Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 12 di 17 PrimaPrima ... 21011121314 ... UltimaUltima
Risultati da 111 a 120 di 166
  1. #111
    Junior Member L'avatar di LucACM9
    Data Registrazione
    Mar 2019
    Messaggi
    22
    Citazione Originariamente Scritto da Tifo'o Visualizza Messaggio
    Allora gli under 23 giovani forti costano..
    Ma anche gli under 23 semi-sconosciuti costano lo stesso.

    Non siamo più nell'epoca dei Kaka a 6 mln di euro.

    Esattamente dove vuole trovare giovani forti a 4/5 mln di euro? Sopratutto ora, iniziare a programmare al 29 maggio? Auguri.
    il nostro centravanti quando non lo conoscevano neanche i genitori, è stato pagato la pochezza di 4 milioni, jovic è stato preso in prestito con diritto a 7 e ora ne vale 60. serve gente abile a cercare talenti ancora sconosciuti e non avremo problemi a pagarli poco

  2. #112
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    Intervista esclusiva della GDS a Gazdis, AD del Milan. Ecco le dichiarazioni:"Il Milan del futuro? Idee, talenti e basi solide. Vorrei Maldini d.t. l'uomo che incarna i valori del club. Sono arrivato a dicembre e ho sfruttato tutto il tempo a disposizione per capire il calcio italiano e il club. E' stata una full immersion. Non ho parlato prima perchè era giusto studiare tutto. Ora è arrivato il momento di spiegare tutto. Elliott ha preso inaspettatamente il club in un paio di settimane per risolvere problemi enormi. Diciamolo: il Milan è stato salvato. . Sono stati versati 220 milioni. Altrimenti sarebbe stata bancarotta. Subito dopo abbiamo preso Leonardo, che ringrazio. Gli saremo sempre grati. La visione di Elliott è chiara: togliere dal Milan le zavorre finanziere e rimetterlo nella giusta direzione. Nel 2019 non abbiamo ancora una app. Dobbiamo modernizzare il club. Non si può continuare a guardare indietro. Tre punti fondamentali: 1) Riorganizazzione economica con la capacità di generare profitti e reinvestirli. 2) Aumentare la qualità della squadra riportandola al top 3)Giuste soluzioni per lo stadio, che sia San Siro o un nuovo impianto. Dovrà essere invidiato dal mondo. Elliott non ha una dead line e non facciamo promesse di accorciare i tempi. Il Milan deve essere orgoglioso della sua storia ma la soluzione ai problemi non la troveremo nel passato. Il Milan deve credere nel cambiamento. Non ci sarà nessun demiurgo che schiocca le dita e apra i rubinetti economici per risolvere i problemi. Di illusioni e bugie ce ne sono state abbastanza. Siamo qui per assicurare al Milan un futuro nei vertici mondiali con un percorso realistico. Abbiamo grandi sfide davanti e la volontà di essere stabilmente in Europa ma nel rispetto del FPF. Saltare le regole che se fossimo in un tavolo di poker è rischioso e sbagliato. L'obiettivo sarà crescere nel rispetto del FPF e portare al Milan giocatori di qualità che crescano col club. Ai tifosi faccio un discorso di onestà. Il periodo delle belle promesse non mantenute è finito. Ma sono ottimista,, si può fare. Possiamo riportare il Milan ai vertici. Troveremo la strada giusta. Il calcio senza passione non è nulla ma deve convogliare su basi solide. Vogliamo una società aperta contraria a ogni forma di discriminazione e razzismo. Vogliamo abbracciare il futuro in camp e fuori. Ci sarà bilanciamento tra giovani di qualità e giocatori con leadership ed esperienza. Non investiremo in chi top lo è già stato ma in chi lo può diventare. Vogliamo contruirci il futuro. Non acquisteremo giovani per poi rivenderli. Vogliamo che facciano la storia del Milan. Leo ha deciso di lasciare per vivere nuove sfide. Nessun conflitto. Gattuso è un uomo straordinario. Forse è assunta anche troppa responsabilità. Non ce la faceva a portare ancora questo peso. Resterà un amico del club. Campos? No resterà al Milan. Quello che la stava voleva far far a caso, io vorrei farlo fare a Maldini. Vorrei che restasse ad aiutarmi in questa sfida. Non gli chiedo di fare tutto da solo ma di lavorare in gruppo. Lui ha chiesto tempo per riflettere e capire se ha l'energia giusta per ripartire con questo progetto impegnativo. Deve essere al 100% condizione che vale per tutti. Prima aspetto la decisione di Paolo poi prenderemo tecnici e giocatori. Il nuovo allenatore sarà scelto con cura, indipendentemente da età e nazionalità. Deve essere adatto a ciò che vogliamo costruire. Io non mi sono mai vantato di giudicare tecnicamente un giocatore ma so studiare i profili di chi è interessato a ricoprire un ruolo in una struttira. La scelta del tecnico verrà fatta con calma studiando storia, personalità, statistiche, profilo e risultati. Non vogliamo sbagliare nulla. Abbiamo una partita stimolante da giocare sono sicuro che la vinceremo ".
    Era ora, finalmente ha parlato. Da quest'intervista emergono dei punti molto interessanti:

    1)Ha parlato solo ora spiegando il perché ha fatto questo ritardo. Tradotto, ci sono, c'ero, ci sarò, mi stavo solo ambientando.

    2)No conflitti con Leo, ma è andato via lui (altrove ho letto che va verso nuove sfide). Poi può essere anche che Leo non sposi più la politica perché vuole tutto e subito ed è incompatibile con il percorso di Elliot, ma resta il fatto che vengono smentiti così i conflitti interni.

    3)Vengono sbugiardati Ordine e tutti i giornalai riguardo alle plusvalenze, stando a Gazidis NON avevano ragione. Speriamo.

    Al momento è stato chiaro e per me ha preso un po' di punti, perché basandomi sul suo precedente silenzio e sulle parole dei giornalisti, stavo arrivando a detestarlo. In quest'intervista è stato onesto. Ora vedremo se le sue parole saranno vere. A questo punto spero solo in una cosa: Paolo, resta per favore!!!!

  3. #113
    Junior Member L'avatar di AllanX
    Data Registrazione
    Feb 2017
    Messaggi
    727
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    Elliott ha preso inaspettatamente il club in un paio di settimane per risolvere problemi enormi. Diciamolo: il Milan è stato salvato. . Sono stati versati 220 milioni. Altrimenti sarebbe stata bancarotta.
    da questo punto in poi ho cominciato a non credere più nemmeno ad una parola di tutto quello che ha detto. Dopo averci fatto aspettare quasi un anno se ne esce come niente fosse con un affermazione del genere... Qualcuno lo avvisi che lo strumento per cancellare la memoria di man in black non é ancora stato inventato. Riprovaci il prossimo anno Gaz
    "Volevo Angelino Alfano presidente del Milan, ora lo voglio presidente della Cina

  4. #114
    Senior Member L'avatar di Djici
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Liège
    Messaggi
    15,920
    Citazione Originariamente Scritto da LucACM9 Visualizza Messaggio
    il nostro centravanti quando non lo conoscevano neanche i genitori, è stato pagato la pochezza di 4 milioni, jovic è stato preso in prestito con diritto a 7 e ora ne vale 60. serve gente abile a cercare talenti ancora sconosciuti e non avremo problemi a pagarli poco
    Il punto è che se per esempio Leo avesse comprato anche Piatek a 4 mln dalla Polonia, Piatek non avrebbe avuto le opportunità di mettersi in mostra come al Genoa.
    Non sarebbe stato immaginabile che partisse come titolare. E avrebbe faticato giocando 10 o 15 minuti ogni 2 o 3 partite.
    Noi dobbiamo fare bene e subito.
    Anzi dovevamo.
    Ora forse qualsiasi giocatore potrà crescere con calma... E sarà festa in caso di preliminari di Europa League

  5. #115
    Moderatore
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    25,458
    Citazione Originariamente Scritto da LucACM9 Visualizza Messaggio
    il nostro centravanti quando non lo conoscevano neanche i genitori, è stato pagato la pochezza di 4 milioni, jovic è stato preso in prestito con diritto a 7 e ora ne vale 60. serve gente abile a cercare talenti ancora sconosciuti e non avremo problemi a pagarli poco
    Quelle squadre che dici te sono anni, ripeto ANNI che sono abituati a lavorare in quel modo. Una struttura come quella non si costruisce in uno o due anni ma di più. Quelle squadre vivono per quella politica è il loro pane

    Il Milan non ha un sistema del genere, non è culturalmente abiutata. Ed anche se si vuole implementare ci si mette anni non uno o due anni ma molti di più.

    Aggiungo un'altra cosa. Se il Milan domani si presenta in Polonia per prendere Piatek, il club tizio di dice "eh ma tu sei il Milan fatturi un mucchio bene 15 mln.. anzi no 20 mln di euro"
    Se il Genoa domani si presenta in Polonia per prendere Piatek, il club tizio dice "ah ma se il Genoa ok 4 mln di euro ti do il giocatore".

    Anche se il Milan è un club che non vince da secoli e fa schifo a livello sportivo e societario, rimane pur sempre agli occhi degli altri club una società importante che ha un fatturato importante.

  6. #116
    Junior Member L'avatar di ibracadabra9
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Messaggi
    625
    Dichiarazioni ineccepibili.

  7. #117
    Bannato
    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    631
    Citazione Originariamente Scritto da Super_Lollo Visualizza Messaggio
    Niente di nuovo nuovo, ha però messo in chiaro le cose.
    Crescita coerente, niente soldi buttati e soprattutto “ prenderemo giovani forti, non li rivenderemo e li faremo diventare fortissimi da noi” . Praticamente ha sbugiardato mesi di notizie dei media.

    Ha spiegato tutto in modo chiaro e limpido senza fare voli pindarici.
    Per me non ha detto ne più ne meno le cose che ci vengono ripetute fin dai tempi di Galliani, salvo poi sperperare denaro in operazioni cervellotiche.

    Non seguirei le boutade giornalistiche, (anche se ultimamente purtroppo ci azzeccano nelle cose negative), tipo saremo la prossima Udinese, è ovvio che non puoi prendere una società come il Milan e pensare di guadagnarci mantenendo un livello da comprimaria, del resto nessun tifoso milanista ha mai chiesto di vincere la Champions in un anno o di comprare top player da 100 M, ma obiettivamente i profili di giocatori giovani che indica Gazidis hanno un costo simile a quelli presi da Leonardo, anche perchè per il momento la primavera non sfornerà altri emergenti come è accaduto negli ultimi anni.

    Gazidis ha ribadito i programmi già ufficializzati all'arrivo di Leo, ora cambiano tutto il direttivo tecnico senza apparente spiegazione,
    non comprendo di cosa dovremmo essere tranquillizzati.

    Insomma per capirci meglio, io credo anche alle parole di Gazidis, ma non spiegano la cacciata di Leo, che stava seguendo questa strada, a mio parere con acquisti incoraggianti.

  8. #118
    Moderatore
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    25,458
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    Intervista esclusiva della GDS a Gazdis, AD del Milan. Ecco le dichiarazioni:"Il Milan del futuro? Idee, talenti e basi solide. Vorrei Maldini d.t. l'uomo che incarna i valori del club. Sono arrivato a dicembre e ho sfruttato tutto il tempo a disposizione per capire il calcio italiano e il club. E' stata una full immersion. Non ho parlato prima perchè era giusto studiare tutto. Ora è arrivato il momento di spiegare tutto. Elliott ha preso inaspettatamente il club in un paio di settimane per risolvere problemi enormi. Diciamolo: il Milan è stato salvato. . Sono stati versati 220 milioni. Altrimenti sarebbe stata bancarotta. Subito dopo abbiamo preso Leonardo, che ringrazio. Gli saremo sempre grati. La visione di Elliott è chiara: togliere dal Milan le zavorre finanziere e rimetterlo nella giusta direzione. Nel 2019 non abbiamo ancora una app. Dobbiamo modernizzare il club. Non si può continuare a guardare indietro. Tre punti fondamentali: 1) Riorganizazzione economica con la capacità di generare profitti e reinvestirli. 2) Aumentare la qualità della squadra riportandola al top 3)Giuste soluzioni per lo stadio, che sia San Siro o un nuovo impianto. Dovrà essere invidiato dal mondo. Elliott non ha una dead line e non facciamo promesse di accorciare i tempi. Il Milan deve essere orgoglioso della sua storia ma la soluzione ai problemi non la troveremo nel passato. Il Milan deve credere nel cambiamento. Non ci sarà nessun demiurgo che schiocca le dita e apra i rubinetti economici per risolvere i problemi. Di illusioni e bugie ce ne sono state abbastanza. Siamo qui per assicurare al Milan un futuro nei vertici mondiali con un percorso realistico. Abbiamo grandi sfide davanti e la volontà di essere stabilmente in Europa ma nel rispetto del FPF. Saltare le regole che se fossimo in un tavolo di poker è rischioso e sbagliato. L'obiettivo sarà crescere nel rispetto del FPF e portare al Milan giocatori di qualità che crescano col club. Ai tifosi faccio un discorso di onestà. Il periodo delle belle promesse non mantenute è finito. Ma sono ottimista,, si può fare. Possiamo riportare il Milan ai vertici. Troveremo la strada giusta. Il calcio senza passione non è nulla ma deve convogliare su basi solide. Vogliamo una società aperta contraria a ogni forma di discriminazione e razzismo. Vogliamo abbracciare il futuro in camp e fuori. Ci sarà bilanciamento tra giovani di qualità e giocatori con leadership ed esperienza. Non investiremo in chi top lo è già stato ma in chi lo può diventare. Vogliamo contruirci il futuro. Non acquisteremo giovani per poi rivenderli. Vogliamo che facciano la storia del Milan. Leo ha deciso di lasciare per vivere nuove sfide. Nessun conflitto. Gattuso è un uomo straordinario. Forse è assunta anche troppa responsabilità. Non ce la faceva a portare ancora questo peso. Resterà un amico del club. Campos? No resterà al Milan. Quello che la stava voleva far far a caso, io vorrei farlo fare a Maldini. Vorrei che restasse ad aiutarmi in questa sfida. Non gli chiedo di fare tutto da solo ma di lavorare in gruppo. Lui ha chiesto tempo per riflettere e capire se ha l'energia giusta per ripartire con questo progetto impegnativo. Deve essere al 100% condizione che vale per tutti. Prima aspetto la decisione di Paolo poi prenderemo tecnici e giocatori. Il nuovo allenatore sarà scelto con cura, indipendentemente da età e nazionalità. Deve essere adatto a ciò che vogliamo costruire. Io non mi sono mai vantato di giudicare tecnicamente un giocatore ma so studiare i profili di chi è interessato a ricoprire un ruolo in una struttira. La scelta del tecnico verrà fatta con calma studiando storia, personalità, statistiche, profilo e risultati. Non vogliamo sbagliare nulla. Abbiamo una partita stimolante da giocare sono sicuro che la vinceremo ".
    Questo è un altro troll.. ormai io non mi fido più di nessuno dopo l'esperienza di Galliani e Fessone

  9. #119
    Junior Member L'avatar di LucACM9
    Data Registrazione
    Mar 2019
    Messaggi
    22
    Citazione Originariamente Scritto da Tifo'o Visualizza Messaggio
    Quelle squadre che dici te sono anni, ripeto ANNI che sono abituati a lavorare in quel modo. Una struttura come quella non si costruisce in uno o due anni ma di più. Quelle squadre vivono per quella politica è il loro pane

    Il Milan non ha un sistema del genere, non è culturalmente abiutata. Ed anche se si vuole implementare ci si mette anni non uno o due anni ma molti di più.

    Aggiungo un'altra cosa. Se il Milan domani si presenta in Polonia per prendere Piatek, il club tizio di dice "eh ma tu sei il Milan fatturi un mucchio bene 15 mln.. anzi no 20 mln di euro"
    Se il Genoa domani si presenta in Polonia per prendere Piatek, il club tizio dice "ah ma se il Genoa ok 4 mln di euro ti do il giocatore".

    Anche se il Milan è un club che non vince da secoli e fa schifo a livello sportivo e societario, rimane pur sempre agli occhi degli altri club una società importante che ha un fatturato importante.
    si son d’accordo sulla prima parte, adesso bisognerà capire che la linea sarà quella che piaccia o no. il discorso che ci farebbero pagare un giocatore molto di più di quel che vale non mi convince, allora kakà ai tempi ce lo avrebbero dovuto vendere per 35 milioni, visto che eravamo la squadra più forte del mondo.
    Perché il Milan è nato prima dell’Inter ed è sempre un orgoglio poter dire: “Milano siamo noi”.

  10. #120
    Citazione Originariamente Scritto da Ema2000 Visualizza Messaggio

    Insomma per capirci meglio, io credo anche alle parole di Gazidis, ma non spiegano la cacciata di Leo, che stava seguendo questa strada, a mio parere con acquisti incoraggianti.
    Nella lunga intervista rilasciata alla Gazzetta lui ha detto espressamente "cerca nuove sfide".
    Forse arrivando prima di Gazidis, si è reso conto solo dopo del reale progetto e sapendo che ci vuole pazienza e che magari lui non è in grado o non vuole più supportare il progetto Elliot, ha deciso di lasciare per provare a fare il ds in club con progetti differenti.

    Forse per lo stesso motivo Maldini sta prendendo tempo per decidere.

Pagina 12 di 17 PrimaPrima ... 21011121314 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.



P. Iva 03003620600