Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Risultati da 1 a 8 di 8
  1. #1
    Amministratore L'avatar di Admin
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    55,470

    Sacchi sul Milan alla Gazzetta in edicola oggi, 10 gennaio.

    Ecco le parole di Arrigo Sacchi intervistato dalla Gazzetta dello Sport in edicola oggi, 10 gennaio 2017:"Milan e Inter?Vedo due progetti: più chiaro quello rossonero, in embrione quello nerazzurro. Su queste idee si deve lavorare a fondo per arrivare a costruire ciò che ritengo necessario non solo nel calcio ma nella vita: la bellezza. Montella non sta facendo bene, sta facendo benissimo. Il suo è un capolavoro. Io l’avevo stuzzicato, all’inizio: apparteneva a quel gruppo di allenatori che proponeva un calcio offensivo e, una volta arrivato al Milan, sembrava avesse tirato il freno a mano. Invece ora mi piace, l’idea di gioco si vede. I giovani? Questo è l’aspetto che apprezzo di più. Con i giovani ci vuole pazienza e bisogna essere in grado di insegnare: Montella è un bravo maestro. Prendete De Sciglio: ha ritrovato la fiducia. Oppure Romagnoli: finalmente ha dimostrato che valeva tutti i soldi che sono stati spesi per lui. E poi Locatelli, Bonaventura, Lapadula... Bravi, grintosi, pronti ad aiutare l’uno con l’altro. E il risultato, a parte la posizione in classifica, è che il pubblico non fischia più: adesso trascina, sostiene. Dove può migliorare il Milan? A livello di modulo il 4 3 3 è difficile da interpretare e da capire. I sincronismi devono essere perfetti e, a volte, nel Milan non lo sono. Servono velocità e smarcamenti. Ma Montella è bravo, quando vede che le cose non vanno: cambia lo spartito,inserisce Lapadula e trova la via del gol. Milan fortunato? Me l’ha detto anche un amico,dopo la vittoria sul Cagliari. Sapete che cosa gli ho risposto?Che la fortuna è il nome che si dà all’abilità altrui. Il Milan non è stato fortunato: ci ha creduto ed è stato premiato. E anche a Doha, nel secondo tempo contro la Juve, ha tenuto in mano la partita. Cosa serve a gennaio? Non ho mai creduto al mercato di riparazione, fin da quando allenavo in Serie C e al mio presidente avevo chiesto un centravanti, “per puntare alla promozione”, gli dissi. Lui mi comprò un terzino e non centrammo l’obiettivo. No, il Milan deve andare avanti così com’è, lavorando e ascoltando la lezione di Montella".

    Altre notizie di giornata


    QUI -) Milan: tutta un'altra musica. Ecco perchè puoi sognare.


    QUI -) Sacchi sul Milan alla Gazzetta in edicola oggi, 10 gennaio.


    QUI -) Abate: forte contusione. C'è ottimismo.


    QUI -) Seedorf : "Giovani ? Ok, ma senza vecchi non va bene."
    Segui MilanWorld su Facebook e Twitter per restare aggiornato su tutte le notizie!

    FB: https://www.facebook.com/MilanWorldForum

    Twitter: https://twitter.com/MilanWorldForum

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #2
    Senior Member L'avatar di Casnop
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    5,350
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    Ecco le parole di Arrigo Sacchi intervistato dalla Gazzetta dello Sport in edicola oggi, 10 gennaio 2017:"Milan e Inter?Vedo due progetti: più chiaro quello rossonero, in embrione quello nerazzurro. Su queste idee si deve lavorare a fondo per arrivare a costruire ciò che ritengo necessario non solo nel calcio ma nella vita: la bellezza. Montella non sta facendo bene, sta facendo benissimo. Il suo è un capolavoro. Io l’avevo stuzzicato, all’inizio: apparteneva a quel gruppo di allenatori che proponeva un calcio offensivo e, una volta arrivato al Milan, sembrava avesse tirato il freno a mano. Invece ora mi piace, l’idea di gioco si vede. I giovani? Questo è l’aspetto che apprezzo di più. Con i giovani ci vuole pazienza e bisogna essere in grado di insegnare: Montella è un bravo maestro. Prendete De Sciglio: ha ritrovato la fiducia. Oppure Romagnoli: finalmente ha dimostrato che valeva tutti i soldi che sono stati spesi per lui. E poi Locatelli, Bonaventura, Lapadula... Bravi, grintosi, pronti ad aiutare l’uno con l’altro. E il risultato, a parte la posizione in classifica, è che il pubblico non fischia più: adesso trascina, sostiene. Dove può migliorare il Milan? A livello di modulo il 4 3 3 è difficile da interpretare e da capire. I sincronismi devono essere perfetti e, a volte, nel Milan non lo sono. Servono velocità e smarcamenti. Ma Montella è bravo, quando vede che le cose non vanno: cambia lo spartito,inserisce Lapadula e trova la via del gol. Milan fortunato? Me l’ha detto anche un amico,dopo la vittoria sul Cagliari. Sapete che cosa gli ho risposto?Che la fortuna è il nome che si dà all’abilità altrui. Il Milan non è stato fortunato: ci ha creduto ed è stato premiato. E anche a Doha, nel secondo tempo contro la Juve, ha tenuto in mano la partita. Cosa serve a gennaio? Non ho mai creduto al mercato di riparazione, fin da quando allenavo in Serie C e al mio presidente avevo chiesto un centravanti, “per puntare alla promozione”, gli dissi. Lui mi comprò un terzino e non centrammo l’obiettivo. No, il Milan deve andare avanti così com’è, lavorando e ascoltando la lezione di Montella".
    Anche Sacchi chiama il doppio attaccante. Montella farebbe bene a non escludere questa ipotesi. Sta diventando pragmatico, un grande allenatore: deve capire quale sia il modulo ideale per far giocare bene tutta la squadra. Ci pensi, uno come lui la soluzione la trova.

  4. #3
    Member L'avatar di Fedeshi
    Data Registrazione
    May 2014
    Località
    Sicilia
    Messaggi
    1,459
    Citazione Originariamente Scritto da Casnop Visualizza Messaggio
    Anche Sacchi chiama il doppio attaccante. Montella farebbe bene a non escludere questa ipotesi. Sta diventando pragmatico, un grande allenatore: deve capire quale sia il modulo ideale per far giocare bene tutta la squadra. Ci pensi, uno come lui la soluzione la trova.
    Pero io non rinuncerei a Suso esterno d'attacco per niente a mondo.
    #comprateilmilan

    la squadra della città è come l'amore della mamma.. non l'hai scelta.. è sempre stata lì! La squadra del cuore invece è la donna della tua vita!

    MilanMeaLvx

  5. #4
    Member L'avatar di Symon
    Data Registrazione
    Jul 2015
    Messaggi
    1,295
    Suso può fare benissimo anche come trequartista puro, che può svariare anche a destra ovviamente.
    L'escluso sarebbe Niang, il nuovo entrato Lapadula. La soluzione con Suso trequartista e Lapadula, Bacca centravanti sarebbe perfetta, visto che detto di Suso, anche il mezzo Peruviano si adatta perfettamente come seconda punta, e si è visto perfettamente nel gol contro il Cagliari, Lapadula ringhia, lotta, ruba palla, Bacca finalizza. Sulla carta è funzionale. E Suso può essere l'arma in più di raccordo frà attacco e mediana, soprattutto quando Bonaventura è spento e Lapadula non gira a dovere.
    -----------------------------------ABATE CAPITANO SUBITO--------------------------------

  6. #5
    Senior Member L'avatar di Milanforever26
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    12,893
    Ha corretto il tiro il vecchio Arrigo...

  7. #6
    Bannato
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    3,366
    Citazione Originariamente Scritto da Casnop Visualizza Messaggio
    Anche Sacchi chiama il doppio attaccante. Montella farebbe bene a non escludere questa ipotesi. Sta diventando pragmatico, un grande allenatore: deve capire quale sia il modulo ideale per far giocare bene tutta la squadra. Ci pensi, uno come lui la soluzione la trova.
    Non chiama il doppio attaccante, dice che con il 4-3-3 è necessario affinare i meccanismi e fare assiduo lavoro di smarcamento. Inoltre che in situazione di emergenza Montella è stato bravo a cogliere la necessità di un momentaneo cambio tattico.

    Non capisco tutta questa genete che spinge per rompere il giocattolo. Le due punte sono la nostra morte.

  8. #7
    Citazione Originariamente Scritto da Milanforever26 Visualizza Messaggio
    Ha corretto il tiro il vecchio Arrigo...
    Infatti, dice che inizialmente l'ha stuzzicato ma le sue sono parole di un mesetto fa, altro che "inizialmente"...mi sa che s'è accorto di averla fatta fuori dal vaso.

  9. #8
    Senior Member L'avatar di Milanforever26
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    12,893
    Citazione Originariamente Scritto da Igniorante Visualizza Messaggio
    Infatti, dice che inizialmente l'ha stuzzicato ma le sue sono parole di un mesetto fa, altro che "inizialmente"...mi sa che s'è accorto di averla fatta fuori dal vaso.
    O forse ha letto la formazione del Milan e si è accorto che non ci son più Baresi, Maldini e i tre olandesi...

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.