Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 38

  1. #21
    Member
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Messaggi
    3,451
    Citazione Originariamente Scritto da Gas Visualizza Messaggio
    Mah, io dico anche che una società forte se un nuovo allenatore, fra l'altro alla prima esperienza, fà degli errori è giusto che la società lo chiami, lo rimproveri e gli spieghi come gestire alcune situazioni.
    Manda una brutta email a Tassotti ? Lo chiami e gli spieghi che queste cose non sono da fare e non sono tollerate.
    Anche nel mondo del lavoro normale accadono queste cose, un responsabile che esce dalle righe, mica lo licenzi subito in tronco ma lo rimproveri, sanzioni e lavori per correggere gli errori commessi.
    Se il fatto è di gravità assoluta c'è il licenziamento in tronco senza discussioni, e proprio il fatto che non abbiano licenziato in tronco Seedorf immediatamente è la dimostrazione della lieve gravità degli episodi.
    Insomma, qualsiasi cosa abbia fatto Seedorf la società ha sbagliato, punto.
    I nemici di Seedorf non sono il massimo della popolarità, qualunque carta l'avrebbero giocata e messa in bella vista per evitare figuracce esonerandolo. Alla fine è la combinazione Galliani + scarsoni rosiconi, non hanno nulla da mostrare e il poco che hanno (non aver fatto giocare Cristante) si guardano bene dal mostrarlo perché non rientra nel Milan che hanno in mente.

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #22
    Senior Member L'avatar di Milanforever26
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    15,052
    Sono sicuro che Seedorf ha avuto un unico vero problema: ha pestato i piedi a Galliani, ha osato provare ad avere un filo diretto col presidente senza passare da Galliani, forse ha chiesto figure scomode in società come Maldini o altri DS..Io ai problemi con lo spogliatoio non credo, si leggono sempre problemi con gli spogliatoi anche di allenatori più esperti (Capello e Mourinho in primis) ma mai ho assisitito ad un allenatore esonerato dopo praticamente un mese che ha lavorato sempre sotto assedio..Seedorf di certo ha i suoi limiti di ego ma da qui ad arrivare a tutto sto accanimento contro di lui ce ne passa..lo stesso licenziamento via mail appare surreale, come se fosse colpa di Seedorf se adesso vuole tutti i soldi concordati..ricordiamoci che per le pressioni del presidente a smesso di giocare a calcio per venire ad allenarci..rinunciando allo stipendio che percepiva al botafogo..

  4. #23
    Senior Member
    Data Registrazione
    Apr 2014
    Messaggi
    10,123
    Citazione Originariamente Scritto da Angstgegner Visualizza Messaggio
    No words.
    Ora, mettiamo caso che sia vero ciò che ha fatto Seedorf, possibile che, conoscendolo da 10 anni, non abbiano mai preso in considerazione l'ipotesi che potesse fallire o non avere parte del gruppo dalla sua parte? Perché fargli 3 anni di contratto a 3,5 milioni? Non ha alcun senso.
    A parte che con Allegri è successo ben di peggio (leggi dichiarazioni di Zambrotta su Allegri e Ibra) e non è mai uscito niente. Bah.
    Per Seedorf c'era il rispetto come giocatore, ma come persona con cui lavorare non aveva molti "fan".
    Piaceva solo a Berlusconi per il suo ego smisurato e la sua sicurezza interiore. Agli altri non piaceva.
    Ogni tanto spunta fuori un aneddoto da qualche giornalista. Ad esempio Franco Ordine pochi giorni fa ha raccontato che nel 2006 Van Basten era venuto a Milanello per incontrare Seedorf, per il quale era indeciso se portarlo ai Mondiali oppure no. Ci aveva parlato una ventina di minuti, poi finito l'incontro aveva mandato un sms ad Ancelotti in cui gli chiedeva come facevano a sopportarlo. Infatti Seedorf non ha più visto la Nazionale con Van Basten in panchina.

    Per fare l'allenatore non basta avere carisma. Devi sapere rapportarti con gli altri ed essere d'esempio, e Seedorf a quanto pare non ne è capace. Nulla di male, per carità, è nell'ordine delle cose che ci sia chi è più portato per lavori di gruppo, chi per lavori individuali o in ulteriori contesti.

  5. #24
    spiace per come è stato trattato seedorf,ma evidentemente è successo qualcosa di veramente grosso,di cui non siamo a conoscenza e probabilmente non sapremo fino a quando il rapporto non verrà risolto(quello economico naturalmente,quello lavorativo è già finito con l'esonero)

  6. #25
    Senior Member L'avatar di Albijol
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    6,998
    Prima o poi sapremo che cacchio è successo in questi mesi, e allora giudicheremo, adesso si rischia di offendere senza motivo una parte o l'altra
    Riccardo Montolivo :facepalm:

  7. #26
    Senior Member
    Data Registrazione
    Apr 2014
    Messaggi
    10,123
    Citazione Originariamente Scritto da Milanforever26 Visualizza Messaggio
    Sono sicuro che Seedorf ha avuto un unico vero problema: ha pestato i piedi a Galliani, ha osato provare ad avere un filo diretto col presidente senza passare da Galliani, forse ha chiesto figure scomode in società come Maldini o altri DS..
    Galliani a novembre era tecnicamente esonerato. Non lo potevano mandare via per la sua dispendiosissima liquidazione, ma da novembre a febbraio era praticamente sparito. Non aveva più alcun potere, era solo a libro paga a svolgere compiti marginali, per poi essere probabilmente trasferito a Mediaset.

    Il potere Galliani lo ha ripreso a marzo (spalleggiato dai giocatori, dallo staff e da Barbara medesima) e riaffidatogli completamente da Berlusconi Silvio investendolo nel ruolo di "tutor" della squadra.

    Io ai problemi con lo spogliatoio non credo, si leggono sempre problemi con gli spogliatoi anche di allenatori più esperti (Capello e Mourinho in primis) ma mai ho assisitito ad un allenatore esonerato dopo praticamente un mese che ha lavorato sempre sotto assedio..Seedorf di certo ha i suoi limiti di ego ma da qui ad arrivare a tutto sto accanimento contro di lui ce ne passa..lo stesso licenziamento via mail appare surreale, come se fosse colpa di
    Seedorf però non era un allenatore...Aveva quel ruolo, ma non aveva mai fatto prima questo mestiere. E' stato messo lì perchè voluto dal Presidente per via dell'amicizia che li legava e delle sue idee di calcio spettacolari.
    Il mestiere di allenatore non si improvvisa. Non si tratta solo di scegliere la formazione, la cura dei rapporti personali è importante tanto quanto se non più della parte tecnica riservata ad allenamenti, tattiche, schemi ecc.
    Di questo aspetto non si è mai avuto prova di cosa sa fare Seedorf.
    Si sapeva semplicemente quello che faceva da giocatore (anche al Botafogo non ha mutato atteggiamento. link ), e infatti non ha mai imparato a fare l'allenatore, non ne ha avuto il tempo.
    Da gennaio a maggio non c'è mai stato un allenatore in panchina, ma un giocatore.

    Un parallelo può essere quello accaduto tra Gullit e il Chelsea. Gullit era allenatore-giocatore e fu fatto fuori dallo spogliatoio e da una parte della dirigenza.

    Seedorf se adesso vuole tutti i soldi concordati..ricordiamoci che per le pressioni del presidente a smesso di giocare a calcio per venire ad allenarci..rinunciando allo stipendio che percepiva al botafogo..
    Gli hanno dato lo stesso stipendio che prendeva al Botafogo. Era una delle condizioni per venire al Milan.

  8. #27
    Senior Member L'avatar di Now i'm here
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    prov. di bs
    Messaggi
    12,736
    è veramente vergognoso che venga trattato così.

    è lo straniero con più presenze in assoluto nella storia del milan e lo stanno trattando come un pirla qualunque.
    poi ci vengono ad ammorbare le palle con la società del mulino bianco, dei buoni sentimenti, della famiglia felice, di casa milan....

    ma d'altra parte di cosa ci stupiamo ? sono tutte cose già viste meno di un anno fa con ambrosini, un altro trattato a pesci in faccia dopo una vita con questi colori.

    o i maldini e i rivera visti quasi come estranei.

    disgusto per galliani e soci.

    poi per puro caso leggo che gente come vieri o ba () giocano nelle leggende del milan.

  9. #28
    Senior Member L'avatar di Jino
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Veneto
    Messaggi
    38,303
    A me pare proprio che il problema principale Seedorf l'abbia trovato con Berlusconi stesso, Silvio parlava proprio che l'olandese l'ha deluso perchè non gli dava retta e faceva tutto di testa sua. Per una volta Galliani, seppur centrando, lo vedo in secondo piano.

  10. #29
    Membro e rettile
    Data Registrazione
    Oct 2013
    Messaggi
    6,172
    Citazione Originariamente Scritto da Jino Visualizza Messaggio
    A me pare proprio che il problema principale Seedorf l'abbia trovato con Berlusconi stesso, Silvio parlava proprio che l'olandese l'ha deluso perchè non gli dava retta e faceva tutto di testa sua. Per una volta Galliani, seppur centrando, lo vedo in secondo piano.

    Beh tra un Allegri che "seguiva" Berlusconi e perdeva, e un Seedorf che faceva di testa sua e non sfigurava, meglio il secondo...vediamo Inzaghi, certo non è facile allenare con una presenza ingombrante come Berlusconi, i casi Zaccheroni, Terim, Leonardo e Seedorf lo dimostrano.

    Quindi se Inzaghi andrà d'accordo con Berlusconi resterà a lungo sulla panchina del Milan...e temo che ciò sarà indipendente dai risultati, Ancelotti e Allegri sapevano rapportarsi a Berlusconi e sono rimasti allenatori del Milan più del necessario....

  11. #30
    Senior Member L'avatar di Jino
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Veneto
    Messaggi
    38,303
    Citazione Originariamente Scritto da mandraghe Visualizza Messaggio
    Beh tra un Allegri che "seguiva" Berlusconi e perdeva, e un Seedorf che faceva di testa sua e non sfigurava, meglio il secondo...vediamo Inzaghi, certo non è facile allenare con una presenza ingombrante come Berlusconi, i casi Zaccheroni, Terim, Leonardo e Seedorf lo dimostrano.

    Quindi se Inzaghi andrà d'accordo con Berlusconi resterà a lungo sulla panchina del Milan...e temo che ciò sarà indipendente dai risultati, Ancelotti e Allegri sapevano rapportarsi a Berlusconi e sono rimasti allenatori del Milan più del necessario....
    Berlusconi e Galliani vogliono uno yesman, vogliono un allenatore aziendalista. Seedorf è stato agli antipodi di questo pensiero, ecco spiegato il gelo, l'esser abbandonato e manco ringraziato dopo la cacciata.

Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.