Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 25

  1. #11
    Senior Member L'avatar di diavoloINme
    Data Registrazione
    Apr 2016
    Messaggi
    7,805
    Citazione Originariamente Scritto da tifoso evorutto Visualizza Messaggio
    Eresia, il Milan di Capello per i primi due anni, fino al ritiro di Van Basten, è stato di un altro pianeta rispetto al Milan sacchiano,
    2 scudetti in carrozza e finale Champions conquistata con tutte vittorie, Sacchi non si è mai nemmeno avvicinato a quei livelli,
    tranne che nella sua prima finale, ma ricordatevi la fatica e la fortuna, con cui ci è arrivato.

    e ci terrei a precisare che Capello ereditò la stessa squadra che il genio Sacchi aveva definito finita,
    con la richiesta di cessione di Van Basten, episodio che da solo scredita tutta una carriera.
    Sacchi defini finita quella squadra per il calcio che lui voleva proporre. Un po come le squadre di mourinho che dopo due anni completano il ciclo per logorio psicologico, il calcio di sacchi richiedeva resistenza inverosimile. Quei calciatori non potevano piu reggere i ritmi che il calcio sacchiano chiedeva e arrigo voleva far piazza pulita. Giustamente la società mise il tecnico alla porta visto la bontà di quella rosa

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #12
    Citazione Originariamente Scritto da Milanforever26 Visualizza Messaggio
    Ormai è completamente rintronato...le ultime volte che l'ho sentito parlare non si capiva nemmeno cosa stava dicendo e forse manco lui lo sapeva..discorsi sconnessi e frasi iniziate e lasciate a metà..
    Sta sua mania per Giampaolo è ridicola, ha fallito ovunque, altro che maestro...
    Con il Milan nel sangue, nella mente e nel cuore.

  4. #13
    Senior Member L'avatar di diavoloINme
    Data Registrazione
    Apr 2016
    Messaggi
    7,805
    Prima dell'arrivo di sacchi in italia si conosceva solo il contropiede fuori casa. Questa è storia. Un vanto per me milanista tifar una squadra che ha rivoluzionato il calcio. Il milan che va al bernabeu e non fa veder la palla al real fu qualcosa di mai visto prima.

  5. #14
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2015
    Località
    Fiesso d'Artico (VE)
    Messaggi
    7,080
    Sacchi ha avuto anche la fortuna dalla sua, nessuno può negarlo ma tra il suo milan e quello di capello non ho dubbi su quale sceglierei, forse ero piccolo e li vedevo con occhi diversi, ma rimanevo incantato ogni volta che vedevo quel milan, senza nulla togliere a capello ci mancherebbe ma il Milan di Sacchi era di un altro sport

    Come però sottolinea evorutto solo pensare di chiedere la cessione del cigno é da lapidazione , é l'unica pecca di quegli anni secondo me
    "Quello che è successo quella sera a Barcellona è indescrivibile....immagina ottantamila persone che girano in tondo attorno al Camp Nou...brividi
    E' stata un'avventura pazzesca...il viaggio in pulman...il Camp Nou tutto rossonero...i Catalani che ci incitavano quando ci vedevano passare...la partita perfetta...Capitan Baresi che alza la coppa...
    E' stata un'avventura irripetibile..."
    Old.Memories.73

  6. #15
    Senior Member L'avatar di diavoloINme
    Data Registrazione
    Apr 2016
    Messaggi
    7,805
    Citazione Originariamente Scritto da wfiesso Visualizza Messaggio
    Sacchi ha avuto anche la fortuna dalla sua, nessuno può negarlo ma tra il suo milan e quello di capello non ho dubbi su quale sceglierei, forse ero piccolo e li vedevo con occhi diversi, ma rimanevo incantato ogni volta che vedevo quel milan, senza nulla togliere a capello ci mancherebbe ma il Milan di Sacchi era di un altro sport

    Come però sottolinea evorutto solo pensare di chiedere la cessione del cigno é da lapidazione , é l'unica pecca di quegli anni secondo me
    E infatti fu messo alla porta. Chi non lo avrebbe fatto?? Quella rosa era fantastica. Sta nell'evoluzione di una squadra vincere in modo diverso : prima incantando col bel gioco, poi gestendo ritmi e palla. Anche la juve di conte , coi dovuti paragoni, il primo anno giocava un calcio più piacevole a livello estetico che poi si è evoluto in un calcio pratico. Sacchi ha avuto in dubbiamente fortuna ma ci fosse stato trapattoni al posto suo avrebbe vinto in modo canonico, arrigo vinse facendo la storia. Forse vinse anche meno di quanto poteva e doveva, lo riconosco. Ma il calcio che fece ammirare è da palati fini.

  7. #16
    Bannato
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Milano
    Messaggi
    12,887
    Citazione Originariamente Scritto da diavoloINme Visualizza Messaggio
    Stai forse dicendo che il milan di capello era spettacolare più di quello di sacchi? Mi pare inverosimile. La uefa stessa ha proclamato quella squadra la più grande di sempre. Non lo dico mica solo io. Capello ha solo dato sostanza ed equilibrio ad un gruppo di fenomeni. Che poi in ambito nazionale capello abbia vinto di più lo dice la storia e concordo con te. Ma sacchi ha rivoluzionato il calcio e dovrebbe esser un vanto per noi rossoneri. Riconosciamoglielo. Poi da commentatore lascia il tempo che trova.
    Citazione Originariamente Scritto da diavoloINme Visualizza Messaggio
    Sacchi defini finita quella squadra per il calcio che lui voleva proporre. Un po come le squadre di mourinho che dopo due anni completano il ciclo per logorio psicologico, il calcio di sacchi richiedeva resistenza inverosimile. Quei calciatori non potevano piu reggere i ritmi che il calcio sacchiano chiedeva e arrigo voleva far piazza pulita. Giustamente la società mise il tecnico alla porta visto la bontà di quella rosa
    Sacchi ebbe la fortuna di avere giocatori immensi al culmine della loro carriera, con una squadra appena meno dotata avrebbe preso randellate a destra e a sinistra, altro che cedere Van Basten o Gullit come chiedeva, ha vinto grazie a loro nonostante il suo calcio,
    le esperienze fallimentari successive parlano da sole...

    Per quello che riguarda lo spettacolo, è falso, il Milan Sacchiano era monocorde, era un panzer che ti inchiodava li, ma non aveva varianti, se tentavi di giocarci contro ti demoliva (epiche le legnate nelle amichevolialle inglesi in trasferta) ma spesso bastava una provinciale brava a chiudersi per farlo inceppare perchè non prevedeva variazioni sul tema, i giocatori dovevano eseguire sempre movimenti prestabiliti senza poter sfogare il proprio estro (da qui i contrasti con i vari Van Basten, Gullit, ecc, ripeto non stiamo parlando di Balotelli, Menez e Boateng)

    Capello quando arrivò non fece altro che far fare in attacco ai ragazzi quello che gli pareva, curando solo la fase difensiva,
    risultato? partite con le provinciali regolarmente vinte con 4 gol (Sacchi ci perdeva spesso e volentieri 1-0, motivo per cui non vinceva scudetti) e già nel primo anno è stato il primo allenatore a vincere uno scudetto senza sconfitte, poi successivamente arrivò anche il record di imbattibilità della porta cancellato da Buffon.

    Io che ho visto tutte le partite e che le ho ancora registrate vi confermo che Sacchi ha fatto partite pazzesche con avversari annichiliti (più in amichevole però) ma il Calcio di Capello era da orgasmo, ogni azione era una potenziale occasione gol, soprattutto quando si prese Lentini e finchè non ebbe il famoso incidente d'auto.
    Ma nella storia son rimasti anche i pazzeschi scambi in area tra Simone e Weah, in un Milan successivo.

    Insomma Capello è stato l'Ibraimovic degli allenatori, un gradino sopra a tutti, una sentenza già scritta in campionato e magari più sfortunato che scarso nelle competizioni internazionali, comunque 3 finali le ha disputate

  8. #17
    Member L'avatar di koti
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    3,962
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    Marco Giampaolo, esonerato quasi ogni stagione, in tutte le categorie, ad eccezione della stagione all'Empoli, secondo Arrigo Sacchi è addirittura un maestro. Ecco quanto dichiarato dall'ex allenatore rossonero e CT:"Giampaolo al Milan? E' bravo, è un maestro. Lui può allenare ovunque. In giro ci sono molti gestori mentre lui allena con strategia. Con l'Empoli ha fatto vedere un calcio ricco di conoscenza".
    Sacchi dovrebbe essere trascinato, insieme a Berlusconi, in un ospizio per anziani, altro che stare li a decidere le sorti del Milan. Galliani probabilmente lo accontenterà pure.

  9. #18
    Senior Member L'avatar di diavoloINme
    Data Registrazione
    Apr 2016
    Messaggi
    7,805
    Citazione Originariamente Scritto da tifoso evorutto Visualizza Messaggio
    Sacchi ebbe la fortuna di avere giocatori immensi al culmine della loro carriera, con una squadra appena meno dotata avrebbe preso randellate a destra e a sinistra, altro che cedere Van Basten o Gullit come chiedeva, ha vinto grazie a loro nonostante il suo calcio,
    le esperienze fallimentari successive parlano da sole...

    Per quello che riguarda lo spettacolo, è falso, il Milan Sacchiano era monocorde, era un panzer che ti inchiodava li, ma non aveva alternative, se tentavi di giocarci contro ti demoliva (epiche le legnate nelle amichevolialle inglesi in trasferta) ma spesso bastava una provinciale brava a chiudersi per farlo inceppare perchè non prevedeva variazioni sul tema, i giocatori dovevano eseguire sempre movimenti prestabiliti senza poter sfogare il proprio estro (da qui i contrasti con i vari Van Basten, Gullit, ecc, ripeto non stiamo parlando di Balotelli, Menez e Boateng)

    Capello quando arrivò non fece altro che far fare in attacco ai ragazzi quello che gli pareva, curando solo la fase difensiva,
    risultato? partite con le provinciali regolarmente vinte con 4 gol (Sacchi ci perdeva spesso e volentieri 1-0, motivo per cui non vinceva scudetti) e già nel primo anno è stato il primo allenatore a vincere uno scudetto senza sconfitte, poi successivamente arrivò anche il record di imbattibilità della porta cancellato da Buffon.

    Io che ho visto tutte le partite e che le ho ancora registrate vi confermo che Sacchi ha fatto partite pazzesche con avversari annichiliti (più in amichevole però) ma il Calcio di Capello era da orgasmo, ogni azione era una potenziale occasione gol, soprattutto quando si prese Lentini e finchè non ebbe il famoso incidente d'auto.
    Ma nella storia son rimasti anche i pazzeschi scambi in area tra Simone e Weah, in un Milan successivo.

    Insomma Capello è stato l'Ibraimovic degli allenatori, un gradino sopra a tutti, una sentenza già scritta in campionato e magari più sfortunato che scarso nelle competizioni internazionali, comunque 3 finali le ha disputate
    Rispetto la tua opinione ma la vedo diversamente. Per me capello è un tecnico che ha sempre badato essenzialmente a non prenderle. La sua fase difensiva era di altissimo livello . Ricordo francamente moltissime partite vinte per 1-0 di una noia mortale. Per carità , una noia dorata, visto che vincevo e mi piaceva vincere. Ti voglio far notare che tutte le squadre chi si arroccano dietro la palla son difficili da penetrare, è nel destino delle grandi squadre. Accadde al milan di sacchi come accade oggi all'immenso barcellona. Forse rappresenta l'unico modo per affrontare una compagine nettamente superiore? Ti ripeto ,prima dell'arrivo di sacchi le squadre italiane andavano in trasferta per non prenderle. Sacchi cambiò una mentalità di gioco. Il milan che va a madrid e non fa veder palla ai padroni di casa resterà nella storia. Come il 4-0 del milan di capello al barcellona ovviamente. Anche quella è storia. Ma c'è modo e modo di vincere. Senza voler far polemica, trovo invece sia meraviglioso avere dubbi del genere. Tanta roba.

  10. #19
    Bannato
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Milano
    Messaggi
    12,887
    Citazione Originariamente Scritto da diavoloINme Visualizza Messaggio
    Rispetto la tua opinione ma la vedo diversamente. Per me capello è un tecnico che ha sempre badato essenzialmente a non prenderle. La sua fase difensiva era di altissimo livello . Ricordo francamente moltissime partite vinte per 1-0 di una noia mortale. Per carità , una noia dorata, visto che vincevo e mi piaceva vincere. Ti voglio far notare che tutte le squadre chi si arroccano dietro la palla son difficili da penetrare, è nel destino delle grandi squadre. Accadde al milan di sacchi come accade oggi all'immenso barcellona. Forse rappresenta l'unico modo per affrontare una compagine nettamente superiore? Ti ripeto ,prima dell'arrivo di sacchi le squadre italiane andavano in trasferta per non prenderle. Sacchi cambiò una mentalità di gioco. Il milan che va a madrid e non fa veder palla ai padroni di casa resterà nella storia. Come il 4-0 del milan di capello al barcellona ovviamente. Anche quella è storia. Ma c'è modo e modo di vincere. Senza voler far polemica, trovo invece sia meraviglioso avere dubbi del genere. Tanta roba.
    Si ma le tue opinioni devono essere suffragate dai fatti, fai un giro negli almanacchi, compresa wikipedia che riporta tutti i risultati e i marcatori stagione per stagione, e verifica i risultati medi del Milan di Capello, le goleade erano all'ordine del gioco, tutti i tuoi 1-0 io proprio non li vedo...
    forse ti confondi con l'inter dei record di Trapattoni

  11. #20
    Senior Member L'avatar di diavoloINme
    Data Registrazione
    Apr 2016
    Messaggi
    7,805
    Citazione Originariamente Scritto da tifoso evorutto Visualizza Messaggio
    Si ma le tue opinioni devono essere suffragate dai fatti, fai un giro negli almanacchi, compresa wikipedia che riporta tutti i risultati e i marcatori stagione per stagione, e verifica i risultati medi del Milan di Capello, le goleade erano all'ordine del gioco, tutti i tuoi 1-0 io proprio non li vedo...
    Diamine, hanno fatto storia le partite vinte per 1-0 con gol del subentrato bip bip massaro. Non nel primo anno in campionato, nel quale ricordo caterve di gol. Poi però inesorabilmente la coperta si abbassò e il milan divenne più guardingo. Però credo sia riduttivo farne una questione matematica, io parlo di concetti di gioco. Il milan di sacchi 'violentava' la partita, passami il termine, la mordeva. Il milan di capello era un cobra sonnecchiante pronto a darti il morso letale. Ogni tecnico sceglie il proprio modo di giocare, credo sia lecito.

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.