna di più nel settore commerciale.

    Secondo voi Galliani in tutti questi anni passati non ha mai chiesto a Berlusconi di costruire uno stadio? Ci sono sue dichiarazioni che risalgono al 2004 (quando le cose ci andavano ancora bene) in cui si lamentava dei nostri stadi, faceva paragoni con quelli inglesi e prospettava la costruzione di impianti di proprietà. Tuttavia i soldi non ce li mette lui. Per cui non ha potuto far altro che adeguarsi alle scelte del proprietario (niente stadio, ma buchi di bilancio quanti ne vuoi, almeno fino al 2012) e soprattutto adeguare a ciò la politica di acquisti (avendo ragione sul campo visti i successi intervallati dai normali periodi di stanca).
    Se poi di punto in bianco (2012) il proprietario ti dice che non vuole più ripianare voragini di bilancio, non esiste nessuna bacchetta magica che ti permetta di trasformare la squadra in un modello Borussia Dortmund o Atletico Madrid. E anzi, secondo me ormai è proprio impossibile perché una volta che ti compri una Ferrari sai bene che ha certi costi per cui se poi non puoi mantenerla o te la vendi (ma non dipende da Galliani) o la usi con più accortezza (parametri zero). That's all folks.

    P.S. che Galliani negli ultimi anni abbia toppato diversi acquisti nulla quaestio, ma da qui a dipingerlo come prima causa dei nostri problemi ce ne passa.
    Non concordo (ok, grande sorpresa). Una societa di calcio al giorno d'oggi funziona come una azienda. Nella azienda hai il stakeholder/proprietario, nel nostro caso la Fam. Berlusconi, e poi hai il CEO che si occupa della intera gestione del azienda, cio corrisponde a Galliani. Fai sembrare il Milan una societa senza soldi, ma il Milan di introiti ne ha e come hait detto tu: nel settore commerciale in Italia e al primo posto.
    A Galliani e semplicemento stato chiesto di lavorare come ogni azienda al mondo, dalla Enron al supermercato davanti a casa tua: Spendi solo quello che guadagni. Una cosa normale dopo anni di bilanci rossi.

    Qui Galliani si e dimostrato un manager incapace. Come ho detto, globalmente il marchio Milan doveva crescere in modo diverso(vedi Real, Barca, Manu, Bayern), specialmente in Asia. In riguardo del stadio ti do ragione, qui e la voglia che manca ai Berlusconi, ma in ogni caso era anche da cercare un partner tipo Signal Iduna Park, Etihad Stadium, Fly Emirates Arena(pero mi sembra che i Berlusconi vogliono un stadio chiamato Berlusconi?).

    Ok, allora era scarso ad aumentare gli introiti, cosa rimane da fare? Ah si, ridurre i costi.
    Galliani non ha sbagliato solo negli ultimi anni. Voglio ricordare che ha preso giocatori assurdi come Emerson a fine carriere con ingaggi fuori di ogni logica, per tutti pertecipi dei tempi d'oro c'erano contratti di ringrazioamento e pensionamento a peso d'oro finche erano fisicamente morti. Vi ricordate Jankulovski? Il famoso contratto di Dida? Ci sono tantissimi casi del genere. Oltre questi contratti disastrosi che hanno rovinato il bilancio del Milan e distrutto la nostra liquidita, anche in phase di ricambio della rosa non e stato fatto niente. Abbiamo giocato con la stessa (grande) squadra per pratticamente 8 anni. Non c'era mai qualche giovane in grado di subentrare quando inizio il declino dei grandi. Per esempio un Hamsik fu segnalato da tanti gia ai tempi di Brescia, dove si poteva prenderlo a pochi soldi. O Lloris che anni fa non lo abbiamo preso perche Abbiati non ha accetato il Palermo...

    Negli ultimi anni poi c'era un disatro dopo il altro. Non voglio neanche parlare di tutti. Tanto per citarne alcuni: giocatori tipo Mattioni e Vila perche il procuratore si chiamo Raiola, Essien che ha un ingaggio che pratticamente equivale la meta del cartellino di un certo Jorginho, Mitra Matri(da riserva della Juve al Milan con aumento d'ingaggio), "prolungamento annuale per i over-30", la vicenda Seedorf, mancanza di scouting che risulta in talenti persi dapertutto, cambiamento del 'progetto' in modo annuale e poi una storia che mi piace propio tanto: il prolungamento del contratto di Muntari con aumento ! Abbiamo aumentato il contratto di Sulley Muntari, giocatore 30enne super-mediocre, che guadagna quello che un certo Pjanic e un certo Strootman guadagnano nella Roma.


    Non si puo dire che al Milan non ci sono soldi. Si, ci sono pochi soldi perche i Berlusconi hanno deciso che la societa debba autogestirsi (come e normale, come fanno tutti in Germania, tanto per dire). Leggendo 'l elenco di fallimenti solo negli ultimi 2 anni di Galliani, vuoi fare i conti di quanti soldi sono stati butatti al vento con ingaggi fuori di ogni logica e acquisti assurdi.

    Si poteva facilmente creare una squadra competitiva tipo Roma. Perche non e successo? Perche Galliani e un manager incapace, senza visione e programmazione. Un uomo che si gode il suo potere e che crede che fa bene come sta faccendo.
    Lui vive ancora nel 1994. Oggi abbiamo il 31.08.2014.

  5. #74
    Member
    Data Registrazione
    Jul 2014
    Messaggi
    2,080
    galliani galliani...cosa ti combinerei...

  6. #75
    Citazione Originariamente Scritto da Tifoso Di Tastiera Visualizza Messaggio
    Non concordo (ok, grande sorpresa). Una societa di calcio al giorno d'oggi funziona come una azienda. Nella azienda hai il stakeholder/proprietario, nel nostro caso la Fam. Berlusconi, e poi hai il CEO che si occupa della intera gestione del azienda, cio corrisponde a Galliani. Fai sembrare il Milan una societa senza soldi, ma il Milan di introiti ne ha e come hait detto tu: nel settore commerciale in Italia e al primo posto.
    A Galliani e semplicemento stato chiesto di lavorare come ogni azienda al mondo, dalla Enron al supermercato davanti a casa tua: Spendi solo quello che guadagni. Una cosa normale dopo anni di bilanci rossi.

    Qui Galliani si e dimostrato un manager incapace. Come ho detto, globalmente il marchio Milan doveva crescere in modo diverso(vedi Real, Barca, Manu, Bayern), specialmente in Asia. In riguardo del stadio ti do ragione, qui e la voglia che manca ai Berlusconi, ma in ogni caso era anche da cercare un partner tipo Signal Iduna Park, Etihad Stadium, Fly Emirates Arena(pero mi sembra che i Berlusconi vogliono un stadio chiamato Berlusconi?).

    Ok, allora era scarso ad aumentare gli introiti, cosa rimane da fare? Ah si, ridurre i costi.
    Galliani non ha sbagliato solo negli ultimi anni. Voglio ricordare che ha preso giocatori assurdi come Emerson a fine carriere con ingaggi fuori di ogni logica, per tutti pertecipi dei tempi d'oro c'erano contratti di ringrazioamento e pensionamento a peso d'oro finche erano fisicamente morti. Vi ricordate Jankulovski? Il famoso contratto di Dida? Ci sono tantissimi casi del genere. Oltre questi contratti disastrosi che hanno rovinato il bilancio del Milan e distrutto la nostra liquidita, anche in phase di ricambio della rosa non e stato fatto niente. Abbiamo giocato con la stessa (grande) squadra per pratticamente 8 anni. Non c'era mai qualche giovane in grado di subentrare quando inizio il declino dei grandi. Per esempio un Hamsik fu segnalato da tanti gia ai tempi di Brescia, dove si poteva prenderlo a pochi soldi. O Lloris che anni fa non lo abbiamo preso perche Abbiati non ha accetato il Palermo...

    Negli ultimi anni poi c'era un disatro dopo il altro. Non voglio neanche parlare di tutti. Tanto per citarne alcuni: giocatori tipo Mattioni e Vila perche il procuratore si chiamo Raiola, Essien che ha un ingaggio che pratticamente equivale la meta del cartellino di un certo Jorginho, Mitra Matri(da riserva della Juve al Milan con aumento d'ingaggio), "prolungamento annuale per i over-30", la vicenda Seedorf, mancanza di scouting che risulta in talenti persi dapertutto, cambiamento del 'progetto' in modo annuale e poi una storia che mi piace propio tanto: il prolungamento del contratto di Muntari con aumento ! Abbiamo aumentato il contratto di Sulley Muntari, giocatore 30enne super-mediocre, che guadagna quello che un certo Pjanic e un certo Strootman guadagnano nella Roma.


    Non si puo dire che al Milan non ci sono soldi. Si, ci sono pochi soldi perche i Berlusconi hanno deciso che la societa debba autogestirsi (come e normale, come fanno tutti in Germania, tanto per dire). Leggendo 'l elenco di fallimenti solo negli ultimi 2 anni di Galliani, vuoi fare i conti di quanti soldi sono stati butatti al vento con ingaggi fuori di ogni logica e acquisti assurdi.

    Si poteva facilmente creare una squadre competitiva tipo Roma. Perche non e successo? Perche Galliani e un manager incapace, senza visione e programmazione. Un uomo che si gode il suo potere e che crede che fa bene come sta faccendo.
    Lui vive ancora nel 1994. Oggi abbiamo il 31.08.2014.
    Il fu frenguzzo

  7. #76
    Citazione Originariamente Scritto da Tifoso Di Tastiera Visualizza Messaggio
    Non concordo (ok, grande sorpresa). Una societa di calcio al giorno d'oggi funziona come una azienda. Nella azienda hai il stakeholder/proprietario, nel nostro caso la Fam. Berlusconi, e poi hai il CEO che si occupa della intera gestione del azienda, cio corrisponde a Galliani. Fai sembrare il Milan una societa senza soldi, ma il Milan di introiti ne ha e come hait detto tu: nel settore commerciale in Italia e al primo posto.
    A Galliani e semplicemento stato chiesto di lavorare come ogni azienda al mondo, dalla Enron al supermercato davanti a casa tua: Spendi solo quello che guadagni. Una cosa normale dopo anni di bilanci rossi.

    Qui Galliani si e dimostrato un manager incapace. Come ho detto, globalmente il marchio Milan doveva crescere in modo diverso(vedi Real, Barca, Manu, Bayern), specialmente in Asia. In riguardo del stadio ti do ragione, qui e la voglia che manca ai Berlusconi, ma in ogni caso era anche da cercare un partner tipo Signal Iduna Park, Etihad Stadium, Fly Emirates Arena(pero mi sembra che i Berlusconi vogliono un stadio chiamato Berlusconi?).

    Ok, allora era scarso ad aumentare gli introiti, cosa rimane da fare? Ah si, ridurre i costi.
    Galliani non ha sbagliato solo negli ultimi anni. Voglio ricordare che ha preso giocatori assurdi come Emerson a fine carriere con ingaggi fuori di ogni logica, per tutti pertecipi dei tempi d'oro c'erano contratti di ringrazioamento e pensionamento a peso d'oro finche erano fisicamente morti. Vi ricordate Jankulovski? Il famoso contratto di Dida? Ci sono tantissimi casi del genere. Oltre questi contratti disastrosi che hanno rovinato il bilancio del Milan e distrutto la nostra liquidita, anche in phase di ricambio della rosa non e stato fatto niente. Abbiamo giocato con la stessa (grande) squadra per pratticamente 8 anni. Non c'era mai qualche giovane in grado di subentrare quando inizio il declino dei grandi. Per esempio un Hamsik fu segnalato da tanti gia ai tempi di Brescia, dove si poteva prenderlo a pochi soldi. O Lloris che anni fa non lo abbiamo preso perche Abbiati non ha accetato il Palermo...

    Negli ultimi anni poi c'era un disatro dopo il altro. Non voglio neanche parlare di tutti. Tanto per citarne alcuni: giocatori tipo Mattioni e Vila perche il procuratore si chiamo Raiola, Essien che ha un ingaggio che pratticamente equivale la meta del cartellino di un certo Jorginho, Mitra Matri(da riserva della Juve al Milan con aumento d'ingaggio), "prolungamento annuale per i over-30", la vicenda Seedorf, mancanza di scouting che risulta in talenti persi dapertutto, cambiamento del 'progetto' in modo annuale e poi una storia che mi piace propio tanto: il prolungamento del contratto di Muntari con aumento ! Abbiamo aumentato il contratto di Sulley Muntari, giocatore 30enne super-mediocre, che guadagna quello che un certo Pjanic e un certo Strootman guadagnano nella Roma.


    Non si puo dire che al Milan non ci sono soldi. Si, ci sono pochi soldi perche i Berlusconi hanno deciso che la societa debba autogestirsi (come e normale, come fanno tutti in Germania, tanto per dire). Leggendo 'l elenco di fallimenti solo negli ultimi 2 anni di Galliani, vuoi fare i conti di quanti soldi sono stati butatti al vento con ingaggi fuori di ogni logica e acquisti assurdi.

    Si poteva facilmente creare una squadra competitiva tipo Roma. Perche non e successo? Perche Galliani e un manager incapace, senza visione e programmazione. Un uomo che si gode il suo potere e che crede che fa bene come sta faccendo.
    Lui vive ancora nel 1994. Oggi abbiamo il 31.08.2014.
    Non è che sono io che faccio sembrare il Milan una società senza soldi, è Berlusconi. Sappiamo tutti le sue disponibilità economiche, non è certo uno straccione. Secondo te, o secondo voi, le voragini di bilancio non sono state avallate da Berlusconi negli anni passati?
    Galliani creava quei buchi senza il consenso della proprietà? E allora, se quella gestione era concordata da tutti ma nel 2012 (soltanto allora, non prima) è arrivata la chiusura definitiva dei rubinetti, Galliani non può avere alcun tipo di responsabilità se non quella di essere antipatico alla maggior parte dei tifosi milanisti.
    Imputargli di non aver venduto nessun campione dopo Atene per rifare la squadra non ha senso se il tuo presidente ti dice di non preoccuparti perché continuerà finanziarti altri campioni. E infatti poi sono arrivati Ronaldinho e Ibrahimovic al quale Berlusconi (non Galliani) aveva concesso di scucire uno stipendio di 12M netti. Salvo poi cambiare idea due anni dopo.
    Quindi per quale motivo Galliani doveva smantellare una squadra e trasformarci nella Roma attuale che vive di player trading? Sarebbe stato assurdo.
    Così come non ha senso affermare che la causa del nostro tracollo finanziario sia di aver preso diversi bidoni (chi non li ha presi?) in mezzo ad altri colpi che invece ci hanno mantenuto a galla nei vertici della classifica (ma molti preferiscono ricordare soltanto Mattioni, Emerson e compagnia). D'altronde mica si può vincere ogni anno. Cos'è, dovevamo continuare a vincere anche tra il 2007 e il 2010? Nel calcio esistono i cicli e nessuno, dico nessuno, è capace di sopravvivere ad essi. Neanche con tutta la programmazione e la lungimiranza di questo mondo.

    Per cui l'odio e le infinite critiche che rivolgete nei confronti di Galliani, parafulmine lautamente pagato (come tanti altri suoi colleghi) che si è adeguato brillantemente ai cambi di umore del suo presidente, a mio modestissimo parere dovreste rivolgerli prima di tutto verso Silvio Berlusconi.
    Un finto straccione (lo ripeto per fugare ogni dubbio) che ci sta portando letteralmente alla rovina a causa di una lotta intestina all'interno della sua famiglia.

    La gestione di Galliani è assolutamente un problema di secondaria importanza. Fin quando non si capisce questo, non se ne verrà mai fuori. Poi ciascuno è libero di pensare che se domani venissero Marotta e Sabatini al posto di Galliani, il Milan si trasformerebbe in un Arsenal all'ennesima potenza.
    Ma sentite questo fesso: rimarreste tremendamente delusi.
    Con il Milan nel sangue, nella mente e nel cuore.

  8. #77
    Citazione Originariamente Scritto da Tifoso Di Tastiera Visualizza Messaggio
    Non concordo (ok, grande sorpresa). Una societa di calcio al giorno d'oggi funziona come una azienda. Nella azienda hai il stakeholder/proprietario, nel nostro caso la Fam. Berlusconi, e poi hai il CEO che si occupa della intera gestione del azienda, cio corrisponde a Galliani. Fai sembrare il Milan una societa senza soldi, ma il Milan di introiti ne ha e come hait detto tu: nel settore commerciale in Italia e al primo posto.
    A Galliani e semplicemento stato chiesto di lavorare come ogni azienda al mondo, dalla Enron al supermercato davanti a casa tua: Spendi solo quello che guadagni. Una cosa normale dopo anni di bilanci rossi.

    Qui Galliani si e dimostrato un manager incapace. Come ho detto, globalmente il marchio Milan doveva crescere in modo diverso(vedi Real, Barca, Manu, Bayern), specialmente in Asia. In riguardo del stadio ti do ragione, qui e la voglia che manca ai Berlusconi, ma in ogni caso era anche da cercare un partner tipo Signal Iduna Park, Etihad Stadium, Fly Emirates Arena(pero mi sembra che i Berlusconi vogliono un stadio chiamato Berlusconi?).

    Ok, allora era scarso ad aumentare gli introiti, cosa rimane da fare? Ah si, ridurre i costi.
    Galliani non ha sbagliato solo negli ultimi anni. Voglio ricordare che ha preso giocatori assurdi come Emerson a fine carriere con ingaggi fuori di ogni logica, per tutti pertecipi dei tempi d'oro c'erano contratti di ringrazioamento e pensionamento a peso d'oro finche erano fisicamente morti. Vi ricordate Jankulovski? Il famoso contratto di Dida? Ci sono tantissimi casi del genere. Oltre questi contratti disastrosi che hanno rovinato il bilancio del Milan e distrutto la nostra liquidita, anche in phase di ricambio della rosa non e stato fatto niente. Abbiamo giocato con la stessa (grande) squadra per pratticamente 8 anni. Non c'era mai qualche giovane in grado di subentrare quando inizio il declino dei grandi. Per esempio un Hamsik fu segnalato da tanti gia ai tempi di Brescia, dove si poteva prenderlo a pochi soldi. O Lloris che anni fa non lo abbiamo preso perche Abbiati non ha accetato il Palermo...

    Negli ultimi anni poi c'era un disatro dopo il altro. Non voglio neanche parlare di tutti. Tanto per citarne alcuni: giocatori tipo Mattioni e Vila perche il procuratore si chiamo Raiola, Essien che ha un ingaggio che pratticamente equivale la meta del cartellino di un certo Jorginho, Mitra Matri(da riserva della Juve al Milan con aumento d'ingaggio), "prolungamento annuale per i over-30", la vicenda Seedorf, mancanza di scouting che risulta in talenti persi dapertutto, cambiamento del 'progetto' in modo annuale e poi una storia che mi piace propio tanto: il prolungamento del contratto di Muntari con aumento ! Abbiamo aumentato il contratto di Sulley Muntari, giocatore 30enne super-mediocre, che guadagna quello che un certo Pjanic e un certo Strootman guadagnano nella Roma.


    Non si puo dire che al Milan non ci sono soldi. Si, ci sono pochi soldi perche i Berlusconi hanno deciso che la societa debba autogestirsi (come e normale, come fanno tutti in Germania, tanto per dire). Leggendo 'l elenco di fallimenti solo negli ultimi 2 anni di Galliani, vuoi fare i conti di quanti soldi sono stati butatti al vento con ingaggi fuori di ogni logica e acquisti assurdi.

    Si poteva facilmente creare una squadra competitiva tipo Roma. Perche non e successo? Perche Galliani e un manager incapace, senza visione e programmazione. Un uomo che si gode il suo potere e che crede che fa bene come sta faccendo.
    Lui vive ancora nel 1994. Oggi abbiamo il 31.08.2014.
    Alla faccia del tifoso da tastiera, ti voglio a Milan Channel al posto di Sumaro

  9. #78
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    192
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Non è che sono io che faccio sembrare il Milan una società senza soldi, è Berlusconi. Sappiamo tutti le sue disponibilità economiche, non è certo uno straccione. Secondo te, o secondo voi, le voragini di bilancio non sono state avallate da Berlusconi negli anni passati?
    Galliani creava quei buchi senza il consenso della proprietà? E allora, se quella gestione era concordata da tutti ma nel 2012 (soltanto allora, non prima) è arrivata la chiusura definitiva dei rubinetti, Galliani non può avere alcun tipo di responsabilità se non quella di essere antipatico alla maggior parte dei tifosi milanisti.
    Imputargli di non aver venduto nessun campione dopo Atene per rifare la squadra non ha senso se il tuo presidente ti dice di non preoccuparti perché continuerà finanziarti altri campioni. E infatti poi sono arrivati Ronaldinho e Ibrahimovic al quale Berlusconi (non Galliani) aveva concesso di scucire uno stipendio di 12M netti. Salvo poi cambiare idea due anni dopo.
    Quindi per quale motivo Galliani doveva smantellare una squadra e trasformarci nella Roma attuale che vive di player trading? Sarebbe stato assurdo.
    Così come non ha senso affermare che la causa del nostro tracollo finanziario sia di aver preso diversi bidoni (chi non li ha presi?) in mezzo ad altri colpi che invece ci hanno mantenuto a galla nei vertici della classifica (ma molti preferiscono ricordare soltanto Mattioni, Emerson e compagnia). D'altronde mica si può vincere ogni anno. Cos'è, dovevamo continuare a vincere anche tra il 2007 e il 2010? Nel calcio esistono i cicli e nessuno, dico nessuno, è capace di sopravvivere ad essi. Neanche con tutta la programmazione e la lungimiranza di questo mondo.

    Per cui l'odio e le infinite critiche che rivolgete nei confronti di Galliani, parafulmine lautamente pagato (come tanti altri suoi colleghi) che si è adeguato brillantemente ai cambi di umore del suo presidente, a mio modestissimo parere dovreste rivolgerli prima di tutto verso Silvio Berlusconi.
    Un finto straccione (lo ripeto per fugare ogni dubbio) che ci sta portando letteralmente alla rovina a causa di una lotta intestina all'interno della sua famiglia.

    La gestione di Galliani è assolutamente un problema di secondaria importanza. Fin quando non si capisce questo, non se ne verrà mai fuori. Poi ciascuno è libero di pensare che se domani venissero Marotta e Sabatini al posto di Galliani, il Milan si trasformerebbe in un Arsenal all'ennesima potenza.
    Ma sentite questo fesso: rimarreste tremendamente delusi.
    .
    Fantastico!

  10. #79
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    147
    Un sindaco chiede un preventivo per pitturare la facciata del municipio

    e ... gli arrivano tre offerte.

    Quella di un tedesco di 3.000 euro, quella di un francese di 6.000 e

    quella di un italiano di 9.000 euro.

    Davanti a tali differenze convoca una riunione con i tre concorrenti

    affinchè giustifichino i loro preventivi.

    Il tedesco gli dice che vuole usare una vernice acrilica per esterni che

    costa 1.000 euro e che vuole dare due mani, poi tra impalcature e

    pennelli si spendono altri 1.000 euro ed il resto è il suo guadagno.

    Il francese giustifica il suo preventivo dicendo che lui è il miglior

    pittore in circolazione, che usa una vernice poliuretanica e che vuole

    dare tre mani. La pittura viene quindi 3.000 euro, tra impalcature e pennelli si

    spendono altri 2.000 euro e gli altri 1.000 sono il suo guadagno.

    L'italiano, che viene ascoltato solo per curiosità poichè il suo

    preventivo non è paragonabile agli altri, dice:"Sindaco, il mio è sicuramente il

    preventivo migliore: 3.000 euro sono per te, 3.000 sono per me e 3.000

    sono per il tedesco che pittura la facciata..."




    Ecco applicatela al calcio e viene fuori Galliani e la sua banda bassotti...


  11. #80
    Senior Member L'avatar di Angstgegner
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    9,922
    Per quanto mi riguarda il discorso è molto semplice: Berlusconi e Galliani non possono essere l'uno l'alibi dell'altro.
    Entrambi sono corresponsabili del fallimento del Milan, del downgrading da top europeo a normalissima squadra della Serie A. Galliani forse analizzando solamente questa sessione di mercato non ha gravi colpe, ma si potrebbe parlare per giorni degli errori commessi negli ultimi anni. Berlusconi ... vabbé, al momento è di gran lunga il peggior presidente nel mondo del calcio, di cosa stiamo parlando?

Pagina 8 di 9 PrimaPrima ... 6789 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.