Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 1 di 6 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 57

  1. #1

    Scendiamo sul pianeta terra: riflessione sul nostro mercato.

    Dopo anni di vacche magre, stiamo tornando a spendere denaro sul mercato. Eppure molte persone si lamentano. Io stesso non sono completamente soddisfatto ma, pensandoci bene, quello a cui stiamo assistendo è inevitabile. Vado subito al sodo: nessun top player (o giocatore di top team) oggi accetterebbe di venire al Milan in quanto sarebbe un clamoroso downgrade per la sua carriera. Quindi per noi sarebbe più semplice puntare su giovani talenti o su giocatori che non si trovano in top team o che hanno ambizioni simili/inferiori alle nostre. E sperare che poi si rivelino un valore aggiunto. Ibra è un caso a parte (tornerebbe per motivi familiari) e scarti di top team che non hanno mercato non se ne vedono in giro.

    Io sono il primo a sognare di spendere quei 100-150M andando a saccheggiare i migliori club d'europa, ma non è così semplice. Non stiamo su Football Manager. D'altra parte abbiamo degli esempi illustri di squadre che in passato, big money alla mano, prima di tornare nel gotha del calcio europeo sono state costrette (e continuano) a saccheggiare squadre di medio/basso livello. E ad approfittare degli scarti annuali delle big. Mi riferisco al PSG e al City.

    Nessuna big gli ha venduto i suoi campioni. E nessuno di questi ha accettato di andarci se non in rare occasioni e dietro lauti stipendi. Infatti Yaya Tourè (Barca), Robinho (Real), Aguero (Atletico Madrid), Nasri (Arsenal), Thiago Silva, Ibrahimovic (Milan) sono state eccezioni. Tutti gli altri giocatori, la stragrande maggioranza di quelli che oggi compongono le loro rose, sono stati comprati da squadre di medio/basso livello: Lazio, Fiorentina, Palermo, Napoli, Amburgo, Wolfsburg, San Paolo, Siviglia, Shakhtar, Benfica, Everton, Aston Villa, Blackburn, Inter. Alcuni dei quali pagati anche a peso d'oro.

    Per cui, assodato che i soldi ci sono, la rinascita del Milan non può che passare attraverso lo stesso percorso. E infatti lo abbiamo già imboccato con Bacca (Siviglia), Bertolacci (esploso al Genoa) e forse Witsel (Zenit). Nomi che possono piacere o non piacere. Infatti altri (me compreso) prenderebbero Clasie, Gundogan e Lacazette. Ma ricordiamoci che fino alla scorsa estate ci limitavamo ai parametri zero, quindi discutere su chi sia meglio tra Gundogan, Clasie e Witsel credo sia già un gran passo in avanti.

    Detto ciò, speriamo di pescare pure noi qualche campione già affermato o poco ricercato. Ma quelle saranno eccezioni. E dubito che le vedremo già nel corso di quest'estate. L'unico potrebbe essere Ibra. Incrociamo le dita. Ma non voliamo troppo in alto. Anche con i soldi in mano, tornare nel calcio che conta sarà un processo lungo e complicato. Con o senza Galliani. Dobbiamo avere pazienza e non sputare facili sentenze sui giocatori che verranno presi.
    Ultima modifica di Il Re dell'Est; 28-06-2015 alle 22:15
    Con il Milan nel sangue, nella mente e nel cuore.

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #2
    Senior Member L'avatar di Splendidi Incisivi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Napoli
    Messaggi
    30,741
    Sono d'accordo, io, prima di sognare i Gotze e gli Aguero, ho sempre detto di aspettarmi per lo meno un mercato, dato che non facciamo mercato da anni. Un mercato, non necessariamente grande ma iniziamolo a fare, poi piano piano arriveranno i grandi colpi.
    Bertolacci e Bacca non sono dei campioni, fuori di dubbio ma non sono neanche dei bidoni e sicuramente sono più forti di qualsiasi centrocampista e attaccante in rosa, anzi, Bacca viene a colmare un vuoto dato che l'attaccante nemmeno ce l'abbiamo.
    Non sto dicendo siano grandi colpi ma sto dicendo che non ci possiamo muovere altrimenti e spero che l'anno prossimo si crei l'alchimia giusta tra rosa e tecnico per provare a risalire la china, la prima Juventus di Conte come lo vinse il campionato? Ok Buffon e Pirlo ma aveva Bonucci e Barzagli che valevano ancora 0, Vidal era un signor nessuno e poi una banda di scappati di casa come Pepe, Asamoah, Quagliarella, Matri.
    Io certamente non mi aspetto di vincere il campionato ma anche con questi giocatori, anche con questo mercato, spero di provare a beccare almeno la zona Champions. Sarà dura ma è una sfida che possiamo provare a differenza dell'anno scorso dove non c'era base e non c'era futuro.

  4. #3
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    12,837
    Io sono d'accordo ma credo che si stiano sbagliando nomi e mercato. Poi ovviamente il tempo lo dirà
    Filippo Inzaghi (proveniente da 5 partite, di cui 4 perse e 1 vinta): "Ho rivisto lo spirito giusto: una l'abbiamo vinta, le altre... le abbiamo giocate bene."

  5. #4
    Member L'avatar di folletto
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Terni
    Messaggi
    4,757
    Sono d'accordo con Il Re dell' Est, aggiungendo che c'è da considerare anche Galliani che alla fine, almeno in parte, fa di testa sua. Con una vera società i soldi potrebbero essere spesi meglio.

  6. #5
    Senior Member L'avatar di Hammer
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    8,872
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Dopo anni di vacche magre, stiamo tornando a spendere denaro sul mercato. Eppure molte persone si lamentano. Io stesso non sono completamente soddisfatto ma, pensandoci bene, quello a cui stiamo assistendo è inevitabile. Vado subito al sodo: nessun top player (o giocatore di top team) oggi accetterebbe di venire al Milan in quanto sarebbe un clamoroso downgrade per la sua carriera. Quindi per noi sarebbe più semplice puntare su giovani talenti o su giocatori che non si trovano in top team o che hanno ambizioni simili/inferiori alle nostre. E sperare che poi si rivelino un valore aggiunto. Ibra è un caso a parte (tornerebbe per motivi familiari) e scarti di top team che non hanno mercato non se ne vedono in giro.

    Io sono il primo a sognare di spendere quei 100-150M andando a saccheggiare i migliori club d'europa, ma non è così semplice. Non stiamo su Football Manager. D'altra parte abbiamo degli esempi illustri di squadre che in passato, big money alla mano, prima di tornare nel gotha del calcio europeo sono state costrette (e continuano) a saccheggiare squadre di medio/basso livello. E ad approfittare degli scarti annuali delle big. Mi riferisco al PSG e al City.

    Nessuna big gli ha venduto i suoi campioni. E nessuno di questi ha accettato di andarci se non in rare occasioni e dietro lauti stipendi. Infatti Yaya Tourè (Barca), Robinho (Real), Aguero (Atletico Madrid), Nasri (Arsenal), Thiago Silva, Ibrahimovic (Milan) sono state eccezioni. Tutti gli altri giocatori, la stragrande maggioranza di quelli che oggi compongono le loro rose, sono stati comprati da squadre di medio/basso livello: Lazio, Fiorentina, Palermo, Napoli, Amburgo, Wolfsburg, San Paolo, Siviglia, Shakhtar, Benfica, Everton, Aston Villa, Blackburn, Inter. Alcuni dei quali pagati anche a peso d'oro.

    Per cui, assodato che i soldi ci sono, la rinascita del Milan non può che passare attraverso lo stesso percorso. E infatti lo abbiamo già imboccato con Bacca (Siviglia), Bertolacci (esploso al Genoa) e forse Witsel (Zenit). Nomi che possono piacere o non piacere. Infatti altri (me compreso) prenderebbero Clasie, Gundogan e Lacazette. Ma ricordiamoci che fino alla scorsa estate ci limitavamo ai parametri zero, quindi discutere su chi sia meglio tra Gundogan, Clasie e Witsel credo sia già un gran passo in avanti.

    Detto ciò, speriamo di pescare pure noi qualche campione già affermato o poco ricercato. Ma quelle saranno eccezioni. E dubito che le vedremo già nel corso di quest'estate. L'unico potrebbe essere Ibra. Incrociamo le dita. Ma non voliamo troppo in alto. Anche con i soldi in mano, tornare nel calcio che conta sarà un processo lungo e complicato. Con o senza Galliani. Dobbiamo avere pazienza e non sputare facili sentenze sui giocatori che verranno presi.
    Sinceramente non vorrei un mercato in stile saccheggio City-Psg. Mi basterebbe un mercato attento ed oculato in stile Juventus dopo la serie di sesti-settimi posti, massimizzando gli affari intorno alla decina di milioni, anche grazie alla rete di osservatori. Così si torna grandi, e poi (come si vede quest'anno) si prendono i top player.
    "Il calcio italiano ad alto livello sta perdendo la Juventus. La squadra bianconera è arrivata settima l’anno scorso e rischia di fare il bis quest’anno. [...] Credo che la Juventus vada aiutata. [...] E’ un Club con il maggior numero di Scudetti e di tifosi in Italia, merita un piano Marshall per il suo futuro. Aiutare la Juventus significherebbe aiutare il calcio italiano. Senza dubbi e senza riserve." Mauro Suma, 02/04/2011

  7. #6
    Senior Member L'avatar di hiei87
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Massa
    Messaggi
    5,472
    Sono d'accordo sul ragionamento di fondo, però non poter andare sui top player non implica l'andare a spendere cifre assurde per giocatori mediocri e senza margini di crescita.
    Per me l'ideale sarebbe prendere un paio di leader, anche se su con l'età, e una serie di giovani più che promettenti, magari puntando su quei mercati (olandese, belga, argentino, ecc...) ancora alla portata come prezzi....
    Comunque vediamo cosa faranno nelle prossime settimane. A settembre si tireranno le somme....

  8. #7
    Citazione Originariamente Scritto da Hammer Visualizza Messaggio
    Sinceramente non vorrei un mercato in stile saccheggio City-Psg. Mi basterebbe un mercato attento ed oculato in stile Juventus dopo la serie di sesti-settimi posti, massimizzando gli affari intorno alla decina di milioni, anche grazie alla rete di osservatori. Così si torna grandi, e poi (come si vede quest'anno) si prendono i top player.
    Non mi riferivo al saccheggio ma al prendere i giocatori da determinate squadre.

    Anche la Juventus non ha preso nessun big se non approfittando di un paio di scarti (Tevez, Pirlo). Poi ha comprato da squadre di medio/basso livello (Bayer Leverkusen, Amburgo, Udinese, Wolfsburg, Palermo, Fiorentina, CSKA, ecc) ed ha preso a parametro zero due campioncini di cui uno rivelatosi top (Pogba, Coman). E malgrado gli scudetti, pure la Juve ha buttato diversi soldi per giocatori sbagliati.
    Con il Milan nel sangue, nella mente e nel cuore.

  9. #8
    Member L'avatar di gabuz
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    3,402
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Dopo anni di vacche magre, stiamo tornando a spendere denaro sul mercato. Eppure molte persone si lamentano. Io stesso non sono completamente soddisfatto ma, pensandoci bene, quello a cui stiamo assistendo è inevitabile. Vado subito al sodo: nessun top player (o giocatore di top team) oggi accetterebbe di venire al Milan in quanto sarebbe un clamoroso downgrade per la sua carriera. Quindi per noi sarebbe più semplice puntare su giovani talenti o su giocatori che non si trovano in top team o che hanno ambizioni simili/inferiori alle nostre. E sperare che poi si rivelino un valore aggiunto. Ibra è un caso a parte (tornerebbe per motivi familiari) e scarti di top team che non hanno mercato non se ne vedono in giro.

    Io sono il primo a sognare di spendere quei 100-150M andando a saccheggiare i migliori club d'europa, ma non è così semplice. Non stiamo su Football Manager. D'altra parte abbiamo degli esempi illustri di squadre che in passato, big money alla mano, prima di tornare nel gotha del calcio europeo sono state costrette (e continuano) a saccheggiare squadre di medio/basso livello. E ad approfittare degli scarti annuali delle big. Mi riferisco al PSG e al City.

    Nessuna big gli ha venduto i suoi campioni. E nessuno di questi ha accettato di andarci se non in rare occasioni e dietro lauti stipendi. Infatti Yaya Tourè (Barca), Robinho (Real), Aguero (Atletico Madrid), Nasri (Arsenal), Thiago Silva, Ibrahimovic (Milan) sono state eccezioni. Tutti gli altri giocatori, la stragrande maggioranza di quelli che oggi compongono le loro rose, sono stati comprati da squadre di medio/basso livello: Lazio, Fiorentina, Palermo, Napoli, Amburgo, Wolfsburg, San Paolo, Siviglia, Shakhtar, Benfica, Everton, Aston Villa, Blackburn, Inter. Alcuni dei quali pagati anche a peso d'oro.

    Per cui, assodato che i soldi ci sono, la rinascita del Milan non può che passare attraverso lo stesso percorso. E infatti lo abbiamo già imboccato con Bacca (Siviglia), Bertolacci (esploso al Genoa) e forse Witsel (Zenit). Nomi che possono piacere o non piacere. Infatti altri (me compreso) prenderebbero Clasie, Gundogan e Lacazette. Ma ricordiamoci che fino alla scorsa estate ci limitavamo ai parametri zero, quindi discutere su chi sia meglio tra Gundogan, Clasie e Witsel credo sia già un gran passo in avanti.

    Detto ciò, speriamo di pescare pure noi qualche campione già affermato o poco ricercato. Ma quelle saranno eccezioni. E dubito che le vedremo già nel corso di quest'estate. L'unico potrebbe essere Ibra. Incrociamo le dita. Ma non voliamo troppo in alto. Anche con i soldi in mano, tornare nel calcio che conta sarà un processo lungo e complicato. Con o senza Galliani. Dobbiamo avere pazienza e non sputare facili sentenze sui giocatori che verranno presi.
    D'accordo sulla riflessione, continuo a ritenere, però, che rischiare di spendere 90 mln per Bertolacci, Bacca e Witsel significhi sperperare, non spendere. Oltretutto non siamo stati comprati da uno sceicco come City e PSG, ma siamo (quasi) sempre nelle stesse mani, perciò non sappiamo con certezza se dopo aver speso quest'anno lo faremo anche l'anno prossimo.
    In cuor mio spero che non si stia gettando al vento un'occasione.

  10. #9
    Moderatore L'avatar di mefisto94
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    23,266
    Citazione Originariamente Scritto da Louis Gara Visualizza Messaggio
    Io sono d'accordo ma credo che si stiano sbagliando nomi e mercato. Poi ovviamente il tempo lo dirà
    Anche secondo me. C'è una via di mezzo.

  11. #10
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2015
    Messaggi
    20
    Buonasera, volevo fare una riflessione....Noi milanisti eravamo abituati troppo bene,poi è successo che abbiamo avuto anni magrissimi ed abbiamo iniziato a prendere la con Galliani. Con tutti gli errori che ha commesso è comunque l'unico in società che ci mette sempre la faccia e che fa di necessità/virtù..... Invece di continuare ad attaccarlo io direi di farlo lavorare prima di massacrarlo....Se riesce a spendere bene i fantomatici 150 milioni,credo che allestirà una buona squadra.....PS:non attacchaimoci alle cavolate del derby mercato o dei giocatori super valutati,mi sembra riduttivo...

Pagina 1 di 6 123 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.