Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 5 di 6 PrimaPrima ... 3456 UltimaUltima
Risultati da 41 a 50 di 51

  1. #41
    Member L'avatar di Mou
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Messaggi
    2,447
    Citazione Originariamente Scritto da Renegade Visualizza Messaggio
    Ho capito. Comunque ti ho risposto appunto in modo approfondito e completo perché mi sembrava un insulto riassumere in breve certi concetti per risponderti. Se si deve argomentare, lo si deve fare bene.



    Esattamente, mi trovi d'accordissimo sul concetto che sia meglio un calciatore da 40 milioni che 4 mestieranti da 10. Troppo spesso si legge ''Eh ma se vendono tizio a 70 mln poi si rifanno uno squadrone''. Ma vedi i casi Liverpool e Spurs con rispettivamente Suarez e Bale. La verità è che è molto meglio il calciatore da 60 mln, che 60 mln spesi per più calciatori. Motivo per il quale io mi terrei sempre Pogba ad oltranza, nonostante nel triennio Juventino abbia preferito di gran lunga Vidal, ma si può dire che ormai il francese lo abbia superato. Per la sua sostituzione non c'è alternativa: Verratti e Cavani. Verratti perché è il secondo centrocampista del futuro, il più forte sulla piazza. E poi Pirlo è vicino al ritiro, per quanto lo neghi. Cavani perché Tevez, il vostro uomo chiave, è vicinissimo all'addio nel 2016, dunque ci vuole subito un altro Top. Ma di calciatori buoni per sostituire Pogba ce ne sono. Lo stesso Matuidi è da farci un pensierino. Ma la priorità sono quei due nomi.



    In tutta sincerità non credo nei progetti a lungo termine. La parola progetto nel calcio è fuffa, non esiste. O si vuole vincere e lo si fa subito, o non c'è la volontà. Nel vostro caso si vedono ancora mercati fatti di calciatori presi dall'Udinese a peso d'oro, che poi sono degli onesti calciatori e nulla più. Quello che avete fatto con Pereyra, Romulo, Asamoah lo rifarete con Vazquez, Zaza, Zappacosta, tutta gente che non serve a nulla per fare il salto di qualità. Perdonami, ma su questo non transigo. E non si tratta solo degli Agnelli: è tutto il sistema di calcio italiano. Si trovano migliaia di scuse pur di non spendere ed investire. Il concetto di ''non ci sono soldi, non possiamo competere con le Big'' è aria fritta. I presidenti non vogliono più mettere un euro. Bisogna acquistare calciatori da Europa dopo quattro scudetti di fila. Invece si punta solo al calciatore chiave dell'Udinese o del Palermo, per assicurarsi un dominio italiano e qualche comparsata in Europa.



    Analisi perfetta. Conte infatti è un tecnico impreparato e inadatto al calcio che conta e all'Europa. Penso comunque che il suo esonero sia stato umorale e guidato dal fatto che gli sia stato detto ''Dobbiamo cedere Vidal''. La cessione poi è sfumata perché c'è stato il caos tecnico del suo addio. Ma l'intenzione era quella. E magari lo si voleva sostituire proprio con Pereyra o con qualcuno non all'altezza. Quindi non posso dargli torto qui.



    Anche qui complimenti per l'obiettività: molti tifosi Juventini rosicano su Conte, già consapevoli che potrebbero vederlo in un nuovo club, allo stesso modo di quanto Conte rosica nel vedere Allegri a successo con la sua ex-squadra. Sicuramente comunque fai bene a tenerti il toscano; lascia un po' a desiderare a livello comunicativo o motivazionale, ma il lato tecnico-tattico è decisamente adatto. Con Conte in panchina a Dortmund finiva 0-0.



    Te sei più Juventino di quanto lo si rinfacci a Galliani. Eddai.
    Per quanto riguarda la "fame" di Agnelli:
    il discorso che fai sugli acquisti è verissimo, e con me come hai letto sfondi una porta aperta. La tassa che annualmente ormai paghiamo all'Udinese (a che caro prezzo! Fosse venuta gratis gente come Isla...) mi trova infastidito, e lo ritengo anche io un segno che la nostra società (anche negli uomini mercato) può assolutamente migliorare.
    Capisco il tuo scetticismo sui progetti, perché è una parola di cui tutti nel calcio si riempiono la bocca per nascondere i fallimenti di oggi, alludendo ad un futuro di gioie dopo un presente di lacrime e sangue. Però nel caso della Juventus non penso sia così: Agnelli ha fissato obiettivi chiari, e ogni anno deve essere migliore del precedente. Fossimo il Real, il ManUtd, con un super fatturato, allora certo che il progetto consisterebbe nel vincere tutto e subito. Agnelli vuole arrivare a vincere tutto, ma ha capito che per farlo servono condizioni favorevoli.
    Che significa questo? Stadio di proprietà, cittadella bianconera, grande attività sul mercato dei giovani (praticamente tutti i più appetibili in Italia sono nostri o comunque passati sotto le nostre insegne in qualche modo), e, come detto prima, un miglioramento continuo.
    Per carità, che la famiglia Agnelli (faccio un cognome: Elkann) non voglia cacciare più soldi del necessario, è vero. Da anni e anni. Nell'ambiente del tifo lo sappiamo tutti. Ma Andrea Agnelli che fa? Smobilita? Vivacchia? Assolutamente no, esige una Juventus competitiva e cerca di far proliferare quello che ha. Io come tifoso mi sento fortunato ad averlo come Presidente.
    Certo, anche a me piacerebbero gli arabi e i mecenati a fondo perduto, ma in assenza di questi, noi meglio di così non potremmo stare.

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #42
    Member L'avatar di Marchisio89
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Località
    GER
    Messaggi
    2,192
    Citazione Originariamente Scritto da mourinhomifottotuamoglie Visualizza Messaggio
    Per quanto riguarda la "fame" di Agnelli:
    il discorso che fai sugli acquisti è verissimo, e con me come hai letto sfondi una porta aperta. La tassa che annualmente ormai paghiamo all'Udinese (a che caro prezzo! Fosse venuta gratis gente come Isla...) mi trova infastidito, e lo ritengo anche io un segno che la nostra società (anche negli uomini mercato) può assolutamente migliorare.
    Capisco il tuo scetticismo sui progetti, perché è una parola di cui tutti nel calcio si riempiono la bocca per nascondere i fallimenti di oggi, alludendo ad un futuro di gioie dopo un presente di lacrime e sangue. Però nel caso della Juventus non penso sia così: Agnelli ha fissato obiettivi chiari, e ogni anno deve essere migliore del precedente. Fossimo il Real, il ManUtd, con un super fatturato, allora certo che il progetto consisterebbe nel vincere tutto e subito. Agnelli vuole arrivare a vincere tutto, ma ha capito che per farlo servono condizioni favorevoli.
    Che significa questo? Stadio di proprietà, cittadella bianconera, grande attività sul mercato dei giovani (praticamente tutti i più appetibili in Italia sono nostri o comunque passati sotto le nostre insegne in qualche modo), e, come detto prima, un miglioramento continuo.
    Per carità, che la famiglia Agnelli (faccio un cognome: Elkann) non voglia cacciare più soldi del necessario, è vero. Da anni e anni. Nell'ambiente del tifo lo sappiamo tutti. Ma Andrea Agnelli che fa? Smobilita? Vivacchia? Assolutamente no, esige una Juventus competitiva e cerca di far proliferare quello che ha. Io come tifoso mi sento fortunato ad averlo come Presidente.
    Certo, anche a me piacerebbero gli arabi e i mecenati a fondo perduto, ma in assenza di questi, noi meglio di così non potremmo stare.
    Il bello é che questo qua ha investito 400 mln nel Cricket...

  4. #43
    Senior Member L'avatar di The Ripper
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    13,655
    Secondo me la vera novità della Juve di Allegri è che ha dato e dà l'impressione di essere competitiva su 3 fronti.
    La Juve dei record di Conte non ha mai dato l'impressione di essere competitiva fuori dai confini italiani.
    E non è cosa da poco.

    Penso che il 99% dei milanisti scambierebbero la situazione bianconera con la nostra, e non darebbero 6 alla stagione della Juve.

    Sono in semifinale di champions grazie ai sorteggi favorevoli? ma perché, Mourinho non ha vinto la sua prima Champions così (e se il depor non ci umiliava non l'avremmo vinta anche noi così?).

  5. #44
    Member L'avatar di Marchisio89
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Località
    GER
    Messaggi
    2,192
    Ma pure l'italia nei mondiali del 2006 agli ottavi e nei quarti non aveva certo avversari fortissimi, oltre al girone ridicolo. Lo stesso Mourinho con l'inter ai quarti affrontava il CSKA di cui la stella era Honda, e ho detto tutto.

  6. #45
    Member L'avatar di Mou
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Messaggi
    2,447
    Citazione Originariamente Scritto da Marchisio89 Visualizza Messaggio
    Il bello é che questo qua ha investito 400 mln nel Cricket...
    Se guardiamo i costi della F1 allora?
    Tenacemente gobbo!

  7. #46
    Member L'avatar di Mou
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Messaggi
    2,447
    Citazione Originariamente Scritto da The Ripper Visualizza Messaggio
    Secondo me la vera novità della Juve di Allegri è che ha dato e dà l'impressione di essere competitiva su 3 fronti.
    La Juve dei record di Conte non ha mai dato l'impressione di essere competitiva fuori dai confini italiani.
    E non è cosa da poco.

    Penso che il 99% dei milanisti scambierebbero la situazione bianconera con la nostra, e non darebbero 6 alla stagione della Juve.

    Sono in semifinale di champions grazie ai sorteggi favorevoli? ma perché, Mourinho non ha vinto la sua prima Champions così (e se il depor non ci umiliava non l'avremmo vinta anche noi così?).
    La cosa che comunque mi fa prendere la situazione con le pinze è questa: nel girone abbiamo sofferto davvero tanto, e fino al gol
    di Pogba con l'Olympiakos in casa eravamo fuori. Dortmund? Splendida vittoria, ma con una squadra temuta solo per i nomi in campo, e non per i risultati reali. Vedremo, io affronto il tutto con serenità, ma prima di parlare di DNA europea per la Juventus ne serviranno di vittorie...
    Tenacemente gobbo!

  8. #47
    Senior Member L'avatar di juventino
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Latina
    Messaggi
    9,783
    Stagione fin qui di molto sopra le attese. Non avrei scommesso nemmeno un centesimo che Allegri potesse fare meglio di Conte e invece, arrivato in punta di piedi e tra gli sputi e lo scetticismo generale catastrofico (mi ci metto anch'io), ha saputo gestire benissimo ambiente e squadra, riuscendo a rendere alla grande la transizione di modulo, senza accantonare il vecchio 5-3-2. Abbiamo lo scudo praticamente in tasca (agevolato dal suicidio della Roma, va detto), la finale di Coppa Italia è saltata (vabbe), ma abbiamo la grandissima opportunità di tornare a fare una semifinale di Champions. Se la squadra conquisterà questo traguardo mi riterrò completamente soddisfatto della stagione.
    In Champions la squadra ha giocato un girone piuttosto mediocre, ma va detto che era ancora in atto la transizione di modulo.
    Capitolo nuovi acquisti: anche qui tante, tante sorprese. Morata dopo un inizio di stagione pessimo e all'insegna della discontinuità, si è finalmente ambientato, dimostrando di avere grande velocità nello scatto e classe. Al di sopra delle aspettative anche Pereyra, ma se devo essere onesto ancora non vale i soldi del riscatto imho; il ragazzo, a mio avviso, deve trovare maggiore cattiveria sotto porta e credere maggiormente nei propri mezzi, se ci riuscirà, allora mi ricrederò definitivamente. Evra sta dando un ottimo contributo grazie alla sua esperienza, dimostrando di non esser venuto qui a svernare. Romulo sfortunato e non pervenuto, dispiace per il ragazzo, ma riscattarlo non sarebbe conveniente. Ancora presto per dare un giudizio su Sturaro.
    Del vecchio gruppo veramente incoraggiante la crescita di Bonucci (decisamente il miglior difensore della Juventus quest'anno) e il rendimento di Marchisio. Su Tevez non ci sono più aggettivi per elogiarlo, infine Pogba alterna grandi prestazioni a prove veramente scialbe, ma in cui riesce talvolta a tirar fuori la giocata decisiva. Spero si faccia almeno un altro anno con noi. Il resto della rosa sta rendendo sui suoi soliti livelli, tranne Pirlo, Vidal, Chiellini e Llorente, uniche note stonate della stagione. Se dal primo è inutile pretendere di più (ormai va per i 36, è normale il suo calo), il cileno è palesemente demotivato, segno evidente di una permanenza forzata durante la scorsa estate; a fine stagione sarà necessario capire le sue motivazioni e fare le giuste valutazioni. Chiellini ha ormai il solito rendimento incostante, dimostrandosi come sempre scordinato ed inaffidabile; mi auguro che Rugani prenda il suo posto l'anno prossimo. Infine Llorente è il giocatore che più di tutti ha sofferto il cambio di modulo, a causa di caratteristiche che mal si sposano col gioco di Allegri; a fine stagione, per il bene di entrambi, sarebbe giusta la cessione.

    Infine, capitolo Andonio Gonde. Mi spiace doverlo dire, perché sono stato un suo grande sostenitore e perché, nonostante tutto, la gratitudine per aver riportato la Juventus a vincere ci sarà sempre, ma la situazione che vede fare continui paragoni tra la Juve sua e di Allegri li ha creati con le sue mani grazie ad una testardaggine tattica senza precedenti ed una notevole arroganza. Forse sarebbe stato meglio tentare di far giocare la Juventus in un modo migliore o almeno di provare a cambiare invece di sostenere che l'unico modulo attuabile era il 5-3-2, poiché "manca Pepe" (cit. sua) oppure che non si poteva fare perchè mancavano i giocatori che puoi ordinare solo ai ristoranti da 100 euro. Insomma, cadute di stile notevoli, aggravate dall'aver lasciato la Juve a piedi al primo giorno di ritiro e dall'imperdonabile mancata finale di Europa League, giocata in maniera vergognosa per inseguire un assurdo, inutile ed insensato record dei 102 punti. Caro Antonio, perdona il francesismo, ma con 102 punti noi ci puliamo il sedere poiché mi sembra opinione diffusa che per vincere il campionato basti fare più punti degli avversari e che di conseguenza il siderale vantaggio sulla Roma, che anche la tua Juve aveva, poteva esser decisamente gestito meglio per puntare ad una doppietta di trofei che non sarà la Champions, ma che di sicuro sarebbe stata di prestigio.
    Vincere non è importante, la plusvalenza è l'unica cosa che conta
    La carta igienica usata è un quotidiano migliore di Tuttosport
    Gli unici tifosi che merita la Juventus sono i membri del suo CDA

  9. #48
    Renegade
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da juventino Visualizza Messaggio
    Stagione fin qui di molto sopra le attese. Non avrei scommesso nemmeno un centesimo che Allegri potesse fare meglio di Conte e invece, arrivato in punta di piedi e tra gli sputi e lo scetticismo generale catastrofico (mi ci metto anch'io), ha saputo gestire benissimo ambiente e squadra, riuscendo a rendere alla grande la transizione di modulo, senza accantonare il vecchio 5-3-2. Abbiamo lo scudo praticamente in tasca (agevolato dal suicidio della Roma, va detto), la finale di Coppa Italia è saltata (vabbe), ma abbiamo la grandissima opportunità di tornare a fare una semifinale di Champions. Se la squadra conquisterà questo traguardo mi riterrò completamente soddisfatto della stagione.
    In Champions la squadra ha giocato un girone piuttosto mediocre, ma va detto che era ancora in atto la transizione di modulo.
    Capitolo nuovi acquisti: anche qui tante, tante sorprese. Morata dopo un inizio di stagione pessimo e all'insegna della discontinuità, si è finalmente ambientato, dimostrando di avere grande velocità nello scatto e classe. Al di sopra delle aspettative anche Pereyra, ma se devo essere onesto ancora non vale i soldi del riscatto imho; il ragazzo, a mio avviso, deve trovare maggiore cattiveria sotto porta e credere maggiormente nei propri mezzi, se ci riuscirà, allora mi ricrederò definitivamente. Evra sta dando un ottimo contributo grazie alla sua esperienza, dimostrando di non esser venuto qui a svernare. Romulo sfortunato e non pervenuto, dispiace per il ragazzo, ma riscattarlo non sarebbe conveniente. Ancora presto per dare un giudizio su Sturaro.
    Del vecchio gruppo veramente incoraggiante la crescita di Bonucci (decisamente il miglior difensore della Juventus quest'anno) e il rendimento di Marchisio. Su Tevez non ci sono più aggettivi per elogiarlo, infine Pogba alterna grandi prestazioni a prove veramente scialbe, ma in cui riesce talvolta a tirar fuori la giocata decisiva. Spero si faccia almeno un altro anno con noi. Il resto della rosa sta rendendo sui suoi soliti livelli, tranne Pirlo, Vidal, Chiellini e Llorente, uniche note stonate della stagione. Se dal primo è inutile pretendere di più (ormai va per i 36, è normale il suo calo), il cileno è palesemente demotivato, segno evidente di una permanenza forzata durante la scorsa estate; a fine stagione sarà necessario capire le sue motivazioni e fare le giuste valutazioni. Chiellini ha ormai il solito rendimento incostante, dimostrandosi come sempre scordinato ed inaffidabile; mi auguro che Rugani prenda il suo posto l'anno prossimo. Infine Llorente è il giocatore che più di tutti ha sofferto il cambio di modulo, a causa di caratteristiche che mal si sposano col gioco di Allegri; a fine stagione, per il bene di entrambi, sarebbe giusta la cessione.

    Infine, capitolo Andonio Gonde. Mi spiace doverlo dire, perché sono stato un suo grande sostenitore e perché, nonostante tutto, la gratitudine per aver riportato la Juventus a vincere ci sarà sempre, ma la situazione che vede fare continui paragoni tra la Juve sua e di Allegri li ha creati con le sue mani grazie ad una testardaggine tattica senza precedenti ed una notevole arroganza. Forse sarebbe stato meglio tentare di far giocare la Juventus in un modo migliore o almeno di provare a cambiare invece di sostenere che l'unico modulo attuabile era il 5-3-2, poiché "manca Pepe" (cit. sua) oppure che non si poteva fare perchè mancavano i giocatori che puoi ordinare solo ai ristoranti da 100 euro. Insomma, cadute di stile notevoli, aggravate dall'aver lasciato la Juve a piedi al primo giorno di ritiro e dall'imperdonabile mancata finale di Europa League, giocata in maniera vergognosa per inseguire un assurdo, inutile ed insensato record dei 102 punti. Caro Antonio, perdona il francesismo, ma con 102 punti noi ci puliamo il sedere poiché mi sembra opinione diffusa che per vincere il campionato basti fare più punti degli avversari e che di conseguenza il siderale vantaggio sulla Roma, che anche la tua Juve aveva, poteva esser decisamente gestito meglio per puntare ad una doppietta di trofei che non sarà la Champions, ma che di sicuro sarebbe stata di prestigio.
    Impeccabile, come sempre.

  10. #49
    Member L'avatar di Mou
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Messaggi
    2,447
    Citazione Originariamente Scritto da juventino Visualizza Messaggio
    Stagione fin qui di molto sopra le attese. Non avrei scommesso nemmeno un centesimo che Allegri potesse fare meglio di Conte e invece, arrivato in punta di piedi e tra gli sputi e lo scetticismo generale catastrofico (mi ci metto anch'io), ha saputo gestire benissimo ambiente e squadra, riuscendo a rendere alla grande la transizione di modulo, senza accantonare il vecchio 5-3-2. Abbiamo lo scudo praticamente in tasca (agevolato dal suicidio della Roma, va detto), la finale di Coppa Italia è saltata (vabbe), ma abbiamo la grandissima opportunità di tornare a fare una semifinale di Champions. Se la squadra conquisterà questo traguardo mi riterrò completamente soddisfatto della stagione.
    In Champions la squadra ha giocato un girone piuttosto mediocre, ma va detto che era ancora in atto la transizione di modulo.
    Capitolo nuovi acquisti: anche qui tante, tante sorprese. Morata dopo un inizio di stagione pessimo e all'insegna della discontinuità, si è finalmente ambientato, dimostrando di avere grande velocità nello scatto e classe. Al di sopra delle aspettative anche Pereyra, ma se devo essere onesto ancora non vale i soldi del riscatto imho; il ragazzo, a mio avviso, deve trovare maggiore cattiveria sotto porta e credere maggiormente nei propri mezzi, se ci riuscirà, allora mi ricrederò definitivamente. Evra sta dando un ottimo contributo grazie alla sua esperienza, dimostrando di non esser venuto qui a svernare. Romulo sfortunato e non pervenuto, dispiace per il ragazzo, ma riscattarlo non sarebbe conveniente. Ancora presto per dare un giudizio su Sturaro.
    Del vecchio gruppo veramente incoraggiante la crescita di Bonucci (decisamente il miglior difensore della Juventus quest'anno) e il rendimento di Marchisio. Su Tevez non ci sono più aggettivi per elogiarlo, infine Pogba alterna grandi prestazioni a prove veramente scialbe, ma in cui riesce talvolta a tirar fuori la giocata decisiva. Spero si faccia almeno un altro anno con noi. Il resto della rosa sta rendendo sui suoi soliti livelli, tranne Pirlo, Vidal, Chiellini e Llorente, uniche note stonate della stagione. Se dal primo è inutile pretendere di più (ormai va per i 36, è normale il suo calo), il cileno è palesemente demotivato, segno evidente di una permanenza forzata durante la scorsa estate; a fine stagione sarà necessario capire le sue motivazioni e fare le giuste valutazioni. Chiellini ha ormai il solito rendimento incostante, dimostrandosi come sempre scordinato ed inaffidabile; mi auguro che Rugani prenda il suo posto l'anno prossimo. Infine Llorente è il giocatore che più di tutti ha sofferto il cambio di modulo, a causa di caratteristiche che mal si sposano col gioco di Allegri; a fine stagione, per il bene di entrambi, sarebbe giusta la cessione.

    Infine, capitolo Andonio Gonde. Mi spiace doverlo dire, perché sono stato un suo grande sostenitore e perché, nonostante tutto, la gratitudine per aver riportato la Juventus a vincere ci sarà sempre, ma la situazione che vede fare continui paragoni tra la Juve sua e di Allegri li ha creati con le sue mani grazie ad una testardaggine tattica senza precedenti ed una notevole arroganza. Forse sarebbe stato meglio tentare di far giocare la Juventus in un modo migliore o almeno di provare a cambiare invece di sostenere che l'unico modulo attuabile era il 5-3-2, poiché "manca Pepe" (cit. sua) oppure che non si poteva fare perchè mancavano i giocatori che puoi ordinare solo ai ristoranti da 100 euro. Insomma, cadute di stile notevoli, aggravate dall'aver lasciato la Juve a piedi al primo giorno di ritiro e dall'imperdonabile mancata finale di Europa League, giocata in maniera vergognosa per inseguire un assurdo, inutile ed insensato record dei 102 punti. Caro Antonio, perdona il francesismo, ma con 102 punti noi ci puliamo il sedere poiché mi sembra opinione diffusa che per vincere il campionato basti fare più punti degli avversari e che di conseguenza il siderale vantaggio sulla Roma, che anche la tua Juve aveva, poteva esser decisamente gestito meglio per puntare ad una doppietta di trofei che non sarà la Champions, ma che di sicuro sarebbe stata di prestigio.
    Analisi perfetta.
    Tenacemente gobbo!

  11. #50
    Member L'avatar di Marchisio89
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Località
    GER
    Messaggi
    2,192
    Citazione Originariamente Scritto da juventino Visualizza Messaggio
    Stagione fin qui di molto sopra le attese. Non avrei scommesso nemmeno un centesimo che Allegri potesse fare meglio di Conte e invece, arrivato in punta di piedi e tra gli sputi e lo scetticismo generale catastrofico (mi ci metto anch'io), ha saputo gestire benissimo ambiente e squadra, riuscendo a rendere alla grande la transizione di modulo, senza accantonare il vecchio 5-3-2. Abbiamo lo scudo praticamente in tasca (agevolato dal suicidio della Roma, va detto), la finale di Coppa Italia è saltata (vabbe), ma abbiamo la grandissima opportunità di tornare a fare una semifinale di Champions. Se la squadra conquisterà questo traguardo mi riterrò completamente soddisfatto della stagione.
    In Champions la squadra ha giocato un girone piuttosto mediocre, ma va detto che era ancora in atto la transizione di modulo.
    Capitolo nuovi acquisti: anche qui tante, tante sorprese. Morata dopo un inizio di stagione pessimo e all'insegna della discontinuità, si è finalmente ambientato, dimostrando di avere grande velocità nello scatto e classe. Al di sopra delle aspettative anche Pereyra, ma se devo essere onesto ancora non vale i soldi del riscatto imho; il ragazzo, a mio avviso, deve trovare maggiore cattiveria sotto porta e credere maggiormente nei propri mezzi, se ci riuscirà, allora mi ricrederò definitivamente. Evra sta dando un ottimo contributo grazie alla sua esperienza, dimostrando di non esser venuto qui a svernare. Romulo sfortunato e non pervenuto, dispiace per il ragazzo, ma riscattarlo non sarebbe conveniente. Ancora presto per dare un giudizio su Sturaro.
    Del vecchio gruppo veramente incoraggiante la crescita di Bonucci (decisamente il miglior difensore della Juventus quest'anno) e il rendimento di Marchisio. Su Tevez non ci sono più aggettivi per elogiarlo, infine Pogba alterna grandi prestazioni a prove veramente scialbe, ma in cui riesce talvolta a tirar fuori la giocata decisiva. Spero si faccia almeno un altro anno con noi. Il resto della rosa sta rendendo sui suoi soliti livelli, tranne Pirlo, Vidal, Chiellini e Llorente, uniche note stonate della stagione. Se dal primo è inutile pretendere di più (ormai va per i 36, è normale il suo calo), il cileno è palesemente demotivato, segno evidente di una permanenza forzata durante la scorsa estate; a fine stagione sarà necessario capire le sue motivazioni e fare le giuste valutazioni. Chiellini ha ormai il solito rendimento incostante, dimostrandosi come sempre scordinato ed inaffidabile; mi auguro che Rugani prenda il suo posto l'anno prossimo. Infine Llorente è il giocatore che più di tutti ha sofferto il cambio di modulo, a causa di caratteristiche che mal si sposano col gioco di Allegri; a fine stagione, per il bene di entrambi, sarebbe giusta la cessione.

    Infine, capitolo Andonio Gonde. Mi spiace doverlo dire, perché sono stato un suo grande sostenitore e perché, nonostante tutto, la gratitudine per aver riportato la Juventus a vincere ci sarà sempre, ma la situazione che vede fare continui paragoni tra la Juve sua e di Allegri li ha creati con le sue mani grazie ad una testardaggine tattica senza precedenti ed una notevole arroganza. Forse sarebbe stato meglio tentare di far giocare la Juventus in un modo migliore o almeno di provare a cambiare invece di sostenere che l'unico modulo attuabile era il 5-3-2, poiché "manca Pepe" (cit. sua) oppure che non si poteva fare perchè mancavano i giocatori che puoi ordinare solo ai ristoranti da 100 euro. Insomma, cadute di stile notevoli, aggravate dall'aver lasciato la Juve a piedi al primo giorno di ritiro e dall'imperdonabile mancata finale di Europa League, giocata in maniera vergognosa per inseguire un assurdo, inutile ed insensato record dei 102 punti. Caro Antonio, perdona il francesismo, ma con 102 punti noi ci puliamo il sedere poiché mi sembra opinione diffusa che per vincere il campionato basti fare più punti degli avversari e che di conseguenza il siderale vantaggio sulla Roma, che anche la tua Juve aveva, poteva esser decisamente gestito meglio per puntare ad una doppietta di trofei che non sarà la Champions, ma che di sicuro sarebbe stata di prestigio.
    Perfetto.

Pagina 5 di 6 PrimaPrima ... 3456 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.