Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 15

  1. #1

    Pediatria. Di Mauro (Sipps): “Le adozioni gay non sono preferibili per il bambino”

    “Il dibattito è molto complesso e scientificamente ancora aperto”, spiega il presidente Società italiana di pediatria preventiva e sociale che invita anche i mezzi d’informazione ad “una maggiore cautela e consapevolezza”. A questo proposito la Sipps ha denunciato all’Agcom la trasmissione di Canale 5 ’Pomeriggio Cinque’.

    27 SET - “Sulla base della letteratura scientifica disponibile, i bambini sembrano più adatti ad avere una vita adulta con successo quando trascorrono la loro intera infanzia con i loro padri e madri biologici sposati e specialmente quando l’unione dei genitori rimane stabile a lungo”. Parole di Giuseppe Di Mauro, presidente della Società italiana di pediatria preventiva e sociale (Sipps) che proprio per questa ragione esprime una “seria preoccupazione per la rapidità e la leggerezza con la quale, a livello mediatico, si stanno diffondendo informazioni superficiali e spesso, fuorvianti, sulle “Adozioni gay”, argomento molto delicato che andrebbe valutato con maggiore rigore scientifico, soprattutto per le ripercussioni che comporta sulla crescita e lo sviluppo del bambino”.

    La Sipps denuncia la trasmissione ‘Pomeriggio Cinque’
    “A tal proposito, il Presidente – si legge nella nota Sipps - ha inviato una denuncia all’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (Agcom) nei confronti di una trasmissione di Canale 5, per tutelare il pluralismo e le libertà fondamentali nel settore dell'editoria e dei mezzi di comunicazione”. Trattasi del programma 'Pomeriggio Cinque' andato in onda il 25 settembre.

    “Il dibattito, - sostiene Di Mauro, - è molto complesso e scientificamente ancora aperto e quindi, sarebbe auspicabile, da parte dei mezzi d’informazione, una maggiore cautela e più consapevolezza dei messaggi che vengono trasmessi ai tanti telespettatori. Di studi a riguardo ne esistono tanti, ma la loro qualità è spesso scarsa, soprattutto riguardo al metodo di campionamento: uno studio scientificamente valido deve essere condotto su un campione casuale e su un numero significativo di soggetti. Invece, la maggior parte delle ricerche su questo argomento sono state realizzate su campioni non casuali e di piccole dimensioni e quindi non rappresentativi.”

    “Studi a cui fanno riferimento i sostenitori delle adozioni gay sono stati screditati”
    “I dati – prosegue la nota - al quale di solito fanno riferimento i sostenitori delle adozioni gay, per dare un fondamento scientifico alle proprie convinzioni, sono quelli relativi a 59 piccoli studi analizzati nel 2004 dall’American Psychological Association (APA) da cui risulta che i figli di genitori gay o lesbiche non sono svantaggiati rispetto a quelli di coppie eterosessuali.
    Tali sostenitori però, tralasciano di riferire che questo studio è stato successivamente screditato da una buona parte della comunità scientifica e dall’Ex Presidente della stessa Società Scientifica”.

    “Infatti, - continua il comunicato - proprio a luglio di quest’anno, lo studio di Loren Marks pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica “Social Science Research” ne ha dimostrato l’invalidità: la ricercatrice della Lousinana State University ha analizzato i 59 studi citati dall’APA a sostegno della propria tesi, dimostrando che questi mancano di un campionamento omogeneo e di gruppi di confronto e mostrano molte lacune: dati contraddittori, mancanza di anonimato dei partecipanti alla ricerca, portata limitata degli esiti dei bambini studiati, scarsità di dati sul lungo termine. La conclusione, secondo Loren Marks, è che le affermazioni dell’APA non sono empiricamente giustificate. Successivamente, è stato proprio l’ex Presidente dell’American Psychological Association, lo psicologo Nicholas Cummings, a prendere le distanze dallo studio:”L’APA ha permesso che la correttezza politica trionfasse sulla scienza, sulla conoscenza clinica e sull’integrità professionale.” Ad allinearsi a tale giudizio, anche David Eggebeen, del Department of Human Development and Family Studies della Pennsylvania State University, che ha sostienuto che lo studio di Loren Marks “offre argomenti ragionevoli per una maggiore cautela nel trarre forti conclusioni basate sulla ricerca disponibile”.

    “L’unico studio – specifica la nota Sipps - che ha attualmente una riconosciuta validità è quello del sociologo dell’Università del Texas Mark Regnerus. Infatti, il testo, pubblicato nel 2012, vanta un impianto metodologico inedito quantitativamente e qualitativamente, sia perché si basa sul più grande campione rappresentativo casuale a livello nazionale (12.000), sia perché per la prima volta fa parlare direttamente i “figli” (ormai cresciuti) di genitori omosessuali, dimostrando che il 12% pensa al suicidio (contro il 5% dei figli di coppie etero), sono più propensi al tradimento (40% contro il 13%), sono più spesso disoccupati (28% contro l’8%), ricorrono più facilmente alla psicoterapia (19% contro l’8%), sono più spesso seguiti dall’assistenza sociale rispetto ai coetanei cresciuti da coppie etero*sessuali sposate. Nel 40% dei casi hanno contratto una patologia trasmissibile sessualmente (contro l’8%), sono genericamente meno sani, più poveri, più inclini al fumo e alla criminalità”.

    In conclusione, facendo riferimento allo studio di Mark Regnerus, Di Mauro ha commentato che: “I bambini hanno una grande capacità di adattamento e quindi possono certamente crescere con genitori dello stesso sesso, tuttavia, sulla base della letteratura scientifica disponibile, i bambini sembrano più adatti ad avere una vita adulta con successo quando trascorrono la loro intera infanzia con i loro padri e madri biologici sposati e specialmente quando l’unione dei genitori rimane stabile a lungo”.

    http://www.quotidianosanita.it/crona...icolo_id=11072

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #2
    Livestrong
    Ospite
    Ha ragione, ma bisognerebbe fare un discorso anche sulle coppie etero che divorziano, a questo punto

  4. #3
    Senior Member L'avatar di Darren Marshall
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    9,242
    Citazione Originariamente Scritto da Livestrong Visualizza Messaggio
    Ha ragione, ma bisognerebbe fare un discorso anche sulle coppie etero che divorziano, a questo punto
    Beh ma una coppia etero non ha mica la sicurezza di divorziare, una coppia gay sai già che farà crescere il bambino in modo non corretto.

  5. #4
    Livestrong
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Darren Marshall Visualizza Messaggio
    Beh ma una coppia etero non ha mica la sicurezza di divorziare, una coppia gay sai già che farà crescere il bambino in modo non corretto.
    C'è comunque la possibilità.

    Così come c'è la possibilità che un figlio cresciuto in una famiglia gay cresca benissimo.

    Qui si discute su un livello prettamente filosofico...

  6. #5
    veramente riporta anche studi scientifici.

  7. #6
    Senior Member L'avatar di Darren Marshall
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    9,242
    Citazione Originariamente Scritto da Livestrong Visualizza Messaggio
    C'è comunque la possibilità.

    Così come c'è la possibilità che un figlio cresciuto in una famiglia gay cresca benissimo.

    Qui si discute su un livello prettamente filosofico...
    Bah io per dire sono assolutamente favorevole al matrimonio tra gay, ma l'adozione assolutamente no, sarò bigotto io che devo dire, ma è una cosa che non riesco a concepire.

  8. #7
    Livestrong
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da tamba84 Visualizza Messaggio
    veramente riporta anche studi scientifici.
    Si ma lo studio parla per forza di cose della normalità, potrebbe esserci benissimo una coppia gay che cresce un figlio senza problemi.

    Così come può esserci una coppia etero che cresce un figlio disgraziato

  9. #8
    Morto che parla
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Darren Marshall Visualizza Messaggio
    Bah io per dire sono assolutamente favorevole al matrimonio tra gay, ma l'adozione assolutamente no, sarò bigotto io che devo dire, ma è una cosa che non riesco a concepire.
    Io la penso come te, e non mi sento minimamente bigotto.

    Allo stesso tempo fosse per me tantissime coppie etero non dovrebbero avere figli, per altre ragioni, ma comunque credo che un bambino, specie in tenerà età, debba confrontarsi con un padre e una madre, non con due padri o due madri.

  10. #9
    Livestrong
    Ospite
    Più che di un padre e una madre, secondo me, un bambino ha bisogno di una figura materna e di una paterna

  11. #10
    Senior Member L'avatar di Djici
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Liège
    Messaggi
    10,980
    una cosa che non posso capire... o forse che non voglio capire...

    sposarsi non e un problema ma l'adozione (o peggio inseminazione...) non e cosa per i gay.
    e proprio CONTRO NATURA

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.