Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 7 di 8 PrimaPrima ... 5678 UltimaUltima
Risultati da 61 a 70 di 79

  1. #61
    Senior Member L'avatar di Dumbaghi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    20,595
    siamo solo noi che continuiamo a produrre Gilardini in continuazione, quel calcio è morto e sepolto.


    Di giovani con un talento ''normale'' ma cresciuti bene tecnicamente ce ne sono pochissimi, Florenzi è uno di questi, ma d'altronde il settore della Roma è di un livello astronomicamente superiore agli altri.

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #62
    Bannato
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    14,768
    Citazione Originariamente Scritto da Splendidi Incisivi Visualizza Messaggio
    Non sono d'accordo. Tra i pali ci sono Donnarumma, Perin, Scuffet; dietro abbiamo Rugani e Romagnoli, che secondo me hanno davanti un grande futuro; in mezzo c'è il solito Verratti, ormai già affermato, Florenzi e per il futuro c'è gente come Valzania, Sensi, oppure Cataldi tra quelli più pronti; infine, pure davanti non stiamo messi male, checché se ne possa dire: Berardi, Bernardeschi e Gabbiadini mi sembrano tutti grandissimi talenti, poi c'è Insigne e secondo me anche Belotti può aspirare a qualcosa di più che essere un centravanti di provincia. Magari di questi nessuno diventerà qualcuno, però noi abbiamo il dovere di puntarci, perché i vari Kroos, Reus, Draxler, Gotze, Muller e compagnia cantante non sono diventati quello che sono marcendo nei campionati regionali tedeschi.
    questi sono quelli che sono già emersi, sabatini parlava dei settori giovanili, dei nuovi giovani e a quanto pare la situazione è sempre più preoccupante

  4. #63
    Senior Member L'avatar di Jino
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Veneto
    Messaggi
    38,291
    Citazione Originariamente Scritto da diavoloINme Visualizza Messaggio
    Stai citando due classe '92 , quindi 24enni. Per te questi sono giovani? Per me sono già belli maturi e pronti( o almeno dovrebbero esserlo) per il grande calcio. Quando parlo di giovani io mi riferisco ai sedicenni, diciassettenni e diciottenni di turno. Quindi parlo ,ad oggi, dei '97-'98-'99. questa è l'età nella quale si intuisce il prospetto di campione o comunque di calciatore pronto e ti garantisco che i nostri vivai sono pieni di bravi calciatori. Senza sforzarti più di tanto : i '98 del milan sono fortissimi, giocano in primavera con due anni in meno rispetto agli avversari, tanta roba ti garantisco. Lavoro da anni nei settori giovanili e sai quanti ne vedo di bravi? Il problema sai in cosa consiste? Che la crescita/maturazione che il ragazzo sviluppa fino ai 18 anni poi drasticamente si interrompe. Il campionato primavera, che dovrebbe essere il trampolino di lancio, in realtà non prepara in modo definitivo i giovani e il passaggio dal calcio giovanile a quello professionistico si rivela durissimo. Credo sia il caso di seguire il modello spagnolo con le squadre 'B' .
    No chiaramente quei due non sono giovani, ma parlo di due ragazzi che sono usciti qualche anno fa dal settore giovanile e la differenza sull'impostazione è palese. Mi chiedo io, sono stati i settori giovanili di Madrid e Milan ad impostare bene un ragazzo e male l'altro oppure parliamo proprio di limiti personali del nostro Mattia?

    Poi sul discorso delle squadre B con me sfondi una porta aperta. Ogni anno vedo arrivare qui in Lega Pro gente dal campionato primavera. Appena arrivano la differenza tra loro e gli altri professionisti è abissale. Parlo di struttura fisica, parlo di personalità, parlo di ritmo ed intensità. Se per loro è un trauma il salto in Lega Pro inutile meravigliarsi di quanti pochi riescano ad andare direttamente in serie A. I ragazzi più capaci a 17-18 anni dovrebbero giocare tra i pro nella squadra B, senza se e senza ma.

  5. #64
    Senior Member L'avatar di diavoloINme
    Data Registrazione
    Apr 2016
    Messaggi
    7,792
    Citazione Originariamente Scritto da Jino Visualizza Messaggio
    No chiaramente quei due non sono giovani, ma parlo di due ragazzi che sono usciti qualche anno fa dal settore giovanile e la differenza sull'impostazione è palese. Mi chiedo io, sono stati i settori giovanili di Madrid e Milan ad impostare bene un ragazzo e male l'altro oppure parliamo proprio di limiti personali del nostro Mattia?

    Poi sul discorso delle squadre B con me sfondi una porta aperta. Ogni anno vedo arrivare qui in Lega Pro gente dal campionato primavera. Appena arrivano la differenza tra loro e gli altri professionisti è abissale. Parlo di struttura fisica, parlo di personalità, parlo di ritmo ed intensità. Se per loro è un trauma il salto in Lega Pro inutile meravigliarsi di quanti pochi riescano ad andare direttamente in serie A. I ragazzi più capaci a 17-18 anni dovrebbero giocare tra i pro nella squadra B, senza se e senza ma.
    Bravissimo!!! Concordo a pieno. Il nostro stesso milan ,fin quando aveva i soldoni, per quanti anni ha tenuto il settore giovanile solo perchè obbligato a farlo ma senza curarlo? Per stessa ammissione di galliani il settore giovanile non serviva. Solo ultimamente si è deciso di invertire la rotta. In tal senso ( e non solo in questo contesto) il nostro A.D ha toppato clamorosamente. Il vivaio è indispensabile per creare atleti con senso di appartenenza oltre che per un tornaconto economico. Non dimentichiamo che se è vero che berlusconi salvò il milan dal fallimento economico ma dal punto di vista tecnico l'eredità lasciata dalla gestione precedente è stata notevole : baresi, maldini, evani, costacurta, per citarne alcuni. Uomini sui quali sono state costruite le vittorie future. Se oggi non abbiamo calciatori di tale spessore è anche e soprattutto colpa di un lavoro sui giovani trascurato. I valori del milan, l'appartenza a tale club , il peso di questa maglia sono i senatori italiani della cantera a trasmetterli. Ricordate quando un giovanissimo sheva veniva preso sotto braccio da maldini e costacurta? Quella è stata la sua formazione più importante onde evitare che giocasse per se e non per la squadra. Purtroppo il salto dalla primavera al campionato professionistico è un salto nel vuoto e molti giovani ci mettono altri ulteriori 4-5 anni ancora per esser pronti al calcio dei grandi. Su De Sciglio mi trovi d'accordo che è carente in personalità ma tecnicamente il ragazzo è stato pronto da subito e atleticamente è tra i più forti della rosa da anni(sui test di velocità fa mangiar la polvere a molti). Ha già più di 80 presenze in A e 22 in nazionale. Negli ultimi due anni il suo percorso di crescita si è arrestato ma ,inesorabilmente, è stato coinvolto nella mediocrità generale. Gioca su entrambe le fasce e usa il sinistro con naturalezza. Tra i giovani emergenti nessuno ha questa duttilità. Carvajal gioca e si allena con campioni da anni, disputa la champions quindi è logico che sia messo nelle condizioni di migliorare in personalità e tecnica. Se allegri richiede Mattia espressamente ci sarà un motivo. Ti premetto che allegri è uno degli allenatori che in serie a lavora maggiormente sulla tecnica e tattica individuale. Il settore giovanile dovrebbe mirare solo a formare giovani preparati e non ad inseguire i titoli. Giorni fa ho assistito al derby primavera milan-inter. Il milan è stato battuto e anche pesantemente dall'inter e le critiche sono arrivate pesanti. L'inter era messa in campo per vincere, il milan per giocare. Io metto la mano sul fuoco che dal nostro undici ci saranno più atleti pronti al grande calcio. Ho visto una tecnica di base notevole in molti giovani. Nell'inter ho visto un'organizzazione di gioco che mira solo al risultato. Un gesto tecnico lo impari solo se lo esegui cento volte in partita, se ci si trincera dietro raddoppi, lanci, rinvii lunghi il giovane non apprende. Il miglior investimento, lo dico sempre, è quello sull'errore del giovane. Meglio sbagliare un passaggio in uscita a 17 anni e magari beccare un gol che ritrovarsi un giorno in rosa un zapata qualsiasi.

  6. #65
    Member L'avatar di TheZio
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Località
    Udine
    Messaggi
    1,737
    Citazione Originariamente Scritto da diavoloINme Visualizza Messaggio
    Bravissimo!!! Concordo a pieno. Il nostro stesso milan ,fin quando aveva i soldoni, per quanti anni ha tenuto il settore giovanile solo perchè obbligato a farlo ma senza curarlo? Per stessa ammissione di galliani il settore giovanile non serviva. Solo ultimamente si è deciso di invertire la rotta. In tal senso ( e non solo in questo contesto) il nostro A.D ha toppato clamorosamente. Il vivaio è indispensabile per creare atleti con senso di appartenenza oltre che per un tornaconto economico. Non dimentichiamo che se è vero che berlusconi salvò il milan dal fallimento economico ma dal punto di vista tecnico l'eredità lasciata dalla gestione precedente è stata notevole : baresi, maldini, evani, costacurta, per citarne alcuni. Uomini sui quali sono state costruite le vittorie future. Se oggi non abbiamo calciatori di tale spessore è anche e soprattutto colpa di un lavoro sui giovani trascurato. I valori del milan, l'appartenza a tale club , il peso di questa maglia sono i senatori italiani della cantera a trasmetterli. Ricordate quando un giovanissimo sheva veniva preso sotto braccio da maldini e costacurta? Quella è stata la sua formazione più importante onde evitare che giocasse per se e non per la squadra. Purtroppo il salto dalla primavera al campionato professionistico è un salto nel vuoto e molti giovani ci mettono altri ulteriori 4-5 anni ancora per esser pronti al calcio dei grandi. Su De Sciglio mi trovi d'accordo che è carente in personalità ma tecnicamente il ragazzo è stato pronto da subito e atleticamente è tra i più forti della rosa da anni(sui test di velocità fa mangiar la polvere a molti). Ha già più di 80 presenze in A e 22 in nazionale. Negli ultimi due anni il suo percorso di crescita si è arrestato ma ,inesorabilmente, è stato coinvolto nella mediocrità generale. Gioca su entrambe le fasce e usa il sinistro con naturalezza. Tra i giovani emergenti nessuno ha questa duttilità. Carvajal gioca e si allena con campioni da anni, disputa la champions quindi è logico che sia messo nelle condizioni di migliorare in personalità e tecnica. Se allegri richiede Mattia espressamente ci sarà un motivo. Ti premetto che allegri è uno degli allenatori che in serie a lavora maggiormente sulla tecnica e tattica individuale. Il settore giovanile dovrebbe mirare solo a formare giovani preparati e non ad inseguire i titoli. Giorni fa ho assistito al derby primavera milan-inter. Il milan è stato battuto e anche pesantemente dall'inter e le critiche sono arrivate pesanti. L'inter era messa in campo per vincere, il milan per giocare. Io metto la mano sul fuoco che dal nostro undici ci saranno più atleti pronti al grande calcio. Ho visto una tecnica di base notevole in molti giovani. Nell'inter ho visto un'organizzazione di gioco che mira solo al risultato. Un gesto tecnico lo impari solo se lo esegui cento volte in partita, se ci si trincera dietro raddoppi, lanci, rinvii lunghi il giovane non apprende. Il miglior investimento, lo dico sempre, è quello sull'errore del giovane. Meglio sbagliare un passaggio in uscita a 17 anni e magari beccare un gol che ritrovarsi un giorno in rosa un zapata qualsiasi.
    Complimenti osservazioni impeccabili!
    Juve e Inter costruiscono squadre solamente per vincere, invece i nostri modelli devono essere Roma e Atalanta. Sembra che ci stiamo muovendo abbastanza bene almeno in ambito giovanile, l'unica pecca è che qualche giocatore rimane un protetto di qualcuno in società anche senza meritare la conferma nel Milan.
    Speriamo che la società investa pesantemente sulla squadra B, magari riusciamo ad avere qualche prospetto già pronto.
    Su De Sciglio aggiungo solo che la testa fa tutto, ho paura che fin quando rimane da noi rimarrà un mediocre, invece se va da qualche altra parte diventerà un buon giocatore. Già in nazionale alza, se ben di poco, l'asticella delle sue prestazioni.

  7. #66
    Senior Member L'avatar di diavoloINme
    Data Registrazione
    Apr 2016
    Messaggi
    7,792
    Citazione Originariamente Scritto da TheZio Visualizza Messaggio
    Complimenti osservazioni impeccabili!
    Juve e Inter costruiscono squadre solamente per vincere, invece i nostri modelli devono essere Roma e Atalanta. Sembra che ci stiamo muovendo abbastanza bene almeno in ambito giovanile, l'unica pecca è che qualche giocatore rimane un protetto di qualcuno in società anche senza meritare la conferma nel Milan.
    Speriamo che la società investa pesantemente sulla squadra B, magari riusciamo ad avere qualche prospetto già pronto.
    Su De Sciglio aggiungo solo che la testa fa tutto, ho paura che fin quando rimane da noi rimarrà un mediocre, invece se va da qualche altra parte diventerà un buon giocatore. Già in nazionale alza, se ben di poco, l'asticella delle sue prestazioni.
    A me l'inter primavera ogniqualvolta la guardo fa solo una grande impressione per la possanza fisica. Ma tecnicamente faccio fatica a trovare più di due che spiccano. Su de sciglio ti do ragione, che non stia soffrendo l'ambiente milan? Non tutti si esaltano nelle contestazioni. Seedorf era unico in questo, che giocatore. Mi spiacerebbe perdere mattia per vederlo esplodere altrove. Comunque ci sono anche giochini sporchi coi giovani calciatori. Molti 'arrivano' solo perchè il procuratore li fa arrivare o li presenta. Trovo vergognoso tutto ciò. Un dato di anni fa è passato un pò troppo inosservato : il parma l'anno del fallimento e nelle stagioni precedenti aveva in lega pro 150 calciatori sotto contratto o giù di li!! Un autentico mercato umano , economico, non tecnico ovviamente. Sarebbe ora di porre fine a questo scempio. Sarebbe ora che venissero fuori i calciatori che meritano, sarebbe ora che gli osservatori facessero il loro mestiere. Un bonaventura non può arrivare al milan per sbaglio negli ultimi minuti di mercato. Ma davvero nessuno si era accorto che giocava bene a calcio???? Mi pare inverosimile.

  8. #67
    Member L'avatar di TheZio
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Località
    Udine
    Messaggi
    1,737
    Citazione Originariamente Scritto da diavoloINme Visualizza Messaggio
    A me l'inter primavera ogniqualvolta la guardo fa solo una grande impressione per la possanza fisica. Ma tecnicamente faccio fatica a trovare più di due che spiccano. Su de sciglio ti do ragione, che non stia soffrendo l'ambiente milan? Non tutti si esaltano nelle contestazioni. Seedorf era unico in questo, che giocatore. Mi spiacerebbe perdere mattia per vederlo esplodere altrove. Comunque ci sono anche giochini sporchi coi giovani calciatori. Molti 'arrivano' solo perchè il procuratore li fa arrivare o li presenta. Trovo vergognoso tutto ciò. Un dato di anni fa è passato un pò troppo inosservato : il parma l'anno del fallimento e nelle stagioni precedenti aveva in lega pro 150 calciatori sotto contratto o giù di li!! Un autentico mercato umano , economico, non tecnico ovviamente. Sarebbe ora di porre fine a questo scempio. Sarebbe ora che venissero fuori i calciatori che meritano, sarebbe ora che gli osservatori facessero il loro mestiere. Un bonaventura non può arrivare al milan per sbaglio negli ultimi minuti di mercato. Ma davvero nessuno si era accorto che giocava bene a calcio???? Mi pare inverosimile.
    Aggiungerei quello che ha detto LaScala sui nostri giocatori a contratto (64). Di questi quanti sono quelli di qualità? Ely, Diniz, Oduamadi e Comi, tanto per fare qualche nome, hanno possibilità di sfondare? Se no perchè sono ancora sotto contratto?
    L'affaire Bonaventura è quanto di più disgustoso stia capitando nel calcio. Anzi per chiudere il cerchio direi che l'attuale abbassamento del livello tecnico è principalmente colpa dei procuratori e delle società che pensano solamente al lato economico invece che a quello sportivo.

  9. #68
    Senior Member L'avatar di diavoloINme
    Data Registrazione
    Apr 2016
    Messaggi
    7,792
    Citazione Originariamente Scritto da TheZio Visualizza Messaggio
    Aggiungerei quello che ha detto LaScala sui nostri giocatori a contratto (64). Di questi quanti sono quelli di qualità? Ely, Diniz, Oduamadi e Comi, tanto per fare qualche nome, hanno possibilità di sfondare? Se no perchè sono ancora sotto contratto?
    L'affaire Bonaventura è quanto di più disgustoso stia capitando nel calcio. Anzi per chiudere il cerchio direi che l'attuale abbassamento del livello tecnico è principalmente colpa dei procuratori e delle società che pensano solamente al lato economico invece che a quello sportivo.
    Condivido tutto. Si bada unicamente alle plusvalenze economiche. Possibile che un pavoletti, che in serie a ci sta benissimo, prima di arrivare al grande calcio debba peregrinare a pavia,juve stabia, lanciano,varese , casale per arrivare nella massima serie 27enne??? Non credo che a 20 anni fosse un brocco come non credo che la mancata esplosione sia sempre colpa del diretto interessato. E dire che ne ho visti peggio, molto peggio, di lui in questi anni.

  10. #69
    Senior Member L'avatar di Jino
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Veneto
    Messaggi
    38,291
    Citazione Originariamente Scritto da diavoloINme Visualizza Messaggio
    Bravissimo!!! Concordo a pieno. Il nostro stesso milan ,fin quando aveva i soldoni, per quanti anni ha tenuto il settore giovanile solo perchè obbligato a farlo ma senza curarlo? Per stessa ammissione di galliani il settore giovanile non serviva. Solo ultimamente si è deciso di invertire la rotta. In tal senso ( e non solo in questo contesto) il nostro A.D ha toppato clamorosamente. Il vivaio è indispensabile per creare atleti con senso di appartenenza oltre che per un tornaconto economico. Non dimentichiamo che se è vero che berlusconi salvò il milan dal fallimento economico ma dal punto di vista tecnico l'eredità lasciata dalla gestione precedente è stata notevole : baresi, maldini, evani, costacurta, per citarne alcuni. Uomini sui quali sono state costruite le vittorie future. Se oggi non abbiamo calciatori di tale spessore è anche e soprattutto colpa di un lavoro sui giovani trascurato. I valori del milan, l'appartenza a tale club , il peso di questa maglia sono i senatori italiani della cantera a trasmetterli. Ricordate quando un giovanissimo sheva veniva preso sotto braccio da maldini e costacurta? Quella è stata la sua formazione più importante onde evitare che giocasse per se e non per la squadra. Purtroppo il salto dalla primavera al campionato professionistico è un salto nel vuoto e molti giovani ci mettono altri ulteriori 4-5 anni ancora per esser pronti al calcio dei grandi. Su De Sciglio mi trovi d'accordo che è carente in personalità ma tecnicamente il ragazzo è stato pronto da subito e atleticamente è tra i più forti della rosa da anni(sui test di velocità fa mangiar la polvere a molti). Ha già più di 80 presenze in A e 22 in nazionale. Negli ultimi due anni il suo percorso di crescita si è arrestato ma ,inesorabilmente, è stato coinvolto nella mediocrità generale. Gioca su entrambe le fasce e usa il sinistro con naturalezza. Tra i giovani emergenti nessuno ha questa duttilità. Carvajal gioca e si allena con campioni da anni, disputa la champions quindi è logico che sia messo nelle condizioni di migliorare in personalità e tecnica. Se allegri richiede Mattia espressamente ci sarà un motivo. Ti premetto che allegri è uno degli allenatori che in serie a lavora maggiormente sulla tecnica e tattica individuale. Il settore giovanile dovrebbe mirare solo a formare giovani preparati e non ad inseguire i titoli. Giorni fa ho assistito al derby primavera milan-inter. Il milan è stato battuto e anche pesantemente dall'inter e le critiche sono arrivate pesanti. L'inter era messa in campo per vincere, il milan per giocare. Io metto la mano sul fuoco che dal nostro undici ci saranno più atleti pronti al grande calcio. Ho visto una tecnica di base notevole in molti giovani. Nell'inter ho visto un'organizzazione di gioco che mira solo al risultato. Un gesto tecnico lo impari solo se lo esegui cento volte in partita, se ci si trincera dietro raddoppi, lanci, rinvii lunghi il giovane non apprende. Il miglior investimento, lo dico sempre, è quello sull'errore del giovane. Meglio sbagliare un passaggio in uscita a 17 anni e magari beccare un gol che ritrovarsi un giorno in rosa un zapata qualsiasi.
    Ed infatti nelle squadre B c'è un presupposto, a livello di classifica non contano nulla, ecco che lavorano e giocano per una propria formazione professionale, non per il risultato che deve essere solo una conseguenza del gioco.

  11. #70
    Senior Member L'avatar di Jino
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Veneto
    Messaggi
    38,291
    Citazione Originariamente Scritto da TheZio Visualizza Messaggio
    Aggiungerei quello che ha detto LaScala sui nostri giocatori a contratto (64). Di questi quanti sono quelli di qualità? Ely, Diniz, Oduamadi e Comi, tanto per fare qualche nome, hanno possibilità di sfondare? Se no perchè sono ancora sotto contratto?
    L'affaire Bonaventura è quanto di più disgustoso stia capitando nel calcio. Anzi per chiudere il cerchio direi che l'attuale abbassamento del livello tecnico è principalmente colpa dei procuratori e delle società che pensano solamente al lato economico invece che a quello sportivo.
    Poi li lasci andare e se per qualche oscuro motivo diventa un fenomeno o giù di li ti becchi le critiche. Pensa ad Aubameyang, c'è pure gente che ha il coraggio di dare la colpa alla società per non aver intravisto che dopo 4 anni sarebbe diventato un crack.

Pagina 7 di 8 PrimaPrima ... 5678 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.