Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 38

  1. #1
    Senior Member L'avatar di Super_Lollo
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    23,166

    Sdoganiamo le differenze territoriali

    Fermi tutti , oggi ho letto sull'evento del ragazzino Siciliano ( quello della festa , dai che lo sapete tutti chi è ) un commento che mi ha fatto ragionare :

    Commento di un tizio : " Questa cosa è proprio una Terronata "
    A seguire 18mila commenti di gente che se la prende per la parola terronata .....

    ma veramente nel 2015 c'è ancora qualcuno che se la prende se gli danno del terone ? o del polentone ?

    siamo ancora fermi a questi livelli ? .. se a me , nato e cresciuto a Milano danno del polentone dico di si ... mi metto a ridere e sono orgoglioso della cosa...

    uguale dovrebbe fare un meridionale... comunque ho notato una cosa.. sono più gli adulti che se la prendono per sta cosa .. nel senso.. il ragazzo di 18/20 anni mi pare abbia capito il gioco mentre il 40/45 enne tante ancora a prendersela..

    che ne dite ? la pensate come me ?

    Lollo
    Gattuso : " il giorno che arrivò Kaka a Milanello ci guardammo tutti in faccia chiedendoci chi fosse quello sfigato con gli occhialini ,due ore dopo iniziammo la partitella. Primo pallone toccato da Kaka mi salta come nulla fosse arriva davanti a Nesta si sposta la palla e spara un missile all incrocio dei pali. Che ci crediate o meno in quel momento capii che avremmo rivinto la Champions guidati da quello sfigato con gli occhialini "

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #2
    E' un argomento molto complicato. Devo però dire una cosa sulla base della mia esperienza personale: queste differenze sono ancora fortemente sentite, molto di più di quanto siamo disposti ad ammetterlo (certo, sto generalizzando e ho delle testimonianze bellissime che dimostrano che a volte è anche vero il contrario), magari più in certe "regioni" d'italia che in altre. Ho anche una mia spiegazione storico-sociale sul perché di questo ma preferisco tenermela per me, sono convinto che molti non capirebbero il senso del mio discorso e la butterebbero in caciara. In ultima analisi, dovremmo cominciare a sforzarci di ragionare in termini di nazione Italia e di italiani piuttosto che perderci in questi inutili territorialismi.

  4. #3
    Senior Member L'avatar di Super_Lollo
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    23,166
    concordo , ma nel 2015 alcune cose non si possono sentire
    Gattuso : " il giorno che arrivò Kaka a Milanello ci guardammo tutti in faccia chiedendoci chi fosse quello sfigato con gli occhialini ,due ore dopo iniziammo la partitella. Primo pallone toccato da Kaka mi salta come nulla fosse arriva davanti a Nesta si sposta la palla e spara un missile all incrocio dei pali. Che ci crediate o meno in quel momento capii che avremmo rivinto la Champions guidati da quello sfigato con gli occhialini "

  5. #4
    Bannato
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Milano
    Messaggi
    12,887
    Citazione Originariamente Scritto da Super_Lollo Visualizza Messaggio
    Fermi tutti , oggi ho letto sull'evento del ragazzino Siciliano ( quello della festa , dai che lo sapete tutti chi è ) un commento che mi ha fatto ragionare :

    Commento di un tizio : " Questa cosa è proprio una Terronata "
    A seguire 18mila commenti di gente che se la prende per la parola terronata .....

    ma veramente nel 2015 c'è ancora qualcuno che se la prende se gli danno del terone ? o del polentone ?

    siamo ancora fermi a questi livelli ? .. se a me , nato e cresciuto a Milano danno del polentone dico di si ... mi metto a ridere e sono orgoglioso della cosa...

    uguale dovrebbe fare un meridionale... comunque ho notato una cosa.. sono più gli adulti che se la prendono per sta cosa .. nel senso.. il ragazzo di 18/20 anni mi pare abbia capito il gioco mentre il 40/45 enne tante ancora a prendersela..

    che ne dite ? la pensate come me ?

    Lollo
    Terro.e è un vocabolo utilizzato in passato per offendere,
    non ha nulla di offensivo in se, indica un contadino un pò rozzo,
    ma visto i'uso dispregiativo che ha avuto in passato eviterei di utilizzarlo a sproposito.

    Vocaboli simili ce ne sono anche altri, magari non offensivi in sè, ma divenuti tali per l'uso cantonatorio o dispregiativo che ne ha fatto la gente:

    Sordo, muto, negro, froc.o Handicappato ecc.

    Magari se scherzi con degli amici e li sfotti li puoi usare, verso estranei eviterei per diplomazia.

  6. #5
    Senior Member L'avatar di Super_Lollo
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    23,166
    Citazione Originariamente Scritto da tifoso evorutto Visualizza Messaggio
    Terro.e è un vocabolo utilizzato in passato per offendere,
    non ha nulla di offensivo in se, indica un contadino un pò rozzo,
    ma visto i'uso dispregiativo che ha avuto in passato eviterei di utilizzarlo a sproposito.

    Vocaboli simili ce ne sono anche altri, magari non offensivi in sè, ma divenuti tali per l'uso cantonatorio o dispregiativo che ne ha fatto la gente:

    Sordo, muto, negro, froc.o Handicappato ecc.

    Magari se scherzi con degli amici e li sfotti li puoi usare, verso estranei eviterei per diplomazia.
    Chiaro, non è che vai in giro per strada a dare del T a tutti.. il mio era un discorso ampio.. mi pare incredibile che un termine del genere crei ancora oggi tutto questo sdegno..

    ti ripeto a me se mi dai del polentone mi metto a ridere
    Gattuso : " il giorno che arrivò Kaka a Milanello ci guardammo tutti in faccia chiedendoci chi fosse quello sfigato con gli occhialini ,due ore dopo iniziammo la partitella. Primo pallone toccato da Kaka mi salta come nulla fosse arriva davanti a Nesta si sposta la palla e spara un missile all incrocio dei pali. Che ci crediate o meno in quel momento capii che avremmo rivinto la Champions guidati da quello sfigato con gli occhialini "

  7. #6
    Dipende. A me hanno dato spesso del ... in modo molto scherzoso, e tra amici. E ovviamente ci ridevo sopra. Il problema è quando viene usato in contesti diversi, in cui assume un significato dispregiativo magari per il tono in cui viene detto.
    Ultima modifica di Tifo'o; 07-10-2015 alle 13:02

  8. #7
    Senior Member L'avatar di Magnus_Marcus
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Napoli
    Messaggi
    7,117
    Che male c'è ad essere terroni, è bello e gratificante zappare la terra e in alcuni casi è meglio vivere nell'ignoranza

    Che male c'è ad essere polentoni, la polenta è buona e poi si mangia anche al sud, fritta, con i pezzi di salciccia dentro

    Mai capito perché sarebbero degli insulti

    E' da cretini non ammettere che alcune cose, come appunto quel coso del ragazzino siciliano, non siano proprie del sud Italia, difficilmente si vede una tamarrata di queste proporzioni al Nord

    Quello che vedo io è che quello del sud può criticare la tamarrata del sud, quello del nord non può parlare altrimenti scatta il "patriottismo" e ti difendo pure il camorrista (questo ovviamente per alcuni personaggi a cui dovrebbero negare l'accesso all'Internet e al voto)

    Quello del sud (sempre il personaggio di prima) fa sempre la vittima, crede che lo guardino male e che pensino male di lui costantemente, deve stare sempre sulla difensiva attaccando

    Per fortuna ci sono quelli che se ne fregano anche se qualcuno, effettivamente, istiga all'odio per farsi due risate davanti al pc

  9. #8
    Member L'avatar di Gas
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Località
    Milano
    Messaggi
    2,222
    Citazione Originariamente Scritto da Super_Lollo Visualizza Messaggio
    Fermi tutti , oggi ho letto sull'evento del ragazzino Siciliano ( quello della festa , dai che lo sapete tutti chi è ) un commento che mi ha fatto ragionare :

    Commento di un tizio : " Questa cosa è proprio una Terronata "
    A seguire 18mila commenti di gente che se la prende per la parola terronata .....

    ma veramente nel 2015 c'è ancora qualcuno che se la prende se gli danno del terone ? o del polentone ?

    siamo ancora fermi a questi livelli ? .. se a me , nato e cresciuto a Milano danno del polentone dico di si ... mi metto a ridere e sono orgoglioso della cosa...

    uguale dovrebbe fare un meridionale... comunque ho notato una cosa.. sono più gli adulti che se la prendono per sta cosa .. nel senso.. il ragazzo di 18/20 anni mi pare abbia capito il gioco mentre il 40/45 enne tante ancora a prendersela..

    che ne dite ? la pensate come me ?

    Lollo
    Lollo sono completamente d'accordo con te.
    Si parla molto di razzismo o discriminazione territoriale ma spesso si esagera con il vittimismo. Il nutrimento del razzismo non sono solo i razzisti in se ma anche i vittimisti che lo alimentano.
    Il razzismo, la territorialità sono concetti a quanto pare monodirezionali. Nel senso che se dici t.. stai facendo discriminazione, se dici "polentone" va bene ci sta. Se dici negro sei un razzista, se ti dicono bianco è normale.
    Questo perchè ? Principalmente per il fatto che se mi dici polentone non mi offendo, o per lo meno ho il cervello per capire che mi stai cercando di schernire nell'infinito gioco delle parti. Il "gioco delle parti" fa parte della natura umana, è un processo del quale dopo millenni dovremmo aver preso atto. Quand'ero piccolo c'era rivalità fra il mio caseggiato e quello di fronte, ci schernivamo ed insultavamo tutti i giorni, c'erano rivalità fra quelli di una fermata della metrò e quella successiva, fra un paese e quello a fianco, fra nord e sud, ecc... quindi non è una questione di colore della pelle, di usanze, di longitudine o latitudine, è nella natura umana e bisognerebbe a mio avviso combattere tanto il mindset della discriminazione quanto educare le popolazioni a non ostentare vittimismo, che come detto è il pane che nutre e accresce la questione.
    Ultima modifica di Tifo'o; 07-10-2015 alle 13:03

  10. #9
    Senior Member L'avatar di Super_Lollo
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    23,166
    Citazione Originariamente Scritto da Gas Visualizza Messaggio
    Lollo sono completamente d'accordo con te.
    Si parla molto di razzismo o discriminazione territoriale ma spesso si esagera con il vittimismo. Il nutrimento del razzismo non sono solo i razzisti in se ma anche i vittimisti che lo alimentano.
    Il razzismo, la territorialità sono concetti a quanto pare monodirezionali. Nel senso che se dici "*******" stai facendo discriminazione, se dici "polentone" va bene ci sta. Se dici negro sei un razzista, se ti dicono bianco è normale.
    Questo perchè ? Principalmente per il fatto che se mi dici polentone non mi offendo, o per lo meno ho il cervello per capire che mi stai cercando di schernire nell'infinito gioco delle parti. Il "gioco delle parti" fa parte della natura umana, è un processo del quale dopo millenni dovremmo aver preso atto. Quand'ero piccolo c'era rivalità fra il mio caseggiato e quello di fronte, ci schernivamo ed insultavamo tutti i giorni, c'erano rivalità fra quelli di una fermata della metrò e quella successiva, fra un paese e quello a fianco, fra nord e sud, ecc... quindi non è una questione di colore della pelle, di usanze, di longitudine o latitudine, è nella natura umana e bisognerebbe a mio avviso combattere tanto il mindset della discriminazione quanto educare le popolazioni a non ostentare vittimismo, che come detto è il pane che nutre e accresce la questione.
    Perfetto , hai centrato quello che volevo dire
    Gattuso : " il giorno che arrivò Kaka a Milanello ci guardammo tutti in faccia chiedendoci chi fosse quello sfigato con gli occhialini ,due ore dopo iniziammo la partitella. Primo pallone toccato da Kaka mi salta come nulla fosse arriva davanti a Nesta si sposta la palla e spara un missile all incrocio dei pali. Che ci crediate o meno in quel momento capii che avremmo rivinto la Champions guidati da quello sfigato con gli occhialini "

  11. #10
    Bannato
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    8,939
    Per me è un discorso quasi senza senso, io sono per metà emiliano e per metà siciliano e quindi cosa sarei? entrambe le cose?
    Sono nato e cresciuto in Emilia quindi direi che mi identifico di più con la parte "polentona", ma sinceramente in vita mia non ho mai sentito né visto nessuno dare del polentone o del terone a qualcuno e magari si è scatenata pure una mezza litigata per niente, è una cosa talmente retrogada e sciocca che è quasi inutile parlarne.
    Probabilmente viene visto come un termine dispregiativo perché la società in cui viviamo ci fa vedere alcune cose come offensive quando magari non lo sono, si vive per luoghi comuni quasi, a me sinceramente non frega nulla.
    E' un po' come le parolacce, se io dico dio "parolaccia" è una bestemmia, se dico dio canarino è una bestemmia pure? e potrei fare questo discorso anche con i termini che vengono usati più spesso tipo "por__" "cane" ecc, in base a cosa sarebbero delle parolacce? il maiale è una parolaccia? il cane non è il miglior amico dell'uomo?
    Ecco come sput_____ secoli di volgarità italiche.

Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.