Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 7 di 9 PrimaPrima ... 56789 UltimaUltima
Risultati da 61 a 70 di 90

  1. #61
    Citazione Originariamente Scritto da Tifoso Di Tastiera Visualizza Messaggio
    Galliani ha pieni poteri.

    In prattica e il nostro General Manager/CEO, chiamatelo come volete. Ad un punto il propietario gli ha detto che la azienda deve autogestirsi con quello che guadagna la societa/azienda (direi nel 2006), che e tantissimo in confronto a tantissime altre squadre.
    Poi Galliani negli 8 anni seguenti si e dimostrato assolutamente incapace in vista aziendale e in vista sportiva.
    Ingaggi faraonici a giocatori a fine carriera con lunga durata, mancanza di programmazione, mancanza di scouting mancanza di etablire rapporti per fare crescere talenti.

    Dal punto ti vista aziendale non e mai riuscito di abbassare i costi in modo necessario, maggiormente per colpa degli ingaggi monstre dati propio da lui! In ogni azienda del mondo una persona del genere non sarebbe piu al potere da anni.

    E fallito in modo clamorosa a far crescere il brand e usare la globalizzazione per aprire a nuove fonti di introiti.
    Consideriamo la Deloitte Money League. Nel 2002 il Milan guadagnava 200m €, piu di Barca, Real e Bayern, nella stagione 2005-2006 il Milan avveva introiti piu bassi di Real(60m meno) e del Barca(20m), ma comunque ancora piu del Bayern(35M).

    E adesso?
    Nel 2012-13 il Real ha guadagnato 518,9m €, il Barca 482,6m €, il Bayern 431,2m€.
    Il Milan 263,5m €, meno della meta del Real.

    Questi sono soli gli introiti, non voglio neanche considerare fattori come valore della rosa, del brand, appeal ecc.


    Se questo non e considerato un fallimento totale da parte del CEO, allora non so propio cosa serva per essere considerato in tale modo.
    Totalmente d'accordo

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #62
    Zio bello L'avatar di addox
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    992
    Un dirigente che fa piazza pulita di tutti i suoi collaboratori per accentrare tutto il potere su di se, che fa campagna acquisti da sotto l'ombrellone come una balena spiaggiata, che si serve dei procuratori amici per intavolare, condurre e portare a termine le trattative, che fa affari con i soliti presidenti amici, ma di cosa stiamo parlando?
    Doveva essere su Venere almeno da un decennio, con biglietto di sola andata.
    Nano malefico, zio fester veniamo con i bastoni

  4. #63
    Zio bello L'avatar di addox
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    992
    Citazione Originariamente Scritto da hrundi bakshi Visualizza Messaggio
    Ciao Ian,
    Credo valga la pena fare un riepilogo dei conti, perché c'è abbastanza casino in materia. Nel 2013 i "Costi del Personale" sono atterrati a 150M (nel 2011 in piena epoca "Ibra" erano 207M). Premetto che per tutta la stagione, parlo sempre del 2013, la Gazzetta ha battuto il tasto dei 105M (lordi) cifra che in sé sarebbe stata già ottima, ma in realtà ha "toppato" perché successivamente fonti più autorevoli come Bellinazzo e Calcio&Finanza hanno stimato che gli ingaggi erano sui 120/125m. Detto questo, che nel 2014 siano sotto i 100M non solo è plausible ma direi molto probabile. Bene, con un fatturato di circa 240M (bada bene che tengo presente anche la mancata qualificazione CL e senza plusvalenze da cessioni come quella di Balotelli) sai spiegarmi perché non siamo in utile ?
    Centra forse un partito politico che inizia con forza e finisce con italia?
    Nano malefico, zio fester veniamo con i bastoni

  5. #64
    Citazione Originariamente Scritto da Tifoso Di Tastiera Visualizza Messaggio
    Galliani ha pieni poteri.

    In prattica e il nostro General Manager/CEO, chiamatelo come volete. Ad un punto il propietario gli ha detto che la azienda deve autogestirsi con quello che guadagna la societa/azienda (direi nel 2006), che e tantissimo in confronto a tantissime altre squadre.
    Poi Galliani negli 8 anni seguenti si e dimostrato assolutamente incapace in vista aziendale e in vista sportiva.
    Ingaggi faraonici a giocatori a fine carriera con lunga durata, mancanza di programmazione, mancanza di scouting mancanza di etablire rapporti per fare crescere talenti.

    Dal punto ti vista aziendale non e mai riuscito di abbassare i costi in modo necessario, maggiormente per colpa degli ingaggi monstre dati propio da lui! In ogni azienda del mondo una persona del genere non sarebbe piu al potere da anni.

    E fallito in modo clamorosa a far crescere il brand e usare la globalizzazione per aprire a nuove fonti di introiti.
    Consideriamo la Deloitte Money League. Nel 2002 il Milan guadagnava 200m €, piu di Barca, Real e Bayern, nella stagione 2005-2006 il Milan avveva introiti piu bassi di Real(60m meno) e del Barca(20m), ma comunque ancora piu del Bayern(35M).

    E adesso?
    Nel 2012-13 il Real ha guadagnato 518,9m €, il Barca 482,6m €, il Bayern 431,2m€.
    Il Milan 263,5m €, meno della meta del Real.

    Questi sono soli gli introiti, non voglio neanche considerare fattori come valore della rosa, del brand, appeal ecc.


    Se questo non e considerato un fallimento totale da parte del CEO, allora non so propio cosa serva per essere considerato in tale modo.
    Il problema è sempre lo stesso. Soltanto i soldi aiutano a fare altri soldi, le abilità di ciascuno ti possono arrivare fino a un certo punto ma poi bisogna investire se ci si vuole arricchire. Bisogna seminare. E la semina milionaria non è compito dell'AD ma del proprietario.

    Real e Barca sono due esempi particolari perché azionariati popolari, mentre il 51% del Bayern è di proprietà di una società di tifosi. Tuttavia almeno il Bayern ha potuto aumentare significativamente i ricavi non grazie all'abilità dei suoi dirigenti, ma perché sono entrati in società colossi quali Allianz, Adidas e Audi. Insomma i dirigenti tedeschi potevano essere bravi quanto volevano, ma senza i milioni investiti nello stadio (che non sono stati messi di tasca propria dai dirigenti) certamente oggi il Bayern non avrebbe fatto questa scalata.

    Galliani negli ultimi anni non è stato con le mani in mano ma si è impegnato molto per aumentare i ricavi da sponsor, e infatti il Milan in Italia è la squadra che guadagna di più nel settore commerciale.

    Secondo voi Galliani in tutti questi anni passati non ha mai chiesto a Berlusconi di costruire uno stadio? Ci sono sue dichiarazioni che risalgono al 2004 (quando le cose ci andavano ancora bene) in cui si lamentava dei nostri stadi, faceva paragoni con quelli inglesi e prospettava la costruzione di impianti di proprietà. Tuttavia i soldi non ce li mette lui. Per cui non ha potuto far altro che adeguarsi alle scelte del proprietario (niente stadio, ma buchi di bilancio quanti ne vuoi, almeno fino al 2012) e soprattutto adeguare a ciò la politica di acquisti (avendo ragione sul campo visti i successi intervallati dai normali periodi di stanca).
    Se poi di punto in bianco (2012) il proprietario ti dice che non vuole più ripianare voragini di bilancio, non esiste nessuna bacchetta magica che ti permetta di trasformare la squadra in un modello Borussia Dortmund o Atletico Madrid. E anzi, secondo me ormai è proprio impossibile perché una volta che ti compri una Ferrari sai bene che ha certi costi per cui se poi non puoi mantenerla o te la vendi (ma non dipende da Galliani) o la usi con più accortezza (parametri zero). That's all folks.

    P.S. che Galliani negli ultimi anni abbia toppato diversi acquisti nulla quaestio, ma da qui a dipingerlo come prima causa dei nostri problemi ce ne passa.
    Con il Milan nel sangue, nella mente e nel cuore.

  6. #65
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    147
    Ma di cosa stiamo parlando?Questo ha fatto di tutto per cacciare Seedorf facendo smenare alle casse del Milan 10 milioni per far giocare Abate Bonera e Poli...
    Sai quanto pesano a livello di ingaggio le vecchie glorie semifallite anche se prese a 0?
    Quest'anno ne ha mandate via alcune e ne ha prese di nuove quindi la sostanza non e' cambiata poi molto.Un'ingaggio da 4 milioni ti costa 8 l'anno x 3 anni fate voi i conti...24 milioni che scompaiono.Un giocatore che costa 8 milioni di cartellino e prende 1 milione netto ti costa 10 milioni il primo anno e 4 i successivi 2 anni per un totale di 14 con la possibilità concreta di riprendere gli 8 milioni o addirittura farci una plusvalenza...
    Secondo me questo lurido si fa delle creste allucinanti su ogni ingaggio mostre che stipula e voi tutti a credere che abbia speso 0 perché' non ha pagato il cartellino...

  7. #66
    Junior Member
    Data Registrazione
    Apr 2014
    Messaggi
    137
    Citazione Originariamente Scritto da addox Visualizza Messaggio
    Centra forse un partito politico che inizia con forza e finisce con italia?

    Visto che la famiglia Berlusconi è palesemente invischiata con la politica nulla si può escludere ed è possibile pure quanto da te ipotizzato. Una tesi assolutamente plausibile, la tua, che, tuttavia, è in palese contraddizione con quella che contempla Galliani unico responsabile di questa situazione. Il tracollo vero ed irreversibile del Milan parte dalla cessione di Ibra e Silva mentre da lì in poi i costi sportivi dell'A.C. Milan si sono dimezzati così che la proprietà sta "poderosamente" rientrando utilizzando il club, a mio avviso senza illegalità, ma in modo alquanto discutibile da un punto di vista morale. Se la famiglia B. e per l'ennesima volta non avrà investito nemmeno un euro in calciatori anche in questa sessione di mercato, il Milan si ritroverebbe con ingaggi ai calciatori ed un totale complessivo d'ammortare per i diritti pluriennali ai medesimi del tutto simile se non inferiore addirittura a quello della Fiorentina. In uno scenario simile l'A.C. Milan dovrebbe fare utili molto cospicui da reinvestire prontamente. Una circostanza che, purtroppo, non si verifica ed in questo il vituperato "Cravatta Gialla" che, ribadisco, non merita alcuna comprensione perché pagato lautamente dalla famiglia a cui lui fedelmente presta servigi da decenni, anche e soprattutto per prendersi gli insulti dei tifosi, non ha alcuna responsabilità. Quando ci si domanda perché i furbi stanno al potere e gli altri possono solo guardare dal buco della serratura, l'arte dello scaricabarile e dell'intossicazione del pensiero altrui trova nella famiglia Berlusconi i massi esponenti.
    Un saluto.
    Per sempre rossonero, rossonero da sempre

  8. #67
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    192
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Il problema è sempre lo stesso. Soltanto i soldi aiutano a fare altri soldi, le abilità di ciascuno ti possono arrivare fino a un certo punto ma poi bisogna investire se ci si vuole arricchire. Bisogna seminare. E la semina milionaria non è compito dell'AD ma del proprietario.

    Real e Barca sono due esempi particolari perché azionariati popolari, mentre il 51% del Bayern è di proprietà di una società di tifosi. Tuttavia almeno il Bayern ha potuto aumentare significativamente i ricavi non grazie all'abilità dei suoi dirigenti, ma perché sono entrati in società colossi quali Allianz, Adidas e Audi. Insomma i dirigenti tedeschi potevano essere bravi quanto volevano, ma senza i milioni investiti nello stadio (che non sono stati messi di tasca propria dai dirigenti) certamente oggi il Bayern non avrebbe fatto questa scalata.

    Galliani negli ultimi anni non è stato con le mani in mano ma si è impegnato molto per aumentare i ricavi da sponsor, e infatti il Milan in Italia è la squadra che guadagna di più nel settore commerciale.

    Secondo voi Galliani in tutti questi anni passati non ha mai chiesto a Berlusconi di costruire uno stadio? Ci sono sue dichiarazioni che risalgono al 2004 (quando le cose ci andavano ancora bene) in cui si lamentava dei nostri stadi, faceva paragoni con quelli inglesi e prospettava la costruzione di impianti di proprietà. Tuttavia i soldi non ce li mette lui. Per cui non ha potuto far altro che adeguarsi alle scelte del proprietario (niente stadio, ma buchi di bilancio quanti ne vuoi, almeno fino al 2012) e soprattutto adeguare a ciò la politica di acquisti (avendo ragione sul campo visti i successi intervallati dai normali periodi di stanca).
    Se poi di punto in bianco (2012) il proprietario ti dice che non vuole più ripianare voragini di bilancio, non esiste nessuna bacchetta magica che ti permetta di trasformare la squadra in un modello Borussia Dortmund o Atletico Madrid. E anzi, secondo me ormai è proprio impossibile perché una volta che ti compri una Ferrari sai bene che ha certi costi per cui se poi non puoi mantenerla o te la vendi (ma non dipende da Galliani) o la usi con più accortezza (parametri zero). That's all folks.

    P.S. che Galliani negli ultimi anni abbia toppato diversi acquisti nulla quaestio, ma da qui a dipingerlo come prima causa dei nostri problemi ce ne passa.
    Purtroppo molti utenti non vogliono capirlo...

  9. #68
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Il problema è sempre lo stesso. Soltanto i soldi aiutano a fare altri soldi, le abilità di ciascuno ti possono arrivare fino a un certo punto ma poi bisogna investire se ci si vuole arricchire. Bisogna seminare. E la semina milionaria non è compito dell'AD ma del proprietario.

    Real e Barca sono due esempi particolari perché azionariati popolari, mentre il 51% del Bayern è di proprietà di una società di tifosi. Tuttavia almeno il Bayern ha potuto aumentare significativamente i ricavi non grazie all'abilità dei suoi dirigenti, ma perché sono entrati in società colossi quali Allianz, Adidas e Audi. Insomma i dirigenti tedeschi potevano essere bravi quanto volevano, ma senza i milioni investiti nello stadio (che non sono stati messi di tasca propria dai dirigenti) certamente oggi il Bayern non avrebbe fatto questa scalata.

    Galliani negli ultimi anni non è stato con le mani in mano ma si è impegnato molto per aumentare i ricavi da sponsor, e infatti il Milan in Italia è la squadra che guadagna di più nel settore commerciale.

    Secondo voi Galliani in tutti questi anni passati non ha mai chiesto a Berlusconi di costruire uno stadio? Ci sono sue dichiarazioni che risalgono al 2004 (quando le cose ci andavano ancora bene) in cui si lamentava dei nostri stadi, faceva paragoni con quelli inglesi e prospettava la costruzione di impianti di proprietà. Tuttavia i soldi non ce li mette lui. Per cui non ha potuto far altro che adeguarsi alle scelte del proprietario (niente stadio, ma buchi di bilancio quanti ne vuoi, almeno fino al 2012) e soprattutto adeguare a ciò la politica di acquisti (avendo ragione sul campo visti i successi intervallati dai normali periodi di stanca).
    Se poi di punto in bianco (2012) il proprietario ti dice che non vuole più ripianare voragini di bilancio, non esiste nessuna bacchetta magica che ti permetta di trasformare la squadra in un modello Borussia Dortmund o Atletico Madrid. E anzi, secondo me ormai è proprio impossibile perché una volta che ti compri una Ferrari sai bene che ha certi costi per cui se poi non puoi mantenerla o te la vendi (ma non dipende da Galliani) o la usi con più accortezza (parametri zero). That's all folks.

    P.S. che Galliani negli ultimi anni abbia toppato diversi acquisti nulla quaestio, ma da qui a dipingerlo come prima causa dei nostri problemi ce ne passa.
    2012 ? berlusconi ha deciso di chiudere i rubinetti dal lontano 2006 quando vendettero sheva per motivi di bilancio , quindi il signor "al milan non serve un ds " ha avuto tutto il tempo per cambiare politica societaria invece ha continuato a sperperare soldi allegramente . Il modus operandi di galliani è sempre quello fare l'avvoltoio sui giocatori a parametro zero e organizzare mille mila summit di mercato con berlusconi con la speranza di riuscire a scucire qualche euro al vecchio demente (ci è riuscito solo con ibra e bingo bongo amegu meo, causando un altro buco in bilancio che ha portato alla vendita di thiago ) . Se non siamo piu competitivi in europa la maggior parte della colpa è della famiglia berlusconi , ma se in italia facciamo letteralmente schifo è solo colpa della gestione scellerata di galliani
    Il fu frenguzzo

  10. #69
    Citazione Originariamente Scritto da Oronzo Canà Visualizza Messaggio
    2012 ? berlusconi ha deciso di chiudere i rubinetti dal lontano 2006 quando vendettero sheva per motivi di bilancio , quindi il signor "al milan non serve un ds " ha avuto tutto il tempo per cambiare politica societaria invece ha continuato a sperperare soldi allegramente . Il modus operandi di galliani è sempre quello fare l'avvoltoio sui giocatori a parametro zero e organizzare mille mila summit di mercato con berlusconi con la speranza di riuscire a scucire qualche euro al vecchio demente (ci è riuscito solo con ibra e bingo bongo amegu meo, causando un altro buco in bilancio che ha portato alla vendita di thiago ) . Se non siamo piu competitivi in europa la maggior parte della colpa è della famiglia berlusconi , ma se in italia facciamo letteralmente schifo è solo colpa della gestione scellerata di galliani
    Sheva venne venduto per esplicita richiesta del giocatore, la prima cessione per motivi di bilancio avvenne nel 2009 con Kakà. Ma poi arrivò Ibra nel 2010. La chiusura definitiva dei rubinetti è avvenuta nel 2012 con la cessione dei 2 giocatori più forti al mondo nei rispettivi ruoli e i mancati investimenti successivi fino ad oggi.

    Citazione Originariamente Scritto da 4-3-3 Visualizza Messaggio
    Purtroppo molti utenti non vogliono capirlo...
    è una questione di antipatie... come spesso accade
    Con il Milan nel sangue, nella mente e nel cuore.

  11. #70
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Sheva venne venduto per esplicita richiesta del giocatore, la prima cessione per motivi di bilancio avvenne nel 2009 con Kakà. Ma poi arrivò Ibra nel 2010. La chiusura definitiva dei rubinetti è avvenuta nel 2012 con la cessione dei 2 giocatori più forti al mondo nei rispettivi ruoli e i mancati investimenti successivi fino ad oggi.



    è una questione di antipatie... come spesso accade
    ah si sheva venduto perchè doveva imparare l'inglese il disinteresse progressivo della famiglia berlusconi si era capito gia dalla vendita di sheva , fino ad allora non avevano mai venduto i loro top player , da li in poi tutti i giocatori del milan di fronte all'offerta giusta sarebbero partiti . Il signor galliani anzichè cambiare politica societaria ha continuato ad operare come sempre , cioè spendere senza criterio sapendo che alla lunga non avremmo piu retto sta situazione , alla faccia della lungimiranza
    Il fu frenguzzo

Pagina 7 di 9 PrimaPrima ... 56789 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.